Applicazioni pratiche per la copertura e la speculazione | Rankia: Comunità finanziaria

Applicazioni pratiche per la copertura e la speculazione

Sia negli investimenti tradizionali che nel trading, le opzioni sono frequentemente operate, a questi derivati ​​finanziari viene assegnata una funzione specifica in base alle esigenze dell'investitore. Con questi derivati ​​possiamo assicurarci un prezzo, ridurre il livello di rischio e anche speculare, quindi oggi parleremo di “applicazioni pratiche per la copertura e la speculazione”.

Applicazioni pratiche per la copertura e la speculazione

Cos´é la copertura e aplicazione practiche di Copertura

La funzione principale dei derivati ​​finanziari è quella di fornire un meccanismo di copertura contro il mercato, cioè nel caso in cui il prezzo di mercato di uno strumento finanziario cambi provocando perdite o minori profitti.

Varianti di rischio

Tenendo conto della naturale variazione dei mercati, possiamo parlare di tre varianti di rischio di mercato.

Rischio di tasso di interesse: misura possibili perdite o minori profitti, che possono generare una variazione del livello o della struttura dei tassi di interesse. Tale rischio si assume solo se vengono mantenute posizioni aperte, in cui la scadenza o il periodo di modifica degli interessi (se si tratta di un'attività a tasso di interesse variabile) non coincide con quello della passività con cui finanzia.

Quando la durata dell'attività è più lunga di quella della passività, la posizione è chiamata lunga e produce perdite quando i tassi di interesse aumentano; o profitti, quando i tassi di interesse scendono. Una posizione corta (durata della passività maggiore di quella dell'attività) produce risultati contrari.

Rischio di cambio: misura perdite o minori profitti, che possono causare variazioni nel tasso di cambio della valuta locale rispetto alla valuta in cui l'attività o la passività è quotata. La posizione è considerata lunga quando, per una certa data, l'ammontare delle attività supera quello delle passività; E corta nel caso opposto.

Una posizione lunga rispetto a una valuta, un aumento del tasso di cambio della valuta locale nei suoi confronti, produrrebbe profitti (deprezzamento della valuta estera) e un aumento se la posizione fosse corta.

Variazioni del prezzo dei titoli di partecipazione: queste variazioni sono dovute esclusivamente a variazioni dei tassi di interesse. I prezzi di questa classe di titoli dipendono da una serie di fattori, tra i quali spicca la solvibilità del suo emittente, che include la sua capacità di generare profitti, che normalmente non influenzano il prezzo di mercato della passività con cui viene finanziato l'investimento. . È una forma di rischio di mercato eterogenea rispetto alle precedenti.

A fronte di tutte queste forme di rischio di mercato, la procedura di copertura è la stessa, poiché consiste nell'effettuare operazioni che aiutano a ridurre l'esposizione al rischio, ovvero acquisto e vendita a termine o acquisizione o emissione di opzioni, in un le posizioni sono chiuse totalmente o parzialmente. La procedura di copertura consiste nell'assicurare oggi il prezzo delle operazioni finanziarie, attive o passive, che dovranno essere effettuate in futuro. Pertanto, la perfezione della copertura sarà tanto maggiore quanto più esattamente coincideranno la posizione aperta e l'operazione di copertura:

  • Gli importi,
  • • Le date o le scadenze e
  • • La variabilità del prezzo dello strumento finanziario in cui è registrata la posizione aperta e dell'attività sottostante nell'operazione di copertura, se non coincidono.

Per questo, ovviamente, fintanto che si trova esattamente la controparte desiderata, le operazionitailor made” presentano il più alto grado di precisione di copertura.

La copertura è tanto più efficace quanto più correlate sono le variazioni di prezzo degli asset coperti e le variazioni dei prezzi dei futures. Ecco perché la perdita in un mercato è totalmente o parzialmente compensata dal beneficio nell'altro mercato, purché siano state assunte posizioni opposte ”.

Cos´é speculazion e le aplicazione practiche per speculazione

Si definisce speculazione l'insieme delle operazioni commerciali o finanziarie finalizzate all'ottenimento di un beneficio economico, basato esclusivamente sulle variazioni di prezzo nel tempo“.

Questa definizione includerebbe nella speculazione qualsiasi investimento, sia esso effettuato in attività materiali, immateriali o finanziarie. Ma si è convenuto di definire come speculazione; a investimenti che vengono effettuati senza avere alcun tipo di controllo sulla gestione del patrimonio in cui viene effettuato l'investimento.

In borsa, per azione speculativa si intende l'investimento effettuato in attività che non garantisce la sicurezza del rendimento del bene acquisito né assicura il profitto atteso dall'investimento effettuato.

In questo senso, dobbiamo tenere presente che vincere o perdere è davvero semplice, poiché un movimento speculativo genera sia profitti che perdite all'interno del movimento di capitali. Pertanto, i movimenti speculativi non sempre presentano rendimenti positivi, come vogliamo mostrare.

E necesaria la speculazione

Fino ad oggi, ci troviamo in una situazione economica che fa notare che gli speculatori sono colpevoli e causa dei grandi mali del mercato finanziario e delle conseguenze che hanno sull'occupazione e sulla crescita economica. Tuttavia, in qualsiasi economia è necessario che qualcuno si assuma i rischi inerenti alle operazioni economiche.

Prendiamo, ad esempio, il mercato delle materie prime, in cui i prezzi oscillano sulla base delle previsioni di raccolti o di future estrazioni di petrolio. Un anno in cui il tempo è stato avverso e sono necessarie nuove aree per coltivare raccolti che non sono mai stati effettuati, gli agricoltori potrebbero non essere disposti ad affrontare il rischio di investire in una terra di cui non conoscono la produttività o che non hanno. mezzi finanziari sufficienti per sostenere il raccolto.

La vendita anticipata del raccolto a un fondo di investimento può essere un modo per effettuare la produzione, influenzando direttamente il prezzo della materia prima sul mercato poiché la capacità di negoziazione del prezzo viene trasferita all'investitore che finanzia il raccolto. Se questo speculatore non investisse in questo raccolto, assumendosi il rischio di perderlo, non avremmo finalmente le materie prime.

Il punto più importante della funzione speculativa all'interno dei mercati si trova nella garanzia del prezzo di produzione futuro. In numerose occasioni, troviamo che i produttori primari che si riflettono nell'attività finanziaria vogliono fissare in anticipo il prezzo di produzione futuro in modo da non assumere le variazioni di prezzo che possono derivare dalle variazioni dell'offerta e della domanda del bene in domanda. In questi casi, i “mercati a termine” rappresentano il veicolo speculativo che assolve alla funzione di soddisfare le esigenze dei produttori di dette materie prime.

La dotazione di liquidità e il finanziamento degli stati

Un altro grande punto di movimenti speculativi si verifica all'interno dei movimenti che forniscono liquidità ai mercati finanziari e allo stesso tempo rendono possibile il finanziamento di Stati, enti pubblici e società con emissioni di debito a condizioni diverse.

Per come viene definita la speculazione, l'acquisto di un buono del tesoro o di un'obbligazione da una società è un puro e semplice movimento speculativo poiché l'investitore persegue solo l'andamento dell'operazione senza poter entrare nella gestione economica dell'ente. Teniamo presente che la distribuzione monetaria tra risparmio e investimento viene spostata e qualsiasi entità economica ha bisogno di liquidità per svolgere le sue operazioni commerciali e finanziarie.

Differenza tra operazioni di copertura e speculazione

La copertura viene spesso confusa con la speculazione. In entrambi i casi, ciò che preoccupa gli investitori sono le variazioni impreviste dei prezzi. Decidono di acquistare o vendere in base alle loro aspettative riguardo ai futuri sviluppi del mercato. Tuttavia, mentre la copertura è essenzialmente un mezzo per evitare o ridurre il rischio di prezzo, la speculazione si basa proprio sull'elemento di rischio.

Ad esempio, sarebbe irrazionale effettuare una vendita protettiva se vi è la certezza assoluta che il mercato aumenterà. Non essendoci certezza assoluta sui movimenti di mercato, la copertura offre un elemento di protezione contro il rischio di prezzo, mentre speculazione significa assumersi deliberatamente il rischio dei movimenti di prezzo, siano essi al rialzo o al ribasso. Lo abbassa, sperando di realizzare un profitto.

Uno dei principi della speculazione è la possibilità di ottenere benefici che l'investitore ottiene perché è disposto ad accettare parte del rischio che gli passa il gestore. In altre parole, l'hedger rinuncia a una certa opportunità in cambio di un rischio ridotto. Invece lo speculatore acquisisce un'opportunità in cambio dell'accettazione di un rischio.

In conclusione, le applicazioni pratiche di copertura e speculazione sono esplicitamente date nel loro carattere concettuale, cioè nel caso di copertura; riduce il rischio, minimizza le perdite in caso di mercato sfavorevole, fungendo da polizza assicurativa. Da parte sua, la speculazione si assume dei rischi e agisce a favore di maggiori profitti, garantisce prezzi futuri nonostante i movimenti del mercato. Per ulteriori informazioni sulle questioni finanziarie, visitare Rankia Italia.


bolsa italia
Guida raccomandata

Guida di come investire in borsa

Come investire nel mercato azionario da zero. Scopri tutto e decidi il tuo stile di investimento.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy