Current ratio: cos’è, come si calcola ed esempi

Utilizzi già il current ratio? Quest’essenziale rapporto di analisi fondamentale per comprendere lo stato di salute finanziaria di una società può permetterti di salvare (o guadagnare) parecchio denaro. Analizziamo insieme di cosa si tratta.

working capital ratio

Cos'è il current ratio: significato

Il current ratio, talvolta chiamato working capital ratio, è un indice e, per l’esattezza, si tratta dell’indice di disponibilità che indica il tasso di liquidità di una società.

Il tasso di liquidità ci da informazioni riguardo quanto una società è in grado di vendere i propri beni per poter ripagare il proprio debito a breve termine, ovvero quanto la società è in grado di affrontare le spese correnti per mezzo delle entrate correnti. Indica agli investitori e agli analisti in che modo una società può massimizzare le attività correnti del suo bilancio per soddisfare il debito corrente e gli altri debiti.

In altre parole, il current ratio è una misura utilizzata per stabilire la capacità di una società di vendere le proprie attività tangibili per rimborsare il debito a breve termine. Le aziende hanno solitamente un tempo limitato per rimborsare il debito a breve termine, quindi l'indice di liquidità corrente è utile per stabilire la posizione di liquidità di un'azienda.

Il current ratio rappresenta quindi un indicatore della salute di una società, poiché se una società dovesse aver problemi a ripagare il proprio debito sarebbe sintomo di qualcosa che non va.

Current ratio: formula

Il calcolo del current ratio è il seguente:

Dati “Ec” = entrate correnti, “Sc” = spese correnti e “Cr” = current ratio, allora:

Cr = Ec / Sc

Current ratio valore ottimale

Il significato è da interpretare in base all’intervallo di valori cui il risultato appartiene:

  • Cr < 1: Indica uno stato di salute grave della società, in quanto le entrate correnti sono inferiori delle spese correnti. Ciò vuol dire che in futuro, o per lo meno nel futuro immediato, la società non sarà in grado di ripagare il proprio debito.
  • Cr = 1: Il current ratio indica un problema nella salute della società, non grave come nel caso precedente ma un rapporto pari ad 1 vuol dire che le entrate sono appena sufficienti a coprire le spese. Ciò vuol dire che non ci vuole molto affinché si possa verificare una situazione in cui le entrate dovessero rivelarsi non sufficienti.
  • Cr > 1: Indica un buon livello di salute finanziaria della società. Ciò vuol dire che le entrate sono più che sufficienti e coprire le spese.

Inoltre, un working capital ratio in linea con la media del settore o leggermente superiore è generalmente considerato accettabile. Un current ratio inferiore alla media del settore può indicare un rischio più elevato di sofferenza o di insolvenza. Allo stesso modo, se un'azienda ha un rapporto corrente molto alto rispetto al suo gruppo di pari, indica che il management potrebbe non utilizzare le sue attività in modo efficiente.

Esempi di current ratio

Prendiamo come esempio dei dati riguardo una società fittizia e calcoliamone il working capital ratio:

  • Beni: €10.000
  • Azioni: €5.000
  • Attività non correnti: €3.000
  • Spese non correnti: €4.000

Entrate correnti = beni – attività non correnti = 10.000 – 3.000 = €7.000

Spese correnti = beni – azioni – spese non correnti = 10.000 – 5.000 – 4.000 = €1.000

Cr = Ec / Sc = 7.000 / 1.000 = 7

Il current ratio è > 1. Ciò vuol dire che la società fittizia in analisi è in buona salute finanziaria.

Prendiamo in esempio un’altra società avente le seguenti informazioni:

  • Beni: €10.000
  • Azioni: €1.000
  • Attività non correnti: €8.000
  • Spese non correnti: €1.000

Entrate correnti = beni – attività non correnti = 10.000 – 8.000 = €2.000

Spese correnti = beni – azioni – spese non correnti = 10.000 – 1.000 – 1.000 = €8.000

Cr = Ec / Sc = 2.000 / 8.000 = 0,25

Il risultato è < 1. Ciò vuol dire che la società fittizia in analisi è in cattiva salute finanziaria. Non ci vuole inoltre molto a capire che con un current ratio del genere questa società fittizia fallirà a breve.

Conclusioni

Ti consigliamo di tenere sempre a mente il working capital ratio data la sua importanza. Probabilmente calcoli già qualcosa di equivalente, magari senza farci troppo caso, ma ricordare cosa calcolare e come farlo, al fine di calcolare il current ratio, è fondamentale, anche perché è molto semplice da ricordare.

Potrebbe interessarti:

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Consent(Obbligatorio)


Articoli correlati

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy