Modello Gordon-Shapiro | Rankia: Comunità finanziaria

Modello Gordon-Shapiro

Il modello Gordon-Shapiro è un metodo di valutazione aziendale creato da Myron J. Gordon e Eli Shapiro. Questo modello valuta le aziende in base al valore attuale dei dividendi pagati in futuro.

modello gordon-shapiro

Essendo un modello che dipende direttamente dai dividendi pagati, funzionerà al meglio con le aziende che li distribuiscono anno dopo anno in modo crescente e stabile.

Il modello di Gordon-Shapiro è espresso come segue:

gordon shapiro

“Pn” è il prezzo teorico al quale le azioni dovrebbero essere quotate secondo il modello Gordon-Shapiro. “Dn” è il dividendo pagato nell'anno “n”, “g” è il tasso di crescita annuale del dividendo. Qui vediamo come il numeratore potrebbe essere sostituito dal dividendo da pagare l'anno successivo, che potrebbe essere già stato annunciato dalla società. Infine, “Ke” è il tasso di sconto o il tasso di rendimento richiesto.

Il vantaggio di questo modello di valutazione è la semplicità di calcolo, poiché con il dividendo pagato e una stima della sua crescita si può ottenere una valutazione. Al contrario, il modello Gordon-Shapiro presenta problemi per il suo calcolo del denominatore. La sottrazione tra il tasso di sconto e il tasso di crescita non può essere negativa o vicina allo zero, altrimenti il prezzo ottenuto raggiungerebbe valori molto elevati. Questo presenta un problema perché se la “g” è molto alta o la “Ke” è bassa, dovremo regolare uno dei due per poter utilizzare il modello.

Il tasso di sconto può essere calcolato tramite il CAPM o può essere scelto a vostra discrezione. Tassi di sconto dal 8% o 9% possono essere adatti per la valutazione delle società, ma devono essere scelti in relazione al rischio e alla ricorrenza degli utili della società; più alto è il rischio, più alto è il tasso di sconto. Si deve anche tener conto del fatto che le variazioni di questo parametro fanno variare notevolmente il prezzo ottenuto.

Ad esempio, se assumiamo un “Dn” = 2,4 e un “g” = 3%:

  • “Ke” = 9%: Il prezzo ottenuto è
  • “Ke” = 11%: Il prezzo ottenuto è: 30,9

Un altro svantaggio è la scelta del tasso di crescita dei dividendi. Quando si usa una “g” si presume che la crescita del dividendo rimanga costante all'infinito”. Ciò significa che anche se l'azienda annuncia un'elevata crescita dei dividendi per i prossimi anni, dopo tale crescita potrebbe ristagnare, quindi è meglio essere prudenti.


bolsa italia
Guida raccomandata

Guida di come investire in borsa

Come investire nel mercato azionario da zero. Scopri tutto e decidi il tuo stile di investimento.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy