Come minare Bitcoin? | Rankia: Comunità finanziaria

Come minare Bitcoin?

Minare Bitcoin richiede un qualunque dispositivo ed un minimo di tempo, ma è davvero così? Analizziamo insieme come minare Bitcoin nella pratica e controlliamo cosa ci sta dietro.

Come minare Bitcoin?

Vuoi passare subito al sodo e sapere come minare Bitcoin? Te lo spieghiamo subito, ma ti invitiamo a dare un’occhiata anche ai prossimi paragrafi per poter migliorare la tua conoscenza al riguardo.

Per minare Bitcoin bisogna sfruttare protocolli di “brute force” e per farlo basta un qualunque elaboratore di calcolo utilizzato in maniera appropriata. Parliamo di moltissimi calcoli da parte del dispositivo, per cui le possibilità di minare aumentano sfruttando un dispositivo più potente.

Questo spiega il perché dell’aumento di prezzo delle schede video, dato che si tratta di hardware creato al fine di poter effettuare un enorme numero di operazioni al fine di far funzionare correttamente specialmente programmi di grafica 3D e videogiochi.

Non ti abbattere se non hai un budget elevato per iniziare, in quanto sono moltissimi gli apparecchi utilizzabili per minare Bitcoin. Puoi farlo col PC o con lo smartphone, ma avrai certamente sentito parlare di molte persone che hanno sfruttato le proprie console.

Ciò a cui dovresti prestare attenzione è il fatto che le operazione effettuate dal dispositivo avranno una tale mole da arrivare al punto in cui il dispositivo fonderà o smetterà di funzionare a dovere. È questo il motivo che sta alla base della creazione di dispositivi specifici per minare Bitcoin. Noi ti consigliamo di assemblare da te qualche PC specifico per quest’utilizzo, ma in commercio si trovano Asic Bitcoin, ASIC o altri dispositivi. In breve gli Asic Bitcoin sono PC ideati per il Bitcoin (solitamente non fondono ma le prestazioni peggiorano col tempo) e gli ASIC sono dei piccoli dispositivi, da collegare al PC o persino allo smartphone, che si occupano di fare il lavoro sporco. Sono molto propensi a fondersi ma hanno anche un costo ridotto, per cui sono spesso utilizzati per iniziare.

Cos’è il Bitcoin

Che ne dici se parliamo brevemente di cosa ci sta dietro e in cosa consiste questa “brute force”? Il Bitcoin è una criptovaluta creata nel 2019. La potremmo definire LA criptovaluta dato che è stato proprio il Bitcoin a far spopolare il fenomeno delle criptovalute e dato che si tratta probabilmente della criptovaluta più famosa e utilizzata.

Cosa vuol dire minare Bitcoin?

Eccoci ad una domanda che in pochi si pongono. “Brute force” vuol dire forza bruta, e su internet si continua a leggere di attacchi “brute force”, cosa vuol dire? È qualcosa di illegale?

Assolutamente no.

Si rifà tutto al sistema di generazione dei Bitcoin. Cercando di spiegare il tutto nella maniera più semplice possibile, puoi pensare alla produzione di Bitcoin come ad un concorso a premi. Se partecipi al mining, stai partecipando ad un’estrazione e potresti vincere bitcoin.

Entrando un po' più nel dettaglio, cercherò di farti immaginare il tutto da un punto di vista visivo. Saprai sicuramente che internet è anche noto come www (world wide web), ovvero un enorme ragnatela su scala globale. È davvero semplice da immaginare, in questo momento stai leggendo quest’articolo da un dispositivo connesso a Internet, bene, immaginati come un punto. Adesso immagina che chiunque sia connesso ad internet in questo momento sia un punto, e che vi siano delle linee a collegare tutti questi punti (in realtà i punti sono collegati in base a cosa si sta facendo. In questo momento, ad esempio, probabilmente una linea sta collegando te e il server di questo sito, e probabilmente sei collegato ad un amico con il quale stai scambiando qualche messaggio su What’s App). Spero di aver reso l’idea, una bellissima ragnatela in continuo cambiamento.

Il principio della rete Bitcoin è il medesimo. I miners sono i punti e sono tutti collegati tra loro. Adesso, però, succede qualcosa di un po' più particolare. Dato che vi sono moltissime persone, è complicato prenderle individualmente e per questa ragione vengono raggruppate. Puoi immaginare come se i miners della tua città facciano tutti parte dello stesso gruppo, sappi però che il meccanismo è differente. Questi gruppi sono chiamati “nodi”.

Dove si trova la lotteria per vincere i premi? Circa 6 volte l’ora la rete Bitcoin genera un numero casuale di monete che vengono distribuite ai vari nodi. Il nodo a sua volta distribuisce i Bitcoin ai vincitori dell’estrazione.

L’estrazione è casuale? Si, ma partecipano solamente i miners attivi e le possibilità di vincita aumentano all’aumentare del proprio contributo. Puoi pensarla come l’estrazione di un premio a lavoro che avviene tramite estrazione di un bigliettino, l’estrazione è casuale, ma potendo inserire un bigliettino per ogni ora lavorativa, chi lavora per un maggior numero di ore ha una maggior possibilità di vincere.

E riguardo la brute force? È presto detto. Abbiamo parlato di mining e di vincere bitcoin, ma perché dovrebbero esserci dei bitcoin da vincere? Come funziona il tutto? La spiegazione è che fare mining corrisponde a lavorare, la differenza è che sarà il vostro dispositivo a fare tutto. In cosa consiste il lavoro? Risolvere problemi crittografici.

Questi problemi crittografici sono impossibili da risolvere utilizzando una qualche strategia logica, per cui l’unico metodo per risolverli è andare a tentativi. Tale strategia è appunto chiamata “brute force”.

Un’ultima cosa che dovresti sapere è il fatto che contribuisci alla risoluzione del problema crittografico tramite il mining, ma “l’estrazione” corrisponde al trovare la risoluzione del problema crittografico. Ciò vuol dire che per minare bitcoin serve innanzitutto fortuna, ma si può sollecitare la fortuna con hardware in grado di effettuare un’enorme quantità di calcoli, motivo per cui vengono spesso utilizzate potenti schede video.

Conclusione

I Bitcoin sono certamente una concreta possibilità di guadagno, ma non sono una soluzione semplice. Seppur potresti ritrovarti a pensare “un lavoro dove non sono io la persona a lavorare, bellissimo!”, così non è. Il dispositivo fa tutto, ma dovresti fare un investimento iniziale non a basso rischio, dovresti essere sempre pronto a sostituire componenti del tuo dispositivo, dovresti sempre controllare che tutto funzioni correttamente da un punto di vista computazionale e da un punto di vista hardware e dovresti continuare a monitorare il tuo portafoglio Bitcoin per capire quando è meglio effettuare delle transazioni.


La tua prima Guida alle Criptovalute
Guida raccomandata

La tua prima Guida alle Criptovalute

Impara tutto sulle criptovalute e su come investire saggiamente con la nostra guida.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy