Regolamento CFD | Rankia: Comunità finanziaria

Regolamento CFD

Come nuovi investitori sappiamo che i CFD sono derivati ​​finanziari che operano nei mercati OTC (oltre il contatore), e questi mercati non sono regolamentati, infatti, le operazioni con questo tipo di derivati ​​non sono consentite negli Stati Uniti, tuttavia in Europa e in Europa. Gran parte dell'America Latina, vengono utilizzati molto frequentemente, oggi parleremo di “Regolamento CFD”.

Per inserire il soggetto, faremo riferimento al regolatore, ESMA.

Regolamento CFD

Cos'è l'Esma?

“I titoli europei e l'Autorità di mercato (ESMA). È un'agenzia dell'Unione europea che mira a proteggere gli investitori e garantire l'integrità, la stabilità e il funzionamento del fluido dei mercati finanziari “.

Quale visione è emessa il regolamento da parte di ESMA?

I cambiamenti normativi entrati in vigore il 1 ° agosto 2018, introduce regolamenti di vasta portata, che oggi influenzano il mercato dei derivati ​​in Europa. All'inizio queste misure sono state interpretate come limitazioni per i commercianti, d'altra parte, per molte entità finanziarie questi cambiamenti rappresentano enormi avversità. Tuttavia, questa nuova situazione potrebbe assumere non solo un ottimo punto a favore, ma un miglioramento del posizionamento e della quota di mercato.

Quali sono i nuovi regolamenti sui nuovi regolamenti?

L'entità normativa (ESMA), ha deciso di utilizzare un nuovo meccanismo, denominato “intervento del prodotto”, che mira a proteggere gli investitori al dettaglio. Questi regolamenti si concentrano principalmente sulla limitazione dei livelli di leva finanziaria, ci sono altre misure rilevanti che sono entrate in vigore.

  • “Intervento” introduce un divieto completo sulle opzioni binarie considerate troppo complesse per gli investitori al dettaglio. Dal punto di vista del business, questo è un aspetto che sarà mitigato espandendo la sua offerta di strumenti finanziari introducendo contanti negli indici azionari globali e fondi quotati (ETF). Per l'investitore al dettaglio è totalmente veto.
  • Le altre modifiche si riferiscono a derivati ​​o contratti per controversie (CFD), parte pertinente del prodotto offre molti commercianti. La leva finanziaria massima sarà limitata a 30: 1, o anche fino a 2: 1. La leva di leva del 30: 1 è stata riservata ai colleghi delle principali valute, 20: 1 per altre coppie di valuta, oro e tassi delle azioni più importanti, su 10: 1 per altre tassi prime e materie prime, i 5: 1 Per altri strumenti non specificati e 2: 1 per CFD di Cryptomoneds. Uno studio condotto dal portale Internet indica che oltre il 90% degli operatori si oppone a queste gravi limitazioni. Per la sua parte, ESMA Ha riconosciuto quello delle circa 18.500 risposte che ha ricevuto nel suo round di consultazione, la maggior parte di questa enorme quantità proveniva dai clienti privati.

Ciò suggerisce che i cambiamenti non sono ben accolti dalle comunità commerciali e che vanno contro i loro interessi. Queste modifiche richiedono livelli più elevati di deposito di fondi per mantenere la stessa esposizione al mercato e questo potrebbe essere dannoso, poiché questi fondi potrebbero essere deviati ad altri mercati. Dal momento che gli investitori possono decidere di abbandonare la giurisdizione dell'UE alla ricerca di migliori condizioni di negoziazione e potrebbe esaurirsi.

  • Verrà incluso uno standard di arresto che soddisferà una posizione se il livello di deposito dei fondi diminuirà al di sotto del 50% del deposito originale (su un account specifico). Qualcosa che può essere considerato un ragionevole livello di protezione.
  • “L'intervento del prodotto”, introduce una protezione obbligatoria negativa del saldo. Ciò significa che la perdita dell'investitore al dettaglio, non può mai superare il deposito iniziale. Proposto ampiamente supportato da commercianti e investitori al dettaglio.
  • La regolamentazione limita una serie di incentivi che potrebbero essere offerti insieme alle transazioni CFDS. Questo aspetto del regolamento ha i suoi difensori e detrattori, tuttavia, ci sono quelli che ritengono che alcuni incentivi siano vantaggiosi nello stabilire relazioni a lungo termine con gli investitori (clienti).
  • Infine, “L'intervento” ha download di responsabilità standardizzati relativi ai rischi. Aspetto totalmente supportato, poiché questo migliora la trasparenza del mercato.

In conclusione, dalla sua promulgazione nell'agosto 2018, fino ad oggi, il regolamento ha i suoi difensori e detrattori, rendendo le loro opinioni in diversi media. Poiché è naturale, l'effetto di resistenza alle nuove modifiche non è stata effettuata, tuttavia, per l'investitore al dettaglio, ci sono molti vantaggi e per i commercianti e gli istituti finanziari questo dovrebbe vederlo come un'opportunità per reinventare e cercare nuove alternative per espandere il loro mercato e offrire nuovi prodotti. Per argomenti più correlati, visitare Rankia Italia.


bolsa italia
Guida raccomandata

Guida di come investire in borsa

Come investire nel mercato azionario da zero. Scopri tutto e decidi il tuo stile di investimento.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy