Triangolo simmetrico nel trading | Analisi tecnica

Nel vasto mondo del trading e dell’analisi tecnica, le figure grafiche svolgono un ruolo fondamentale nel fornire ai trader segnali chiave per prendere decisioni informate. Tra queste figure, il triangolo è uno degli strumenti più utilizzati e riconosciuti. Esistono diverse varianti di questa figura, tra cui il triangolo ascendente, il triangolo discendente e, quello che sarà il focus del nostro articolo, il triangolo simmetrico.

Triangolo simmetrico nel trading

Il triangolo simmetrico è una figura di continuazione che si forma durante un periodo di consolidamento del mercato, seguito da un movimento direzionale. Questa figura è caratterizzata da due trendline convergenti, una ascendente e una discendente, che si incrociano per formare un vertice. Il prezzo oscilla tra queste due linee, creando alti più bassi e bassi più alti, fino a quando non si verifica una rottura.

La bellezza del triangolo simmetrico risiede nella sua neutralità. A differenza del triangolo ascendente o discendente, che tendono a favorire rispettivamente i rialzisti e i ribassisti, il triangolo simmetrico non fornisce un indizio definitivo sulla direzione del breakout. Questo rende il triangolo simmetrico un’entità intrigante e imprevedibile, che richiede un’attenta analisi e interpretazione.

Leggi anche: triangolo trading.

Triangolo simmetrico e analisi tecnica

Il triangolo simmetrico è di solito un modello tecnico di continuazione del trend, come altri modelli di continuazione del trend, rappresenta una pausa nel trend attuale, che poi ritorna nella direzione originale. Il requisito minimo per la formazione di un triangolo è che ci siano quattro punti in cui il prezzo cambia il suo andamento, in modo da avere due punti per disegnare la direzione del triangolo superiore e due punti per disegnare la direzione del triangolo inferiore.

triangolo simmetrico rispetto all'origine degli assi

Nel caso di un triangolo con implicazioni ribassiste e che è preceduto da una tendenza al ribasso, il punto 1 deve essere inferiore al punto 3 e il punto 2 deve essere superiore al punto 4, come si vede nell’immagine. E nel caso in cui si tratti di un triangolo con implicazioni al rialzo e che sia preceduto da una tendenza al rialzo il punto 1 deve essere superiore al punto 3, e il punto 2 deve essere inferiore al punto 4.

Il triangolo ha un limite di tempo per la sua risoluzione, ed è il punto in cui entrambe le direzioni si intersecano, noto anche come vertice. Come regola generale, il prezzo dovrebbe rompere il triangolo a favoe dell’andamento tra i due terzi e i tre quarti della larghezza orizzontale di questa figura tecnica. L’obiettivo di proiezione di questa figura è la lunghezza della figura stessa come vista nell’immagine sopra.

Come nella maggior parte dei dati tecnici, il volume dovrebbe diminuire man mano che il prezzo oscilla all’interno del triangolo e una volta che il triangolo rompe la linea guida corrispondente dovrebbe esserci un notevole aumento del volume.

simmetrico triangolo isoscele

Nell’immagine qui sopra possiamo vedere un triangolo simmetrico con implicazioni rialziste sul grafico settimanale che ha avuto luogo sul USD/JPY.

Caratteristiche principali del triangolo simmetrico

  1. Linea di resistenza discendente: questa linea viene tracciata attraverso i massimi decrescenti del prezzo.
  2. Linea di supporto ascendente: questa linea viene tracciata attraverso i minimi crescenti del prezzo.
  3. Volume: il volume tende a diminuire man mano che il triangolo si sviluppa, per poi aumentare bruscamente al momento della rottura.

Identificazione del triangolo simmetrico

Per identificare un triangolo simmetrico nel trading, è necessario seguire alcuni passaggi fondamentali. Innanzitutto, è importante individuare il trend precedente. Il triangolo simmetrico può formarsi sia in un contesto di trend rialzista che ribassista, quindi assicurati di identificare chiaramente un trend prima della formazione del triangolo. Se non riesci a individuare un trend definito, potrebbe essere più difficile interpretare correttamente il triangolo simmetrico.

Una volta individuato il trend, passa alla fase successiva: tracciare la linea di resistenza discendente. Per fare ciò, identifica almeno due punti di massimo decrescenti. Questi punti rappresentano i picchi successivi raggiunti dal prezzo che diminuiscono di volta in volta. Tracciando una linea inclinata verso il basso attraverso questi punti, otterrai la tua linea di resistenza discendente. Questa linea ti aiuterà a capire dove il prezzo potrebbe incontrare una resistenza durante la formazione del triangolo.

Il passo successivo è tracciare la linea di supporto ascendente. Per fare ciò, individua almeno due punti di minimo crescenti. Questi punti rappresentano i valori minimi successivi raggiunti dal prezzo che aumentano progressivamente. Tracciando una linea inclinata verso l’alto attraverso questi punti, otterrai la tua linea di supporto ascendente. Questa linea indicherà dove il prezzo potrebbe trovare supporto durante la formazione del triangolo.

Un elemento cruciale per confermare la formazione di un triangolo simmetrico è l’analisi del volume. Verifica che il volume diminuisca man mano che il triangolo si sviluppa. Questo calo del volume indica una diminuzione della partecipazione del mercato mentre i trader attendono una rottura. Infine, il volume dovrebbe aumentare bruscamente al momento della rottura del triangolo, confermando la validità del segnale. Se il volume non aumenta durante la rottura, potrebbe trattarsi di un falso segnale, quindi presta molta attenzione a questo aspetto.

Letture relazionate:

Cerchi un broker per il trading?

Deposito minimo:

€0.00

IG
Deposito minimo:

€1,000.00

Deposito minimo:

€100.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Materie prime: petrolio, gas, oro e altre commodities. Il futuro dei nuovi equilibri globali
Webinar online con l'esperto Analista Maurizio Mazziero. Cosa imparerai:
  • Le prospettive per petrolio, gas e oro.
  • Le dinamiche globali delle materie prime.
  • L’impatto della transizione ecologica sulle risorse.

Articoli correlati