Cos'è la compra vendita di volatilità? | Rankia: Comunità finanziaria

Cos’è la compra vendita di volatilità?

Comprendiamo la volatilità come variabilità del prezzo di uno strumento finanziario, ma poiché possiamo negoziare con la volatilità, nel tour di questo post spiegheremo: “Cos´é la compra vendita di volatilitá?

Prima di entrare in materia, diamo una passeggiata concettuale e ricordiamo che è la volatilità e i tipi di volatilità e opzioni finanziarie.

Cos'è la compra vendita di volatilità?

Cos'è la volatilità?

La volatilità del mercato finanziario è definita come il tasso con cui il prezzo di un'attività può salire o verso il basso, tenendo conto di una particolare serie di rendimenti. Essere il metodo più comune per osservare la deviazione standard dei rendimenti annuali per un determinato periodo.

La volatilità serve come misura per valutare il rischio di un particolare investimento, in tempo utile nell'impostazione dei prezzi delle attività per misurare le fluttuazioni dei rendimenti. Cioè: quando la volatilità è alta, i rischi sono più alti e viceversa. Allo stesso tempo, quando la volatilità nel fissare i prezzi delle attività finanziarie, può aiutare a stimare le fluttuazioni che probabilmente si verificano nel breve.

Per quanto riguarda il prezzo di un bene, se fluttua rapidamente in un breve periodo di tempo è dedotto che è altamente volatile. Se, al contrario, una risorsa il cui prezzo si muove più lentamente per un periodo di tempo più lungo è considerato a bassa volatilità.

Volatilità

La volatilità è uno dei fattori che gli investitori devono analizzare nei mercati finanziari quando si effettuano decisioni commerciali. Ci sono due tipi di volatilità, che sono; Volatilità implicita e volatilità storica.

Volatilità implicita: è la futura volatilità che il mercato scontato, possiamo dire che è una volatilità “negoziata o negoziata”, questa viene rimossa dalla formula di valutazione delle opzioni Black Scholes.

Volatilità storica: è la tipica deviazione dei rendimenti logaritmici di una risorsa “n” sessioni, cioè, si basa sui ritorni passati ed è calcolata in media (divisa tra “n”).

Quali sono le opzioni e qual è il tuo obiettivo?

Essendo le opzioni finanziarie un derivato come completo e complesso, di solito dimentichiamo ciò che le opzioni sono veramente e qual è il suo obiettivo principale. Bene, lo scopo originale delle opzioni è garantire un prezzo di acquisto o un prezzo di vendita del sottostante (sia azioni, valute o barili di petrolio). In altre parole, ci copriamo dal rischio della variabilità del prezzo sottostante e quindi abbiamo pagato un prezzo, il premio.

Questo concetto può salvare la somiglianza con la copertura, ed è che è molto simile all'assicurazione, abbiamo pagato un premio per aver assicurato il valore di un bene e per coprire noi stessi dell'incertezza di ciò che può accadere).

A questo punto il rischio inserisce l'operazione, e tale rischio viene tradotto nella variabilità del prezzo o della volatilità, cioè che se un mercato più volatile è previsto in futuro, chi vende questa assicurazione (l'opzione), ci chiederà Più per averlo comprato. È logico, l'acquirente di un'opzione paga per essere coperto da un rischio, se questo rischio aumenta anche il prezzo per la copertura.

Che cos'è l'acquisto e la vendita di volatilità?

Come fare trading con la volatilità? Ebbene, oltre ad acquistare azioni, coppie di valute o materie prime, alcuni investitori scelgono di investire nel concetto stesso di volatilità attraverso una serie di investimenti in derivati. Questi derivati ​​includono Exchange Trading Notes (ETN), che sono simili agli ETF (Exchange Traded Fund) ma in realtà sono “Note di debito non garantite”.

Uno di questi derivati ​​è il VIX, il simbolo del ticker per il “Chicago Board Options Exchange Market Volatility Index”. Questo indice serve come misura di quanto i trader sono disposti a investire nell'acquisto o nella vendita delle opzioni sull'indice Sp500. L'indice VIX è noto come “indice di paura” o “indicatore di paura“. Gli investimenti più grandi e popolari relativi a VIX sono iPath Sp & 500 VIX a breve termine ETN (VXX), che ha posizioni lunghe in contratti futures.

Per concludere, possiamo dire che quando si vuole scambiare la volatilità del mercato finanziario o usarla come copertura, gli ETN relativi al VIX sono strumenti accettabili. Sebbene alcuni trader abbiano una visione negativa della volatilità all'interno dei mercati finanziari, può effettivamente servire ad aumentare il potenziale di profitto se gli scambi brevi sono previsti correttamente. Se vuoi saperne di più su argomenti correlati visita Rankia Italia e lascia un commento.


Guida Analisa tecnica
Guida raccomandata

Guida all´a analisi tecnica

Impara tutto sull'analisi tecnica e porta il tuo trading al livello successivo.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy