Migliore pensione integrativa: quale fondo pensione scegliere

Per scegliere la pensione integrativa migliore, dobbiamo tenere in considerazione diversi fattori e criteri. In questo articolo andiamo ad approfondire, vedendo come scegliere il migliore fondo pensione, quanto versare per avere una pensione integrativa, i migliori fondi pensione

miglior fondo pensione 2022

Fondi pensione migliori: cosa considerare

Vediamo di seguito quali sono i fattori da considerare per la scelta della migliore pensione integrativa.

  • Fondo pensione aperto o chiuso: il primo criterio che si deve prendere in considerazione è quello del carattere aperto o chiuso del fondo. Potresti volere aderire ad un fondo della tua categoria, come ad esempio quella dei metalmeccanici oppure, al contrario, optare, se non c’è un fondo corrispondente al tuo CCNL o se semplicemente non vuoi aderire a questo, per un fondo aperto.
  • Orizzonte temporale: l’orizzonte temporale è un altro fattore da prendere in considerazione nella scelta. Se sei giovane, allora hai un’orizzonte temporale più lungo. Quindi, potresti scegliere fondi composti da strumenti più rischiosi (come, ad esempio, quelli composti da azioni), se invece hai un orizzonte temporale meno lungo, allora potresti preferire fondi obbligazionari, che consentono di limitare i rischi, al costo di rendimenti più ridotti;
  • Avversione al rischio: a prescindere dall’età e dall’orizzonte temporale, se sei disposto ad assumerti rischi più alti allora potresti optare per fondi, come quelli azionari, che hanno rendimenti tendenzialmente maggiori, se invece desideri adottare un approccio più prudente allora i fondi obbligazionari sono preferibili.

Quanto versare per avere una pensione integrativa?

Non c’è una cifra standard da versare per avere una pensione integrativa. Questa dipende fondamentalmente da tre fattori:

  • L’importo della pensione a cui desideri accedere: quindi, ovviamente maggiore è la somma a cui desideri accedere maggiori sono i versamenti che devi effettuare.
  • Le condizioni contrattuali: ogni fondo prevede dei meccanismi di calcolo peculiari. Ad esempio, in fase di contribuzione alcuni fondi prevedono il versamento di una cifra fissa, altri prevedono invece la possibilità di versamenti flessibili, quindi di predeterminare di volta in volta i versamenti da effettuare.
  • L’orizzonte temporale: ovviamente più è ampio l’orizzonte temporale, maggiori saranno i versamenti. Se hai un’orizzonte temporale ridotto, potrebbe essere necessario effettuare versamenti più consistenti per raggiungere al cifra desiderata. Se, invece, hai un’orizzonte temporale più ampio, allora potrebbe essere sufficiente effettuare versamenti più ridotti.

Per lo stesso argomento nel dettaglio vedi anche cos’è un fondo pensione e qual è il miglior fondo pensione integrativa.

Qual è il miglior fondo pensione?

Quindi, abbiamo visto i criteri per la scelta dei migliori fondi pensione. Adesso, cimentiamoci nella classifica dei migliori fondi pensione divisi per categoria: azionari, obbligazionari puri, obbligazionari misti, garantiti.

Fondo pensioneTipo
Sara Vita SpaAzionario
Società Reale MutuaObbligazionario puro
Unipol Sai Assicurazioni SpaObbligazionario misto
Arca fondi pensioneObbligazionario misto
Pensione integrativa Poste VitaGarantito

Fondi pensione azionari

I fondi pensione azionari sono una categoria di fondi pensione che investono principalmente in azioni. Questi fondi sono progettati per coloro che cercano una crescita del capitale a lungo termine e sono generalmente più adatti a investitori con un orizzonte temporale più lungo e una maggiore tolleranza al rischio.

Consentono, come abbiamo accennato, di ottenere dei rendimenti elevati con rischi che però sono relativamente più alti.

Caratteristiche dei fondi pensione azionari

  1. Investimenti in azioni: la maggior parte del portafoglio è investita in azioni di società, che possono variare da grandi multinazionali a piccole e medie imprese. Questi investimenti possono essere distribuiti in diversi settori e geografie.
  2. Rischio e rendimento: i fondi azionari tendono ad avere un profilo di rischio più elevato rispetto ai fondi obbligazionari o ai fondi bilanciati, ma offrono anche il potenziale per rendimenti più alti nel lungo periodo.
  3. Diversificazione: anche all’interno della categoria azionaria, i fondi possono diversificare in termini di settori di mercato, dimensioni delle aziende, e regioni geografiche, riducendo così il rischio specifico di un singolo investimento.
  4. Orizzonte temporale: sono più adatti per gli investitori che non hanno bisogno di accedere ai loro fondi nel breve termine e possono sopportare le fluttuazioni del mercato.
  5. Obiettivi di investimento: l’obiettivo principale è la crescita del capitale. Questi fondi sono ideali per chi è in una fase iniziale o intermedia della propria carriera e può permettersi di assumersi più rischi per una maggiore crescita.
  6. Gestione attiva vs passiva: possono essere gestiti attivamente, dove un gestore di fondi seleziona le azioni, o
  7. Costi di gestione: i fondi azionari, specialmente quelli gestiti attivamente, possono avere costi di gestione più elevati rispetto ad altre categorie di fondi pensione.

In cosa investono

I fondi pensione azionari possono investire in una varietà di azioni, tra cui:

  • Azioni di Grandi capitalizzazioni: azioni di grandi aziende consolidate.
  • Azioni di Piccole e Medie capitalizzazioni: azioni di aziende più piccole con potenziale di crescita.
  • Azioni Globali: investimenti in società di diversi paesi.
  • Azioni di settori specifici: focalizzazione su settori specifici come tecnologia, sanità, energia, ecc.
  • Azioni emergenti: investimenti in mercati emergenti con potenziale di crescita elevato ma rischioso.

In conclusione, i fondi pensione azionari offrono un’opportunità di crescita del capitale a lungo termine, ma richiedono un’attenta considerazione del profilo di rischio e degli obiettivi di investimento individuali.

Miglior fondo pensione azionario: Sara Vita Spa

Con Libero Domani, fondo pensione integrativo offerto da Sara Vita SPA, si ha la possibilità di accedere ad un fondo aperto, quindi accessibile a tutti: lavoratori autonomi, liberi professionisti, lavoratori dipendenti che optino per il versamento del loro TFR.

La contribuzione avviene tramite bonifici relativi al TFR relativamente alle quote maturate dai dipendenti, oppure con altre tipologie di contributi, sempre a carico della stessa azienda.

Si tratta di un fondo sicuro e soggetto alla vigilanza della Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP. 

Fondi pensione obbligazionario puro

Un’altra alternativa è quella dei fondi pensione obbligazionari puri. Si tratta di fondi pensione composti, come suggerisce la denominazione, da strumenti obbligazionari. Questi fondi sono generalmente considerati meno rischiosi rispetto ai fondi azionari e sono adatti a investitori che cercano una maggiore stabilità e flussi di reddito regolari.

Caratteristiche dei fondi pensione obbligazionari

  1. Investimenti in obbligazioni: la maggior parte del portafoglio è investita in obbligazioni emesse da governi, enti locali, o aziende. Questi titoli possono variare per durata, qualità del credito e tasso di interesse.
  2. Rischio e rendimento: i fondi obbligazionari tendono ad avere un profilo di rischio inferiore rispetto ai fondi azionari. Offrono rendimenti più prevedibili, ma generalmente più bassi nel lungo periodo.
  3. Diversificazione: possono includere una varietà di obbligazioni, come titoli di stato, obbligazioni societarie, obbligazioni municipali e titoli a reddito fisso internazionali, per diversificare il rischio.
  4. Orizzonte temporale: sono adatti per gli investitori che cercano stabilità e flussi di reddito, soprattutto quelli più vicini alla pensione o che preferiscono un approccio di investimento più conservativo.
  5. Obiettivi di investimento: l’obiettivo principale è la generazione di reddito e la preservazione del capitale, piuttosto che la crescita del capitale.
  6. Gestione attiva vs passiva: possono essere gestiti attivamente, dove un gestore di fondi seleziona le obbligazioni, o passivamente, replicando la performance di un indice obbligazionario.
  7. Costi di gestione: generalmente hanno costi di gestione più bassi rispetto ai fondi azionari, specialmente se gestiti passivamente.

In cosa investono

I fondi pensione obbligazionari possono investire in una varietà di titoli a reddito fisso, tra cui:

  • Obbligazioni governative: titoli emessi da governi nazionali, considerati tra i più sicuri.
  • Obbligazioni societarie: emissioni di debito da parte di aziende, con un rischio variabile a seconda della salute finanziaria dell’azienda.
  • Obbligazioni municipali: emissioni di enti locali o regionali, spesso con vantaggi fiscali.
  • Titoli a reddito fisso internazionali: obbligazioni emesse da entità estere, che possono offrire diversificazione e potenziali rendimenti più elevati.

In conclusione, i fondi pensione obbligazionari offrono una maggiore stabilità e generazione di reddito, adatti a investitori che cercano un approccio più conservativo o sono più vicini alla pensione.

Miglior fondo pensione obbligazionario: Società Reale Mutua

Società Reale Mutua, con il fondo pensione Teseo, offre la possibilità di integrare la pensione pubblica offrendo un piano di pensione integrativa adatto a tutte le esigenze. Vengono previsti 2 piani dedicati all’obbligazionario puro.

  • Linea Garantita Etica: adatta a chi ha un orizzonte temporale di breve-medio periodo, quindi 5 anni. Con un rendimento medio a 20 anni dell’1,08%.
  • Linea Prudenziale Etica: incentrata su chi ha esigenze di medio periodo, dai 5 ai 10 anni. Con un rendimento medio a 20 anni del 1,61%.

Fondi pensione obbligazionario misto

I fondi pensione obbligazionario misto sono quei fondi dove l’investimento è concentrato soprattutto in obbligazioni, con una parte residuale, comunque non superiore al 30%, investita invece in azioni. Costituiscono un buon compromesso fra gli alti rendimenti delle azioni e le sicurezza e la garanzia delle obbligazioni. Questi fondi offrono un equilibrio tra la ricerca di crescita del capitale e la generazione di reddito, mirando a ridurre il rischio attraverso la diversificazione.

Caratteristiche dei fondi pensione obbligazionari misti

  1. Combinazione di asset: investono in una combinazione di obbligazioni e azioni, con una maggiore enfasi sulle obbligazioni. La proporzione esatta può variare a seconda della strategia del fondo.
  2. Rischio e rendimento: offrono un equilibrio tra stabilità e potenziale di crescita. Il rischio è generalmente inferiore rispetto ai fondi azionari puri, ma superiore ai fondi obbligazionari puri.
  3. Diversificazione: la diversificazione tra diverse classi di attività aiuta a mitigare il rischio. In periodi di volatilità del mercato azionario, la componente obbligazionaria può fornire una certa stabilità.
  4. Orizzonte temporale: adatti per investitori con un orizzonte temporale medio-lungo che cercano un equilibrio tra crescita e reddito.
  5. Obiettivi di investimento: mirano a una crescita moderata del capitale con una generazione di reddito stabile, rendendoli adatti a investitori con un profilo di rischio moderato.
  6. Gestione attiva vs passiva: possono essere gestiti attivamente, con selezione di titoli specifici, o passivamente, seguendo un indice di riferimento.
  7. Costi di gestione: i costi possono variare in base al tipo di gestione e alla composizione del fondo.

In cosa investono

I fondi pensione obbligazionari misti possono investire in:

  • Obbligazioni: titoli di stato, obbligazioni societarie, obbligazioni municipali, e titoli a reddito fisso internazionali.
  • Azioni: una selezione di azioni di aziende di diverse dimensioni e settori, sia in mercati sviluppati che emergenti.

In conclusione, i fondi pensione obbligazionari misti offrono un compromesso tra la ricerca di crescita e la stabilità del reddito, rendendoli adatti a investitori che desiderano un approccio di investimento equilibrato.

Miglior fondo pensione obbligazionario: Unipol Sai Assicurazioni Spa

Con UnipolSai si ha la possibilità di accedere ad un fondo pensione aperto, quindi accessibile a tutti, costituito attraverso il versamento dei TFR dei lavoratori o altre deduzioni dal reddito, con la possibilità, poi, di richiedere anche un’anticipazione di quanto già maturato nei casi previsti dalla legge. Il fondo è flessibile, e quindi c’è la possibilità di determinare di volta in volta l’importo che si desidera versare.
Si tratta inoltre di un prodotto completamente certificato e sicuro.

Miglior fondo pensione obbligazionario: Arca fondi pensione

Il fondo consente la possibilità di aderire sia in forma collettiva che in forma individuale. Laddove si acceda alla forma collettiva, le modalità di contribuzione saranno stabilite dal CCNL di riferimento. Si possono indirizzare anche i TFR e le altre forme di deduzioni dal reddito.
Risulta inoltre possibile scegliere fra due modalità di erogazione: in forma di rendita e di capitale. Laddove si opti per la seconda opzione, viene corrisposto il 50% di quanto maturato in un’unica opzione. E la restante parte viene erogata periodicamente. Nel primo caso, invece, l’intera prestazione viene erogata in modo periodico.

Fondi migliori garantiti

I fondi pensione obbligazionari garantiti sono una tipologia specifica di fondi pensione che offrono una certa forma di garanzia sul capitale investito. Questi fondi sono progettati per investitori che cercano di minimizzare il rischio di perdita del capitale, pur cercando un rendimento attraverso investimenti in obbligazioni.

Caratteristiche dei fondi pensione obbligazionari garantiti

  1. Garanzia sul capitale: questi fondi offrono una garanzia, totale o parziale, sul capitale investito. La natura della garanzia può variare a seconda del fondo e del gestore.
  2. Investimenti in obbligazioni: la maggior parte del portafoglio è investita in obbligazioni, che possono includere titoli di stato, obbligazioni societarie, e altre forme di debito a reddito fisso.
  3. Rischio ridotto: offrono un profilo di rischio inferiore rispetto ai fondi obbligazionari standard, grazie alla garanzia sul capitale.
  4. Rendimento potenziale: mentre mirano a proteggere il capitale, offrono anche la possibilità di generare rendimenti, sebbene questi possano essere più bassi rispetto ad altri tipi di fondi obbligazionari.
  5. Costi potenzialmente superiori: la garanzia offerta può comportare costi di gestione più elevati, a causa delle strategie di copertura o delle assicurazioni necessarie per fornire tale garanzia.
  6. Orizzonte temporale e obiettivi di investimento: Sono particolarmente adatti per investitori conservativi o per coloro che si avvicinano alla pensione e desiderano proteggere il loro capitale.
  7. Diversificazione: anche se concentrati su obbligazioni, possono includere una diversificazione all’interno di questa categoria di asset.

In cosa investono

I fondi pensione obbligazionari garantiti possono investire in:

  • Obbligazioni governative: considerate tra le più sicure, con basso rischio di default.
  • Obbligazioni societarie: con diversi livelli di rischio a seconda della salute finanziaria dell’emittente.
  • Obbligazioni a reddito fisso: altri tipi di titoli a reddito fisso che offrono rendimenti regolari.

In conclusione, i fondi pensione obbligazionari garantiti offrono una soluzione per gli investitori che desiderano proteggere il loro capitale, pur mantenendo una certa esposizione al mercato obbligazionario. Sono particolarmente adatti per chi cerca sicurezza e stabilità nel proprio portafoglio di pensionamento.

Miglior fondo pensione garantito: Pensione integrativa Poste Vita

Con il fondo pensione integrativa Poste Vita si ha la possibilità di accedere a uno dei tre profili di investimento previsti dal piano, scegliere quanto versare su base mensile e con la possibilità di versare anche il TFR se si è lavoratori subordinati. Inoltre il fondo è estremamente flessibile, consentendo di scegliere quanto versare, di effettuare versamenti aggiuntivi, oltre che di sospendere il versamento dei contributi e riprenderlo in seguito.

Migliori fondi pensione per giovani

Come abbiamo visto, l’orizzonte temporale è uno dei fattori fondamentali per la scelta del migliore fondo pensione a cui accedere. Se si è giovani, si ha un orizzonte temporale più lungo, dunque ci si può orientare su strumenti che presentano rischi più elevati a fronte di rendimenti, però, a loro volta più elevati, forti del fatto che sul lungo termine sarà possibile “ammortizzare” le eventuali perdite di breve periodo.

Quindi, i migliori fondi pensione fondi pensione per giovani, a nostro giudizio, sono quelli che investono prevalentemente in titoli azionari, come ad esempio:

  • Fondo pensione Insieme;+
  • Allianz Previdenza a contribuzione definita
  • Fondo pensione aperto Giustiniano 
  • Arti e Mestieri fondo pensione aperto
  • Fondo pensione aperto Credit Agricole Vita

Migliori fondi pensione: recensioni

Per ricercare le recensioni sul fondo pensione selezionato ci si può affidare a siti come TrustPilot che consentono di vedere l’opinione dell’utenza su un determinato strumento finanziario.

In ogni caso, però, per la valutazione del fondo pensione che più fa al caso tuo le opinioni soggettive dell’utenza dovrebbero assumere un’importanza marginale, in quanto ci sono vari limiti:

  • Le recensioni soffrono di un bias negativo. Generalmente, chi riscontra un’esperienza positiva con un determinato fondo è difficile che si vada poi a lamentare. Questo effetto di auto-selezione determina inevitabilmente che le valutazioni medie siano spostate al ribasso.
  • La valutazione dovrebbe basarsi su elementi oggettivi: quando si valuta il migliore fondo, bisogna fare riferimento a fattori oggettivi, come: spesa, sicurezza, durata, condizioni contrattuali, modalità di contribuzione, spese, rendimenti. Tutti fattori che lasciano poco margine alla soggettività.

Quindi, una volta appurato ciò, vediamo alcuni consigli per scegliere il migliore fondo pensione.

Consigli per scegliere il migliore fondo pensione

Abbiamo visto quindi quali sono i migliori fondi pensione. Ma quale, scegliere, fra questi, il migliore? Ti consigliamo di porre attenzione a 3 profili:

  • Durata: la durata è uno dei fattori fondamentali da tenere in considerazione nella scelta. E si riconnette al concetto di orizzonte temporale che abbiamo visto in precedenza: chiediti quanto tempo hai a disposizione e considera le condizioni contrattuali per compiere la scelta che più fa al caso tuo.
  • Sicurezza: intesa sia come legittimità del fondo (quindi conformità agli standard normativi) sia come rischio di perdita degli investimento. In linea di massima a rendimenti potenziali maggiori si associano anche maggiori di perdita del capitale.
  • Spese: ad ogni fondo si associano poi una serie di costi, che variano in base a molteplici fattori. L’ISC medio per i fondi pensione chiusi è ad esempio dello 0,26%, mentre tende ad essere più alto per i fondi pensione aperti, per a cui generalmente si associano spese e costi maggiori, dove si arriva anche all’1,23% o all’1,83%.

Cerchi un broker per investire in fondi?

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
II edizione: Rankia Markets Experience Milano 2024
  • Relatori d'elite: una selezione esclusiva dei più influenti trader e investitori del settore.
  • Trading Live e consigli pratici: strategie avanzate per migliorare il trading.
  • Networking di alto livello: crea connessioni significative, scambia idee e costruisci relazioni professionali durature.
  • Regali esclusivi: ogni partecipante riceverà regali unici, pensati per arricchire ulteriormente l'esperienza dell'evento.
  • Partecipazione gratuita: l'accesso all'evento è completamente gratuito.

Articoli correlati

I migliori Robo Advisor in Italia
Pe scegliere i migliori robo advisors in Italia, dovresti analizzare le opportunità di profitto e i costi, valutando se sui prodotti che ti interessano hanno le commissioni più basse. In ...
Migliori ETF acqua
Come l'oro e il petrolio, l'acqua è una materia prima e si dà il caso che oggi sia piuttosto scarsa. Quindi, come qualsiasi altra scarsità, la care...