Warrants: cosa sono e come funzionano

Nel mondo degli investimenti ci sono diversi strumenti finanziari che puoi acquistare o vendere per ottenere rendimenti economici: dalle azioni, agli ETF, alle materie prime, agli immobili, fino ai prodotti derivati ​​più complessi. Nello specifico, i prodotti derivati ​​sono strumenti il ​​cui valore si basa sul prezzo di un altro asset, denominato asset sottostante. Pertanto, se si investe in derivati, non si acquista direttamente il prodotto (le azioni, la materia prima o la valuta, per esempio), ma si specula sul suo prezzo. In questo articolo parleremo di uno dei derivati ​​più utilizzati, i warrant, spiegando cosa sono e come funzionano.

Warrant: cosa sono

Un warrant è un contratto che conferisce il diritto di acquistare o vendere un bene in una data futura e ad un prezzo prestabilito. In questo modo, l'investitore può assicurarsi l'acquisto o la vendita di un bene ad un prezzo precedentemente concordato (il cosiddetto strike), beneficiando del rialzo o del ribasso di tale bene.

warrant traduzione

I warrant sono quotati in Borsa, proprio come le azioni. Ciò implica che possono essere acquistati e venduti quante volte si vuole, e il loro prezzo oscillerà a seconda della domanda e dell’offerta. In questo senso, sono un indicatore del sentiment degli investitori nei mercati. ù

I concetti chiave dei warrant sono i seguenti:

  • Premio: prezzo del warrant.
  • Parità: numero di warrant necessari per ottenere il diritto su una unità dell'attività sottostante. Se la parità fosse 2/1 e si trattasse di azioni Fiat, sarebbero necessari due warrant per ottenere il diritto su un'azione Fiat.
  • Strike: prezzo concordato di acquisto o vendita del bene.
  • Data di scadenza: data in cui scade il contratto di warrant.

Nella Borsa italiana le quotazioni sono in tempo reale, ininterrottamente dalle 9:00 alle 17:30.. Fondamentalmente sono come le opzioni finanziarie, con l'eccezione che le opzioni sono negoziate in borsa e i warrant sono un contratto tra un individuo e un intermediario.

Caratteristiche dei warrant

Di seguito vediamo le caratteristiche più importanti dei warrant

Sono prodotti a leva

Il prezzo dei warrant è quotato sul mercato, quindi può variare, ma di solito è un valore molto basso (a volte inferiore a 1 €). In questo senso, si tratta di un investimento molto piccolo con rischi limitati e benefici illimitati. In altre parole, i warrant consentono di investire in un asset a un prezzo molto inferiore rispetto a quello dell’asset, potendo ottenere un effetto moltiplicativo (effetto leva). Cioè, i warrant amplificano le variazioni del prezzo dell’attività sottostante.

Costituiscono un diritto, ma non un obbligo

I warrant ti garantiscono il diritto di acquistare o vendere un bene, ma non l’obbligo di esercitarlo. Se arriva la data di scadenza del warrant e l'asset non viene scambiato al prezzo previsto, può essere annullato, perdendo solo il premio del warrant.

Danno accesso a un'ampia varietà di asset e sono negoziabili

Cioè, si comprano e si vendono in borsa, il che significa che il loro prezzo oscilla e che per accedervi è necessario utilizzare un broker (intermediario finanziario).

Inoltre, consentono l'accesso a tutti i tipi di risorse:

  • Azioni nazionali e Ibex 35: Telefónica, Gamesa, Repsol, Inditex, ecc
  • Azioni e indici esteri: Apple, Dax Xetra, Nasdaq 100, Microsoft, ecc.
  • Materie prime (commodities): Oro, Argento e petrolio Brent.
  • Valute: il tasso di cambio Euro/Dollaro e il tasso di cambio Euro/Yen.

Tuttavia, il prezzo dei Warrant dipende dall'evoluzione contemporanea di più fattori e richiede pertanto un monitoraggio continuo dell'investimento. Tra i fattori ricorrenti da cui dipende il prezzo dei Warrant ci sono: l'evoluzione del prezzo dell'asset sottostante, il passare del tempo e le variazioni della volatilità. La premessa per investire con i warrant è che vi sia una tendenza al rialzo e/o al ribasso. Il mercato ottimale per investire in warrant è quello in cui, oltre a una tendenza al rialzo o al ribasso, c'è movimento

Tipologie di warrants

I warrant sono fondamentalmente di due tipologie, a seconda che si intenda acquistare o vendere l’asset sottostante:

  • Warrant call (acquisto): quando si acquista un warrant call, si acquisisce il diritto di acquistare l'attività sottostante ad una determinata data e ad un prezzo concordato. Questi warrant si rivalutano se il prezzo del bene aumenta, poiché l'investitore potrà acquistarlo ad un prezzo concordato più conveniente.
  • Warrant put (vendita): quando viene acquisito un put warrant, si acquisisce il diritto di vendere l'attività sottostante ad una determinata data e ad un prezzo concordato. Questi warrant si rivalutano se il prezzo dell'asset diminuisce, poiché l'investitore potrà venderlo a un prezzo concordato più elevato.

Grafico esplicativo della Leva di un Warrant CALL (a sinistra) e di un Warrant PUT (a destra)

In ogni caso, consentono di ottenere redditività nei due principali trend di mercato.

Oltre a queste due tipologie di warrant, a seconda del loro funzionamento, possono essere classificati anche in:

  • Warrant europeo: il diritto di acquistare o vendere può essere esercitato solo alla scadenza stabilita.
  • Warrant americano: il diritto di acquisto o di vendita può essere esercitato per tutta la durata del warrant.
  • Turbo warrant: i turbo warrant hanno un funzionamento particolare, in quanto viene stabilito un prezzo (barriera), e se durante la vita del warrant l'asset lo raggiunge, il contratto viene annullato.
  • Multi warrant: servono a moltiplicare l'esposizione su un mercato con una leva fissa, cioè funzionano come un moltiplicatore.

Prezzo dei warrant

I warrant sono titoli cartolarizzati, quindi hanno un titolo ufficiale. Ciò significa che il suo prezzo è trasparente. Inoltre, i warrant vengono emessi da una società autorizzata (broker), cosa che li differenzia dalle opzioni, che vengono scambiate liberamente sul mercato tra due parti.

La liquidità, nel caso dei warrant, è garantita dall'emittente. L'emittente del warrant è responsabile della determinazione delle sue caratteristiche (premio, scadenza, ecc.), che dipenderanno dal prezzo dell'attività sottostante e dalle aspettative future. L'investitore sceglie quindi quale warrant si adatta meglio alle sue esigenze.

L'emittente del warrant è responsabile della determinazione delle sue caratteristiche (premio, scadenza, ecc.), che dipendono dal prezzo dell'attività sottostante e dalle aspettative future. L'investitore sceglie quindi il warrant più adatto alle sue esigenze.

Come funzionano i warrant: esempio pratico

Di seguito vi mostriamo un esempio pratico di come funzionano i warrant. Immaginiamo che le azioni della società Alfa vengano scambiate a 10,5€.

L'investitore interessato decide di acquistare un CALL Warrant (rialzista) su Alfa con un prezzo di esercizio (Strike) di 10,5€, ovvero il prezzo attuale.

  • La scadenza è di 2 mesi.
  • La parità 2/1 (ciò significa che è necessario acquistare 2 warrant per ottenere il diritto di acquistare una quota telefonica).
  • Il premio del warrant è pari a 0,2 €, quindi l'investitore paga 0,4 € per il diritto a un'azione.

Due mesi dopo, alla data di scadenza del warrant, supponiamo che Alfa venga scambiata a 12,5 euro.

L'investitore che ha acquistato il Warrant CALL, alla scadenza e con Alfa a 12,5€, eserciterà il diritto di acquistare la quota al prezzo di 10,5€ che il warrant gli attribuisce.

Per calcolare l’importo di liquidazione del warrant, la formula sarebbe la seguente:

(Prezzo di quotazione del titolo – strike) / parità.

Pertanto, (12,5 – 10,5) / 2 = 1.

L’importo di liquidazione sarebbe pari a 1 euro per azione.

Poiché l'investitore ha pagato 0,4 euro per il Warrant, la sua plusvalenza sarà 1 – 0,4 = 0,6 euro.

Per scoprire la redditività, divideremo la plusvalenza per il premio: 0,60/0,40 = 1,5. La redditività, in questo caso, sarebbe del +150%.

Con questo esempio possiamo vedere come il Warrant moltiplichi il movimento dell'asset sottostante grazie alla leva finanziaria.

Nel caso in cui Alfa, alla scadenza del warrant, fosse scambiata al di sotto dello strike, il warrant CALL verrebbe regolato a 0 € e l'investitore perderebbe il suo investimento, ovvero 0,4 euro pagati per il Warrant.

Broker per investire in warrant

Poiché abbiamo menzionato che i warrant vengono acquistati tramite un intermediario finanziario, condivideremo con voi alcuni dei broker più importanti che offrono il prodotto:

IG

IG è un broker online appartenente al Gruppo IG, quotato alla Borsa di Londra. Le sue dimensioni e la sua esperienza lo rendono uno dei broker che offre agli investitori la massima sicurezza nell'operare con derivati ​​finanziari, come i warrant. La piattaforma offre la possibilità di investire in warrant, multi warrant e turbo warrant (chiamati Turbo24 su IG). Attraverso i warrant è possibile accedere a indici, azioni, materie prime e Forex (valute).

🏆 Regolamento: BaFin e regolato presso la CONSOB.

💼 Attività finanziarie: Warrant, Multi warrant e turbo warrant (o Turbo24); oltre ad altri prodotti.

💲 Commissioni: € 0 (anche se si applicano altri costi) .

📈 Piattaforma: piattaforma online, app mobile, MetaTrader4, ProRealTime e L2 Dealer.

IG

8.75/ 10

Mercati

Italia, Europa, USA, Canada, Asia

Gran numero di sottostanti, più di 17.000 mercati a disposizione

CFD su Forex, Indici, Azioni, Materie prime e altri mercati

Conto demo permanente

Deposito minimo:

€1,000.00

Questi sono i vantaggi di investire in warrant tramite IG

✅ Servizio clienti di qualità in spagnolo

✅ Connessione con un'ampia varietà di piattaforme molto professionali

✅ Accesso a molti asset sottostanti (come indici, azioni o forex) tramite warrant

✅ Varietà di tipologie di warrant

✅ Formazione costante con webinar e IG Academy

Contro

❌ Broker sconsigliato ai principianti a causa della complessità dei suoi asset. Ricorda che i prodotti con leva finanziaria comportano un elevato rischio di perdita.

❌ Sui warrant non vengono applicate commissioni, ma altri costi sì.

Leggi di più sul broker IG.

DEGIRO

DEGIRO offre la possibilità di investire in warrant, multi warrant e turbo warrant.

Nel caso dei warrant, hanno accesso a indici e azioni. I Multi warrant e i turbo warrant hanno accesso ad azioni, indici, materie prime, metalli preziosi, obbligazioni, coppie di valute ed energia.

🏆 Regolamento: BaFin e DNB (Banca Centrale dei Paesi Bassi)

💼 Attività finanziarie: Warrant, Multi warrant e turbo warrant; insieme ad altri prodotti.

💲 Commissioni: 0,50€ per transazione.

📈 Piattaforma: proprio Webtrader (piattaforma online) e app mobile.

DEGIRO

8.5/ 10

Mercati

Italia, Europa, USA, Canada, Asia

Ampia selezione di ETF senza commissioni

Oltre 50 mercati globali, nessuna commissione di custodia, dividendi e royalties inclusi

Piattaforma semplice e facile da usare

Promozione! 100 € di rimborso di commissioni

Deposito minimo:

€0.00

Tra i vantaggi di investire in warrant tramite DEGIRO troviamo

✅ Ampia varietà di mercati

✅ Servizio clienti in italiano

✅ Piattaforma semplice

✅ Commissioni chiare

Svantaggi

❌ Applica commissioni ai warrant

❌ È necessario aprire un conto Trader o superiore per operare con questa tipologia di prodotti (con la gestione straordinaria che questo implica).

Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra recensione del broker: opinioni su Degiro.

Warrant e covered warrant: differenze

I “warrant” e i “covered warrant” presentano alcune differenze chiave:

  1. Warrant:
    • Un warrant è un derivato che conferisce al detentore il diritto, ma non l'obbligo, di acquistare o vendere un certo quantitativo di un bene sottostante (come azioni, obbligazioni, indici, ecc.) a un prezzo predeterminato (prezzo di esercizio), entro una data specifica.
    • I warrant sono spesso emessi da società insieme a obbligazioni o azioni preferenziali come forma di “dolcificatore” per rendere l'emissione più attraente.
    • Possono essere utilizzati per speculare su un aumento o una diminuzione del prezzo del sottostante o per coprire (hedge) contro fluttuazioni di prezzo.
  2. Covered Warrant:
    • I covered warrant sono simili ai warrant tradizionali, ma sono emessi da entità finanziarie come banche o istituti di investimento, anziché dalle società che emettono il sottostante.
    • “Covered” (coperto) significa che l'emittente del warrant detiene una quantità di sottostante che è sufficiente a coprire gli obblighi derivanti dall'esercizio dei warrant. Questo riduce il rischio per l'investitore.
    • Sono spesso utilizzati per ottenere esposizione a un sottostante (come azioni, indici, valute, ecc.) senza dover possedere direttamente il sottostante.

In sintesi, la principale differenza tra i due sta nell'entità che li emette e nella copertura del rischio. I warrant sono emessi direttamente dalle società e sono spesso legati a un'offerta di azioni o obbligazioni, mentre i covered warrant sono emessi da istituti finanziari e sono generalmente coperti da attività sottostanti detenute dall'emittente.

Differenza tra warrant e opzioni

Nonostante presentino delle analogie, i warrant e le opzioni sono due strumenti finanziari diversi. Vediamo le principali differenze:

  1. La differenza principale è che il contratto di opzione viene stabilito con il mercato, dove il broker è l'intermediario, mentre il warrant è un accordo esplicito tra il broker e l'investitore.
  2. I warrant consentono di investire con un valore di entrata inferiore rispetto alle opzioni grazie all'applicazione di un rapporto e alla possibilità di negoziare con un contratto più piccolo.
  3. La dimensione del contratto (o pacchetto) di un'opzione è solitamente di 10 o 100, mentre i warrant sono negoziabili individualmente.
  4. Il rapporto nei warrant garantisce che tu sia investito solo parzialmente nell'asset sottostante, con conseguente prezzo di acquisto inferiore.
  5. I warrant in genere hanno orari di negoziazione più lunghi. Ad esempio, nel caso dei turbo-warrant, questi possono essere negoziati 24 ore su 24, 5 giorni su 7, anche se il mercato è chiuso.
  6. Lo spread sui warrant è solitamente meno volatile di quello del mercato delle opzioni. Questo perché l’emittente del warrant svolge attività di market making.
  7. A seconda della liquidità e del prezzo, le opzioni possono avere uno spread inferiore o superiore e possono essere scambiate con un premio diverso rispetto ai warrant.
  8. Per ottenere il valore intrinseco di un'opzione è necessario esercitare i titoli o vendere l'opzione prima della scadenza. Il valore intrinseco di un Warrant viene invece pagato automaticamente alla scadenza senza necessità di esercitare il prodotto.

Se vuoi fare trading con le opzioni ti consigliamo di leggere quali sono i migliori broker per opzioni.

Pro e contro di operare con i warrants

Infine esaminiamo i vantaggi e gli svantaggi di operare con i Warrant.

I vantaggi di investire in warrant:

Leva

Varietà di strategie: i warrant consentono di beneficiare sia degli aumenti che delle diminuzioni del prezzo di un asset, o di coprire i portafogli.

✅ Liquidità: è un prodotto che ti fornisce liquidità immediata

Ampia scelta: i warrant ti consentono di accedere a un'ampia varietà di mercati

Nessun regolamento giornaliero: i warrant non richiedono il regolamento giornaliero delle posizioni e non è richiesto alcun deposito collaterale

Contro di investire in warrant:

Prodotti complessi da comprendere.

Rischio elevato: tutti i derivati ​​sono prodotti complessi basati sulla leva finanziaria che, sebbene permettano di guadagnare molto investendo poco, è anche possibile perdere molto. Pertanto, devi capire molto bene in cosa stai investendo.

Monitoraggio delle date: se investi in warrant devi stare molto attento alle date poiché, una volta scadute, vengono eseguite automaticamente se non vengono precedentemente cancellate. Inoltre perdono valore nel tempo.

Dipendono dalla volatilità: presentano un pericolo significativo se c'è un mercato laterale.

Dunque, i warrant sono contratti che concedono il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare o vendere un bene a un determinato prezzo e data. Questi derivati ​​finanziari, il cui valore si basa su un asset sottostante, offrono leva finanziaria e accesso a un’ampia varietà di mercati. Tuttavia, la loro complessità e il rischio associato richiedono una comprensione approfondita e un monitoraggio costante. In sostanza, si tratta di strumenti di investimento potenti, ma che richiedono cautela e conoscenze finanziarie approfondite.

​Vuoi iniziare a fare trading con i warrants?

Deposito minimo:

€0.00

IG
Deposito minimo:

€1,000.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF

Massimizzare i profitti in Borsa: Luca Discacciati svela il potere della stagionalità

Cosa imparerai in questo webinar:

  • Il concetto di stagionalità e il suo impatto sui mercati;
  • Come calcolare la stagionalità sugli strumenti finanziari di tuo interesse utilizzando Forecaster;
  • L'integrazione di stagionalità e analisi tecnica per ottimizzare i tuoi guadagni.

Articoli correlati

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy