Di quanto ho bisogno per recuperare le perdite di un investimento

Hai iniziato a investire in borsa e una delle incognite che ti si presenta e che dovresti chiarire il prima possibile è: “Di quanto ho bisogno per recuperare le perdite di un investimento”? Qui ti spiegheremo in dettaglio l'argomento, i tempi, le percentuali.

recuperare perdite da investimenti

Recupera le perdite di un investimento

Non è un compito facile, innanzitutto dobbiamo sottolineare l'importanza di essere chiari sul termine di un investimento. Tanto quanto le perdite massime che siamo disposti ad affrontare.

Nel recupero delle perdite, se perdiamo il 50% di un investimento, avremmo bisogno di un ritorno del 100% per recuperare l'importo iniziale. Per esempio; Investiamo 30 euro nell'acquisto di un bene, quando si deprezza del 50%, a causa di un calo del mercato, il suo prezzo dopo il deprezzamento sarà di 15 euro. Per recuperare, questo prezzo deve rivalutare il 100% e tornare al livello iniziale, cioè passando da 15 euro a 30 euro.

Possiamo formulare questo approccio in questo modo:

Tasso di valutazione:

Rivalutazione% = ((Prezzo corrente-Prezzo precedente) * 100) / Prezzo precedente.

Rivalutazione% = ((€ 30 – € 15) * 100) / € 30

Tabella delle percentuali e recupero percentuale equivalente

Viene mostrata una tabella in cui possiamo osservare in dettaglio le informazioni numeriche.

Osservando la tabella sopra, notiamo che se perdiamo l'1% del nostro investimento dovrà rivalutare l'1,01% per tornare al suo valore iniziale, se perde il 20% dovrà rivalutare il 25%, successivamente, moltiplicando per 5 .

In caso di perdita dell'80% per 80%, moltiplicare per 5, poiché se acquisti un asset a 10 € e perdi l'80%, il suo prezzo sarà 2 € e per raggiungere il suo prezzo iniziale (10 €) avrai che moltiplicare per 5 o, in modo equivalente, rivalutare il 400%.

Limita le perdite

È molto importante limitare le perdite quando si effettua un investimento in azioni. Poiché dipende dalla durata, dal livello di rischio e dalle perdite che un investitore vuole affrontare. È una decisione soggettiva.

Considerando che il rapporto perdita-recupero necessario non è lineare, vediamo da quale momento inizia ad aumentare.

Osservando la tabella possiamo vedere il rapporto tra la percentuale di recupero necessaria per tornare al livello iniziale e le potenziali perdite. A sua volta, possiamo vedere il differenziale. Notiamo che dal 20% delle perdite dovremmo recuperare il 5%.

Non sembra logico ipotizzare perdite superiori al 20%, tenuto conto che la crescita della necessaria rivalutazione inizia a crescere in modo esponenziale. Consigliato per limitare le perdite secondo l'esempio è che non superi il 10-12%. Inoltre, va notato che altre variabili devono essere prese in considerazione, come la volatilità dell'asset e il periodo di tempo

Come recuperare le perdite in Borsa

È importante esaminare anche altre strategie utili per recuperare le perdite in borsa:

  • Potreste investire in obbligazioni e allocare il flusso cedolare previsto acquistando opzioni call, ETF a leva o certificati. In questo modo, una parte del patrimonio sarebbe protetta da un determinato flusso di cedole e da una data di rimborso. Mentre gli interessi ricevuti dovrebbero essere investiti in strumenti speculativi con cui cercare di recuperare la perdita (se la strategia va male, significa che l'investimento obbligazionario non ha generato alcun rendimento).
  • Un'altra opzione è quella di operare su suggerimento di esperti.

Inoltre, tenete presente quanto segue:

  • Diversificate sempre le vostre attività.
  • Se investite, non siete esenti da errori. Accettare le conseguenze di una decisione sbagliata. In questo modo si limitano le perdite e non si rende la situazione irrecuperabile.
  • Concentratevi sulla gestione di ciò che avete.
  • Non destinare più del 20% del patrimonio disponibile ad attività/strumenti speculativi.
  • Stabilire obiettivi di profitto e perdita, soprattutto per la parte speculativa del portafoglio.
  • Ricordate che purtroppo non esiste una ricetta magica che vi faccia recuperare le perdite subite. Ma sì, si può optare per strategie o per investimenti in strumenti che consentono il recupero in caso di rendimenti positivi (azioni, obbligazioni, certificati).

Inoltre, un altro argomento importante per questo post è sapere come recuperare le perdite sul Forex, perché il trading di valute è un'attività in cui non è sempre possibile guadagnare. Le perdite fanno parte di questa attività, quindi è importante sapere come recuperare il denaro perso e come affrontare una perdita.

Come recuperare le perdite nel Forex

Ecco alcuni consigli di base per recuperare le perdite sul Forex:

  • Accettate gli errori; questo vi aiuterà a diventare un trader migliore.
  • Capire cosa è andato storto e rianalizzare la situazione.
  • Sperimentate nuove strategie, perché può darsi che la strategia Forex che sembrava buona in modalità demo, una volta messa in pratica sul conto live, si sia rivelata un fallimento. 
  • Ricordate che la fortuna non è sufficiente, poiché nel Forex è importante avere un approccio stabile al mercato ed è necessario analizzare contemporaneamente più dettagli.
  • Nel Forex c'è sempre la possibilità di ottenere un profitto, forse siete stati sfortunati in passato, ma ora che avete imparato dai vostri errori avrete molte più possibilità di successo.

Insomma, quando si investe bisogna tener conto di tanti fattori, al fine di mantenere il nostro investimento, sapere quanto ci occorre per recuperare l'investimento, e le variabili con cui viene calcolato, tutti dati che possiamo specificare attraverso le informazioni sopra descritte.

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Consent(Obbligatorio)


Articoli correlati

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy