Come identificare i canali di prezzo nel trading | Analisi tecnica

Un canale è uno strumento dell’analisi tecnica che si costruisce a partire da una linea di tendenza. Così, cerca di mostrare come la quotazione di un’attività rimanga limitata tra due linee parallele per un periodo di tempo.

Cioè, il canale appare quando il prezzo fluttua, per effetto dell’offerta e della domanda, tra due livelli che solitamente varieranno anche. A seconda di quali forze prevalgano nel mercato, venditrici o acquirenti, il canale avrà una traiettoria al ribasso o al rialzo, rispettivamente.

Tuttavia, vale la pena chiarire, potrebbe anche essere che sia il livello inferiore che quello superiore del canale rimangano costanti nel tempo analizzato.

Come si disegna un canale?

Un canale si forma a partire dalla parallela di una linea di tendenza. Quando la tendenza è al rialzo, ricordiamo che la linea di tendenza si traccia unendo i minimi. Quindi, la linea parallela si costruisce prendendo i massimi consecutivi.

Invece, se la tendenza è al ribasso, la linea di tendenza è stata tracciata unendo i massimi, e la linea parallela del canale si disegna selezionando i minimi successivi.

Se te ne sei accorto, quando la tendenza è al rialzo, la linea parallela viene tracciata sopra la linea di tendenza. Invece, quando la tendenza è al ribasso, la linea parallela si trova sotto la linea di tendenza.

La parallela disegnata dovrà coincidere con i massimi o i minimi, a seconda della direzione della tendenza. Se non coincidono, il canale non potrà essere tracciato. Per quanto riguarda l’ampiezza del canale, questa si determina dalla distanza tra i minimi e i massimi successivi della tendenza.

Nel caso di una tendenza laterale, ricordiamo che è già tracciata tra due livelli chiamati la resistenza e il supporto, che sono il limite superiore e inferiore, rispettivamente.

Vale la pena precisare che alcune candele possono tagliare le linee di tendenza, questo è prevedibile, l’importante è che la maggior parte delle candele giornaliere si trovino all’interno dei limiti del canale tracciato.

Leggi anche: come analizzare le tendenze.

Esempio di canale di tendenza

Di seguito, possiamo osservare un canale rialzista nell’S&P 500, in candele settimanali. Per disegnare il canale, prima dobbiamo tracciare la linea di tendenza. In questo caso, poiché la tendenza è rialzista, uniremo i minimi e disegneremo la linea blu. Successivamente, tracciamo una linea parallela (linea arancione) e la facciamo coincidere con i massimi successivi. Così, abbiamo che il canale è composto da due linee, chiamate base e tetto del canale.

canale trading

Un canale serve per determinare punti di acquisto e vendita quando ci troviamo all’interno di una tendenza.

Come utilizzare i canali di prezzo?

Esistono vari modi per utilizzare i canali di tendenza:

  • Quando ci troviamo in una tendenza rialzista, i punti di acquisto (apertura di posizioni) sono quelli in cui il prezzo tocca la base del canale, e quelli di vendita (chiusura di posizioni), i punti in cui il prezzo tocca il tetto del canale.
  • In tendenze ribassiste, si procede in modo simile, aprendo posizioni di vendita sul tetto del canale e chiudendo con una posizione di acquisto alla base dello stesso.
  • Se una candela rompe il canale, verrà effettuata un’operazione lunga (di acquisto) quando la candela sta rompendo il limite superiore. Al contrario, verrà effettuata un’operazione corta (di vendita), quando la candela rompe il limite inferiore. Ora, per una qualsiasi di queste due azioni, si deve confermare che la rottura non sia un segnale errato, si deve verificare che, per esempio, la tendenza ribassista sia terminata e che il prezzo comincerà a scendere.
  • L’investitore può fare uso di strumenti come un ordine stop-loss o take-profit per ridurre il livello di rischio a cui è esposto nella sua operazione.

Vantaggi e svantaggi dei canali di tendenza

Tra i vantaggi dei canali di tendenza possiamo evidenziare:

  • Sono strumenti visivi che possono essere molto pratici per identificare punti di ingresso e uscita dal mercato.
  • I canali sono relativamente semplici da tracciare con i dati forniti dal prezzo del proprio attivo,
  • Permettono di avere visivamente un panorama sulla situazione attuale del mercato.

Tuttavia, dobbiamo tenere in considerazione alcuni svantaggi:

  • Come ogni strumento dell’analisi tecnica, non tiene conto dei fondamentali dell’attivo, cioè, quali ragioni ci sono dietro il movimento.
  • Anche se i canali permettono di visualizzare la situazione attuale del mercato, diverse variabili possono influenzare la quotazione dell’attivo in futuro, cambiando la direzione della tendenza.
  • Si deve fare attenzione ai segnali errati quando i prezzi rompono il canale.

Letture relazionate:

Cerchi un broker per il trading?

Deposito minimo:

€10.00

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF

Articoli correlati