Certificates twin-win: cosa sono e come funzionano? | Rankia: Comunità finanziaria

Certificates twin-win: cosa sono e come funzionano?

Come il nome già suggerisce, i certificates twin-win possono generare un profitto non solo quando il prezzo sale, ma anche se scende in una certa misura. La struttura unica di questi prodotti consente di trasformare una modesta perdita in un modesto guadagno. Vediamo quindi in questo articolo i certificates twin-win, cosa sono e come funzionano.

Cosa sono i certificati twin-win?

I certificati twin-win sono un tipo di certificato a capitale condizionalmente protetto che permettono di ottenere un guadagno sia in caso di performance positiva che negativa dell’asset a cui si riferiscono. Tuttavia, l’andamento deve rimanere all’interno di determinati limiti di barriera; se questi vengono superati infatti, il capitale è a rischio.

Per questo motivo i certificates twin-win sono adatti a quei trader che non hanno interesse nel prevedere una posizione long o short del proprio investimento, ma che vogliono scommettere sull’impossibilità degli asset di andare al di fuori del limite di barriera.

Ma cosa succede quando si va al di sotto di questo limite? Molto semplice: in questo caso l’operazione sarà in perdita. Nel caso in cui il livello di barriera fosse superato in positivo, infatti, non esiste una perdita, ma quando invece la performance va al di sotto del limite, il capitale investito è a rischio.

Ecco un esempio per capire meglio i certificates twin-win, cosa sono e come funzionano:

Supponiamo di possedere un certificato twin-win con barriera al 50%. Se alla scadenza la performance fosse pari a -20%, il trader riceverebbe comunque il rimborso del valore nominale più il 20%. Per un certificato twin-win di 100 euro, riceverebbe quindi 120 euro.

Cosa fare e non fare con i certificates twin-win

Da fare:

  • Usare questo prodotto quando non si è sicuri di dove sia diretto il mercato, ma si pensa che difficilmente andrà al di sotto del livello di barriera.
  • Limitare la scadenza a 12-24 mesi.
  • Utilizzare un livello di barriera che offra un ragionevole payoff nel caso in cui il sottostante diminuisca effettivamente.
  • Un certificato Twin-win sugli indici azionari è particolarmente adatto se si pensa che i dividendi diminuiranno in futuro.

Cose da non fare:

  • Non utilizzare questo prodotto quando si è fortemente rialzisti o fortemente ribassisti. Altre strutture sono più adatte per tali scenari.
  • Non investire in certificati Twin-Win con scadenze superiori a 2 o 3 anni. Prevedere come si muoverà un sottostante rispetto al livello di barriera così a “lungo termine” è molto difficile, se non praticamente impossibile

Vantaggi e svantaggi dei certificates twin-win

Vantaggi:

  • Il più evidente è la sicurezza dell’operazione finanziaria nel caso in cui ci sia una performance positiva dell’asset.
  • Possibilità di guadagno anche nel caso di performance negativa del sottostante, ammesso che stia all’interno del limite di barriera.

Svantaggi:

  • In caso di barriera continua: un minimo sforamento al di sotto di questa può trasformare il certificato in benchmark, cioè che segue l’andamento del sottostante.
  • In caso di barriera a scadenza: se la performance del sottostante è negativa molto al di sotto del livello di barriera, c’è una mancata protezione del capitale.

Possiamo dire che i certificates twin-win, cosa sono e come funzionano possono essere molto efficienti in certe situazioni di mercato e la loro presenza all’interno di un portafoglio di investimento diversificato potrebbe essere una mossa strategica.


Guida Analisa tecnica
Guida raccomandata

Guida all´a analisi tecnica

Impara tutto sull'analisi tecnica e porta il tuo trading al livello successivo.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy