Investire in Bitcoin: come, quando e dove | Rankia: Comunità finanziaria

Investire in Bitcoin: come, quando e dove

Negli ultimi anni si sente molto parlare di criptovalute, se sei nuovo nel mondo degli investimenti sarai pieno di dubbi al riguardo. Investire in Bitcoin può essere interessante per diversificare il nostro portafoglio di investimenti. Oggi parleremo di: “Investire in Bitcoin, come, quando e dove”

Per iniziare ad entrare nell'argomento faremo una passeggiata concettuale.

Cos'è Bitcoin?

È una criptovaluta (valuta digitale), creata nel 2009 da Satoshi Nakamoto. Il suo obiettivo originale era quello di creare un sistema di pagamento parallelo al sistema tradizionale, senza l'intervento o il controllo di alcuna banca centrale o governo. Ottenuto tramite la nota “tecnologia Blockchain”.

Investire in Bitcoin: come, quando e dove

Oggi ci sono molte criptovalute, tuttavia, la più vecchia e quella con il maggior peso sul mercato è Bitcoin. Ha la più grande capitalizzazione di mercato e un'enorme popolarità. Essendo le oscillazioni del suo prezzo quelle che segnano il trend in generale.

Essendo un asset finanziario, Bitcoin è quotato su un mercato ed è possibile investire su di essi.

Come investire in Bitcoin?

A causa della grande accettazione che Bitcoin ha avuto dalla sua origine, gli è stato dato un valore come mezzo di pagamento e come valuta di deposito. È possibile possedere Bitcoin in un portafoglio digitale (come risparmio). Le transazioni vengono effettuate attraverso una rete consensuale, in cui gli utenti confermano all'unanimità quando un'operazione è legittima. È così che avvengono gli scambi di Bitcoin.

È come una sorta di contabilità pubblica, in cui prevale l'anonimato di entrambe le parti coinvolte nello scambio di Bitcoin. Nessuno esercita il controllo o può adulterare questa contabilità, senza il consenso degli altri partecipanti, motivo per cui si evitano frodi. Questa tecnologia è nota come “Blockchain o catena di blocchi“.

Tutte le criptovalute sono supportate dalla tecnologia blockchain. Si tratta di una rete decentralizzata “Peer to Peer” (P2P), dove qualsiasi utente può inviare e ricevere Bitcoin in modo anonimo.

Oggi molte criptovalute, guidate da Bitcoin, sono quotate sui mercati quindi è possibile scambiarle (Acquisto e vendita di criptovalute). Le oscillazioni del suo prezzo lo rendono attraente per investimenti a breve termine (ad es. Trading di Bitcoin). La sua principale attrazione è la sua capacità di rivalutare nel mercato.

La versatilità delle criptovalute consente di ottenere questi asset con mezzi legittimi e di venderli sul mercato per ottenere dividendi, oppure di utilizzarli come mezzo di pagamento. Qual è il suo uso e funzione originale.

Vantaggi di investire in Bitcoin

Grazie alla sua versatilità, molti investitori e risparmiatori vedono Bitcoin come un prodotto interessante su cui investire a breve, medio o lungo termine. Le loro ragioni possono essere diverse:

  • Ha una forte volatilità nei mercati, che gli fa avere un grande potenziale di redditività a breve termine (oltre a un maggiore rischio).
  • È una riserva di valore. Avere Bitcoin equivale ad avere qualsiasi risorsa finanziaria. Può essere rivalutato nel lungo periodo, date le sue caratteristiche. Tuttavia, non offre né interessi né dividendi.

Ci sono 21 milioni di Bitcoin, quindi è considerato un asset limitato, anche se non richiesto.Questa caratteristica unica rende l'asset criptato valutato e confrontato con l'oro, quindi ha alcune somiglianze con il metallo prezioso. Quindi è interessante investire. Infatti, Bitcoin viene chiamato “oro digitale” o “oro 2.0” perché:

  • È scarsa.
  • È durevole.
  • È immune all'inflazione.
  • È difficile contraffare.
  • È immagazzinabile.
  • È accettato come mezzo di pagamento.

Tutti questi fattori spiegano perché molti investitori rivolgono lo sguardo e il capitale al bitcoin. Oltre a questo, le criptovalute hanno una serie di vantaggi:

  • Sono altamente liquidi: è possibile scambiarlo con denaro liquido in modo semplice e veloce, senza dover alterarne il prezzo per poterlo vendere. Bitcoin è una delle criptovalute più liquide.
  • Sono altamente volatili: avere la capacità di fluttuare i prezzi nel mercato li rende una fonte di opportunità per ottenere redditività (sebbene aumenti anche sostanzialmente il rischio).
  • Non sono soggetti ad alcun tipo di politica governativa: l'unica cosa che altera il loro prezzo sul mercato è la domanda e l'offerta. Non dipendono da alcuna decisione su tassi di interesse, tassazione, ecc. È un investimento decentralizzato, non esiste un'istituzione che controlli Bitcoin.

Hanno una grande capacità di diventare la valuta di riferimento del futuro; una riserva di valore in formato digitale. Rendendolo interessante per gli investimenti.

Per investire in Bitcoin con l'obiettivo di ottenere profitto nel breve o medio termine, deve essere applicata la vecchia massima del mondo del trading: “compra basso e vendi alto”. Il mercato permette di soddisfare questa premessa con i suoi forti alti e bassi.

Quando e dove investire in Bitcoin

Se ti sei chiesto quando è il momento migliore per acquistare Bitcoin, possiamo dire che tutto dipende dai tuoi obiettivi, dalla strategia che metti in atto e dal metodo che utilizzi per la loro vendita.

Esistono diversi metodi per investire in Bitcoin, ciascuno con i suoi vantaggi e svantaggi. Queste sono le diverse alternative che hai a portata di mano.

Miniera di Bitcoin

L'estrazione di Bitcoin è il principale ottenimento di loro. È la fonte originale di queste attività finanziarie.

Bitcoin è una valuta digitale, basata sulla tecnologia Blockchain. In questo modo, gli utenti che mettono la propria attrezzatura informatica al servizio della Blockchain a supporto del sistema, possono ottenere una certa quantità di questa criptovaluta; Questo processo è chiamato mining di Bitcoin.

Il mining di Bitcoin non è un processo semplice, è un'attività competitiva in cui è richiesta potenza di calcolo per eseguire calcoli complessi.

Ogni dieci minuti, i minatori di Bitcoin ricevono un nuovo problema con il computer. Il più veloce per risolverlo, ottiene come ricompensa queste criptovalute, nuove, appena rilasciate.

Dobbiamo tenere conto che la quantità massima esistente di Bitcoin è di 21 milioni, questa quantità è l'intera fornitura esistente, quindi una volta completata non può più essere estratta.

Acquisto fisico (investire in contanti)

Un altro modo per investire in Bitcoin è attraverso il suo acquisto, cioè scambiandolo con denaro tradizionale. L'obiettivo è conservarli in deposito per la successiva vendita (in attesa di una rivalutazione del loro prezzo).

Il vantaggio di acquistare in contanti è il fatto che non devi preoccuparti del suo calo di prezzo.

Non richiede alcun tipo di leva finanziaria e l'investitore può tenerli in portafoglio per tutto il tempo necessario, senza scadenze e senza preoccuparsi delle richieste di margini. È un'alternativa interessante quando si considera una strategia di investimento a lungo termine (compra e mantieni).

Per operare con Bitcoin, è necessario disporre di una piattaforma Exchange. Una società che ti fornisce tutti gli strumenti necessari per acquistare e vendere Bitcoin, oltre a tenerli in un conto digitale o in un portafoglio.

Alcuni degli scambi più popolari sono (no hype):

  • Bitpanda
  • Bitstamp
  • Coinbase
  • GDAX.com
  • Kraken
  • Binance

L'unico aspetto negativo dell'investimento in Bitcoin acquistando contanti è l'alto prezzo di negoziazione che può raggiungere, che può richiedere una quantità significativa di capitale. Tuttavia, è un metodo sicuro per mantenerli ed essere protetti dalle forti fluttuazioni che si verificano nel loro prezzo (un possibile calo prima di un aumento). È importante monitorare le commissioni e il rischio di furto (attraverso un attacco informatico al nostro portafoglio elettronico).

Ottieni Bitcoin come considerazione economica

Uno dei modi per acquisire Bitcoin è accettarli come pagamento per un lavoro svolto, per un servizio fornito o per un prodotto venduto. Ad esempio, la piattaforma Coinbase retribuisce i propri dipendenti con criptovalute.

Ottenere Bitcoin come pagamento per la fornitura di un servizio o la vendita di un prodotto richiede di avere una piattaforma dove possono essere conservati, con il rischio di furti e commissioni precedentemente menzionati.

Fondi di investimento

Oltre alle precedenti forme di investimento per investire in Bitcoin, esistono anche altre alternative, per evitare di averle immagazzinate. Uno di questi è la sottoscrizione di azioni in un fondo di investimento che costruisce un portafoglio con criptovalute o che include asset crittografici insieme ad altri prodotti finanziari.

Un fondo di investimento è un bene comune, gestito da un professionista che lo investe secondo una politica definita e conosciuta in anticipo dall'investitore. La sottoscrizione e / o il riscatto di azioni in uno qualsiasi di questi prodotti finanziari è semplice e alla portata del risparmiatore medio. La liquidità è garantita.

Il principale vantaggio di investire in criptovalute tramite fondi comuni di investimento è l'ottenimento di un “portafoglio diversificato”. Riducendo così il rischio di volatilità nei mercati che questo tipo di asset presenta individualmente.

In ogni caso, le diverse criptovalute sono strettamente correlate. Fino a quando non diversificherete in attività finanziarie di altra natura, la diversificazione non sarà pienamente efficace.

Un problema di investire in fondi potrebbe essere che distorce il prezzo puro di Bitcoin e rende difficile analizzare quale sarebbe il trading a breve termine con questo asset finanziario. In altre parole, non si tratta della vendita pura e diretta di Bitcoin a breve termine per guadagnare dalla differenza del suo prezzo.

Inoltre, devono essere prese in considerazione le commissioni di gestione e deposito del fondo, nonché l'investimento minimo.

CFD su Bitcoin

I CFD sono uno dei modi più semplici e popolari per fare trading. Come già sappiamo, un CFD è un derivato finanziario, un contratto mediante il quale vengono scambiate le differenze di prezzo tra l'apertura e la chiusura di una posizione.

Per scambiare Bitcoin utilizzando i CFD, devi solo contattare un broker che offre queste risorse e aprire un conto. È un processo semplice: acquistare o vendere un CFD significa stipulare un contratto privato con la controparte, cioè non è un mercato organizzato. Per questo motivo è fondamentale che il broker con cui viene stipulato il contratto sia debitamente regolamentato.

Uno dei maggiori vantaggi di questi prodotti finanziari è l'assenza di acquisto fisico di Bitcoin. Viene stipulato un contratto sul quale si specula sul prezzo, senza acquisire effettivamente l'attività finanziaria. Con l'impossibilità di un attacco informatico al nostro portafoglio elettronico e il conseguente furto.

Con i CFD, l'investitore può posizionare una posizione lunga o corta:

  • Posizione lunga: si tratta di acquistare l'attività con l'intenzione di chiudere l'operazione con la sua successiva vendita. L'investitore attende un aumento del prezzo per realizzare un profitto.
  • Posizione corta: è l'operazione inversa. L'investitore vende il CFD con l'intenzione di riacquistarlo a un prezzo inferiore (e quindi chiudere la negoziazione). In questo caso, il profitto si ottiene con la caduta del prezzo del bene.

Questi tipi di derivati ​​rendono possibile andare short con la stessa facilità con cui long. Si tratta semplicemente di acquistare o vendere CFD.

Una negoziazione CFD può essere mantenuta aperta per tutto il tempo desiderato (non scadono). L'unica condizione è dover pagare giornalmente il costo degli interessi per il mantenimento della posizione aperta (la cosiddetta commissione Swap, per il rifinanziamento giornaliero dell'operazione).

Con i CFD puoi fare trading con la leva, quindi, è necessario esercitare estrema cautela. La leva finanziaria implica il non dover depositare l'importo totale richiesto dall'operazione, solo una percentuale per il margine di garanzia. Tuttavia, quando il mercato si muove contro di noi, il margine si ridurrà e potrebbe portare a dover depositare più denaro come garanzia o l'operazione verrà chiusa, ipotizzando le perdite.

Quando una transazione viene effettuata con un broker con sede in Europa, la leva è limitata per gli investimenti in Bitcoin a 2: 1 (per ogni euro depositato come margine di garanzia è possibile aprire una posizione nel mercato di 2 €). Questa restrizione è stata imposta dall'Autorità europea dei mercati finanziari (ESMA) come misura protettiva per mitigare il pericolo di leva finanziaria per gli investitori al dettaglio.

Il trading di Bitcoin tramite CFD è alla portata di qualsiasi investitore al dettaglio. Il problema più grande è la leva finanziaria. È necessario essere consapevoli del rischio connesso alla leva finanziaria, aggiunto alla volatilità che questa stessa attività finanziaria presenta.

Futures su Bitcoin

Un future è uno strumento derivato che prevede la vendita e la consegna “nel futuro”. In altre parole, le condizioni del contratto sono concordate, ma lo scambio della vendita viene effettuato in un secondo momento.

I partecipanti devono lasciare un margine a garanzia. Pertanto, anche i futures finanziari sono prodotti a leva (con i rischi che ciò comporta). Consentono inoltre all'investitore di assumere facilmente posizioni corte.

D'altra parte, i futures sono contratti standardizzati quotati su un mercato ufficiale, con garanzie più elevate.

Come investire in Bitcoin in sicurezza

Gli investimenti in Bitcoin offrono un alto potenziale di redditività, ma hanno anche i loro rischi. Il “suo potenziale” deriva dall'utilizzo di prodotti a leva (come CFD, futures finanziari e derivati ​​in generale). Ma non è l'unico, quindi presentiamo alcune chiavi per poter investire in Bitcoin in sicurezza:

  • Trattandosi di un'attività finanziaria priva di regolamentazione, si consiglia all'investitore di accertare quali mezzi utilizza per investire. Che si tratti di una piattaforma che funge da portafoglio digitale o da broker di futures, dovresti leggere bene la documentazione legale, indagare se si tratta di un intermediario affidabile.
  • L'utilizzo di un portafoglio offline fornisce sicurezza nel caso di acquisto di Bitcoin e di memorizzazione.
  • Il mercato Bitcoin si comporta in modo violento, questo problema deve essere tenuto presente quando si progetta una strategia di trading e si definisce il volume della posizione. È un'attività finanziaria con un alto grado di speculazione. Non è adatto per investitori con un'elevata avversione al rischio.
  • Non utilizzare denaro di cui potresti aver bisogno per effettuare qualsiasi tipo di investimento.
  • Investire in Bitcoin non è esente dal pagamento delle tasse. È necessario includere acquisti e vendite nel conto economico, come plusvalenza o minusvalenza. I Bitcoin che tieni nel tuo portafoglio elettronico non sono tassati nella dichiarazione dei redditi personali, ma sono tassati nell'Imposta sul patrimonio.

Conclusione

A causa della sua ampia popolarità e della sua volatilità, Bitcoin è diventato negli ultimi anni una delle attività finanziarie più utilizzate e attraenti per gli investitori. Se vuoi investire in Bitcoin, devi essere chiaro sul tuo obiettivo principale e sapere dove vuoi andare o cosa vuoi ottenere. Gestire il tuo portafoglio di investimenti incluso Bitcoin può generare buoni profitti e se scambi derivati ​​puoi posizionarti short o long in base ai tuoi obiettivi. Se vuoi saperne di più sulle criptovalute e altri prodotti finanziari visita Rankia Italia e partecipa al nostro blog.


La tua prima Guida alle Criptovalute
Guida raccomandata

La tua prima Guida alle Criptovalute

Impara tutto sulle criptovalute e su come investire saggiamente con la nostra guida.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy