I migliori indicatori tecnici per l'investimento in materie prime | Rankia: Comunità finanziaria

I migliori indicatori tecnici per l’investimento in materie prime

Quando si pensa di investire in materie prime o in qualsiasi mercato, la prima cosa è studiare il mercato e il modo migliore o più consigliato sono gli indicatori, anche se l'analisi tecnica non è la chiave magica, tanto meno la formula infallibile, poiché tutto dipende da lo studio, la disciplina e la pazienza. Tuttavia, l'ideale è conoscere gli indicatori tecnici che abitualmente utilizzano i trader più esperti, durante il tour di questo post scopriremo: “i migliori indicatori tecnici per l´investimento in materie prime”.

I migliori indicatori tecnici per l'investimento in materie prime

Investire in materie prime

Qualsiasi prodotto sul mercato necessita di uno o più materiali per la sua fabbricazione, questi materiali sono noti come materie prime. Avendo valore possono essere acquistati e venduti sul mercato. Le materie prime fanno parte del mercato finanziario e sono una buona opzione per diversificare il nostro portafoglio di investimenti. I commercianti dividono le merci in due categorie; Duro e morbido.

Laddove i prodotti duri richiedono l'estrazione o la perforazione, come il petrolio, metalli come l'oro e l'argento. Da parte loro, le materie prime morbide si riferiscono a quelle coltivate o allevate, come diversi tipi di bestiame e piantagioni e colture di cereali. Le materie prime sono spesso chiamate anche “Commodities”.

Vale la pena investire nelle materie prime?

Investire in materie prime è molto diverso dal commercio tradizionale e da altri tipi di investimenti, in questo investimento la sfida più grande è che si tratta di beni fisici. Esistono diversi modi per investire in materie prime:

  • Investire direttamente nel prodotto.
  • Utilizzare contratti derivati ​​come futures o CFD (contratti di trasferimento) su materie prime.
  • Acquisire quote di fondi, come ETF che commerciano in materie prime.
  • Acquista azioni di società che producono materie prime.

È importante sottolineare che uno qualsiasi dei prodotti finanziari con cui la materia prima può essere scambiata, necessita di un'analisi e di una strategia di investimento per ottenere risultati migliori. Una delle migliori opzioni sarebbero gli indicatori tecnici.

Se vuoi investire direttamente nelle materie prime, devi essere consapevole che dovrai sapere dove trovarle e dove conservarle. Quando vuoi vendere il bene, devi concordare con un acquirente e gestire la logistica della consegna. Con alcune materie prime come i metalli preziosi, può essere relativamente facile trovare un rivenditore da cui acquistare, custodire e vendere liberamente.


Quali sono i migliori indicatori tecnici?

L'obiettivo principale dell'analisi tecnica è studiare le opportunità offerte dal mercato e definire i tempi di entrata e di uscita, ovvero gestire le nostre posizioni. Ci sono molti indicatori, tecniche e sistemi di trading, che ti permetteranno di studiare le migliori opzioni in materie prime o qualsiasi altro strumento finanziario per iniziare a investire. Pertanto, elencheremo i primi 5 indicatori più utilizzati dai trader esperti. Così come sono: la media mobile, MACD, oscillatore stocastico, indice direzionale medio o indice di movimento direzionale e indice di forza relativa (RSI).

Media mobile

È una delle strategie più semplici. Questo indicatore facilita la visualizzazione delle tendenze di mercato, perché elimina il rumore statistico giornaliero. La media mobile è fondamentalmente una media aritmetica dei dati di borsa. A tal fine, sommano tutti i prezzi degli intervalli e dividono il prodotto risultante per il numero di intervalli coperti dalla media mobile.


Vantaggi della media mobile

Il vantaggio principale della media mobile è che mostra l'andamento di base dei mercati. È uno dei modi migliori per misurare la forza di una tendenza a lungo termine e la probabilità che possa essere invertita. Poiché, nel momento in cui una media mobile sale e il prezzo è al di sopra di essa, il valore sta salendo, se va nella direzione opposta può essere interpretato come un segnale di tendenza al ribasso.

Svantaggi della media mobile

Gli svantaggi della media mobile sono che è più un follower che un leader, cioè i segnali vengono dati dopo che è iniziato un nuovo movimento o trend e non prima. Ciò potrebbe significare un ingresso tardivo nel commercio.

La media mobile esponenziale (EMA) che è una media mobile ponderata dei dati di una quotazione, questo indicatore dà più peso ai dati più recenti. Rispetto alla media mobile semplice, ogni operazione precedente nel set di dati viene utilizzata per calcolare l'EMA. Pertanto, gli effetti dei dati di cui sopra diminuiscono rapidamente con il passare del tempo, ma non scompaiono completamente.

MACD

MACD o Convergence Moving Average Divergence è un indicatore sofisticato che si basa su medie mobili esponenziali o EMA. Questo indicatore mostra la differenza tra due medie mobili, in particolare due medie mobili esponenziali di 26 e 12 periodi. Viene spesso chiamata anche linea di segnale (Signal, in inglese), è una media mobile esponenziale di 9 giorni del MACD.

Il MACD e la linea del segnale si muovono attorno a una linea zero. Sebbene il MACD sia rappresentato come un grafico a barre verticali, mentre la linea del segnale come media mobile del grafico a barre MACD, disegnato come una linea tratteggiata.

I segnali di acquisto e vendita vengono generati in quattro modi possibili:

  • Attraversando il MACD e la linea del segnale o la sua media mobile.
  • Quando il MACD raggiunge valori estremi.
  • Attraversando il MACD in corrispondenza dello zero o della linea centrale.
  • Le divergenze tra il grafico dei prezzi e l'indicatore MACD.

Come vengono generati i segnali agli incroci del MACD con la sua media mobile?

  • Acquista segnale: quando l'indicatore MACD attraversa la linea del segnale verso l'alto. Il trader di borsa deve essere acquistato fintanto che rimane al di sopra della linea di segnale.
  • Vendi segnale: quando l'indicatore MACD attraversa la linea del segnale verso il basso. Il trader di azioni deve essere venduto fintanto che rimane al di sotto della linea di segnale.
  • Come vengono generati i segnali agli incroci del MACD sopra la linea dello zero?
  • Acquista segnale: quando il MACD attraversa la linea dello zero verso l'alto e rimane al di sopra di essa. Ciò significa che la media mobile esponenziale breve di 12 periodi incrocia verso l'alto la media mobile lunga di 26 periodi.
  • Segnale di vendita: quando il MACD attraversa la linea dello zero verso il basso e rimane al di sotto di essa. Ciò significa che la media mobile esponenziale corta incrocia la media mobile lunga verso il basso.

Oscillatore stocastico

L'oscillatore stocastico è una variabile di tipo statistico, si forma o si costruisce attraverso la posizione di un prezzo o di una quotazione rispetto al suo minimo e massimo, entro un certo periodo di tempo. Questo indicatore di analisi tecnica viene utilizzato per fornire segnali di acquisto e vendita per i trader. L'oscillatore stocastico mostra la posizione del prezzo di chiusura rispetto all'intervallo tra il massimo e il minimo durante un dato insieme di periodi.

Come calcolare l'oscillatore stocastico?

La formula per calcolare i due parametri di questo indicatore sono:

  • Minimo più basso: è il valore più basso dell'insieme di periodi analizzati.
  • Massimo più alto: è il valore più alto dell'insieme di periodi analizzati.
  • •% K viene moltiplicato per 100 in modo da spostare il punto decimale di due posizioni a destra.

Vengono utilizzate tre versioni dell'oscillatore stocastico: veloce e lento stocastico. Lo stocastico lento in genere offre meno falsi segnali. Questo indicatore ha due linee:% K e% D, la% D è una media mobile di tre periodi della% K. Pertanto, è una buona idea acquistare quando% K sale al di sopra di% D e vendere quando scende al di sotto.

Indice direzionale medio o indice di movimento direzionale

Il Directional Movement Index (ADX) viene utilizzato per valutare la forza di una certa tendenza. L'ADX è un oscillatore che oscilla tra 0 e 100, sebbene i record non si trovino solitamente sopra i 60.

Come lo interpretiamo?

  • Se il quoziente ADX è inferiore a 25: indica che il mercato è in una fase senza trend e con bassa volatilità.
  • Se il quoziente ADX è maggiore di 25: indica un trend di mercato e un possibile aumento della volatilità.
  • Se il quoziente ADX è maggiore di 40: indica una forte tendenza.
  • Se il quoziente ADX è superiore a 60: è probabile che il movimento sia prossimo al collasso.

Sebbene questo indicatore non rappresenti se la tendenza è rialzista o ribassista, offre informazioni sulla sua forza. 

Indice di forza relativa (RSI)

Il Relative Strength Index (RSI) è un sistema per dare segnali concreti di acquisto e vendita in un mercato in evoluzione. Questo indicatore si basa sulla differenza tra la media dei giorni con prezzo di chiusura basso, osservata in un periodo di 14 giorni. Nel momento in cui i profitti sono maggiori delle perdite medie, l'RSI aumenta. E quando le perdite medie sono maggiori dei benefici medi, diminuisce.


In genere questo indicatore viene utilizzato per confermare una tendenza esistente. Quando l'RSI è superiore a 50 viene confermato un trend rialzista e quando l'RSI è inferiore a 50 viene confermato un trend ribassista.

Quando l'RSI è superiore a 70, una condizione di acquisto in eccesso, significa che non ci sono quasi acquirenti sul mercato. Quindi è più probabile che i prezzi scendano perché chi ha acquistato vorrà vendere e raccogliere i profitti. L'opposto sarebbe una condizione di ipervenduto (RSI inferiore a 30).

In conclusione, gli indicatori tecnici non sono una formula magica, richiedono studio, tecnica e pazienza, qualunque sia lo strumento finanziario con cui si vuole operare, è sempre bene analizzare, progettare e il proprio portafoglio di investimenti, materie prime o commodity sono un equo Strumento ampio, gli indicatori tecnici sono lo strumento perfetto per studiare il mercato di questo asset. Se vuoi saperne di più su argomenti correlati visita Rankia Italia e lascia un commento.


bolsa italia
Guida raccomandata

Guida di come investire in borsa

Come investire nel mercato azionario da zero. Scopri tutto e decidi il tuo stile di investimento.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy