Bitcoin Halving: cos'è e come funziona? | Rankia: Comunità finanziaria

Bitcoin Halving: cos’è e come funziona?

Dalla sua creazione, Bitcoin è cresciuto di valore, a dicembre 2017 è salito di circa $ 20.000, questa valuta virtuale originata dalla tecnologia Blockchain, è ottenuta da un processo chiamato mining, attualmente si parla di dimezzare il Bitcoin, durante il percorso attraverso questo post che riveleremo; “Bitcoin Halving: cos'è e come funziona?”.

Bitcoin Halving: Cos´é?

Per arrivare al punto di capire cos'è Bitcoin Halving, dobbiamo sapere cos'è il mining di Bitcoin. Il mining consiste nell'elaborare transazioni Blockchain, eseguire calcoli complessi della catena. Ciò implica costi energetici, hardware e solfware. Le transazioni blockchain sono P2P (peer-2 to peer)

Il mining di blockchain consiste nell'elaborare transazioni blockchain, eseguendo calcoli complessi della catena. Ciò comporta costi energetici, hardware e software. Come è già noto, le transazioni blockchain sono peer-2-peer e devono essere convalidate da diversi miner.

I Bitcoin appena estratti vengono distribuiti ai minatori che hanno elaborato le transazioni su quel blocco, come ricompensa per il loro lavoro. Il dimezzamento di Bitcoin ha un enorme impatto sulla ricompensa guadagnata dai minatori. Questa ricompensa ha iniziato a ridursi da 25 Bitcoin per blocco a 12,5 e ora a 6,25. Questo evento è già stato presentato 3 volte, la prima a novembre 2012, la seconda a luglio 2016 e l'ultima e la terza volta a maggio 2020.

Perché tagliarlo a metà?

Dopo aver compreso i meccanismi del mining e la ricompensa, la domanda rimane, perché è necessario dimezzarla? Bitcoin non è una valuta tradizionale regolamentata ed emessa da una banca centrale. Ad esempio, la Federal Reserve statunitense che controlla l'offerta di moneta statunitense

Durante una crisi “X”, la Federal Reserve statunitense può iniettare più dollari USA nel mercato stampando denaro “off the air”. In questo modo, la Federal Reserve può acquistare buoni del Tesoro emessi dal Tesoro. È come se il Tesoro prendesse in prestito denaro dalla FED con la promessa di restituirlo. La FED stampa denaro da prestare al Tesoro. E questo denaro verrà utilizzato per aiutare le imprese, le famiglie, i governi locali, ecc.

Come è facile dedurre, per i responsabili politici, “stampare e svalutare denaro è la via più semplice per uscire da una crisi del debito”. Iniettare più denaro nel mercato svaluterà la valuta. Tuttavia, quando la crescita dell'offerta di moneta supera la crescita economica, causerà inflazione. Cioè, i soldi valgono meno. Per acquistare lo stesso numero di prodotti, hai bisogno di più soldi di prima. La Federal Reserve statunitense punta a un tasso di inflazione del 2% e utilizza la politica monetaria per influenzarlo.

Dato che non è una valuta controllata da nessuna banca centrale, questo non funziona così per i Bitcoin, Forse ci sono molti Bitcoin in circolazione. Quindi l'offerta è maggiore della domanda. Ciò si traduce in Bitcoin che perde valore, essendo influenzato dall'inflazione. Senza la Federal Reserve o la politica monetaria in atto, Bitcoin è stato programmato in modo tale che un numero sempre minore di Bitcoin appena estratti vengono immessi nel mercato attraverso il dimezzamento.

Quindi, invece di avere 12,5 nuovi Bitcoin per una blockchain completa, ora saranno 6,25 nuovi Bitcoin. Il flusso di nuovi Bitcoin concesso ai minatori viene dimezzato ogni 210.000 blocchi, ovvero circa 4 anni se lo misuriamo in base al tempo, come stabilito da Nakamoto. A causa della sua natura deflazionistica, Bitcoin è oggi considerato una riserva di valore.

Che impatto genera il dimezzamento?

Naturalmente, a meno che i Bitcoin non vengano iniettati nel mercato, potrebbe subire un aumento di valore. Non esiste un periodo di tempo stabilito per vedere l'impatto del dimezzamento sul prezzo corrente di Bitcoin. Finora l'impatto più diretto del dimezzamento è sulla ricompensa guadagnata dai minatori. Man mano che i premi diminuiscono, il costo del mining rimane lo stesso, il ROI è diminuito. Questa situazione potrebbe scoraggiare molti miner dal continuare a estrarre Bitcoin, poiché quelli con un alimentatore più economico hanno un vantaggio competitivo.

Secondo Cointelegraph & It; Il dimezzamento significa che i minatori non saranno più i maggiori venditori di Bitcoin e gli scambi crittografici assumeranno questo ruolo. Questi scambi di criptovalute addebitano commissioni di negoziazione tramite Bitcoin, con il volume degli scambi che aumenta nel tempo e più persone che iniziano ad acquistare Bitcoin per scambi di denaro fiat stanno raccogliendo una grande quantità di Bitcoin. Ma secondo il commento nell'articolo, gli exchange di criptovalute stanno già vendendo Bitcoin in contanti, è improbabile che abbiano un impatto sul prezzo del bitcoin dopo averlo dimezzato, anche se i minatori ora ricevono meno Bitcoin.

In conclusione, l'halving fino ad ora ha interessato i miner ma non il prezzo del Bitcoin, che prosegue con lo stesso ritmo nel suo comportamento, vedremo nel tempo come influisce sul mercato. Se vuoi saperne di più su argomenti correlati, lascia un commento.


La tua prima Guida alle Criptovalute
Guida raccomandata

La tua prima Guida alle Criptovalute

Impara tutto sulle criptovalute e su come investire saggiamente con la nostra guida.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy