Migliori ETF per investire in India

L’India si colloca al quinto posto tra le maggiori economie del mondo, in base al suo Prodotto Interno Lordo (PIL). La sua capitalizzazione di mercato non è trascurabile e si aggira intorno ai 3 trilioni di dollari (3 seguito da 12 zeri). In prospettiva, la capitalizzazione di mercato della Spagna è di 1,2 trilioni di dollari.

La sua economia è andata bene di recente, come mostra l’immagine del grafico 4 di JPMorgan. L’inflazione è in calo, il tasso di prestiti non performanti è in diminuzione. La crescita del PIL in termini reali rimane positiva e superiore alla media decennale.

best etf india

Perché investire in India?

Nei prossimi anni l’India ha un’alta probabilità di essere la più grande forza lavoro del mondo, con una partecipazione del 24% circa. Lo si può vedere nel grafico seguente.

etf lyxor india

L’età media in India è di 28 anni, con il 26% della popolazione sotto i 14 anni e il resto tra il 15 e il 64%. Questo dato le conferisce un enorme potenziale per essere una delle prossime destinazioni per la produzione in molti settori, e anche per far crescere i consumi interni.

Le grandi aziende mondiali se ne stanno rendendo conto e vogliono una fetta della torta. Ma non è tutto rose e fiori per le aziende straniere che devono lottare contro le cattive pratiche locali e/o i problemi burocratici e/o le normative complesse o addirittura la carenza di manodopera qualificata. Amazon, Apple, Ford, Harley-Davidson, Holcim, ecc. ne hanno fatto esperienza.

Di fatto, fino al 2021, il numero di aziende straniere attive in India è diminuito, anche se il numero di aziende registrate è aumentato.

amundi india etf

È comune nei mercati emergenti, e ancor più in India, che le aziende straniere trovino difficoltà a navigare nel labirinto burocratico, normativo e culturale. Per questo motivo è meglio investire in India attraverso società locali che dispongono di know-how e relazioni. Ecco perché gli ETF con società indiane in portafoglio sono un’alternativa migliore per avere un’esposizione all’India.

Se siete interessati a saperne di più sull’investimento in ETF che seguono l’indice MSCI, tra cui l’Emerging Market, ecco un articolo.

Quali sono i principali indici che seguono il mercato indiano?

Il mercato azionario indiano è enorme, con 6.800 società quotate e due borse principali: la National Stock Exchange (NSE) e la Bombay Stock Exchange (BSE).

Esistono quindi diversi indici che cercano di seguire tutte queste società, i loro settori e le diverse capitalizzazioni. I principali sono i tre seguenti:

  • Nifty 50: è un indice che tiene traccia delle 50 società con la maggiore capitalizzazione. I settori con il peso maggiore sono i finanziari, i tecnologici e l’Oil&Gas.
  • MSCI India: tiene traccia delle società a grande e media capitalizzazione in India, cercando di coprire l’85% del mercato con 114 società in portafoglio. Come il Nifty 50, i settori con il peso maggiore sono Financials, Technology e Energy.
  • FTSE India: copre le società a grande e media capitalizzazione, ma ha un tetto massimo del 30% di peso per ogni singola società. I due settori più ponderati sono Financials e Technology, ma il terzo settore è Industrials.

Migliori ETF in India in Borsa italiana

Di seguito sono elencati gli ETF focalizzati sull’India che hanno registrato le migliori performance negli ultimi 3 anni:

  • Xtrackers Nifty 50 Swap UCITS ETF 1C
    • TER: 0,85
    • Rendimento a 3 anni: 66,32
    • Ticker: DBX7
  • iShares MSCI India UCITS ETF USD (Acc)
    • TER: 0,65% RENDIMENTO: 0,65% TICKER: DBX7
    • Rendimento a 3 anni: 62,74% Ticker: QDV5
    • Codice: QDV5
  • Franklin FTSE India UCITS ETF
    • TER: 0,19% TICKER: QDV5
    • Rendimento a 3 anni: 60,49% Ticker: Franklin FTSE India UCITS ETF TER: 0,19% Rendimento a 3 anni: 60,49
    • Codice: FLXI
  • Amundi MSCI India UCITS ETF USD
    • TER: 0,80% TICKER: FLXI
    • Rendimento a 3 anni: 59,84% Ticker: 10A3
    • Ticker: 10A3
  • Amundi MSCI India UCITS ETF EUR ©
    • TER: 0,80% TER: 0,80% TER: 0,80% TER: 0,80% TER: 0,80%
    • Rendimento a 3 anni: 59,62% Ticker: 18MKK
    • Ticker: 18MK
  • Xtrackers MSCI India Swap UCITS ETF 1C
    • TER: 0,75% TER: 0,75% TER: 0,75% TER: 0,75% TER: 0,75%
    • Rendimento a 3 anni: 59,62% Ticker: XCS5
    • Ticker: XCS5
  • Lyxor MSCI India UCITS ETF – Acc (EUR)
    • TER: 0,85% TER: 0,85
    • Rendimento a 3 anni: 58,20% Ticker: LYMD
    • Numero di controllo: LYMD

Se siete interessati a conoscere i migliori broker per gli ETF in Italia, ecco un articolo.

Xtrackers Nifty 50 Swap UCITS ETF 1C

L’ETF segue l’indice Nifty 50, che comprende le 50 società a maggiore capitalizzazione dell’India in 22 settori dell’economia indiana.

Segue una replica sintetica con swap non finanziati. Non ha copertura valutaria e la sua valuta di base è il dollaro USA. È domiciliato in Lussemburgo e la sua politica dei dividendi è di accumulazione. La sua volatilità annuale è stata del 13,23%.

iShares MSCI India UCITS ETF USD (Acc)

L’ETF mira a replicare l’indice MSCI India, che tiene traccia delle società a grande e media capitalizzazione in India. Il portafoglio comprende un totale di 114 società.

Ha un metodo di replica fisica con campionamento ottimizzato. La sua valuta di base è il dollaro USA e non è oggetto di copertura valutaria. Ha sede in Irlanda e la sua politica dei dividendi è di accumulazione. La volatilità annua è stata del 13,51%.

Franklin FTSE India UCITS ETF

L’ETF si propone di seguire l’indice FTSE India, che comprende società a grande e media capitalizzazione, ma con un limite massimo del 30% alla sua allocazione all’interno dell’indice.

Ha un approccio di replica fisica completa. La sua valuta di base è il dollaro USA e non è coperto da copertura valutaria. Ha una politica di dividendi ad accumulazione ed è domiciliato in Irlanda. La sua volatilità annuale è stata del 12,66%.

Per concludere, se stai cercando opportunità di investimento nel subcontinente, è importante sapere come investire in ETF in India. Il mercato indiano offre una gamma diversificata di ETF che spaziano da quelli focalizzati sulle principali società indiane, a quelli che tracciano indici di mercato specifici o settori industriali. Per individuare gli ETF migliori, è essenziale fare una ricerca approfondita che consideri fattori come performance passata, costi di gestione e la reputazione del gestore dell’ETF. Inoltre, valutare l’adeguatezza di un ETF in relazione ai vostri obiettivi di investimento e tolleranza al rischio è cruciale per un investimento di successo.

FAQ: India ETF

Quali sono i rischi dell’investimento in India?

In quanto Paese emergente, l’India presenta una maggiore volatilità e un rischio Paese più elevato, rappresentato dall’instabilità politica, dalla corruzione, da un dubbio stato di diritto e da conflitti sociali.
Un altro rischio potrebbe essere rappresentato dalle valutazioni superiori alla media di 15 anni, che potrebbero indicare che il mercato in generale non è più conveniente.

Quali sono i gestori o emittenti indiani di ETF?

Gli emittenti con il maggior patrimonio in gestione che hanno ETF focalizzati sull’India sono: iShares, Lyxor e Franklin Templeton.

Gli ETF sull’India sono un buon investimento?

Come per tutti gli ETF che si concentrano su qualcosa, dipende da quale si sceglie, da quando lo si acquista e ovviamente dalla strategia che si utilizza. Questi tipi di ETF Paese non funzionano molto bene nei portafogli indicizzati, perché il rischio di concentrazione aggiunge al portafoglio il rischio di casualità e i conseguenti rendimenti. Il loro impiego è preferibile nelle strategie di rotazione

Cerchi un broker per investire in ETF?

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€1.00

Deposito minimo:

€0.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Guida di ETF
Questo e-book ti aiuterà a imparare ciò che devi sapere per iniziare con successo i tuoi investimenti:
  • Concetti di base
  • Cosa sono e come funzionano gli ETF
  • Consigli utili per investire
II edizione: Rankia Markets Experience Milano 2024
  • Relatori d'elite: una selezione esclusiva dei più influenti trader e investitori del settore.
  • Trading Live e consigli pratici: strategie avanzate per migliorare il trading.
  • Networking di alto livello: crea connessioni significative, scambia idee e costruisci relazioni professionali durature.
  • Regali esclusivi: ogni partecipante riceverà regali unici, pensati per arricchire ulteriormente l'esperienza dell'evento.
  • Partecipazione gratuita: l'accesso all'evento è completamente gratuito.

Articoli correlati

Migliori ETF su Bitcoin
Il 10 gennaio 2024, dopo molti mesi di speculazioni a riguardo, la SEC ha approvato un nuovo pacchetto di prodotti finanziari: gli ETF spot di Bitcoin, un evento storico a lungo atteso dal settore. Ma, cos’è un ETF su Bitcoin? Cosa si...