Cos’è la liquidità dei titoli

Quando parliamo di investimento, come nuovi investitori ci preoccupiamo di molti fattori, come il livello di rischio, la controparte e anche la liquidità del titolo con cui investiamo i nostri soldi. In questo post parleremo di “qual è la liquidità del titolo”.

Cos'è la liquidità dei titoli

La liquidità, Definizione

Il concetto di liquidità si riferisce alla capacità di un bene mobile o immobile di diventare avente corso legale. Più veloce ed economico questo accade, più liquido può essere considerato l'asset.

Qual è la liquidità economica e finanziaria di uno strumento (Titolo)

Nel mondo finanziario, gli investimenti che possono essere immediatamente convertiti in contanti senza perdita di capitale sono definiti “liquidi”. Ad esempio, una quota di una grande società quotata in borsa è considerata uno strumento molto liquido.

Questa premessa ci porta direttamente alla questione del “bid / ask” spread, ovvero la differenza tra i prezzi offerti da acquirenti e venditori di un titolo. Maggiore è questo gap, meno lo strumento finanziario in questione può essere definito liquido, poiché l'ampiezza riduce l'efficienza economica della sua conversione in valuta legale, l'acquirente deve accettare di pagare un prezzo più alto, il venditore riceve un prezzo inferiore.

Quali aspetti influenzano la liquidità?

Possiamo dire che uno strumento finanziario è tanto più liquido quanto minori sono i costi di transazione, la perdita di capitale che la conversione può comportare e il tempo necessario per la conversione stessa.

I fattori che influenzano la liquidità di uno strumento finanziario:

  • La negoziazione di uno strumento finanziario, influenzata a sua volta dalla sua trasferibilità e, quindi, dalla sua circolazione sul mercato secondario e dal fatto che lo strumento sia quotato.
  • La vita residua dello strumento finanziario (le obbligazioni sono tanto più liquide quanto più si avvicina la scadenza).
  • La credibilità dell'emittente.
  • L'ampiezza, lo spessore e l'elasticità del mercato in cui lo strumento viene trattato.

Come possiamo misurare la liquidità?

Il concetto di liquidità in borsa si riferisce in senso generico al numero di operazioni di uno strumento finanziario in borsa, quale indicatore dell'attività e dell'interesse degli operatori.”

Ci sono molti indicatori, dai più semplici ai più raffinati. Il primo è il volume scambiato, ovvero il numero di strumenti finanziari che sono passati di mano durante il periodo considerato: solitamente si riferisce alla singola seduta, ma l'unità di tempo utilizzata può variare a seconda dello scopo della misurazione. Dal volume scambiato è facile passare al valore scambiato, moltiplicando il volume per il prezzo di ogni scambio e sommandoli.

La velocità di rotazione, invece, indica la relazione tra il volume scambiato (sempre nel periodo utilizzato come riferimento) e il numero di azioni totali, e ha il vantaggio di non essere influenzato da variazioni di prezzo (volatilità) o dalla quota Livello di prezzo.

Possiamo calcolare una variante del tasso di “turn over” confrontando il volume scambiato con il flottante, cioè con la partecipazione del totale delle azioni di una società che non è di proprietà dei relativi azionisti. Lo stesso “Free Float”, che rappresenta la percentuale del totale delle azioni negoziabili in portafogli azionari stabili (e quindi suscettibili di negoziazione sul mercato), può essere inteso come un ulteriore indicatore di liquidità.

Per concludere, è conveniente ribadire l'importanza del concetto di liquidità, ricordando che è utilizzato nella costruzione di alcuni indici di borsa. Ad esempio, il paniere FTSE MIB, comprendente i 40 principali titoli del mercato italiano, viene selezionato utilizzando un indice di liquidità e capitalizzazione che tiene conto del controvalore e della capitalizzazione ponderata per il Free Float. Se vuoi saperne di più sulle questioni finanziarie visita Rankia Italia e partecipa al nostro blog.

Ler mais tarde - Preencha o formulário para guardar o artigo como PDF
Consent(Required)

Guida di come investire in borsa

Questa guida ti aiuterà a sapere cosa devi sapere per iniziare con successo i tuoi investimenti:
  • Fondamenti finanziari
  • Cos'è la borsa valori e come funziona?
  • Consigli utili per gli investimenti

Articoli correlati

La teoria di Wyckoff sfrutta dei concetti più o meno elementari per esporre 3 leggi grazie alle quali è possibile utilizzare il metodo Wyckoff, che permette di analizzare il mercato ed operare tenendo in considerazione concetti concret, come il fa...
Gli ETF (Exchange Traded Funds) sono fondi d’investimento che replicano l’andamento di indici azionari, obbligazionari o di materie prime. Pertanto...
Prima di addentrarci nei principali indici mondiali delle borse più prestigiose del mondo, ricordiamo la definizione di indice azionario o di Borsa...
Grazie all'analisi del rapporto di indebitamento possiamo conoscere la nostra dipendenza dai finanziamenti esterni e bilanciare i nostri conti per ...

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy