Prezzo teorico ex diritto (Terp) | Rankia: Comunità finanziaria

Prezzo teorico ex diritto (Terp)

Sapere quali ragioni spingono una determinata azienda ad aumentare il proprio capitale è fondamentale, così come sapere quali opzioni si hanno come investitore quando ciò accade. I motivi che un'azienda trova per aumentare il proprio capitale potrebbero essere tre: primo per ottenere capitali per concentrarsi su nuovi investimenti. Per migliorare la tua struttura finanziaria ripagando il debito o ristrutturandolo. O infine, per pagare dividendi tramite azioni. Uno dei punti importanti che preoccupa gli investitori è “il prezzo teorico ex-right (TERP)”, vediamo; Che cos'è? Come viene calcolato?

Cosa sono il prezzo teorico ex diritto (TERP)?

Il TERP o prezzo teorico ex diritti, è il prezzo di mercato che sarà per un'azione dopo una nuova emissione di diritti (in teoria). Le società possono utilizzare l'emissione di nuovi diritti per offrire agli azionisti nuove azioni, solitamente a un prezzo scontato. L'emissione di questi nuovi diritti incide sui corsi azionari aumentando il numero di azioni in circolazione.

Spiegazione del prezzo teorico dei ex diritti.

Il prezzo teorico dei primi diritti è il corrispettivo di un'azione emessa tramite offerta di diritti. Queste offerte adeguate sono generalmente disponibili solo per gli azionisti esistenti e per un tempo limitato (di solito circa 30 giorni). La corretta offerta offre agli azionisti la possibilità di acquistare un numero proporzionale di azioni a un prezzo scontato predefinito. L'azione consentita per l'acquisto di ciascun socio si basa sull'attuale quota di partecipazione dell'azionista nella società. L'obiettivo è raccogliere capitale aggiuntivo dando la priorità agli azionisti esistenti.

I trader e gli investitori possono avere offerte di diritti su azioni, in quanto possono creare potenziali opportunità di arbitraggio attraverso il periodo di offerta appropriato. In generale, il periodo di offerta per i diritti può rallentare l'effettiva negoziazione del mercato perché crea incertezza sul prezzo delle azioni.

Gli strumenti che i manager in genere utilizzano per raccogliere capitali sono spesso offerte di diritti azionari. La direzione può scegliere di utilizzare offerte di diritti su azioni per generare ulteriore interesse nelle azioni di una società. Poiché le offerte corrette sono comunemente offerte a un prezzo scontato, questi diritti su azioni hanno spesso un effetto diluitivo sul prezzo delle azioni. Pertanto, il TERP è solitamente inferiore al prezzo di mercato pre-offerta.

Calcolo del prezzo teorico ex diritto

Quando una società decide di effettuare un aumento di capitale, a ciascun socio è riconosciuto il diritto di acquistare le azioni di nuova emissione, per evitare che subisca una diluizione del proprio investimento azionario. Questa, come abbiamo detto, è un'opzione, non un obbligo. Tuttavia, questo diritto non può essere venduto a terzi. Al rilascio del diritto di opzione su ciascuna azione esistente entra in gioco il prezzo teorico ex diritto (TERP), il prezzo teorico di un'azione alla quale sono stati attribuiti diritti in sede di aumento di capitale. Che possiamo calcolare come segue:

Essere;

  • P uff: Il prezzo ufficiale con il giusto
  • P Sott: Il prezzo di sottoscrizione di una nuova azione
  • V: il numero di azioni possedute
  • N: il numero di azioni di nuova emissione.

Immaginiamo il seguente scenario: la società “X” esegue un aumento di capitale ed emette 100 nuove azioni a 20 euro ciascuna, questa società ha 100 azioni che scambiano a 30 euro ciascuna, il prezzo ex diritto dovrebbe essere pari alla media del vecchio valore e il valore delle nuove azioni, quindi, il prezzo ex diritto per questo esempio sarebbe di 25 euro.

Periodo de licitación.

Durante il periodo di offerta, gli investitori generalmente possono speculare sul numero di azioni che gli azionisti si aspettano di prendere, ma solo gli attuali azionisti possono partecipare. La base per la speculazione in questo caso include il numero di diritti sulle azioni disponibili, la domanda prevista e il prezzo offerto per i diritti. Le aziende possono avere diversi tipi di esposizione a queste informazioni, il che può rendere ancora più difficile la stima.

Il prezzo teorico dei diritti (TERP) è normalmente inferiore al prezzo delle azioni prima dell'offerta perché le offerte corrette sono generalmente scontate, riducendo il prezzo delle azioni.

Per concludere ricordiamo alcuni punti chiave, TERP o Theorical Ex Right Price, è il prezzo teorico di mercato di un'azione dopo che è stata fatta un'offerta in opzione. Le azioni di diritto di nuova emissione aumentano il numero di azioni disponibili, quindi, incidono sul prezzo delle azioni esistenti. La corretta offerta in genere offre agli azionisti l'opportunità di acquistare più azioni a un prezzo scontato, al fine di ridurre l'effetto diluitivo. Il prezzo teorico ex diritto è in genere inferiore al prezzo di mercato pre-offerta immediatamente dopo il periodo di emissione corretto.

Se vuoi essere a conoscenza di tutte le novità del mondo finanziario, prodotti finanziari, broker e altri argomenti, partecipa al nostro blog. Iscriviti qui


Guida Analisa tecnica
Guida raccomandata

Guida all´a analisi tecnica

Impara tutto sull'analisi tecnica e porta il tuo trading al livello successivo.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy