Come si usa l’indicatore MACD nel trading


MACD sta per: Moving Average Convergence/Divergence, ovvero convergenza/divergenza di medie mobili. È stato ideato da Gerald Appel negli anni ’70, ma la prima pubblicazione ufficiale risale al 1986. In questo articolo vedremo come si usa il MACD nel trading.

Cos'è il MACD

L’idea di fondo del Macd è di considerare una media mobile breve che cerca di mostrare l’andamento del mercato togliendo il “rumore” ovvero le oscillazioni di breve termine. Si considera poi una seconda media mobile esponenziale, ma calcolata su un periodo più lungo, la quale evidenzia il trend principale. La differenza fra queste 2 medie mobili costituisce il Macd. A questa differenza di medie mobili si aggiunge poi una signal line, che non è altro che una media mobile esponenziale del Macd. Questo indicatore di analisi tecnica è stato concepito utilizzando soprattutto prezzi giornalieri.

Come si calcola il MACD: formula ed esempi

Per calcolare il MACD si considera una Media Mobile Esponenziale (Ema) breve a 12 periodi. Si prende poi una Media Mobile Esponenziale più lunga a 26 periodi. In termini esponenziali, e senza entrare in dettagli matematici, Gerald Appel aveva in realtà parlato di una media mobile esponenziale al 15% (che in prima approssimazione corrisponde a 12 periodi) ed una al 7,5% (che corrisponde circa a 26 periodi). Praticamente in termini esponenziali la media mobile a 12 periodi ha un esponente doppio di quella a 26 periodi.

L’Oscillatore Macd è la differenza di queste 2 medie mobili; si sottrae la media mobile più breve a quella più lunga.

Pertanto il Macd rappresenta la distanza che intercorre fra queste 2 medie mobili esponenziali. Si aggiunge poi una Media Mobile esponenziale a 9 periodi del Macd che viene detta Trigger o Signal Line.

  • MACD = Ema (12) – Ema (26)
  • Signal Line = Ema (9) del MACD.

Vediamo un esempio per il titolo Intesa Sanpaolo su dati giornalieri con il software di Trading View.

macd indicatore spiegazione
Figura 1: Medie Mobili Esponenziali e MACD

La linea blu sul grafico dei prezzi è la media mobile esponenziale a 12 periodi; la linea rossa è la media mobile esponenziale a 26 periodi. Nella parte bassa abbiamo la linea verde spessa che è il MACD, mentre la linea arancione sottile è il Trigger (o Signal Line) che è la media mobile esponenziale a 9 periodi del Macd. E’ stata inserita anche una retta orizzontale tratteggiata che è la linea dello 0.

Come si nota dalla figura, laddove il Macd attraversa la sua linea dello 0 vi è un incrocio fra le 2 medie mobili esponenziali disegnate sul grafico dei prezzi.

Come impostare il MACD

Su TradingView il Macd è presente tra gli Indicatori disponibili gratuitamente a le Impostazioni, con i settaggi di default, sono i seguenti:

macd borsa
Figura 2: Impostazioni di TradingView per il MACD

Dove usare TradingView

PepperstoneActivTrades
Conto demo
PiattaformeTradingView
MetaTrader 4
MetaTrader 5
cTrader
ActivTrader
TradingView
MetaTrader 4
MetaTrader 5
Scopri di più →Scopri di più →

Come si interpreta il MACD nel trading

Prima di tutto il Macd è un oscillatore e quindi cerca di mettere in evidenza l’aspetto ciclico di un certo titolo (o mercato) che si sta analizzando. L’aspetto ciclico di un mercato non è altro che evidenziare le oscillazioni dei prezzi, eliminando la tendenza principale. Nella figura 1 si vede molto bene come il titolo Intesa Sanpaolo abbia una tendenza di fondo rialzista, cosa che non viene evidenziata dal Macd, dove si hanno una serie di movimenti che non si discostano troppo dall’asse dello 0 (la retta orizzontale tratteggiata).

A livello interpretativo, fasi crescenti del Macd, soprattutto se avvengono sopra la linea sua Signal Line, ed ancora di più al di sopra dell’asse dello 0, indicano una fase di forza ciclica. Al contrario, fasi decrescenti di Macd, soprattutto se avvengono sotto la sua Signal Line, ed ancora di più al di sotto dell’asse dello 0, indicano una fase di debolezza ciclica.

Questo è il modo più elementare di interpretare il Macd a livello di lettura grafica. 

MACD e divergenza

Un ulteriore utilizzo sono le divergenze. Vediamo sempre il grafico di Intesa Sanpaolo su dati giornalieri.

divergenza macd
Figura 3: MACD e Divergenze

Come si vede i prezzi hanno fatto dei massimi crescenti (vedi retta blu sul grafico); in contemporanea il Macd ha disegnato 2 massimi decrescenti (vedi retta Verde sul Macd). Questo è un classico caso che indica una perdita di Momentum, ovvero di forza ciclica, cosa che può portare ad una discesa dei prezzi, o perlomeno ad una correzione. Lo stesso discorso vale, in termini di divergenza, per dei minimi decrescenti di prezzo ed un Macd che invece fa dei minimi crescenti.

Come usare il MACD: strategie per principianti

L’utilizzo più elementare del Macd è quello di valutare il suo incrocio con la Signal Line (o Trigger).

Vediamo sempre il grafico di Intesa Sanpaolo con dati giornalieri.

macd analisi tecnica
Figura 4: Segnali di Trading con il MACD

Come si vede dove c’è la freccia verde il Macd (linea verde) attraversa verso l’alto la sua Signal line; un segnale rialzista, ancor più evidente con l’attraversamento verso l’alto della linea dello 0 da parte del Macd. Questo può essere un segnale di acquisto che può avvenire verso la chiusura di giornata quando si ha la conferma di tale attraversamento.

Successivamente il Macd sale, fa un massimo e poi attraversa verso il basso la sua Signal line (vedi freccia rossa). Questo è un chiaro segnale di perdita di forza e si potrebbe pertanto uscire in profitto, verso la chiusura della giornata quando si ha la conferma di questo attraversamento verso il basso. Si potrebbe anche aprire contestualmente una posizione al ribasso, in attesa che il Macd ritagli la sua signal line verso l’alto.

Come funziona il MACD: strategie avanzate

C’è un una modalità più avanzata di utilizzare il Macd che è stata introdotta successivamente. In questo caso si utilizza l’Istogramma del Macd.

Vediamo un esempio con un grafico simile a quello precedente sempre per il titolo Intesa Sanpaolo.

macd forex
Figura 5: Macd ed Istogramma

Gli istogrammi che si vedono rappresentano la distanza tra il Macd e la sua Signal line. Con TradingView si possono far assumere colori differenti per Istogrammi al di sopra o al di sotto della linea dello 0. Lo si trova sotto la voce “Stile” nelle Impostazioni mostrate nella Figura 2.

Gli Istogrammi al di sopra dello 0 (in verde) rappresentano un Macd superiore alla sua Signal Line; Istogrammi al di sotto della linea dello 0 (in rosso) rappresentano un Macd inferiore all sua Signal Line.

Consideriamo di essere entrati al rialzo sempre nel punto di attraversamento verso l’alto del Macd con la Signal Line (vedi freccia verde). Invece che attendere l’attraversamento inverso per uscire (vedi freccia rossa) si può anticipare l’uscita quando l’Istogramma inizia a scendere da valori estremi (vedi freccia azzurra). In quel punto si ha potenzialmente la massima spinta della fase ciclica messa in evidenza dal Macd (una fase che potremmo dire di ipercomprato) e quindi i prezzi del titolo in figura potrebbero essere intorno alla fase di estrema spinta verso l’alto. L’obbiettivo è quello di riuscire ad uscire dal trade nei prezzi di un’area di massimo e quindi prima che i prezzi inizino a scendere.

Ovviamente il discorso si ribalta simmetricamente quando l’Istogramma Macd fa dei minimi e poi inizia a crescere; un segnale di una potenziale fase di ipervenduto.

Vantaggi dell’uso del MACD

Il principale vantaggio del Macd è la sua semplicità ed immediatezza di lettura. Infatti l’incrocio del Macd con la sua Signal Line è facilmente identificabile e semplice da interpretare. Già l’utilizzo dell’Istogramma del Macd richiede (vedi figura 5) degli accorgimenti in più. Un altro vantaggio è che la conformazione standard del Macd è quella più utilizzata, ovvero con le medie mobili esponenziali a 12 e 26 periodi. Generalmente si usa per grafici giornalieri ed anche per grafici settimanali. Su grafici intraday bisognerebbe valutare con più attenzione, ma molti trader usano sempre la versione classica anche nell’intraday.

Per concludere si pupo dire che il MACD (Moving Average Convergence Divergence) è uno degli oscillatori di trading più versatili e viene spesso utilizzato in combinazione con altri indicatori per affinare le strategie di trading. Ad esempio, mentre il MACD può fornire segnali di ingresso o uscita, l'uso concomitante dell'indicatore stocastico può aiutare a identificare condizioni di ipercomprato o ipervenduto, offrendo una conferma aggiuntiva. Le Bande di Bollinger, un altro popolare strumento, possono essere utilizzate per valutare la volatilità e il livello di ‘surriscaldamento' del mercato. Per i trader interessati a come fare trading con l'RSI, l'incorporazione del MACD può fornire ulteriori segnali di divergenza o convergenza. Infine, comprendere come funziona l'ATR (Average True Range) può arricchire l'analisi, permettendo una gestione del rischio più precisa. Utilizzando questi indicatori in tandem, i trader possono sviluppare un approccio più olistico e preciso al mercato.

Cerchi un broker per fare trading?

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€100.00

FAQ

Cosa significa MACD?

MACD sta per: Moving Average Convergence/Divergence, ovvero convergenza/divergenza di medie mobili. È calcolato come differenze di 2 Medie Mobili Esponenziali, una a 12 periodi meno quella a26 periodi.

Come si interpreta il MACD?

L’interpretazione principale è che un Macd crescente e sopra l‘asse dello 0 è un indicatore di forza del mercato; al contrario un Macd decrescente e sotto l’asse dello 0 è un segnale di debolezza.

Quali segnali offre l’indicatore MACD?

A livello di trading il segnale più chiaro offerto dal Macd è l'attraversamento della sua signal line:
– attraversamento verso l’alto può essere un segnale di acquisto;
– attraversamento verso il basso può essere un segnale di vendita.

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF

Articoli correlati

Migliori broker per negoziare i futures
Il mercato dei futures continua a essere uno dei più grandi mercati scambiati al mondo ogni anno. La creazione di contratti mini e micro ha dato accesso a questo mercato a molti trader che non avevano capitali sufficienti per operare con i futures...