Cos'è il Value Investing e come farlo? | Rankia: Comunità finanziaria

Cos’è il Value Investing e come farlo?

Cos'è il Value Investing? Molti nuovi investitori entrano nel mercato con la speranza di conquistare il successo dei grandi investitori, leggende come Buffet, Munger, Schloss, Ruane e altri, che hanno seguito la strada dell'investimento in valore. Durante il tour di questo post commenteremo le idee che sono alla base della metodologia e della visione di questa eredità, “Cos'è il Value Investing e come farlo?”

Cos'è il Value Investing e come farlo?

Cos'è il Value Investing e come farlo?

Value investing è investire in modo sensato, fare appello al buon senso, lavorare con pazienza e concentrarsi sull'applicazione di una strategia che dura nel tempo. Più che una tecnica quantitativa, è uno stile caratterizzato dall'austerità e da una visione a lungo termine.

Investire in valore richiede la definizione di obiettivi chiari. Implica pazienza e tenacia per allontanarsi dall'incoscienza, dalla ricerca di profitti rapidi e operazioni di mercato eccessive, motivate dalla psicologia del caso e della fortuna che tendono all'iperattività.

 L'eredità di Graham

Non è una formula magica, la chiave per seguire la strada percorsa da grandi investitori come Buffet è capire il loro carattere. È comune sentire nelle conferenze di Warren e del suo partner Charlie Munger che “il loro principale punto di forza quando si investe è non correre rischi inutili. Devi allontanarti dalla moda e dall'uso di strumenti a leva e altamente volatili ”. Secondo Charlie Munger, la cosa fondamentale nel Value Investing è avere la visione di riconoscere i buoni affari, il coraggio di comprare azioni e la pazienza di aspettare il momento giusto per vendere.

Warren Buffet nel suo famoso discorso (1984) “I superinvestitori di Graham e Doddsville” dichiara che non è una semplice coincidenza che l'uso persistente della filosofia di investimento del value investing ottenga risultati straordinari nelle persone comuni, a scapito delle tecniche di investimento quantitative, dove prevalgono l'elemento intellettuale e i risultati a breve termine. Secondo Benjamin Graham:

“Un'operazione di investimento è quella che, dopo un'attenta analisi, promette la sicurezza del capitale e un soddisfacente ritorno. Le operazioni che non soddisfano questi requisiti sono speculative “(Graham e Dodd, Security Analysis, 1934, p. 49)”.

La ricetta efficace

Investire per Graham diventa una scienza. Nessuna decisione di investimento viene presa in base al sentiment del mercato o senza un'analisi preventiva. Molti investitori value prendono la seguente linea guida, derivata dalla lettura dei libri Security Analysis and The Intelligent Investor (1949, Benjamin Graham), come guida nel prendere la decisione di acquistare un'azione:

  • Il rendimento dell'utile per azione (calcolato come l'utile per azione diviso per il prezzo di quotazione) deve raddoppiare il rendimento di un'obbligazione di una società AAA.
  • Il rapporto prezzo / utili del titolo deve essere inferiore del 40% rispetto allo stesso rapporto rappresentativo dell'intero mercato (per un periodo di almeno cinque anni).
  • Il rendimento dei dividendi deve essere superiore ai due terzi del rendimento delle obbligazioni societarie AAA.
  • Il prezzo delle azioni deve essere inferiore ai due terzi del valore contabile dei beni materiali della società (il bene materiale deve essere diviso per il totale delle azioni in circolazione).
  • Il prezzo delle azioni deve essere inferiore a due terzi del valore dell'attivo circolante netto (attivo meno passivo corrente, quindi la differenza viene divisa per il numero di azioni in circolazione).
  • Il rapporto debito / capitale proprio (contabilità) deve essere inferiore a 1.
  • Le attività correnti devono essere superiori alle passività correnti.
  • Il capitale circolante netto è almeno il doppio dei debiti dell'azienda.
  • Crescita storica dell'utile per azione del 7% negli ultimi dieci anni.

Non più di due anni di calo dei guadagni negli ultimi dieci anni.

Questa checklist non rappresenta una garanzia di successo, tuttavia la elencho perché sintetizza il pensiero e lo studio di Graham durante il periodo turbolento successivo al grande crollo della borsa del 1929. La spina dorsale di questo decalogo è la minimizzazione del rischio. Graham cerca di ridurre al minimo la possibilità di pagare un prezzo molto alto per un'azione. Pertanto, Graham si occupa del ritorno sull'investimento controllando il prezzo pagato.

Un altro concetto ampiamente utilizzato nello stile di investimento di valore è il margine di sicurezza, che consente agli investitori di avere fiducia nella loro decisione. Come spiega Warren Buffet, è probabile che accadano cose buone quando compri un dollaro per quaranta centesimi. Il margine di sicurezza funge da assicurazione contro gli errori nella stima del valore intrinseco del bene e contro una serie di sconfitte impreviste.

Il concetto di margine di sicurezza è definito come la differenza tra il prezzo di mercato dell'attività e il suo valore intrinseco. Finché il valore della società è superiore al prezzo delle sue azioni, c'è un'alta probabilità di fare un investimento che può garantire un ritorno soddisfacente.

Non esiste una percentuale definita per il margine di sicurezza. Gli investitori di valore stabile utilizzano un ampio margine, acquistano quando il prezzo viene scambiato dal 40% al 60% di sconto sul valore delle azioni. Altri più rischiosi, gestiscono margini minori, acquistano quando l'asset è scambiato con uno sconto compreso tra il 5% e il 20% del valore della quota.

Che cos'è e come fare Value Investing.

Il value investing prevede le seguenti fasi: in primo luogo, è necessario effettuare un'analisi approfondita di tutte le variabili rilevanti in un investimento: comprendere l'attività, analizzare la situazione finanziaria storica e attuale, applicare una metodologia di valutazione, tra le altre attività . Questo punto di partenza separa gli investimenti dalla speculazione.

In secondo luogo, è importante osservare il mercato per acquistare o vendere un'azione, tuttavia l'analisi del prezzo dell'asset non è il fattore più importante da tenere in considerazione. La metafora del professor Graham di Mr. Market è molto illustrativa, dovresti comprare quando il mercato ha paura e vendere quando è euforico.

Terzo, vanno analizzati i vincoli di bilancio dell'investitore, considerando che l'investimento verrà mantenuto nel lungo periodo, cioè l'ipotesi che ciò che è stato acquisito sia un'attività che deve essere mantenuta nel tempo, quindi, il denaro verrà immobilizzato come fintanto che lo stock non viene venduto.

Infine, l'ultima fase consiste nell'applicare il concetto di margine di sicurezza come differenza tra il valore intrinseco dell'azienda e il suo prezzo di mercato.

Queste quattro fasi sono correlate ed è comune applicare i passaggi contemporaneamente, l'importante è che impariamo a utilizzare questa metodologia a tuo vantaggio come investitore.

Per concludere, vorremmo citare una frase di Warren Buffet:

Qualcuno è seduto all'ombra oggi, perché qualcun altro ha piantato un albero molto tempo fa

Se vuoi saperne di più sulle questioni finanziarie visita Rankia Italia e partecipa al nostro blog.


Guida Analisa tecnica
Guida raccomandata

Guida all´a analisi tecnica

Impara tutto sull'analisi tecnica e porta il tuo trading al livello successivo.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy