Differenza tra il valore e il prezzo di un’azione in borsa

Quanto vale un'azione? È facile che la prima risposta che ti venga in mente sia il prezzo che hai appena pagato. Ma non è così. Una delle prime cose che dovresti imparare se non vuoi fare un errore quando investi nel mercato azionario è sapere come differenziare tra il valore e il prezzo di un'azione.

prezzo valore azioni

Differenza tra il valore e il prezzo di un'azione in Borsa

Il prezzo di un'azione è l'importo in euro, dollari o qualsiasi altra valuta che deve essere pagato per acquistare un'azione. Il valore di un'azione, invece, non è così facile da conoscere. In realtà, non esiste un unico modo per calcolare il valore di un'azione e vengono utilizzati diversi strumenti per approssimarlo. Si tratta di ratios o rapporti che esaminano il bilancio dell'azienda, la sua attività, analizzano la sua capacità di generare profitti e confrontano le sue attività e passività. Ma vediamo questa differenza più nel dettaglio.

Leggi anche: cosa sono le azioni in economia.

Come si determina il prezzo delle azioni

Il prezzo è il denaro da pagare per acquistare un certo prodotto, nel caso del mercato azionario, un'azione o un altro prodotto finanziario. Ecco le sue caratteristiche principali:

  • Il prezzo dipende dalla domanda e dall'offerta. Le variazioni della domanda e dell'offerta possono cambiare il prezzo di un'azione senza cambiare il suo valore.
  • Il prezzo è oggettivamente quantificabile. Nel mercato azionario, il prezzo è un dato pubblico, quindi possiamo conoscere il prezzo esatto di un'azione semplicemente guardando il suo prezzo.
  • Il prezzo tende ad essere molto volatile, poiché può variare bruscamente in base ai cambiamenti di opinione del mercato.

Inizialmente, i prezzi delle azioni sono determinati dall'offerta pubblica iniziale (IPO) di una società, durante la quale il prezzo delle azioni viene fissato in base alla domanda e all'offerta di azioni della società. I prezzi sono solitamente fissati da un broker o da una banca capofila designata. 

Dopo l'IPO, il prezzo delle azioni di una società dipende da una serie di fattori. Ad esempio, le notizie di settore attese o inattese, i comunicati di dati macroeconomici e gli annunci politici.

In altre parole, il prezzo delle azioni indica quanto potrebbe costare acquistare un'azione di una società. Non è un prezzo fisso, ma fluttua in base alle condizioni di mercato: è probabile che aumenti se l'azienda è considerata affidabile o che diminuisca se non soddisfa le aspettative.

Potrebbe interessarti: Come si calcola il prezzo medio e il rendimento delle azioni.

Come si determina il valore delle azioni

In finanza, il valore di un bene è definito come i flussi di cassa futuri scontati che il bene porterà al suo proprietario. In altre parole, il denaro che guadagneremo in futuro scontato in base al suo rischio e all'orizzonte temporale. Per capire meglio questo concetto vi consiglio il mio articolo sui flussi di cassa scontati. Ecco le sue caratteristiche principali:

  • Il valore non dipende dalla domanda e dall'offerta, ma da due fattori, che sono le prospettive dell'investitore per i flussi di cassa futuri e il rischio del bene.
  • Il valore, come il prezzo, è anche quantificabile, ma in modo soggettivo. Ogni persona può dare un valore diverso alla stessa azione a seconda delle sue prospettive di reddito futuro e del rischio del bene.
  • A differenza del prezzo, il valore tende ad essere meno volatile, poiché si basa solitamente su valori più solidi.

Come sapere se un'azione è cara o economica?

Ora che conosciamo la differenza tra prezzo e valore, rimane un'ultima domanda: come si calcola il valore intrinseco per sapere se un'azione è cara o economica? Dipende dal metodo di valutazione scelto e dai parametri che scegliamo all'interno di ciascun metodo. Esistono molti metodi di valutazione, alcuni dei quali sono:

  • Valutazione per multipli: multipli comparabili con altre società o in relazione ai multipli storici della stessa società. I multipli più comuni sono PER, RPD, EV/EBITDA, Price to Book, ecc.
  • Valutazione dei flussi di cassa scontati: aggiorna i flussi di cassa futuri, per i quali dovremo prevedere la loro crescita e il tasso di sconto con cui vengono aggiornati.
  • Numero di Graham: calcola il valore utilizzando una formula matematica con EPS, ACV, PER e Price to Book.
  • Modello di Gordon: modello che attualizza i dividendi futuri a un tasso di sconto prescelto.

Sembra che il calcolo del valore Intrinseco non sia affatto semplice e che sia praticamente impossibile affinare il VI di una società fino ai decimali. È meglio avere un'idea approssimativa di quale possa essere il valore intrinseco e cercare di investire quando i prezzi sono significativamente più bassi, in modo che i prezzi a cui acquistiamo abbiano un buon margine di sicurezza. È qui che l'analisi tecnica può essere utile nel lungo periodo: per dirci a quali prezzi inferiori a VI una società può operare.

Leggi anche:

Valore vs prezzo

Valore intrinseco e prezzo coincidono? La risposta è che di solito non lo fanno. Raramente si verifica una situazione in cui prezzo e valore coincidono e il motivo è che i prezzi delle azioni oscillano più bruscamente della VI. A titolo di esempio:

  • Quando i prezzi sono inferiori al valore intrinseco, si dice che l'attività è a buon mercato.
  • Quando il prezzo è superiore al valore intrinseco, l'attività è costosa.

Va inoltre notato che quando un'attività viene scambiata a buon mercato, non significa che non possa essere ancora più conveniente. Allo stesso modo, quando un'attività di trading è costosa, potrebbe essere ancora più costosa. Queste divergenze tra prezzi e valori sono dovute all'irrazionalità del mercato, al panico e all'euforia. Vale la pena ricordare che le aziende non sono peggiori o migliori perché il loro prezzo delle azioni aumenta o diminuisce.

Il valore intrinseco dipende da aspetti quali le vendite, gli utili, l'indebitamento, gli investimenti, ecc. di un'azienda, le sue aspettative per il futuro, i paesi in cui offre i suoi servizi e vende i suoi prodotti, ecc. I prezzi delle azioni di solito ne tengono conto ma, inoltre, agiscono in modo eccessivo nei momenti di panico e di euforia. Possiamo quindi vedere come i prezzi delle azioni possano essere inferiori e superiori al valore intrinseco per un lungo periodo di tempo.

Relazione tra prezzo e valore

Quando analizziamo la relazione tra prezzo e valore possiamo osservare che nel lungo termine il prezzo degli attivi tende ad oscillare intorno a quella che può essere una stima abbastanza ragionevole del valore.

Se un'azienda mostra un'evoluzione favorevole nelle sue metriche di valore come le vendite e gli utili, è probabile che anche il prezzo di mercato si evolva favorevolmente. Nello stesso senso, un'azienda con vendite e guadagni in calo avrà probabilmente anche un prezzo di mercato che si evolve negativamente.

D'altra parte la relazione tra prezzo e valore può essere abbastanza instabile nel tempo: i prezzi tendono a muoversi molto più bruscamente del valore, poiché i movimenti dei prezzi spesso reagiscono in modo eccessivo sia verso l'alto che verso il basso.

Differenza tra prezzo e valore di un'azione: esempio

Per riassumere, infine, la differenza tra il prezzo di un'azione e il valore di un'azione, facciamo un esempio.

Il prezzo è il risultato di una transazione specifica su un bene o un diritto, in circostanze specifiche, che influisce sulla sua impostazione su alcuni fattori esogeni e circostanze relative sia all'acquirente che al venditore. E il valore di un'azienda è fondamentalmente definito dall'applicazione all'attività di determinate ipotesi, che non sono necessariamente quelle che concorrono alla determinazione del prezzo effettivamente pagato.

Quando un acquirente ha un forte interesse strategico, può essere disposto ad aumentare significativamente il prezzo da pagare per un'azienda. Ciò non significa che il valore di mercato dell'azienda non possa essere molto più basso perché il mercato nel suo complesso non ha il suddetto interesse speciale.

Esempio: le azioni di una società sono quotate sul mercato a un prezzo unitario di 10 euro per azione. Un investitore può essere disposto a offrire un prezzo più alto, ad esempio 12 euro per azione, per assumere il controllo della società a causa della sua natura strategica. Il prezzo che è disposto a pagare è superiore al valore di mercato.

Prezzo e valore di un'azione: conclusioni

Come si può vedere, il prezzo e il valore sono due concetti ampi ma interconnessi. In conclusione, il prezzo potrebbe essere definito come la quantità di unità monetarie necessarie affinché uno scambio abbia luogo, mentre il valore è l'insieme di caratteristiche e circostanze associate a un oggetto e a un servizio che gli conferiscono un grado di utilità.

D'altra parte, il valore, essendo soggettivo, differisce dal prezzo in altri tre punti importanti:

  • Nella valutazione non è necessario che ci siano acquirenti o venditori, poiché un soggetto può stimare in coscienza e non pubblicarlo.
  • Continuando con quanto detto sopra, il valore non è necessario per informare correttamente, qualcosa che è intrinseco nel prezzo.
  • Il valore non deve essere indipendente, vale a dire che qualsiasi parte può avere gli stessi interessi anche se non sono propriamente legati.
Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Consent(Obbligatorio)

Guida Analisi Tecnica

Questo e-book ti aiuterà a scoprire ciò che devi sapere per iniziare a usare uno dei metodi più usati nei mercati finanziari:

  • Concetti di base
  • Tutto quello che devi sapere sull'analisi tecnica
  • Come iniziare ad usare l'analisi tecnica


Articoli correlati

Chi è Alexander Elder?
Alexander Elder, M.D., è un trader professionista e un insegnante di trading. I suoi libri, tra cui The New Trading for a Living, sono bestseller internazionali tra i trader privati e istituzionali, tradotti in 17 lingue. Il dottor Elder si è form...

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy