Perché investire per primi non sempre paga, secondo Fisher Investments Italia

Nota: Fisher Investments Italia non fornisce raccomandazioni di acquisto e vendita di singoli titoli. Qualsiasi riferimento a un titolo specifico è volto esclusivamente a illustrare un tema più ampio che desideriamo evidenziare. Nulla nella discussione deve essere interpretato come una raccomandazione a intraprendere qualsiasi azione nei confronti delle società menzionate.

Uno degli argomenti più popolari tra le pubblicazioni finanziarie esaminate dagli analisti di ricerca di Fisher Investments, società madre di Fisher Investments Italia, è il seguente: qual è la prossima grande opportunità di investimento? Sono varie le tendenze che presentano promettenti investimenti ad alta crescita, tra cui intelligenza artificiale, prodotti farmaceutici all'avanguardia ed economie in via di sviluppo in rapida espansione. Tuttavia, dal nostro punto di vista, il successo di un investimento non deriva dall'ottenere per primi un'ingente partecipazione nella prossima grande opportunità.

Perché investire per primi non sempre paga

Per individuare una società o tendenza di successo, è necessario sapere cosa sarà popolare negli anni a venire. Secondo la nostra ricerca, però, i titoli si concentrano sui fattori economici e politici che hanno un impatto sui profitti aziendali nei successivi 3-30 mesi circa. Oltre questo lasso di tempo non è dato sapere come saranno le condizioni economiche e di mercato, a nostro avviso, poiché troppe cose possono cambiare per poter assegnare una probabilità realistica. Anche se si riuscisse in qualche modo a prevedere il più grande vincitore, si potrebbero perdere notevoli rendimenti nell'attesa che dia i suoi frutti.

Si pensi ai veicoli elettrici nei primi anni dello scorso decennio. Nonostante tutto l'entusiasmo per l'eliminazione della benzina dai veicoli, non era chiaro all'epoca quali società sarebbero emerse come vincitrici a causa di varie incognite: dalla durata delle batterie alle infrastrutture esistenti (ad es. stazioni di ricarica accessibili e ampiamente disponibili). Alcuni analisti del settore ritenevano che le case automobilistiche esistenti, come la giapponese Nissan, presentassero un vantaggio, mentre altri preferivano i nuovi arrivati, tra cui Tesla e Fisker Automotive.[i] Alcune di queste tesi di investimento non si sono tuttavia avverate come previsto. I rendimenti annuali di Nissan sono stati inferiori a quelli delle azioni globali in 7 degli ultimi 10 anni e la società ha registrato un rendimento annuale negativo dal 2016 al 2020.[ii] Fisker Automotive ha sospeso la produzione del suo veicolo di punta nel 2012 e ha presentato istanza di fallimento nel 2013, solo per riorganizzarsi ed emettere nuovamente azioni alla fine del 2020.[iii]

Una strategia d’investimento flessibile.

Investimento su scala globale.

Servizio alla clientela diretto e proattivo.

Inoltre, sebbene Tesla si sia alla fine rivelata il grande vincitore nel settore dei veicoli elettrici, la sua ascesa è stata tutt'altro che facile e priva di ostacoli. La società ha iniziato come una piccola casa automobilistica dipendente dai sussidi governativi ed è comparsa spesso sulle prime pagine dei giornali finanziari per non aver raggiunto gli obiettivi di produzione.[iv] Fondata nel 2003, ha raggiunto un intero anno di profitti solo nel 2020.[v] In termini di rendimento, le azioni di Tesla hanno registrato alcuni dati estremamente positivi, tra cui il 324,9% del 2013 e, più di recente, il 673,8% del 2020[vi], ma ci sono stati anche anni di risultati medi e bassi: vedi il 10,8% del 2011 e il 12,3% del 2018, per non parlare del -8,3% del 2016.[vii] Chi ha individuato da tempo in Tesla il produttore di veicoli elettrici con la migliore performance, ha dovuto aspettare a lungo per dimostrare di avere ragione e, a nostro avviso, ciò implica un grande costo (ovvero i rendimenti che avrebbe potuto ottenere investendo in altri settori e industrie).  

Per illustrare le variabili con cui ci si scontra nel cercare il prossimo vincitore in un universo di investimento entusiasmante, si considerino i produttori di carne alternativa, a cui si è prestata molta attenzione nelle pubblicazioni finanziarie esaminate dagli analisti della società madre di Fisher Investments Italia, Fisher Investments, data la loro potenziale crescita. È possibile che uno dei pionieri in tale settore si espanda fino a diventare un colosso alimentare in un futuro lontano e che le sue azioni offrano enormi rendimenti lungo la strada. Tuttavia, è anche possibile che i più importanti produttori del momento non mantengano il loro vantaggio e che le loro azioni fatichino a causa di varie ragioni. Magari gli attuali leader non riusciranno a innovare e ad adattarsi al futuro contesto alimentare, o forse i loro concorrenti sono meglio posizionati per beneficiare della tendenza della carne alternativa e conquistare quote di mercato dominanti. È inoltre possibile che le preferenze dei consumatori non cambino notevolmente, rendendo la carne alternativa un prodotto di nicchia, incapace di soddisfare le elevate aspettative del giorno d'oggi. Non riteniamo che gli investitori possano prevedere in modo affidabile questi sviluppi a lungo termine, e quindi determinare le società che ne beneficerebbero maggiormente.

guia fisher 1
Guida raccomandata

Guida al reddito da pensione e gli aggiornamenti periodici

Modi per generare reddito durante la pensione. Leggi la guida e gli aggiornamenti regolari.

Scopri di più

Dal nostro punto di vista, molte opportunità d'investimento con presunti alti rendimenti futuri possono essere descritte come informazioni ampiamente note, in quanto sono spesso popolari tra i principali analisti di mercato, gli esperti e gli investitori a causa del potenziale percepito. La popolarità accresce l'attenzione e la discussione sull'opportunità, che motiva gli investitori ad agire attraverso l'acquisto e la vendita di azioni. Poiché i mercati sono efficienti nello scoprire informazioni ampiamente note, riteniamo che la quotazione di una società ampiamente discussa rifletta quelle opinioni, aspettative e dati aggiornati. In mancanza di informazioni note solo a pochi, gli investitori spesso agiscono in base alle stesse informazioni, più sulla scia del sentiment, secondo la nostra esperienza, che di fondamentali non ancora scoperti.

Inoltre, la mentalità dell'investire per primi implica che il successo negli investimenti dipenda da grandi vittorie, il che non è vero, secondo Fisher Investments Italia. Ammettiamo che sia possibile ottenere grandi risultati da una singola opportunità, ma è molto raro e l'approccio può essere controproducente, poiché è sempre possibile che la tesi a favore di un titolo sia sbagliata. Per quanto allettante e promettente possa apparire un'opportunità, nulla è garantito negli investimenti.

Invece di cercare il proverbiale ago nel pagliaio, Fisher Investments Italia ritiene che molti investitori possano avere successo adottando un approccio diversificato a lungo termine. Dal 1970 il rendimento medio annualizzato delle azioni globali è pari all'11,0%[viii] (il rendimento annualizzato è il tasso di crescita annuale composto che genererebbe il rendimento cumulativo a lungo termine per l'intero periodo). Tale dato riflette i rendimenti dei titoli con la migliore e la peggiore performance, nonché di quelli che stanno nel mezzo. A nostro parere, detenendo vari titoli in diversi settori azionari, gli investitori sono meglio posizionati per ottenere rendimenti simili a quelli del mercato, che forniscono la crescita a lungo termine di cui molti necessitano per raggiungere i loro obiettivi di investimento specifici. Questo approccio d'investimento fa sì che il portafoglio non registri impennate ma neanche cali maggiori di quelli del mercato a causa della performance di una sola società. A nostro avviso, rappresenta la modalità più sostenibile affinché gli investitori raggiungano i loro obiettivi di investimento personali.

Una strategia d’investimento flessibile.

Investimento su scala globale.

Servizio alla clientela diretto e proattivo.

Segui le ultime novità sui mercati e gli aggiornamenti di Fisher Investments Italia:

Facebook: https://www.facebook.com/fisherinvestmentsitalia

Twitter: https://twitter.com/FisherInvestIT

LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/fisher-investments-italia

Fisher Investments Italia è la denominazione commerciale utilizzata dalla succursale di Fisher Investments Ireland Limited operante in Italia (“Fisher Investments Italia”). Fisher Investments Italia è iscritta con il n° 182 nell'“Elenco delle Imprese di Investimento autorizzate in altri Stati UE con succursale in Italia”, tenuto dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (“Consob”), e al Registro delle Imprese di Parma (numero di iscrizione e codice fiscale: 97838750152; partita IVA: 02903080345; numero REA: PR-276048).

Il presente documento contiene le opinioni generali di Fisher Investments Italia e Fisher Investments Europe e non deve essere considerato alla stregua di una consulenza personalizzata in materia di investimento o di natura fiscale, né tantomeno come un riflesso delle performance dei clienti. Non è possibile garantire che Fisher Investments Italia o Fisher Investments Europe manterrà queste opinioni, che potrebbero cambiare in qualsiasi momento in base a nuove informazioni, analisi o riconsiderazioni. Nulla nel presente deve essere inteso come una raccomandazione o una previsione delle condizioni di mercato. Al contrario, è da intendersi come l’illustrazione di una tesi. Le condizioni di mercato attuali e quelle future potrebbero presentare numerose differenze rispetto a quelle qui illustrate. Inoltre, non si forniscono garanzie in merito all'accuratezza delle ipotesi formulate negli esempi qui presenti. L’investimento nei mercati finanziari comporta il rischio di perdita e non è possibile garantire il rimborso totale o parziale del capitale investito. Le performance passate non sono una garanzia né un indicatore affidabile di performance future. Il valore degli investimenti e i relativi rendimenti sono soggetti alle fluttuazioni dei mercati finanziari mondiali e dei tassi di cambio internazionali.


[i] “Nissan’s CEO Makes the Case for EVs at 2009 Tokyo Motor Show”, Larry Webster, Popular Mechanics, 22/10/2009.

[ii] Fonte: FactSet, al 14/12/2021. Price return di Nissan Motor Company, in euro, 2011-2020.

[iii] “Judge Raises Concerns About Fisker’s Race Through Bankruptcy”, Tom Hals, Reuters, 10/12/2013.

[iv] “The History of Tesla and Elon Musk: A Radical Vision for the Future of Autos”, Andrew Greiner, Ivory Sherman, Tiffany Baker, Allie Schmitz and Jen Tse, CNN Business, 22/03/2019.

[v] “Tesla Posts 1st Annual Profit but Misses Analysts’ Estimates”, Tom Krisher, Associated Press, 27/01/2021.

[vi] Ibid. Price return di Tesla, Inc. in euro, 2013 e 2020.

[vii] Ibid. Price return di Tesla, Inc. in euro, 2011, 2016 e 2018.

[viii] Fonte: FactSet, all'11/03/2021. Dichiarazione basata sul rendimento annualizzato dell'indice MSCI World con dividendi netti in euro, 31/12/1970-31/12/2020.

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Consent(Required)

Guida ai fondi d'investimento

Questo e-book ti aiuterà a imparare ciò che devi sapere per iniziare a capire cosa sono i fondi d'investimento e come funzionano:

  • Dettagli più rilevanti per la comprensione, l'analisi e la valutazione dei fondi
  • Consigli utili per investire

Articoli correlati

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy