Come investire in argento

Molti investitori si chiedono come investire in argento nel modo più appropriato, dato che tradizionalmente l’argento ha resistito bene all’inflazione e ha portato la de-correlazione nei portafogli degli investitori. Quando tutto il resto fallisce, l’argento diventa una delle migliori alternative di investimento, così come l’oro.

investire in argento perché potrebbe esplodere

Le possibilità di investimento in questo metallo prezioso sono molto varie:

  • Azioni di società produttrici di argento
  • ETF sull’argento
  • Fondi di investimento in argento
  • Monete e lingotti d’argento

Come possiamo vedere, esistono diverse possibilità di investimento a seconda del nostro profilo di rischio. Ciò rende l’argento un prodotto adatto sia agli investitori conservatori che a quelli più rischiosi. Di seguito analizzeremo i diversi modi per investire nell’argento.

Cos’è l’argento?

Dal latino ARG-ÈNTUM, a sua volta dal greco ARG-YROS, da ARGOS che significa “bianco lucente”. L’argento è il migliore conduttore di calore ed elettricità fra tutti i metalli, e si trova in natura sia puro che sotto forma di composto. L’argento è un metallo molto duttile e malleabile, appena più duro del gold. Ha la maggiore conducibilità elettrica tra tutti i metalli, superiore persino a quella del rame che però ha maggiore diffusione per via del minore costo.

Investire in argento conviene?

“To be born with a silver spoon in one’s mouth…” – “Nato con un cucchiaio d’argento in bocca” è una storica frase pronunciata dagli inglesi per indicare una persona che ha abbastanza cibo per vivere e lo porta alla bocca utilizzando un oggetto prezioso. Tante le narrazioni e le storie che ricadono su questa importante materia prima, scoperta più di 5000 anni fa, che ha dato il nome ad una Paese come l’Argentina, ed al suo principale fiume, il Rio de la Plata.

Investire in argento conviene per una molteplicità di fattori. Certamente la costante diffusione dei veicoli elettrici, l’elevata domanda di accumulo energetico delle batterie, lo sviluppo di nuove tecnologie di trasmissione e la domanda di altre fonti di energia eco-compatibili, contribuiscono e continueranno ad implementare nel prossimo futuro l’effetto leva sull’aumento significativo della domanda dei metalli industriali. E’ dai tempi di Ippocrate che l’argento è considerato un elemento molto importante anche in campo sanitario. Pertanto, l’industria estrattiva ha le potenzialità per tornare protagonista nel rispondere alle sfide della sostenibilità e dell’efficienza. Rispetto all’oro risente maggiormente del rallentamento economico globale poiché essendo un ottimo conduttore elettrico e termico, duttile e malleabile, conduttore di calore, viene utilizzato dal settore dell’automotive, dalle aziende farmaceutiche, dalle industrie che si occupano della produzione di smartphone e tablet, il settore della fotografia, nel fotovoltaico.

Quotazione dell’argento

Le oscillazioni dell’argento ricordano, volendo effettuare un volo pindarico ed un riferimento storico, i percorsi dei territori tra Boemia e Sassonia attraversati per circa trecento chilometri dai carri che dal 1700 hanno iniziato a trasportare l’argento estratto nelle miniere caratterizzanti questa parte dell’Europa… Dal punto di vista grafico, dopo il ribasso sino ai 19 dollari l’oncia, è rientrato nuovamente all’interno del trading range perimetro tra il supporto in area 22,8 dollari e la resistenza a 24,7 dollari l’oncia, ben visibile su un timeframe giornaliero.

Le ragioni dei rialzi sono per certi aspetti anche legati ai fattori che hanno spinto al rialzo le quotazioni del gold. Politiche delle banche centrali, valore del dollaro, rendimento del decennale americano, geopolitica e contesto internazionale e tutta quella serie di elementi che ha influito e continua ad influire sulle oscillazioni che ogni analista, operatore, trader, monitora quotidianamente sui grafici. Tutto questo senza dimenticare aspetti speculativi, basti ricordare il tentativo di replicare lo stesso meccanismo innescato su Gamestop, anche se il quantitativo di volumi necessario per smuovere il prezzo di una commodity come l’argento non è paragonabile ai numeri visti su Gamestop.

Certo, difficile immaginare la storica speculazione da parte dei fratelli Hunt degli anni settanta quando i prezzi sono schizzati alle stelle. Come dimenticare le pagine relative la storia dei fratelli Nelson e William Herbert Hunt, figli di un importante petroliere texano, Lafayette Hunt Junior, che negli anni 70 iniziarono ad acquistare enormi quantità di argento arrivando addirittura a far salire il prezzo dagli 11 dollari l’oncia, valore della fine del 1979, ai 50 dollari degli inizi del 1980. L’atteggiamento degli Hunt scatenò le proteste degli investitori e addirittura Tiffany, il famoso gioielliere acquistò una intera pagina del New York Times per denunciare la spregiudicatezza dei due fratelli. I fratelli Hunt persero tutto e dichiararono bancarotta. Fatta questa divagazione storica, è chiaro che l’argento ha delle potenzialità importanti di crescita per questo 2023, tante la ragioni, senza trascurare anche quelle legate a problemi di offerta. Ad esempio, il Silver Institute ha sottolineato che la fornitura di argento dalla produzione mineraria nel 2022 è stata di 843,2 milioni di once, sostanzialmente scesa al di sotto del picco del decennio di 900 milioni di once nel 2016.

prezzo argento
Quotazione argento negli ultimi 8 mesi
valore argento
Quotazione argento negli ultimi 12 anni

Come investire in argento?

Investire in argento attraverso la borsa è un modo di possedere argento attraverso un titolo che dimostra un diritto sull’argento e non attraverso il suo possesso fisico. Questo modo di acquistare, che come vedremo di seguito ha molte varianti, ha più che altro un approccio di investimento.

Investire in azioni di società legate all’argento e quotate in borsa

L’investimento in azioni di società quotate in borsa è il modo più diretto per investire in argento. Distinguiamo due tipi principali di aziende che operano nel settore con modelli di business diversi:

  • Società di estrazione
  • Società di royalty

In entrambe le opzioni, siamo esposti a un rischio maggiore rispetto alle altre alternative, il che significa che possiamo godere sia di maggiori profitti che di maggiori perdite. Tra queste due, il modello di business delle royalty può essere più interessante e meno rischioso.

Investire nell’estrazione dell’argento

Investire nell’estrazione dell’argento significa partecipare al funzionamento e alla gestione di una miniera con riserve di argento. In questo caso, vale la pena notare che ci sono pochissime società minerarie la cui unica attività è l’argento, anche se è possibile cercare altri tipi di società, come i minatori d’oro, che estraggono anche argento.

Di tutto l’argento presente sul mercato, solo il 30% dell’offerta proviene da società minerarie d’argento, il che significa che è difficile trovare tali società. Se lo trovate, dovete sapere che il rischio è elevato, poiché l’estrazione dell’argento è un’attività incerta e ad alta intensità di capitale, anche se è possibile ottenere rendimenti elevati.

Investire nell’argento attraverso le società di royalty

L’alternativa alle società minerarie sono le società di royalty, ossia quelle che finanziano l’estrazione dell’argento dalle miniere in cambio di una percentuale dei profitti.

Sebbene in questi casi la redditività sia inferiore, in quanto non si accaparrano la maggior parte dei profitti dell’estrazione dell’argento, anche il rischio è minore, perché prima di finanziare una miniera, la società di royalty studia la fattibilità del progetto.

In ogni caso, nessuna delle due alternative è praticabile per chi non è sufficientemente informato e in grado di sopportare un’elevata volatilità.

Esempi di società per investire in argento

Vi lascio con alcune società di argento che sono quotate in borsa e che forse potrebbero interessarvi.

Pan American Silver Corp. (NASDAQ: PAAS)

Costituita nel 1979 e con sede a Vancouver, è uno dei maggiori produttori di argento al mondo, estraendo circa 700 tonnellate di argento, 4 tonnellate di oro, 1,5 tonnellate di zinco, 21.000 tonnellate di piombo e 13.000 tonnellate di rame ogni anno.

azioni argento

MAG Silver Corp. (NYSE: MAG)

Costituita nel 2003 e con sede a Vancouver, Canada, MAG è un esploratore e sviluppatore di proprietà minerarie di argento, oro, piombo e zinco. 

argento azioni

Fresnillo

L’azienda è stata fondata il 15 agosto del 2007 e ha sede a Città del Fresnillo plc è una holding che si occupa della produzione di oro e argento. L’azienda è stata fondata il 15 agosto del 2007 e ha sede a Città del Messico.

comprare argento

Newmont Corporation

E’ una società americana di estrazione dell’oro ed anche argento con sede a Greenwood Village, in Colorado.

meglio investire in oro o argento

Investire in ETF di argento

Gli ETF sull’argento sono fondi negoziati in borsa che cercano di replicare la performance dell’argento. Come accennato all’inizio, l’argento tende ad avere una buona performance in tempi di inflazione, il che aumenta la probabilità che gli ETF sull’argento si comportino bene come investimento quando l’indice dei prezzi al consumo aumenta.

In effetti, molti considerano gli ETF un’opzione migliore per investire nell’argento grazie alle basse commissioni, rispetto ai costi e ai rischi associati alla detenzione del metallo.

ETFTickerISIN
WisdomTree Physical SilverPHAGJE00B1VS3333
Xtrackers Physical Silver ETC (EUR)XAD6DE000A1E0HS6
Xtrackers Physical Silver EUR Hedged ETCXAD2DE000A1EK0J7

Dove comprare gli ETF su argento

DEGIRO è una piattaforma di trading online con sede nei Paesi Bassi che offre servizi di intermediazione per la negoziazione di una vasta gamma di strumenti finanziari, tra cui azioni, obbligazioni, ETF, opzioni, futures e altri prodotti. Fondata nel 2008, DEGIRO è diventata popolare per i suoi costi competitivi e la sua interfaccia di trading user-friendly.

DEGIRO

8.5/ 10

Mercati

Italia, Europa, USA, Canada, Asia

Ampia selezione di ETF senza commissioni

Oltre 50 mercati globali, nessuna commissione di custodia, dividendi e royalties inclusi

Piattaforma semplice e facile da usare

Promozione! 100 € di rimborso di commissioni

Deposito minimo:

€0.00

Una delle caratteristiche distintive di DEGIRO è la sua struttura di prezzi a basso costo, con commissioni di trading molto competitive rispetto ad altri broker tradizionali. Nel caso degli ETF, offre anche una core selection di oltre 200 ETF negoziabili senza commissioni di trading. Il broker offre anche accesso a una vasta gamma di mercati internazionali, consentendo agli investitori di negoziare titoli in numerosi paesi in tutto il mondo.

Investire in fondi comuni di investimento che investono in argento

I fondi comuni di investimento sono un’altra alternativa per chi desidera investire nell’argento. La differenza principale tra questi e gli ETF, oltre al fatto che gli ETF sono negoziati in borsa, è l’esposizione all’argento.

I fondi comuni di investimento tendono a essere altamente diversificati, il che significa che è molto difficile trovarne uno che investa solo in argento, poiché di solito mescolano l’argento con altri prodotti.

Vale la pena notare che i costi dei fondi sono solitamente più elevati di quelli degli ETF, a causa delle commissioni di gestione. Se siete interessati a investire nell’argento attraverso i fondi, molti fondi di materie prime hanno un’esposizione all’argento.

Investire nell’argento attraverso i derivati

L’investimento in argento attraverso gli strumenti finanziari derivati è un’opzione interessante perché offre ai trader una grande flessibilità.

Da un lato, consente di utilizzare contratti derivati per coprire il prezzo dell’argento, un modo eccellente per gestire il rischio e, allo stesso tempo, speculare sui movimenti di prezzo.

Ecco alcuni esempi di ETF statunitensi, che dall’Europa possono essere acquistati solo tramite CFD, e di contratti futures.

SottostanteTicker
iShares Silver Trust ETF0JKC
ProShares Ultra SilverAGQ
Futuros Micro Plata (CME)SILH3

Per saperne di più leggi anche i nostri articoli sul trading su materie prime e il CFD su materie prime.

Trading di CFD con Pepperstone

Investire con Pepperstone nei CFD apre il varco all’investimento su vari mercati come il forex, gli indici, le materie prime, le criptovalute e le azioni.

Il trading con Pepperstone offre diversi vantaggi, fra cui:

  • Accesso esteso agli orari di mercato, permettendo di operare durante la pubblicazione degli utili aziendali.
  • Uso della leva finanziaria per ottimizzare il capitale investito.
  • Possibilità di andare long o short sulle azioni, offrendo opportunità in mercati sia in ascesa che in discesa.
  • Trading diretto sulle performance di importanti aziende americane come Facebook, Boeing, IBM ed Exxon.
  • Esecuzione rapida degli ordini senza commissioni sui dati per i CFD di azioni e leva fino a 5:1.
  • Offerta di oltre 60 azioni americane di alta qualità.
  • Commissione trasparente di USD $0,02 per azione sia all’apertura che alla chiusura della posizione.
  • Trading su un conto standard su Pepperstone completamente privo di commissioni.

Mercati

Italia, Europa, USA, Asia, Australia

Broker STP

Varietà di piattaforme e strumenti disponibili

Consente lo scalping

CFD su azioni e ETF australiani, tedeschi, inglesi, USA e Hong Kong

Deposito minimo:

€0.00

Ovviamente PepperStone offre anche molte altre opportunità e strumenti di investimento. Puoi andare qui per leggere le opinioni su Pepperstone.

Investire in argento fisico: lingotti o monete

Come abbiamo detto, una delle opzioni per investire nell’argento è quella di acquistarlo direttamente, cioè di comprare argento fisico. Tradizionalmente, questa è stata l’opzione più comune per investire in questo metallo prezioso, in particolare acquistando lingotti o monete d’argento.

Tuttavia, questa opzione è diventata meno popolare nel tempo, in quanto non è più redditizia come un tempo. Il motivo è da ricercare principalmente nell’aumento dei costi di stoccaggio dell’argento fisico, ma anche nell’aumento dei costi di transazione.

Investire in monete d’argento

Di conseguenza, sono diventati più popolari i metodi di investimento indiretti, cioè attraverso ETF, azioni, fondi indicizzati, ecc. Ma nonostante ciò, ci sono ancora investitori che scelgono di acquistare argento fisico, per due motivi:

Molti ritengono che l’argento fisico sia più sicuro, in quanto si tratta di un bene tangibile, rispetto all’investimento nel mercato azionario, ad esempio, che si affida a intermediari che possono fallire.
Ci sono ancora Paesi in cui le opzioni per investire in argento indirettamente sono limitate, mentre l’opzione fisica offre più possibilità. È anche il metodo più conosciuto, che ispira fiducia agli investitori.
Investire in lingotti d’argento

Se siete interessati ad acquistare argento in forma fisica per motivi di sicurezza, potete farlo in diversi modi.

  • Società specializzate in argento: la più diffusa è quella di rivolgersi a questo tipo di società, che vi offrirà il metallo sotto forma di lingotti d’argento certificati o di monete d’argento. Questo prodotto ha un certificato di autenticità e purezza che dà sicurezza al vostro investimento, ma ricordate che dovrete conservarlo voi stessi.
  • Servizio di acquisto e stoccaggio: d’altra parte, ci sono piattaforme come Bitpanda che offrono un servizio di acquisto di argento fisico e si occupano dello stoccaggio. Lo svantaggio è che non vedrete il vostro lingotto, ma vi forniranno un documento che garantisce che ne siete i proprietari.
  • Acquistare gioielli o monete d’argento: oltre a questo, c’è la possibilità di acquistare questo tipo di bene, che si può conservare più facilmente, anche se, quando si vuole venderlo, può essere più difficile trovare un acquirente.

Perché investire in argento?

Valutare le diverse opzioni di investimento nell’argento va benissimo, ma è davvero interessante optare per questo prodotto in questo momento? Sebbene ciò dipenda sempre dalle preferenze dell’investitore, la verità è che l’argento può essere molto interessante in questo momento per i seguenti motivi

L’argento come bene rifugio

I beni rifugio, di cui probabilmente avrete sentito parlare, sono investimenti che ci permettono di conservare il nostro capitale, cioè, anche se non ci danno sempre grandi rendimenti, ci danno abbastanza per non perdere denaro.

Il motivo per cui si comportano in questo modo è che sono prodotti con un’offerta limitata, il che rende difficile che l’offerta superi la domanda e si svaluti. Questo è esattamente ciò che accade con metalli come l’oro e l’argento.

Storicamente, entrambi si sono sempre comportati come beni rifugio in periodi di inflazione. Questo fatto storico è dovuto alle loro proprietà, di cui le cinque più importanti sono le seguenti: la scarsità, la durata o resistenza, la divisibilità, l’omogeneità e la difficoltà di contraffazione.

Applicazioni industriali

L’argento non è solo un metallo prezioso, ma può essere considerato anche una materia prima per le sue applicazioni industriali.

L’argento è un metallo prezioso necessario per la produzione di:

  • Automobili
  • Telefoni
  • Specchi
  • Batterie
  • Filtri per l’acqua
  • Apparecchiature mediche (perché è antibatterico) e molti altri prodotti

In realtà, molti non sanno che più della metà della sua domanda proviene dal settore industriale.

Inoltre, all’interno dell’industria, spicca la sua applicazione nel settore del fotovoltaico rinnovabile, dove possiamo notare come la sua domanda sia passata dal 5,6% a oltre il 12%.

In altre parole, può funzionare efficacemente come materia prima (per tutti i prodotti che abbiamo citato), garantendo così una domanda elevata.

È un bene fisico, non può essere “hackeato”

L’argento è un bene fisico che non può essere violato come gli investimenti attraverso le piattaforme online, il che offre la garanzia di proteggere il proprio investimento.

Inoltre, il suo apprezzamento o deprezzamento dipende dalla domanda rispetto all’offerta (come abbiamo già visto), il che rende molto difficile un aumento improvviso della sua offerta come per le valute fiat.

Ha una minore correlazione con la situazione economica

La maggior parte dei principali asset di investimento sono altamente correlati tra loro e legati alla situazione macroeconomica e al suo andamento, il che significa che tendono a muoversi nella stessa direzione.

In altre parole, la maggior parte degli asset come le azioni, gli immobili o le materie prime tendono a muoversi verso l’alto e verso il basso in base alle condizioni economiche e al sentimento degli investitori.

La fluttuazione del prezzo dell’argento, invece, può essere in qualche modo disaccoppiata dall’economia. Ad esempio, se la domanda industriale diminuisce a causa di una crisi finanziaria, potrebbe aumentare la domanda di argento come riserva di valore e viceversa.

L’argento è più economico dell’oro

L’oro è il bene considerato la riserva di valore per eccellenza. Infatti, sebbene le banche centrali abbiano disaccoppiato il valore delle rispettive valute dall’oro (sulla carta), si può notare ancora oggi che continuano ad accumularlo come riserva di valore reale per coprire parte della loro massa monetaria.

Questo ha fatto sì che il suo prezzo salisse di oltre il 600% negli ultimi 25 anni. Di conseguenza, l’argento, in quanto metallo prezioso e riserva di valore, può essere una forma di copertura più economica dell’oro.

Andamento storico del prezzo dell’argento

Come si vede dal grafico precedente, sebbene il prezzo dell’argento (in questo caso di un’oncia) sia fluttuato, è molto più accessibile in termini di prezzo rispetto all’oro.

Tuttavia, se preferite avere un’esposizione al metallo dorato per eccellenza, vi lascio il nostro articolo su come investire in oro, con tutte le informazioni al riguardo.

Rischi dell’investimento in argento

Anche se possono sembrare tutti vantaggi, non dobbiamo mai dimenticare che qualsiasi investimento comporta dei rischi e l’argento, ovviamente, non è da meno.

Il rischio principale è che il prezzo dell’argento scenda, poiché i fattori economici che lo influenzano sono mutevoli. Ad esempio, può accadere che la riapertura della Cina venga ritardata a sufficienza, che la domanda di materie prime si riduca e che, di conseguenza, il prezzo dell’argento scenda.

D’altra parte, nel caso in cui l’inflazione si moderasse rapidamente, è probabile che gli investitori trovino altri asset più interessanti e che la domanda di argento diminuisca, facendo scendere anche il prezzo.

Tuttavia, tutti questi rischi possono essere contrastati con una semplice strategia: la diversificazione. Se il nostro portafoglio è ben diversificato, le perdite derivanti dall’argento possono essere compensate da altri prodotti di investimento.

Investire in oro e argento: cosa è meglio?

Dare una risposta netta e decisa non è corretto. Dipende dagli obiettivi e dalla strategia di investimento. Risulta fondamentale capire determinati aspetti.

  • Innanzitutto possiamo affermare che l’argento è più economico dell’oro, dovuto anche ad una maggiore disponibilità.
  • Allo stesso tempo, come per il gold, anche l’argento funge da riserva di valore.
  • Bisogna inoltre tener presente che l’argento è decisamente più volatile dell’oro è questo può risultare un elemento da non trascurare in quanto subisce anche repentini cambi di quotazione. La volatilità può essere considerata, se ben sfruttata, può rappresentare nel breve termine un vantaggio per un investitore.
  • L’aspetto che differenzia molto l’argento dall’oro è la sua natura industriale, tant’è che più del 50% del metallo estratto viene richiesto da specifici settori industriali.
  • L’argento, dai minimi della pandemia ai massimi del dopo quarantena, ha registrato un rally di oltre il 100%, mentre l’oro si è attestato intorno al 30%. Da allora, tuttavia, l’argento ha più o meno ristagnato, mentre l’oro ha continuato a salire per tutto il 2021 (e parte del 2022).

In breve, investire nell’argento sia attraverso lingotti o monete d’argento, sia nel mercato azionario, attraverso azioni, fondi o loro derivati, può essere un’opzione interessante da prendere in considerazione, sia per il suo valore come materia prima nelle applicazioni industriali, sia nella sua visione collettiva di bene rifugio storico.

Leggi anche come investire in oro e come investire in metalli preziosi.

Gold/Silver ratio

Interessante è il Gold/Silver ratio, attraverso il quale riusciamo ad intercettare un quadro ancora più ampio e chiaro della situazione. Il rapporto sta ad indicare la forza relativa dei due metalli. Rappresenta, detto in parole semplici, quante once di argento sono necessarie per acquistare un oncia d’oro. Quando aumenta il ratio, significa che il metallo giallo diventa più costoso rispetto all’argento. 

conviene investire in oro o argento

Investire in argento pro e contro

PRO

  • Correlazione positiva con l’oro
  • Bene rifugio
  • Più economico dell’oro
  • Diversificazione
  • Offre una protezione in tempi di incertezze
  • Domanda industriale

CONTRO

  • Molto volatile
  • Risente più dell’oro del rallentamento economico globale

Scopri di più su come investire in argento con il nostro video dettagliato👇

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF

Articoli correlati

Money Flow Index: calcolo e come si usa
Il Money Flow Index (MFI), noto in inglese come indice di flusso monetario, è un indicatore tecnico che mira a valutare la pressione di acquisto e di vendita su un'attività finanziaria, fornendo agli investitori una visione più approfondita della ...