Quali società quotate hanno comprato più Bitcoin? Tesla, MicroStrategy, Riot e Square | Rankia: Comunità finanziaria

Quali società quotate hanno comprato più Bitcoin? Tesla, MicroStrategy, Riot e Square

Quali società tra quelle quotate in Borsa hanno comprato più Bitcoin? Vediamo insieme una lista di 5 tra le società che possiedono nel bilancio più bitcoin rispetto alle altre aziende.

Quali società quotate hanno comprato più Bitcoin? Tesla, MicroStrategy, Riot e Square

Se stai leggendo quest’articolo vuol dire che sei interessato a conoscere quali società quotate hanno comprato più Bitcoin, o meglio, quali ne possiedono di più. Oppure potresti domandarti perché vi è quest’articolo, a cosa potrebbe servirti.

La verità è che i Bitcoin sono nati come qualcosa di innovativo e rischioso, mentre adesso sono ormai nel nostro quotidiano. Questa particolare criptovaluta ha ormai una tale importanza da essere considerata da alcuni come un “bene” dal valore affidabile.

Ma perché le aziende dovrebbero avere Bitcoin nei propri bilanci? La verità è che si tratta di una pratica considerata valida per avere asset liquido in grado di generare rendimento e per proteggersi dall’inflazione. Poi ovviamente vi sono anche quelle società che vogliono offrire sostegno alla crescita del Bitcoin.

Non indugiamo oltre e andiamo a vedere quella che potrebbe essere considerata come la top 5 società quotate aventi il maggior numero di Bitcoin nei propri bilanci (in ordine sparso).

Tesla

L’azienda americana nota in tutto il mondo per la produzione di auto elettriche ha deciso di fare affidamento ai Bitcoin, investendo nel 2021 oltre 1 miliardo e mezzo di dollari in Bitcoin.

Per promuovere la criptovaluta, Tesla ha anche venduto una piccola quota al fine di dimostrare la liquidità della criptovaluta, e facendo dichiarare l’accaduto su Twitter dal cofondatore Elon Musk.

MicroStrategy

MicroStrategy è una società che fornisce business intelligence, software per dispositivi mobili e servizi cloud. Questa società ha cominciato ad acquistare bitcoin in agosto del 2020, con l’obiettivo di massimizzare il valore a lungo termine per i suoi azionisti.

Tesla non è l’unica a sfruttare twitter per promuovere le criptovalute, il CEO di MicroStrategy, Michael Saylor, è un grande sostenitore del Bitcoin e ne parla spesso su twitter.

Riot

L’interesse di Riot si concentra sulle operazioni di mining di criptovaluta ed investimenti mirati nel settore blockchain e, come facilmente intuibile, si tratta di una delle aziende che più hanno comprato Bitcoin.

Square

Square è un’azienda americana di servizi finanziari e di pagamento attraverso dispositivi mobili, che sin dal 2018 promuove il Bitcoin ed altre criptovalute permettendo ad i propri clienti di acquistarle, venderle e detenerle.

Alla fine del 2020 ha poi acquistato un grande ammontare di bitcoin, ma ciò non dovrebbe stupire dato che il suo fondatore, Jack Dorsey, è un famoso Bitcoiner.

Coinbase

Si tratta del primo Exchange di criptovaluta ad essere quotato in borsa negli USA. Non ci è noto sapere se la società ha intenzione di acquistare altri bitcoin o se ha intenzione di vendere quelli attualmente in suo possesso, fatto sta che attualmente detiene più di 4.000 bitcoin.

Conclusione

Investire in società che possiedono bitcoin, vuol dire puntare su società aperte al cambiamento e pronte ad investire per fornire maggiore solidità ai propri azionisti.


La tua prima Guida alle Criptovalute
Guida raccomandata

La tua prima Guida alle Criptovalute

Impara tutto sulle criptovalute e su come investire saggiamente con la nostra guida.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy