Come calcolare l´utile per azione? | Rankia: Comunità finanziaria

Come calcolare l´utile per azione?

Come calcolare l´utile per azione? Oggi, per fare soldi devi investire, far funzionare i tuoi soldi e generare buoni profitti o profitti, uno dei modi migliori è entrare in una società, comprare azioni. Per aiutarti un po ‘con qualsiasi domanda che possa sorgere, affrontiamo questo argomento: Come calcolare l'utile per azione?

Come calcolare l´utile per azione

Cos'è un'azione

In parole semplici, una quota è una frazione o parte di un tutto, questi vengono generati quando un'azienda decide di diventare pubblica. Ad esempio, il valore di una società è di 200.000.000 di euro e si desidera offrire 100.000 azioni che generano una quota per un importo di 2.000 euro ciascuna. Cioè, è il prodotto risultante dalla divisione del valore totale di un'azienda per il numero di azioni.

Utile per azione

Il profitto è fondamentalmente la diminuzione delle spese, rispetto al reddito che c'è, dando così un vantaggio economico o dividendo in quanto è più reddito che spese. Può anche essere definito come l'utile contabile che esiste dopo l'acquisto di un prodotto, bene o servizio, visto che il prezzo di mercato è superiore a quello che aveva al momento dell'acquisizione.

Per un'azienda si definisce “profitto” il beneficio economico ottenuto da un'azienda o da un istituto finanziario, grazie a tutte le operazioni effettuate.

Il denaro derivante dalla vendita delle azioni viene generalmente utilizzato per nuovi investimenti e per lo sviluppo di nuovi modelli di business che ne condizionano la redditività, poiché dipende dal successo che hanno nel dare o meno benefici ai propri azionisti.

In quanto interessati all'acquisizione di azioni, devono sapere che il denaro destinato a questo scopo deve appartenere ad un'eccedenza o almeno a denaro che non è necessario per coprire le spese di base, poiché deve essere previsto un tempo ragionevole per il ricevimento dei benefici In caso contrario, le azioni devono essere vendute per riavere i soldi.

Investire in azioni sarà sempre una buona strategia per chi vuole moltiplicare il proprio denaro più che risparmiare, ovviamente c'è un rischio implicito quindi è prudente avere buone conoscenze di base per iniziare questa attività.

Come calcoliamo l'utile per azione

L'utile per azione corrisponde alla ripartizione dell'utile dell'azienda da valutare rispetto al numero di azioni in circolazione in quel momento (la valutazione).

Quindi: X = MontGan / AEC

Essere profitto da calcolare.

  • MonGan, l'importo del profitto della società
  • AEC, azioni in circolazione.

Tuttavia, se verrà effettuato un aumento di capitale, verrà considerato il numero medio di azioni, prendendo lo stesso esempio precedente e considerando gli stessi dati, supponiamo che a maggio la società emetta 1.000 nuove azioni, in questo caso, per il calcolo di le azioni medie dovremmo considerare le seguenti “1.000 azioni della prima emissione + 1.000 * 8/12 (che riguardano i mesi di maggio e dicembre in media 12 mesi)”, il risultato ci dà la somma di 1.667 azioni Approssimativamente, per questo calcolo, l'utile per azione ammonta alla somma di $ 5,99 per azione, poiché ci sono più azioni in circolazione, il numero diminuisce.

Qual è l'utile per azione per noi in questo mondo di investimenti, sappiamo già che in primo luogo questo determina il rapporto di profitto per ogni azione, vediamo un po ‘più in là, l'utile per azione viene utilizzato per speculare in analisi fondamentale, ci aiuta:

  • Confronta con altre società se il profitto è l'accordo.
  • Viene utilizzato per stabilire le politiche dei dividendi.
  • È un rapporto fondamentale per valutare se il titolo è sottovalutato o sopravvalutato.

Questi risultati sono combinati con il PER (Price to Earning Ratio), che è il rapporto che ci aiuta a valutare la sotto o sopra la valutazione di un rapporto.

“Naturalmente, per definire il vero vantaggio delle azioni, le aziende devono avere una contabilità trasparente che consenta ai loro azionisti di visualizzare i benefici e quindi confermare che quelli ottenuti corrispondono ai numeri sui libri contabili”.

Guadagni di base per azione

“Utile per azione” è calcolato dividendo l'utile del periodo per il numero di azioni in circolazione. Questo indicatore ha molteplici applicazioni nell'investimento in azioni, tra cui spicca la creazione di multipli come RPG.

Formula: X = Utile del periodo / Numero di azioni in circolazione

Questa misura determina quanto utile contabile corrisponde a ciascuna quota dell'azienda e consente di avere una metrica standard per fare confronti con altre società, altri investimenti e anche con il comportamento storico dell'azienda.

Questo calcolo è chiamato guadagno base per azione, perché il numeratore è l'utile netto senza alcun aggiustamento e il denominatore. Prende in considerazione solo il numero di azioni in circolazione senza il possibile effetto di diluizione delle azioni privilegiate o BOCEAS.

Per l'EPS base, il numero di azioni in circolazione sarà calcolato come il numero medio di azioni durante il periodo da valutare; quanto precede per rilevare se ci siano stati cambiamenti nella composizione dell'azionariato dopo una nuova emissione o un acquisto di azioni.

Per chiarire quanto sopra, possiamo rivedere due utilizzi frequenti di questo indicatore. Il suo primo utilizzo è quello di far parte del calcolo del rapporto prezzo / utili.

Il rapporto prezzo-utili

Per determinare questo indicatore, il prezzo dell'azione viene diviso per l'utile base per azione e si otterrà un rapporto che consente alle aziende di confrontare e dare un apprezzamento del fair value della società.

Serve per conoscere la redditività dell'azionista. Se un'azienda, da un anno all'altro, aumenta il suo utile netto da 100 a 110 milioni di pesos, ci si aspetterebbe che l'azionista ottenga un profitto superiore del 10%. Tuttavia, se il 10% in più di azioni fosse emesso nello stesso periodo, in realtà l'azionista otterrebbe la stessa redditività poiché l'utile per azione sarebbe lo stesso. Non basta che le aziende crescano in profitto, la chiave è crescere nell'utile per azione.

Supponiamo che le azioni in circolazione della società “X” aumentino da 50 milioni a 55 milioni.

Nel primo anno, l'utile base per azione è stato di 100 milioni / 50 milioni di azioni, in questo caso 2 pesos per azione. Per il secondo, 110 milioni di profitto sono divisi tra 55 milioni di azioni, in modo che l'utile base per azione rimanga a 2 pesos per azione.

Utile diluito per azione

Un altro aggiustamento che viene apportato all'EPS (Earnings per Share) è l'inclusione di quelle azioni che possono essere emesse tramite strumenti quali: Obbligazioni convertibili obbligatoriamente in azioni (BOCEAS), conversione di opzioni privilegiate, Opzioni e Warrant.

Poiché le azioni emesse tramite questi strumenti hanno il potenziale di diluire gli attuali azionisti, questo calcolo mostra l'utile per azione che l'azionista riceverà in caso di diluizione. Questa è una misura più conservativa e realistica di ciò che può accadere ai profitti realizzati dagli attuali azionisti.

EPS diluito mediante conversione da preferenziale in ordinario

Viene utilizzato il “Metodo dell'eventuale conversione”, in cui si presume che le azioni privilegiate saranno convertite in azioni ordinarie. La conversione di azioni privilegiate in azioni ordinarie non lo è

EPS convertibile per stock option

Viene utilizzato il “metodo delle azioni proprie”, in cui si calcola quale sarebbe l'EPS se ci fossero opzioni o warrant, questi sarebbero stati esercitati e la società avrebbe utilizzato liquidità equivalente per riacquistare la quota.

Si presuppone:

  • La società riceve denaro in contanti a seguito dell'emissione di azioni.
  • Si presume che la società utilizzi la liquidità per riacquistare azioni al prezzo medio del periodo.
  • Le azioni in circolazione aumenteranno della differenza tra le azioni emesse esercitando le opzioni meno le azioni riacquistate dalla società.

EPS diluito = (Reddito netto – Dividendo preferenziale) / [Azioni medie in circolazione + (Nuove azioni emesse se le opzioni sono state esercitate – azioni acquistate per la liquidità ricevuta nell'esercizio) * Parte dell'anno in cui lo strumento finanziario era in vigore)]

In conclusione, la conoscenza dei termini e dei concetti contenuti in questo articolo sarà un ottimo strumento per te nel tuo viaggio nel mondo della finanza.

Per azione, citata:

“Nel dinamico mondo della finanza pieno di informazioni, i numeri volano a una velocità e quantità pressoché infinite. Da tutto questo accumulo di dati, un termine sarà sempre nella mente di investitori e analisti: guadagni per azione (EPS) o EPS per l'acronimo in inglese di Earnings Per Share “.


Guida Analisa tecnica
Guida raccomandata

Guida all´a analisi tecnica

Impara tutto sull'analisi tecnica e porta il tuo trading al livello successivo.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy