E possibile vivere di “Trading”? | Rankia: Comunità finanziaria

E possibile vivere di “Trading”?

La risposta alla domanda se si può vivere di “Trading” è sì . In pratica chi sceglie di vivere di “trading”, può gestire la propia vita a suo aggio. Infatti, coloro che hanno raggiunto l’obiettivo di vivere di trading si impegnano, dedicano tempo ed energie a studiare e a migliorare perciò sono riusciti. Coloro i quali pensino che basti aprire un conto di trading per diventare milionari in breve, sbagliano di grosso e probabilmente siano destinati alla rovina.

Es possibile vivere di “Trading”?

Esistono persone che vivono molto bene, poi c’è chi vive leggermente meno nel benessere e chi porta a casa il minimo indispensabile per vivere. In effetti, tutto dipende da capitale, rischio e abilità sui mercati. Perciò di tutte e tre le cose bisogna occuparsi in proprio, ciò vuol dire che è tutta un’ impresa da realizzare.

Il trading è un’attività fondata su competenza e esperienza e per acquisirle ci vuole tempo

Infatti, il trading è un’attività fondata su competenza e esperienza e per acquisirle ci vuole tempo, da dedicare alla formazione e tempo da dedicare alla pratica del conto demo, entrambe le cose sono molto importanti. Finchè non si abbia consapevolezza e costanza, vivere di trading non sarà una strada praticabile.

C’è da dire che la strada da percorrere nel mondo del trading per arrivarci a vivere di quest’attività è lunga. Effettivamente, servono da 2 a 5 anni per arrivare a vivere di trading. I professionisti che sono riusciti a vivere di questo mestiere a tempo pieno, sono arrivati gradualmente, cominciando con il denaro virtuale, per poi passare alle piccole somme di denaro reale.

Allora, pensare al trading come una attività facile da svolgere e di rapida inserzione nel mercato dei guadagni è vedere un mondo che non esiste. Questo farà al “Trader” scontrare con la realtà e l’impatto può fare che lui si allontani dal trading come sucede a milioni di persone che credono che sia una strada rapida per i guadagni sicuri ed a palate e che il denaro possa essere gestito direttamente da una spiaggia.

In fin dei conti, chi ha una solida esperienza può davvero vivere di trading e chi riesce a gestire le perdite per poi gestire i guadagni e colui che vince davvero il percorso. Perciò si parla di un processo ed un progetto ben definito, con obiettivi da raggiungere per poi passare ad altri successivi. Dunque lasciare il proprio lavoro e ogni certezza lavorativa per poi passare a fare trading senza esperienza è proprio da folli.

Di conseguenza, se si vuole vivere del “Trading” ci sono alcuni piccoli consigli da tener presente:

  • Bisogna stare lontano dai “Forum Finanziari”, dato che la maggior parte di questi, sono inquinati da notizie false, recensioni dubbiose di questo o quel “Broker”, sermoni di proclamati “guru del trading”, che in tutta la loro vita non hanno mai guadagnato nemmeno un centesimo sui mercati finanziari. Queste figure possibilmente abbiano perso soldi nel “Trading” eppure si autoproclamino maestri per dare consigli di come investire senza rischi.
  • Dimenticare gli obiettivi di guadagno lesto e soprattutto le aspettative irrealistiche.
  • Metterci molto impegno, coraggio di andare fino in fondo, forza per seguire la propria strada.
  • L’aiuto dei libri è relativo, ce ne sono molti e ottimi libri, ma frequentemente cristalizzano informazioni che cambiano molto rapidamente, perchè il mondo del trading è in constante e continuo mutamento. Fate attenzione!

Per concludere, si può dire che certamente è possibile vivere di trading. In effetti molti hanno intrapreso questa strada, ma come tutte le cose, non tutte le persone ci arrivano. Bisogna tener presente che per svolgere questa attività si debe considerare delle condizioni personali che ne fanno la differenza.

Dunque chi è deciso, ha voglia di formarsi e quindi di studiare, ha costanza e dedizione tende sempre a conseguire l’obiettivo che si è proposto, già sia nel mondo del trading che in qualsiasi altro settore. Quindi, si può diventare trader di professione lavorando in proprio, si può lavorare per una “Tading Firm” e cioè una azienda dedicata al trading oppure lavorare come internditore per conto di un “Broker”.

Non c’è una regola d’oro, la cosa principale da aver presente per essere redditizi nel mercato Forex è necesario che il valore di operazioni vincenti sia maggiore che il valore delle operazioni perdenti, anche se quest’ultime sono sempre di più. Insomma, si può vivere di trading, con una vera e propia strategia per guadagnare.


Guida Analisa tecnica
Guida raccomandata

Guida all´a analisi tecnica

Impara tutto sull'analisi tecnica e porta il tuo trading al livello successivo.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy