Stili di investimento: qual è il migliore

Ci sono diverse tipi di investimento che si differenziano sotto tutta una serie di profili che andremo a vedere. Prima di cominciare però vogliamo chiarire che tali modalità di investimento non sono mutualmente esclusive. Un buon investitore può combinare diversi stili di investimento per giungere all’ottenimento dei migliori risultati possibili. Infine, l’utilizzo dell’analisi tecnica e fondamentale sono strumenti indispensabili per la scelta del proprio tipo di investimento, come vedremo.

Gli stili di investimento che vedremo in questo articolo sono:

  1. Value Investing
  2. Growth Investing
  3. Blend Investing
  4. Strategia GARP
  5. Income Investing
  6. Momentum Investing
  7. Socially Responsible Investing (SRI)
  8. Quantitative Investing
  9. Contrarian Investing

Value investing o investimento di valore

L’investimento di valore consiste nell‘investire in aziende che sono quotate a prezzi particolarmente interessanti. Pertanto, il Value Investing cerca di sfruttare al meglio le differenze che il mercato offre tra prezzo e valore intrinseco. L’obiettivo è, in breve, quello di acquistare azioni il cui valore momentaneo si presume essere inferiore a quello intrinseco. Le azioni sono poi vendute quando raggiungono il valore intrinseco o quando lo superano.

Per trovare il valore intrinseco, il valore a cui una società dovrebbe essere quotata, dovremo effettuare un’analisi fondamentale del bilancio della società in questione. Solo allora potremo sapere quando stiamo acquistando a buon prezzo.

Il concetto di value investing si connette a quello di investimentoContrarian” (che tratteremo nell’ultimo paragrafo di questo articolo): l’investimento “Contrarian” consiste nell’ investire in aziende fortemente penalizzate dalla situazione economica, dal ciclo di mercato o da qualsiasi altro motivo. L’investimento “Contrarian” consiste anche nell’investire in aziende che non sono “alla moda” e di cui vi sono sufficienti ragioni per credere che avranno un’elevata rivalutazione.

Growth investing: investire in società in crescita

Gli investimenti nelle aziende in crescita cercano di individuare le aziende che si prevede cresceranno fortemente nei prossimi anni. Queste aziende sono spesso piccole aziende che sono in attività solo da poco tempo. In quanto minore è la dimensione dell’azienda maggiori sono i margini di crescita e viceversa. Si tratta di una strategia connotata da un alto livello di rischio, la quale però può comportare anche margini di guadagno considerevoli. Anche in questo caso risulta essenziale adoperare gli strumenti dell’analisi fondamentale per capire le prospettive future della società. In questo articolo trovi un approfondimento su cos’è il growth investing. Se invece vuoi dare un’occhiata alle migliori azioni growth puoi leggere qui.

Blend Investing

Il termine “Blend Investing” viene utilizzato per descrivere un stile di investimento che combina elementi di altre strategie di investimento, come il value investing e il growth investing.

Un investitore che segue una strategia di Blend Investing cerca di bilanciare il suo portafoglio con un mix di azioni di value e di growth. Questo può offrire una diversificazione migliore e può aiutare a bilanciare il rischio e il rendimento. Ad esempio, in un mercato al rialzo, le azioni di crescita possono offrire rendimenti più elevati, mentre in un mercato al ribasso, le azioni di valore possono offrire una protezione migliore.

Vale la pena notare che i termini “value”, “growth” e “blend” sono spesso usati per categorizzare i fondi di investimento in base al tipo di azioni in cui investono. Ad esempio, un fondo blend potrebbe investire in una combinazione di azioni di valore e di crescita.

Strategia GARP

La strategia GARP si colloca a metà strada fra l’investimento di valore e quello della società in crescita. Si scelgono le aziende con aspettativa di crescita moderata: né troppo costose né eccessivamente scontate. Vengono escluse dal campione le società senza prospettive di crescita.

Strategia GARP

Income Investing

Gli investitori income cercano società con un solido record di pagamento di dividendi. Queste possono includere società utility, immobiliari o aziende del settore dei beni di consumo. Gli investitori income possono anche considerare obbligazioni a reddito fisso, come le obbligazioni del tesoro o le obbligazioni societarie, che pagano un tasso di interesse fisso. L’obiettivo è generare un flusso di reddito stabile e prevedibile dal portafoglio.

Ci sono diverse classi di attività che possono far parte di una strategia di income investing, tra cui:

  1. Dividendi di azioni: Alcune società distribuiscono una parte dei loro profitti ai loro azionisti sotto forma di dividendi. Le società che hanno un solido track record di pagamento dei dividendi possono essere un buon fit per una strategia di income investing.
  2. Obbligazioni: Quando un investitore acquista un’obbligazione, sta essenzialmente prestando denaro all’emittente dell’obbligazione (che può essere un governo, un ente locale o una società) in cambio di pagamenti di interessi regolari. Questi pagamenti di interessi possono fornire un flusso di reddito costante.
  3. Fondi Immobiliari (REITs): I REITs sono società che possiedono e gestiscono proprietà immobiliari che generano reddito, come edifici per uffici, appartamenti, centri commerciali, magazzini, ecc. I REITs sono obbligati per legge a distribuire la maggior parte dei loro redditi ai loro azionisti, rendendoli una scelta popolare per l’income investing.
  4. Fondi di Investimento a Reddito Fisso o a Distribuzione: Alcuni fondi di investimento sono progettati specificamente per fornire un flusso di reddito regolare. Possono investire in una combinazione di azioni, obbligazioni e altre attività per generare e distribuire reddito.

Momentum Investing

Il Momentum Investing è una strategia di investimento che consiste nell’acquistare titoli o altri asset finanziari che hanno mostrato un rendimento elevato nel recente passato, con l’aspettativa che il rendimento elevato continuerà nel futuro. Questo stile di investimento si basa sull’idea che le tendenze di prezzo delle azioni o degli altri asset continueranno nella stessa direzione per un certo periodo di tempo.

Gli investitori momentum utilizzano una varietà di indicatori tecnici per identificare queste tendenze. Alcuni di questi indicatori possono includere la media mobile, l’indice di forza relativa (RSI), o il Moving Average Convergence Divergence (MACD).

Una volta identificata una tendenza, gli investitori momentum acquistano l’asset nella speranza di vendere più tardi a un prezzo superiore. Viceversa, se un asset mostra una tendenza al ribasso, potrebbero vendere l’asset o vendere allo scoperto, con l’aspettativa che il prezzo continuerà a scendere.

Vale la pena notare che, sebbene il momentum investing possa portare a alti rendimenti in un mercato in rialzo, può anche comportare un rischio significativo. Se la tendenza cambia, gli investitori momentum potrebbero subire perdite significative. Come tale, il momentum investing è spesso meglio adatto per gli investitori che sono confortevoli con un livello di rischio più elevato e che sono in grado di monitorare attentamente i loro investimenti e adattarsi rapidamente ai cambiamenti del mercato.

Socially Responsible Investing (SRI)

Il Socially Responsible Investing (investimenti socialmente responsabili), noto anche come investimento sostenibile o investimento etico, è una strategia di investimento che considera sia il rendimento finanziario sia l’impatto sociale e ambientale degli investimenti. In altre parole, si tratta di un approccio di investimento che mira a promuovere il benessere sociale e la sostenibilità ambientale insieme al profitto finanziario.

Ci sono diverse tecniche che gli investitori SRI possono utilizzare per integrare considerazioni sociali ed etiche nelle loro decisioni di investimento:

  1. Screening: Gli investitori possono scegliere di investire (screening positivo) o di evitare (screening negativo) certe aziende o settori in base a specifici criteri etici o sociali. Ad esempio, potrebbero scegliere di evitare società che operano in settori controversi come il tabacco, le armi o i combustibili fossili, o potrebbero cercare di investire in società che dimostrano forti pratiche ambientali o di governance.
  2. Engagement degli Azionisti: Gli investitori possono utilizzare il loro potere come azionisti per influenzare le pratiche aziendali. Questo può includere il voto in assemblea degli azionisti o l’interazione diretta con la gestione aziendale.
  3. Investimento a Impatto: Questo si riferisce all’investimento diretto in progetti o società con l’obiettivo specifico di raggiungere un impatto sociale o ambientale positivo, oltre a un rendimento finanziario.
  4. Integrazione ESG: Gli investitori possono considerare i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) insieme agli indicatori finanziari tradizionali nelle loro decisioni di investimento.

Il SRI sta diventando sempre più popolare, poiché gli investitori riconoscono che le questioni sociali ed ambientali possono avere un impatto significativo sul rendimento finanziario a lungo termine, e molte persone vogliono allineare i loro investimenti con i loro valori personali. Tuttavia, è importante notare che gli investimenti SRI possono comportare dei rischi, come qualsiasi altro investimento, e che gli investitori devono fare la propria ricerca e considerare attentamente le loro opzioni.

Quantitative Investing

Il Quantitative Investing è un metodo di investimento che si basa su tecniche matematiche e computazionali per analizzare e fare decisioni di investimento. Questo approccio utilizza algoritmi e modelli matematici per identificare opportunità di investimento, valutare i rischi e costruire un portafoglio di investimenti.

Ecco alcuni elementi chiave del Quantitative Investing:

  1. Analisi dei Dati: Gli investitori quantitativi utilizzano grandi quantità di dati – compresi i dati di mercato, i dati finanziari delle aziende, i dati macroeconomici e talvolta i dati alternativi come i dati dei social media – per alimentare i loro modelli e algoritmi.
  2. Modelli Matematici: Gli investitori quantitativi costruiscono modelli matematici complessi per analizzare questi dati. Questi modelli possono essere utilizzati per prevedere i prezzi delle azioni, identificare le tendenze del mercato, valutare i rischi o ottimizzare un portafoglio di investimenti.
  3. Algoritmi di Trading: Gli investitori quantitativi possono utilizzare algoritmi per eseguire operazioni di trading. Questo può includere il trading ad alta frequenza, in cui gli algoritmi comprano e vendono rapidamente titoli per trarre profitto da piccole fluttuazioni di prezzo, o il trading algoritmico, in cui gli algoritmi eseguono operazioni in base a regole predefinite.
  4. Automazione: Molti processi nel Quantitative Investing sono automatizzati, il che può aumentare l’efficienza e ridurre gli errori umani. Ad esempio, gli algoritmi possono monitorare continuamente i dati di mercato e eseguire operazioni in modo automatico quando determinate condizioni sono soddisfatte.

Il Quantitative Investing può offrire diversi vantaggi, tra cui la possibilità di gestire grandi quantità di dati, l’abilità di identificare modelli o tendenze che potrebbero non essere evidenti all’occhio umano, e la velocità e l’efficienza dell’automazione. Tuttavia, come tutte le strategie di investimento, comporta anche dei rischi. Ad esempio, i modelli matematici e gli algoritmi sono solo così buoni quanto i dati su cui si basano, e possono non essere in grado di prevedere eventi imprevisti o comportamenti di mercato irrazionali.

Investimento Contrarian

Il Contrarian Investing è una strategia di investimento che va contro le tendenze prevalenti del mercato. Invece di seguire il consenso generale o la “mentalità di gregge”, gli investitori contrarian cercano opportunità di investimento in titoli o settori che sono attualmente fuori favore.

Ad esempio, un investitore contrarian potrebbe cercare di acquistare azioni che sono state vendute eccessivamente e quindi sottostimate dal mercato, o vendere azioni che sono state acquistate eccessivamente e quindi sovrastimate. L’idea è che i mercati finanziari tendono a essere ciclici e che gli asset che sono attualmente impopolari possono eventualmente tornare in favore.

Il contrarian investing richiede un’analisi accurata, poiché solo perché un titolo o un settore è impopolare non significa necessariamente che sia un buon investimento. Gli investitori contrarian devono essere in grado di determinare se un titolo è sottostimato o sovrastimato basandosi su fondamentali solidi, e non solo sulla sua popolarità attuale.

Inoltre, il contrarian investing richiede pazienza e tolleranza al rischio, poiché può richiedere del tempo prima che un titolo impopolare torni in favore e nel frattempo può subire ulteriori cali di prezzo. Tuttavia, per gli investitori che sono in grado di identificare correttamente queste opportunità e che hanno la pazienza di aspettare, il contrarian investing può potenzialmente offrire rendimenti significativi.

La via degli investimenti alternativi

Nell’ambito degli stili di investimento, una tendenza in crescita è rappresentata dall’esplorazione di come fare investimenti alternativi. Questo approccio si distingue dai metodi tradizionali, come l’investimento in azioni e obbligazioni, offrendo opportunità uniche in asset come l’immobiliare, le materie prime, le criptovalute, e i fondi hedge. Gli investitori che adottano questo stile sono spesso alla ricerca di diversificazione del portafoglio, minimizzazione del rischio attraverso la non correlazione con i mercati tradizionali, e potenzialmente, rendimenti più elevati. Tuttavia, è fondamentale un’attenta valutazione dei rischi, poiché gli investimenti alternativi possono presentare sfide in termini di liquidità, trasparenza e volatilità. L’adozione di questo stile richiede una comprensione approfondita del mercato e, spesso, l’assistenza di consulenti specializzati. In definitiva, gli investimenti alternativi possono offrire una dimensione aggiuntiva a un portafoglio ben bilanciato, rappresentando una scelta strategica per gli investitori che cercano di andare oltre i tradizionali percorsi di investimento.

Qual è il miglior stile di investimento?

Non esiste un singolo stile di investimento che sia universalmente “migliore” degli altri. Ogni stile ha i suoi meriti e le sue sfide, e ciò che funziona meglio dipenderà dalle circostanze individuali di ogni investitore, compresi i loro obiettivi finanziari, il loro orizzonte temporale, la loro tolleranza al rischio e le loro convinzioni personali. Tutto questo fa parte del vocabolario di come investire in Borsa.

Per esempio:

  • Gli investitori a lungo termine che cercano un reddito costante potrebbero preferire l’Income Investing o il Value Investing.
  • Gli investitori che cercano di capitalizzare sulle tendenze del mercato potrebbero preferire il Growth Investing o il Momentum Investing.
  • Gli investitori che vogliono allineare i loro investimenti con i loro valori personali potrebbero preferire il Socially Responsible Investing.
  • Gli investitori che sono a loro agio con tecniche complesse di analisi dei dati potrebbero preferire il Quantitative Investing.

È anche importante notare che gli investitori non devono limitarsi a un solo stile di investimento. Molti investitori utilizzano una combinazione di stili per diversificare il loro portafoglio e bilanciare il rischio e il rendimento.

Migliori broker per investire

Se volete investire con un broker online potete farlo con uno dei tre in tabella. In questo articolo potete consultare la lista completa dei migliori broker online.

BrokerDeposito minimoInfo.
FINECONoScopri di più →
Freedom241 €Scopri di più→
Interactive BrokersSiScopri di più →

Fineco Bank

Fineco Bank è una banca e broker italiano con una presenza significativa in Europa. Conosciuto per le sue piattaforme di trading user-friendly e ben progettate (PowerDesk e FinecoX), Fineco offre una vasta gamma di servizi finanziari, inclusi conti correnti, carte di credito/debito, prestiti, assicurazioni, e ovviamente, servizi di trading e di investimento. La piattaforma di trading di Fineco offre accesso a un’ampia gamma di asset tra cui azioni, obbligazioni, ETF, fondi, futures, opzioni e CFD. Fineco è noto per la sua struttura di commissioni trasparente e per la sua offerta educativa, che include corsi di trading online e webinar gratuiti. Un vantaggio di Fineco è la sua offerta di servizi bancari completi, che possono rendere la gestione delle finanze più conveniente per alcuni investitori.

Fineco Bank

8.75/ 10

Mercati

Italia, Europa, USA, Canada

Ottieni 100 trades gratis con il codice: OM100AF

Operatore solido, regolato dalla CONSOB e quotato in Borsa.

Nuova piattaforma FinecoX: personalizzazione, funzionalità evolute e completezza operativa

Puoi riunire servizi bancari e di trading in un solo conto.

Deposito minimo:

€0.00

Freedom24

Freedom24 è un broker internazionale che offre l’accesso a numerosi mercati globali. La sua piattaforma è progettata per essere intuitiva e facile da usare, rendendola accessibile anche per i principianti. Freedom24 si distingue per la sua offerta di IPO (Initial Public Offerings), permettendo agli investitori di partecipare a offerte pubbliche iniziali di aziende di tutto il mondo. Questo può offrire opportunità di investimento uniche che non sono sempre disponibili attraverso altri broker.

Freedom24

8.5/ 10

Mercati

Italia, Europa, USA, Asia

Piani di risparmio con interessi fino al 6% e con opzione di maturazione degli interessi giornaliera

Più di 40.000 azioni e 1.500 ETF da USA e Europa

Oltre 800.000 opzioni su azioni statunitensi

Promozione estiva: da 3 a 20 azioni gratis

Deposito minimo:

€1.00

Interactive Brokers

Interactive Brokers è uno dei broker più conosciuti a livello internazionale. Conosciuto per la sua vasta offerta di asset e mercati globali, Interactive Brokers è una scelta popolare tra gli investitori professionisti e attivi. Offre una vasta gamma di strumenti di trading e di ricerca, tra cui una sofisticata piattaforma di trading, dati di mercato in tempo reale, e una vasta gamma di strumenti di analisi. Interactive Brokers offre anche tariffe competitive, specialmente per gli investitori ad alto volume. Tuttavia, la sua vasta gamma di opzioni e la sua piattaforma di trading complessa possono essere travolgenti per i nuovi investitori. Interactive Brokers offre anche un programma di prestito di titoli, opzioni di trading di futures e forex, e accesso a IPO e offerte secondarie.

Mercati

Italia, Europa, USA, Canada, Asia, Australia

Broker affidabile con 1.54M di conti clienti e un capitale di 10.01 miliardi di dollari, quotato al Nasdaq.

Commissioni basse e migliore esecuzione dei prezzi possibile grazie al sistema IB SmartRoutingSM.

Piattaforme e strumenti di trading gratuiti - abbastanza potenti per i trader professionisti, ma progettati per tutti.

Deposito minimo:

€0.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF

Articoli correlati

Dividendi mensili: come riscuoterli
In questo articolo vedremo uno dei massimi principi di ogni investitore in borsa. Creare un portafoglio di investimenti che genera rendimenti passivi ogni mese, tramite dividendi mensili. Per fare ciò, indicheremo in quali potenziali aziende è pos...