Che cos’è l’analisi fondamentale?

In questo post scoprirete cos'è l'analisi fondamentale attraverso la stima del fair value delle azioni. Vedremo anche delle strategie ad essa associate.

analisi fondamentale

Che cos'è l'analisi fondamentale delle azioni?

L'analisi fondamentale è un tipo di analisi finanziaria che permette di calcolare il valore reale delle azioni di una società (e di altri strumenti) e di stabilire previsioni sulla loro evoluzione futura. È stata introdotta da Benjamin Graham (noto come il decano di Wall Street) e David Dood nel 1934.

In breve, l'analisi fondamentale cerca di stabilire il valore teorico dell'azione (prezzo obiettivo) di una società e quindi di anticipare il comportamento futuro del mercato azionario. Si basa su uno studio dettagliato di tutte le informazioni economico-finanziarie disponibili sull'azienda (bilancio, conto economico, indici finanziari, ecc.), nonché su informazioni relative al settore e alla situazione economica. In altre parole:

  • Se il valore teorico dell'azione della società è superiore al suo prezzo di mercato (prezzo dell'azione), la società è considerata sottovalutata e se ne consiglia l'acquisto, dato che i due valori dovrebbero essere vicini. 
  • Al contrario, se la società si trova al di sotto del valore di mercato, è considerata sopravvalutata e si consiglia di venderla.

Esempio di analisi fondamentale

L'analisi fondamentale può essere utilizzata per valutare una serie di strumenti come azioni, indici, valute e materie prime. Nelmercato azionario, l'analisi fondamentale viene effettuata per valutare fattori quali la performance della società, le notizie, le condizioni del settore e altro ancora. 

Facciamo l'esempio di un investitore che utilizza l'analisi fondamentale come parte della sua strategia e che cerca di determinare la direzione che prenderanno le azioni di una compagnia aerea nei prossimi giorni, settimane o mesi. Per farlo, deve considerare fattori come il costo del petrolio, le cifre del turismo e persino le turbolenze politiche che potrebbero influenzare i viaggi nei settori in cui opera la compagnia aerea. 

Quali dati vengono utilizzati per l'analisi fondamentale delle azioni?

La più popolare di queste analisi è l'analisi fondamentale dei titoli. A tal fine, è necessario considerare due tipi di dati: 

  1. Dati microeconomici: sono i dati che si riferiscono all'azienda stessa, come il PER, il CashFlow, l'EBITDA, i dividendi, il valore contabile o dati che riguardano direttamente e singolarmente l'azienda oggetto di studio.
  2. Dati macroeconomici: dati relativi alla situazione economica globale, ad esempio il tasso di disoccupazione, i permessi di costruzione, il PIL, le vendite al dettaglio.

Per quanto riguarda i migliori dati microeconomici, troverete i seguenti indicatori di analisi fondamentale:

  • Il PER (Price-to-Earnings Ratio) indica quante volte il prezzo di un'azione contiene l'utile annuale (o il flusso di cassa) corrispondente a quella stessa azione. Permette di verificare se il prezzo di un'azione è superiore o inferiore al suo valore intrinseco.

PER= P/EPS

  • L'utile per azione (EPS) indica il profitto in euro che ogni azione ha dato in quell'anno; si calcola dividendo l'utile netto della società per il numero di azioni. Pertanto, più alto è l'utile per azione, più basso è il PER, il che significa che sarà molto più interessante investire. Un PER di 4 indica che l'investimento sarà recuperato in 4 anni, quindi più basso è, meglio è.

Il rapporto Price to Book Value (PVC) o “prezzo al valore contabile” misura il rapporto tra il prezzo dell'azione e il valore del patrimonio netto (non tiene conto del concetto di redditività).

PVC= Prezzo per azione / Patrimonio netto per azione

PVC= Capitalizzazione di mercato / Patrimonio netto

  • In altre parole, se questo rapporto è inferiore all'unità, il prezzo delle azioni di una società è inferiore al suo valore intrinseco, quindi sarebbe consigliabile acquistare. Pertanto, a differenza del PER, più basso è il rapporto, meglio è per l'investitore.

Conto economico

Il conto economico o conto economico di un'azienda è il documento che riporta la situazione finanziaria dell'azienda (se è in utile o in perdita e le cause del risultato). Per il suo calcolo, le diverse entrate e uscite vengono separate e si distinguono due parti:

  • Utile operativo: è calcolato come differenza tra i ricavi delle vendite (al netto di resi e sconti) e le spese operative.
  • Risultato finanziario: si ottiene calcolando la differenza tra entrate e uscite finanziarie.

I dati più importanti del conto economico sono i seguenti:

  1. Utile operativo (EBIT);
  2. Margine operativo lordo (EBITDA, misura la capacità di ottenere entrate da reinvestire nell'attività stessa);
  3. Ricavi (vendite di beni e servizi);
  4. Utile lordo (utile operativo più altri proventi finanziari e straordinari);
  5. Utile netto (utile lordo al netto delle imposte).

Il moltiplicatore dei flussi di cassa misura le risorse generate da un'azienda; non include gli ammortamenti e gli accantonamenti perché, pur essendo perdite, non generano flussi di cassa in uscita. È simile al PER, poiché più è basso, più l'azione sarà conveniente.

Prezzo dell'azione / Flusso di cassa per azione

Leggi anche: Il metodo dei multipli di mercato.

Libri di analisi fondamentale

Per imparare a fare l'analisi fondamentale, si possono trovare diversi libri sul mercato. Alcuni dei migliori libri sull'analisi fondamentale sono consigliati:

  • Di Mascio, Antonello: Investire con l'analisi fondamentale. Dall'asset allocation allo stock picking.
  • Buffett, Mary: Warren Buffett e l'interpretazione dei bilanci. Identificare le aziende con un solido vantaggio competitivo.
  • Cooper, Phillips J.: Analisi fondamentale: la guida completa all'interpretazione dei bilanci. Scopri tutti i segreti per investire sui mercati finanziari utilizzando tecniche di trading per borsa e forex.
  • Randolph, Leogin: Come analizzare un'azienda con l'analisi fondamentale e l'analisi di bilancio: anticipa le crisi o i successi e migliora le scelte di investimento.
  • Di Muro, Alberto: Macrofinanza. Investire sui mercati finanziari utilizzando i fondamentali macroeconomici.

Analisi fondamentale per l'investimento

È possibile investire con l'analisi fondamentale nei seguenti modi:

  • Esaminare e confrontare i bilanci di vari periodi, il mercato degli asset e lo stato generale dell'azienda, monitorando le informazioni e le notizie che la riguardano, al fine di ottenere una stima della redditività futura.
  • Consensus-based (insieme di opinioni sulla società emesse da analisti professionisti, solitamente raccolte e diffuse da società specializzate in informazioni finanziarie come Reuters).
  • Utilizzare il consenso come punto di partenza per verifiche ed elaborazioni proprie.

L'analisi fondamentale è molto utile per gli investimenti a medio e lungo termine. Nel caso in cui l'investitore preferisca investimenti a breve/brevissimo termine, deve essere consapevole che questo metodo è meno affidabile. Inoltre, alcuni broker online offrono servizi di analisi fondamentale integrati nelle rispettive piattaforme.

Scopri come fare l'analisi fondamentale delle aziende.

Analisi tecnica e analisi fondamentale

È fondamentale distinguere tra analisi tecnica e analisi fondamentale, non senza dire che queste analisi sono complementari, poiché l'analisi fondamentale indica come posizionarsi in un titolo, mentre l'analisi tecnica indica il momento (se si utilizzano entrambe, le strategie sono più complete ed efficaci).

Ora, alcune delle differenze che si possono riscontrare tra queste analisi sono.

Analisi fondamentale

  • Fornisce una visione globale.
  • Analizza tutti i tipi di informazioni.
  • È un filtro per determinare i settori e i mercati in cui investire.
  • In quale azienda investire.
  • A medio-lungo termine.
  • Permette di determinare la reazione del mercato in base ai dati analizzati.

Analisi tecnica e/o chartistica

  • Identificare le tendenze e operare in base ad esse.
  • Si concentra sull'azione dei prezzi.
  • Determina i tempi di investimento.
  • Quando investire.
  • A breve termine.
  • Stabilisce segnali di entrata/uscita, punti di protezione (Stop-Loss) e punti di presa di profitto.

In altre parole, l'analisi tecnica è più complicata dell'analisi fondamentale perché è necessario studiare come leggere i grafici. A differenza dell'analisi fondamentale, in cui il prezzo di mercato di un'attività non è mai accettato come corretto e viene quindi costantemente adeguato, qui l'idea è che sia sempre corretto. Pertanto, i movimenti dei prezzi saranno un chiaro riflesso degli eventi che si verificano.

Analisi fondamentale del mercato azionario

Come accennato, l'analisi fondamentale presta grande attenzione allo stato generale dell'economia e studia diversi fattori macroeconomici come i tassi di interesse, i dati sull'occupazione, il PIL o le relazioni geopolitiche. Ad esempio, l'analisi fondamentale nel Forex studia quali eventi possono innescare i movimenti di prezzo delle valute, in modo da essere preparati e sfruttare le opportunità di trading.

In altre parole, la premessa principale dell'analisi fondamentale, sia nel Forex che in altri mercati finanziari, è che il prezzo di un'attività può differire dal suo valore reale e tenderà ad avvicinarsi a quest'ultimo.

Indicatori di analisi fondamentale del mercato Forex

Gli indicatori più comuni che influenzano il Forex sono:

  • Tassi d'interesse: per un trader Forex, i tassi d'interesse sono il miglior indicatore fondamentale, in quanto un aumento dei tassi d'interesse provoca solitamente un apprezzamento della valuta a causa della mancanza di denaro in circolazione.
  • Inflazione: è l'aumento sostenuto della quantità di moneta in circolazione, che a sua volta fa aumentare il prezzo di beni e servizi. Dimostra la salute di una determinata economia.
  • L'indice dei prezzi al consumo misura il prezzo medio ponderato di un paniere familiare di beni e servizi (trasporti, cibo, cure mediche, ecc.) con 100 come valore di base.  Molto utile nel Forex per misurare le variazioni del potere d'acquisto dei consumatori dovute all'inflazione. 
  • Il Prodotto Interno Lordo (PIL) è un indicatore che misura la produzione di ricchezza di un Paese nel corso di un anno. 

Scopri come fare l'analisi fondamentale nel Forex.

Suggerimento di investimento

Per effettuare un investimento con l'analisi fondamentale, il consiglio più comune è quello di studiare attentamente i grafici dei prezzi per qualsiasi investimento da effettuare. Pertanto, l'orizzonte temporale di questi grafici deve essere coerente con l'orizzonte temporale dell'investimento, sia esso a breve o a lungo termine. 

Ad esempio, se intendete acquistare un'opzione che scadrà tra un'ora, non dovreste ricercare i grafici che mostrano il movimento su un periodo di una settimana.

corso come investire in borsa da zero
Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Consent(Obbligatorio)


Articoli correlati

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy