Contratti intelligenti (Smart contracts) Blockchain? Cosa sono?

È un accordo tra due o più parti che permette il trasferimento di contratti o clausole contrattuali in linguaggio naturale al codice del computer essendo in grado di auto-eseguirsi senza bisogno di intermediari.

I contratti intelligenti sono sviluppati tramite script, cioè documenti contenenti istruzioni, scritti in codici di programmazione. È importante separare due aree di un contratto intelligente: tecnologica e legale.

Contratti intelligenti (Smart contracts) Blockchain? Cosa sono?

Per capire un contratto intelligente, dobbiamo prima ricordare cosa significa un contratto. Un contratto non è altro che un accordo tra due o più parti, un ambiente in cui si definisce cosa può essere fatto, come può essere fatto, cosa succede se qualcosa non viene fatto. In altre parole, regole del gioco che permettono a tutte le parti che lo accettano di capire in cosa consisterà l'interazione che andranno a realizzare.

Fino ad ora, i contratti sono stati documenti verbali o costosi documenti scritti. Questi documenti sono soggetti a leggi e giurisdizioni territoriali e a volte richiedono un notaio. Cioè, più costi, tempo e terze parti coinvolte nel processo. Per questo motivo, non sono accessibili a tutti. E questa non è la parte peggiore: il contenuto dei contratti può essere soggetto a interpretazione.

Un contratto intelligente, d'altra parte, è in grado di eseguire e far rispettare se stesso, in modo autonomo e automatico, senza intermediari o mediatori. Evitano l'onere dell'interpretazione perché non sono verbali o scritte nelle lingue che parliamo. I contratti intelligenti sono “script” (codici informatici) scritti in linguaggi di programmazione. Ciò significa che i termini del contratto sono puramente frasi e comandi nel codice che lo forma.

D'altra parte, uno smart contract può essere creato e chiamato da persone fisiche e/o giuridiche. Ma anche da macchine o altri programmi che lavorano autonomamente. Un contratto intelligente è valido senza dipendere dalle autorità. Questo è dovuto alla sua natura: è un codice visibile a tutti e non può essere cambiato perché esiste sulla tecnologia blockchain. Questo gli conferisce un carattere decentralizzato, immutabile e trasparente.

È importante notare che, essendo distribuito da migliaia di computer, evita la necessità che una grande azienda sia il custode, il che elimina la burocrazia, la censura e i grandi costi/tempo coinvolti in questo processo, che, per inciso, fino ad ora è stato il custode.

Se combiniamo i principi di un contratto intelligente con la creatività di molti sviluppatori del pianeta, il risultato sono possibilità mai viste prima, accessibili a tutti e a costi che rasentano il gratuito. Ecosistemi senza figure autoritarie che sottomettono i loro membri alla loro volontà. Stiamo parlando di un mondo più giusto.

La prima volta che i contratti intelligenti sono conosciuti pubblicamente è attraverso Nick Szabo, giurista e crittografo Nick Szabo che ha menzionato pubblicamente il termine in un documento nel 1995. Due anni dopo, nel 1997, ha sviluppato un documento molto più dettagliato che spiega gli Smart Contracts.

Sfortunatamente, era impossibile renderla una realtà con l'infrastruttura tecnologica esistente. Affinché i contratti intelligenti possano essere eseguiti, devono esistere transazioni programmabili e un sistema finanziario nativo digitale che le riconosca.

Proprio quello che Szabo definiva inesistente nel 1995, nel 2009 (quasi 15 anni dopo) sarebbe diventato una realtà con l'emergere di Bitcoin e la sua tecnologia, la blockchain.

Smart contract: definizione ed esempi 

Considerando la definizione di contratto intelligente, l'esempio più famoso per spiegare in modo semplice cosa sono e come funzionano questi contratti intelligenti è quello del distributore automatico di bevande. Se si versano 50 centesimi, si ottiene una bevanda. Se si mette 1 euro, si ottiene la bibita e 50 centesimi di resto. 

Un altro esempio è un ipotetico sistema di sicurezza digitale per le automobili. Si potrebbe progettare un contratto intelligente che regoli i protocolli di sicurezza per dare il controllo delle chiavi crittografiche per il funzionamento dell'auto solo al legittimo proprietario, secondo i termini del contratto. 

Smart contract Ethereum

Uno Smart Contract è un programma che viene eseguito sulla blockchain di Ethereum. È una raccolta di codice (funzioni) e dati (stato) che risiede a un indirizzo specifico sulla blockchain di Ethereum. I contratti intelligenti sono un tipo di conto Ethereum. Ciò significa che hanno un saldo e possono essere oggetto di transazioni.
Smart contract Cardano

Gli smart contract di Cardano (noti come smart contract ADA) sono molto simili alla blockchain di Ethereum. Chiamati rivali di Ethereum, gli smart contract di Cardano agiscono come programmi eseguibili che girano sulla blockchain di Cardano.

Smart Contract e Blockchain

I contratti intelligenti sono programmi memorizzati su una blockchain che vengono eseguiti quando vengono soddisfatte condizioni predeterminate. In questo caso, uno sviluppatore può programmare lo smart contract, anche se sempre più spesso le organizzazioni che utilizzano la blockchain per le imprese forniscono modelli, interfacce web e altri strumenti online per semplificare la strutturazione degli smart contract.

Come funzionano gli smart contract 

I contratti intelligenti funzionano con semplici istruzioni “se/allora” scritte in codice su una blockchain. Di solito si tratta di Ethereum, anche se esistono diverse piattaforme blockchain che offrono servizi di smart contract, come Cardano e Ripple.

Le azioni vengono eseguite su una rete di computer quando vengono soddisfatte e verificate condizioni predefinite. Al termine della transazione, la blockchain viene aggiornata e la transazione non può essere modificata o manipolata. 

Ora, uno sviluppatore può programmare uno smart contract scrivendo una riga di codice e definendo le regole. Poi lo porta sulla blockchain di Ethereum, dove tutti i computer connessi alla rete hanno una copia di questo contratto intelligente. 

Vantaggi degli smart contract 

Alcuni dei vantaggi dei contratti intelligenti sono:

Trasparenza 

Poiché sono coinvolte terze parti e i dati crittografati delle transazioni sono condivisi dai partecipanti, la possibilità di manipolare i termini del contratto a proprio vantaggio è ridotta al minimo. 

Sicurezza 

Poiché i contratti intelligenti si basano sulla blockchain, garantiscono l'immutabilità dei dati, consentendo di concludere accordi senza il rischio di potenziali violazioni o errori. Questo garantisce sicurezza e fiducia alle parti. 

Risparmio 

In questi contratti, l'eliminazione degli intermediari genera un risparmio sui costi. Non essendo necessario che una terza parte verifichi i termini del contratto e ne garantisca la validità, si eliminano le commissioni e i costi associati alla presenza di uno o più intermediari. 

Velocità 

C'è anche un risparmio di tempo. Senza intermediari, lo smart contract è digitale e automatizzato e, una volta soddisfatte le condizioni prestabilite, viene eseguito immediatamente.

Usi degli smart contracts

Oggi i contratti intelligenti sono un elemento tecnologico fondamentale di molte applicazioni decentralizzate (dApp), cioè quelle applicazioni che operano su un sistema di calcolo distribuito, e il potenziale utilizzo e i vantaggi dei contratti intelligenti vanno oltre i confini della finanza, interessando diversi settori e imprese. Vediamo alcuni di essi. 

Smart contract e NFT

Gli NFT (gettoni digitali non fungibili) si basano sulla blockchain e sugli smart contract. Infatti, un NFT, che può rappresentare qualsiasi cosa su Internet (foto, GIF, video, tracce audio, meme, elementi di videogiochi, ecc.), ottiene una garanzia di unicità, autenticità e proprietà grazie allo smart contract, che facilita e verifica l'esecuzione di un contratto, e alla memorizzazione su una blockchain

Identità digitale 

Uno dei casi d'uso più ovvi per gli smart contract è l'identità digitale. La blockchain, con gli smart contract, può aiutare il settore dell'identità digitale in termini di sicurezza e privacy, riducendo il rischio di frodi, violazioni e furti di identità e automatizzando il processo di creazione e condivisione dell'identità digitale, migliorando l'interoperabilità e la conformità. 

Conclusioni degli Smart Contracts

Quando parliamo dei benefici dell'uso dei contratti intelligenti rispetto ai contratti tradizionali, prendiamo in considerazione sia i benefici dei contratti intelligenti che i benefici della tecnologia che li supporta.

Oltre ad avere la capacità di auto-eseguirsi e quindi ridurre il tempo e i costi delle risorse, i contratti intelligenti hanno il vantaggio di essere integrati nella Blockchain. Questo permette che tutte le informazioni siano registrate, immutabili, sicure e accessibili.

In conclusione, possiamo estrarre i seguenti benefici degli Smart Contracts e della Blockchain:

  • Trasparenza
  • Tracciabilità
  • Integrità
  • Elimina la burocrazia
  • Elimina le figure autoritarie
Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Guida per investire in Criptovalute
Questa guida ti aiuterà ad imparare ciò che devi sapere per iniziare con successo nel mondo delle criptovalute:
  • Concetti di base di crittografia
  • Come iniziare a investire in criptovalute
  • Suggerimenti su come farlo in sicurezza

Articoli correlati

Migliori broker per negoziare i futures
Il mercato dei futures continua a essere uno dei più grandi mercati scambiati al mondo ogni anno. La creazione di contratti mini e micro ha dato accesso a questo mercato a molti trader che non avevano capitali sufficienti per operare con i futures...