Storia della Borsa Italiana | Rankia: Comunità finanziaria

Storia della Borsa Italiana

Nel corso della storia¸ la Borsa come istituzione è cresciuto e si è moltiplicato nel mondo, l'Italia non è stata l'eccezione di questa crescita. Nelle prossime righe vi racconteremo un po ‘di più sulla Storia della Borsa Italiana.

Storia della Borsa Italiana

Origini della Borsa Italiana

Ci sono diverse ipotesi sull'origine della Borsa, una di queste parla dei mercati e dei mercati nel Medioevo e dell'emergere in essi di usurai che offrivano denaro con la garanzia di bestiame, cereali, minerali e persino proprietà.

Un'altra ipotesi menziona la sua origine in Belgio, precisamente a Bruges, dove l'edificio di proprietà della famiglia Van der Büerse era noto come Borsa, a causa delle tre borse che fungevano da scudo di famiglia sulla sua facciata.

Fu solo nel 1602, quando fu fondata la prima borsa ufficiale ad Amsterdam, oggi considerata la più antica del mondo. Nel corso degli anni, la Borsa di New York è stata fondata nel 1792 e Parigi nel 1794.

La Borsa d'Italia è stata fondata nel 1808, da Eugene Beauhernais, e da allora è rimasta un ente pubblico fino al 1998. Quando è stata privatizzata, quando è stata venduta a un istituto di banche italiane, dal 1998 al 2007, ha funzionato come una holding di società anonime.

Nello stesso anno (2007) si è fusa con la Borsa di Londra, che fa parte della Borsa inglese fino ad oggi.

Indici di Borsa Italiana o Borsa di Milano

I principali indici della Borsa di Milano sono:

  • Il FTSE MIB: è un indice azionario ponderato che include le 40 maggiori società del mercato, coprendo 10 settori economici.
  • Il MIB Tel: che comprende tutte le aziende italiane ed estere di questo mercato.

Altri indici coprono il MIDEX, ALL STARS e il MIB 30 (ora defunto).

Borsa di Milano: struttura

La Borsa Italiana è composta da 130 broker, sia nazionali che internazionali, questi possono operare sia in situ che all'estero tramite on line.

Il mercato azionario è suddiviso in:

  • Mercato elettronico:

È il mercato in cui vengono negoziate azioni italiane, obbligazioni convertibili e warrant.

  • Mercato stellare:

Che è all'interno della MTB, copre le aziende con capitali da 40 a 100 milioni di euro che iniziano a quotare e negoziare nei settori più tradizionali.

  • Nuovo Mercato:

Dedicato alle società orientate all'innovazione, sul Mercato Ristretto vengono negoziate azioni, obbligazioni, warrant e opzioni non ammesse al cambio ufficiale.

  • Premio di mercato:

È responsabile dei contratti superiori nei prodotti del mercato azionario.

  • Mercato fuori orario:

Consente di effettuare operazioni e negoziazioni di strumenti dopo la chiusura della sessione diurna.

Orario di Borsa Italiana

Questa istituzione ha un orario programmato dalle 08:00 alle 20:30 durante i giorni lavorativi. Gli orari di negoziazione coprono tre intervalli di tempo:

  • 08:00 – 09:00 Orari di apertura del mercato.
  • 09:00 – 17:25 Normale sessione di trading di asset.
  • 18:00 – 20:30 Prezzo dei prodotti derivati.

Insomma, l'Italia non poteva essere l'eccezione nella fondazione della sua Borsa dal 1808 ad oggi in essa sono negoziate azioni di società italiane ed estere, contribuendo alla crescita dell'economia italiana. Se vuoi saperne di più su questo argomento visita i nostri altri articoli.


Guida Analisa tecnica
Guida raccomandata

Guida all´a analisi tecnica

Impara tutto sull'analisi tecnica e porta il tuo trading al livello successivo.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy