Opzioni finanziarie: Call e Put | Rankia: Comunità finanziaria

Opzioni finanziarie: Call e Put

Le opzioni finanziarie sono contratti che danno al loro acquirente il diritto, ma non l'obbligo, di acquistare o vendere beni o titoli (l'attività sottostante, che può essere costituita da azioni, indici azionari, ecc.) a un prezzo predeterminato (prezzo di esercizio o di esercizio), fino a una data specifica (scadenza).

Ci sono due tipi di opzioni: call e put.

Opzione call

Un'opzione call dà al suo acquirente il diritto – ma non l'obbligo – di acquistare un sottostante a un prezzo predeterminato in una data specifica.

Il venditore dell'opzione call ha l'obbligo di vendere il bene nel caso in cui l'acquirente eserciti il diritto di acquisto.

L'acquisto di un'opzione call è interessante quando si hanno aspettative al rialzo sull'evoluzione futura del mercato azionario.

Possibili situazioni favorevoli per l'acquisto di opzioni call:

  • Quando ci si aspetta che un'azione abbia una tendenza al rialzo, in quanto è più economica e più redditizia dell'acquisto di azioni.
  • Quando un titolo ha avuto una forte tendenza al rialzo, l'investitore non ha acquistato e può pensare che sia costoso, ma può continuare a salire, l'acquisto di un'opzione call permette di approfittare dei rialzi se il titolo continua a salire e di limitare le perdite se il titolo scende.

L'acquisto di un'opzione call implica:

  • È possibile acquistare le azioni a un prezzo fisso. Questo prezzo (prezzo di esercizio) è fissato dall'acquirente.
  • Tutto ciò che il titolo sale sul mercato azionario al di sopra di quel prezzo è il profitto.
  • Se il prezzo delle azioni scende al di sotto del prezzo di esercizio, le perdite sono limitate e note: sono esattamente le stesse del prezzo pagato per l'opzione, cioè il premio.
  • Il costo dell'opzione è molto inferiore al costo di acquisto delle azioni.
  • Il leverage (rapporto costo dell'investimento/rendimento) è molto elevato. Con piccoli investimenti si possono ottenere rendimenti elevati.

Vendere un'opzione call

Quando viene venduta un'opzione call, il venditore riceve il premio (il prezzo dell'opzione). In cambio, questo è obbligato a vendere le azioni al prezzo stabilito (il prezzo d'esercizio), nel caso in cui l'acquirente dell'opzione call eserciti la sua chiamata.

Un'opzione call può essere venduta senza averla precedentemente acquistata.

Possibili situazioni favorevoli per la vendita di opzioni call:

  • Per garantire un reddito supplementare una volta che la vendita delle azioni è stata decisa.
  • Non importa vendere le azioni a un prezzo considerato abbastanza alto e ricevere, in aggiunta, un precedente reddito extra. Questo è il caso quando una call viene venduta fissando un prezzo di esercizio al livello desiderato al di sopra dell'attuale prezzo di mercato azionario. Se il titolo raggiunge tale prezzo, il titolo deve essere venduto, ma a un prezzo elevato e, inoltre, il valore dell'opzione deve essere pagato.

Vendere un'opzione di chiamata significa che:

  • Esso genera un immediato flusso di cassa derivante dai proventi della vendita dell'opzione.
  • Ritarda il momento in cui si verificano perdite dovute al calo del prezzo del titolo.
  • Fornisce un rendimento interessante se il titolo rimane stabile.

Opzione put

Un'opzione put dà al suo acquirente il diritto – ma non l'obbligo – di vendere un bene a un prezzo predeterminato fino a una data specifica. Il venditore dell'opzione put ha l'obbligo di acquistare il bene nel caso in cui l'acquirente dell'opzione decida di esercitare il diritto di vendere il bene.

Acquisto di un'opzione di vendita

Un'opzione put è un diritto di vendita. L'acquisto di un'opzione put è l'acquisto del diritto di vendita.

Possibili situazioni favorevoli per l'acquisto di opzioni put: 

  • L'acquisto di opzioni put viene utilizzato come copertura, quando si prevede un calo del prezzo delle azioni che si possiede, poiché con l'acquisto di opzioni put si stabilisce il prezzo dal quale si guadagna. 
  • Se il titolo scende al di sotto di tale prezzo, l'investitore guadagna. 
  • Se il prezzo dell'azione scende, gli utili ottenuti con l'opzione put compensano in tutto o in parte la perdita subita dal ribasso.

Le perdite sono limitate al premio (prezzo pagato per l'acquisto dell'opzione di vendita). I guadagni, invece,i aumentano con il calo del prezzo delle azioni sul mercato.

Pertanto, è interessante acquistare un'opzione put:

  • Quando si dispone di azioni e si pensa che ci sia un'alta probabilità che il loro prezzo scenda a breve termine, ma si pensa che il valore abbia una tendenza al rialzo a lungo termine, non si vuole vendere quelle azioni. 
  • Con l'opzione put si ottiene un profitto se il prezzo scende e non è necessario vendere le azioni. In questo modo si approfitterebbe del futuro aumento dei prezzi delle azioni. 
  • È un modo per proteggere i profitti non realizzati quando si acquistano azioni. Questa operazione è nota come “Protective Put”, perché protegge l'investimento dalle cadute, quando si è convinti che le azioni stanno per cadere e si vuole approfittare di quella caduta per realizzare un profitto. 
  • Se non avete acquistato azioni in precedenza, siete anche interessati ad acquistare un'opzione put, perché in questo modo potete ottenere benefici dalle cadute delle azioni.

Vendere un'opzione di vendita

Il venditore di un'opzione put vende un diritto per il quale riscuote il premio. Dal momento che vende il diritto, entra in obbligo di acquistare le azioni nel caso in cui l'acquirente put eserciti il suo diritto di vendita.

Possibili situazioni favorevoli per la vendita di opzioni put:

Per acquistare azioni a sconto.

  • Quando siete interessati ad acquistare azioni a un prezzo fisso al di sotto dell'attuale livello di prezzo e anche con uno sconto. Lo sconto è il premio inserito per la vendita dell'opzione. 
  • Quando si pensa che il prezzo del titolo entrerà in un periodo di stabilità, si è convinti che non scenderà e che è possibile che subisca lievi rialzi. In questa situazione, si può stabilire un prezzo a cui il titolo appare, un prezzo dal quale si è disposti ad acquistare; nel frattempo, si inserisce il premio. Il prezzo limite di acquisto è il prezzo d'esercizio al quale l'opzione put sarà venduta.

Il premio di un'opzione

È il prezzo che l'acquirente di un'opzione (put o call) paga al venditore, in cambio del diritto (rispettivamente di acquistare o vendere il sottostante alle condizioni prestabilite) derivato dal contratto di opzione. In cambio del premio, il venditore di un'opzione put è obbligato ad acquistare il bene dall'acquirente se esercita la sua opzione. Simmetricamente, l'acquirente di un put avrebbe il diritto (se esercitasse l'opzione) di vendere il sottostante alle condizioni stabilite. Nel caso di una chiamata, l'acquirente ha il diritto di acquistare il sottostante in cambio del pagamento di un premio e viceversa per il venditore della chiamata. Il venditore dell'opzione addebita sempre il premio, indipendentemente dal fatto che l'opzione venga esercitata o meno.

Il premio è costituito dal valore immateriale più il suo valore temporale, essendo queste componenti uguali:

Valore intrinseco: è il valore dell'opzione se viene esercitata al momento della sua valutazione. Pertanto, le CALL che vi permettono di acquistare al di sotto del prezzo corrente del sottostante e le PUT che vi permettono di vendere al di sopra del prezzo corrente del sottostante avranno un valore intrinseco positivo.

Valore temporaneo: è l'importo del premio che supera il valore intrinseco dell'opzione. Questo sarà il massimo per le opzioni ATM e diminuirà man mano che le opzioni vanno e vengono dal denaro. Coincide approssimativamente per la chiamata e la messa dello stesso prezzo di esercizio.

Il prezzo di esercizio è il prezzo al quale il sottostante dell'opzione può essere acquistato o venduto se viene esercitato il diritto concesso dal contratto all'acquirente dell'opzione.

Il confronto tra il prezzo di esercizio e il prezzo del sottostante serve a determinare lo stato dell'opzione (in, at o out of the money) e la sua idoneità ad essere esercitata o lasciata scadere senza esercitare il diritto concesso dall'acquisto dell'opzione. Un'opzione call si dice “in the money” se il prezzo d'esercizio è inferiore al corso del sottostante, mentre un'opzione put è “in the money” se il prezzo d'esercizio è superiore al corso del sottostante; naturalmente, un'opzione è “in the money” se il prezzo d'esercizio è superiore al corso del sottostante.out of the money” quando si verifica la situazione opposta a quella sopra descritta per le opzioni “in the money”, ad eccezione delle opzioni che sono “at the money” che si verificano solo quando il prezzo d'esercizio e il prezzo del sottostante corrispondono.

Il premio per un'opzione viene negoziato in base alla domanda e all'offerta stabilite dal mercato. Tuttavia, esistono modelli teorici che cercano di determinare il prezzo dell'opzione sulla base di una serie di parametri:

  • Prezzo del sottostante
  • Prezzo dell'esercizio
  • Tasso d'interesse
  • Dividendi da pagare (solo su stock option).
  • Tempo alla scadenza futura

Prima di tutto, per quanto riguarda il prezzo del bene sottostante (PS), possiamo dire che il valore della CALL aumenta con esso, calcolando il profitto: PS – Price of the Year (PE), poi aumenta quando PS lo fa. Al contrario, il valore del PUT diminuisce con PS, poiché il profitto è calcolato come PE-PS.

Per quanto riguarda il Prezzo d'esercizio (EP), più basso è l'EP, più il valore della CALL aumenta, perché un EP più basso permette di acquistare meno costoso. Al contrario, più alto è l'EP, più alto è il valore del PUT, perché un EP più alto permette di vendere più costoso.

Per quanto riguarda il tempo, in generale, i premi delle opzioni aumentano con l'aumentare del tempo di scadenza, influenzando esattamente il premio attraverso tre variabili che sono

  • Prezzo di esercizio: Quanto più lungo è il tempo di scadenza, tanto più basso è il valore attuale del PE e, quindi, tanto più alto è il valore del CALL e tanto più basso è il PUT.
  • Volatilità: più lungo è il tempo di scadenza, maggiore è la possibilità di movimenti dell'attività sottostante, che aumenterà sia i premi CALL che i premi PUT.
  • Dividendi: più lungo è il tempo di scadenza, più è probabile che i dividendi vengano distribuiti, influenzando negativamente la CALL e positivamente il PUT.

Un altro parametro che indubbiamente influisce sul prezzo del premio è senza dubbio la Volatilità, che è una misura della dispersione della redditività di un titolo ed è definita come la deviazione standard dei rendimenti. Quindi, un'alta volatilità significa che il prezzo del bene sottostante oscilla tra una gamma molto ampia di valori, mentre una bassa volatilità significa che il prezzo del bene si allontana poco dal valore medio atteso.

La volatilità è quindi una misura del rischio di fluttuazione del prezzo di beni che influenzerà il premio dell'opzione. Così visto, l'acquisto di posizioni in opzioni beneficia di una maggiore volatilità perché significa una maggiore probabilità di entrare in profitto, in quanto hanno perdite limitate; mentre la vendita di posizioni beneficia di una minore volatilità per garantire il reddito del premio, cioè l'opzione non sarà esercitata.

Un aumento dei tassi di interesse causa una diminuzione del prezzo di un'opzione Put e di un'opzione Call.

L'aumento della volatilità provoca un aumento del prezzo delle opzioni, sia call che put.

Tipi di opzioni

  • Opzioni europee: possono essere esercitate solo alla scadenza.
  • Opzioni americane: possono essere esercitate in qualsiasi momento tra il giorno dell'acquisto e il giorno della scadenza, sia compreso, sia indipendentemente dal mercato in cui sono negoziate.

la tua prima Guida alle Criptovalute
Guida raccomandata

Guida ai fondamentali di borsa

Impara tutti i fondamenti del mercato azionario e inizia a fare trading.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy