Cosa sono le criptovalute e quali sono le loro attuali utilità?

Una criptovaluta è un tipo di asset digitale che utilizza la crittografia per proteggere le transazioni, garantire la proprietà e impedire la generazione di nuove unità o copie. Tali beni non esistono in forma fisica, quindi vengono memorizzati in un portafoglio digitale. In questo articolo vedremo nello specifico cosa son ole criptovalute.

cosa sono i token criptovalute

Criptovalute: cosa sono

Invece di dipendere da un sistema centralizzato, le criptovalute utilizzano un sistema “peer-to-peer” con migliaia di nodi anonimi, conosciuti come Blockchain, che verificano la transazione, evitando così il 90% dei costi e aumentando la velocità delle operazioni, con la capacità di effettuare transazioni in pochi secondi, indipendentemente dal destinatario e dalla sua posizione.

La criptovaluta è un tipo di bene, come una casa o un'automobile, ma è in formato digitale, cioè non è in formato fisico, quindi non è tangibile.

E poiché non è un bene tangibile e non possiamo proteggerlo fisicamente, dobbiamo proteggerlo con la sicurezza informatica, in altre parole la sicurezza digitale. A tal fine, la criptovaluta utilizza un sistema di crittografia che garantisce, innanzitutto, che sia nostra e di nessun altro. D'altro canto, questo sistema serve anche a proteggere la criptovaluta da accessi non autorizzati. D'altra parte, questo sistema è anche responsabile della sicurezza delle transazioni, garantendo che avvengano correttamente, limitando al contempo la possibile riproduzione di nuove unità, che potrebbero essere confuse con la criptovaluta autentica.

Infine, dobbiamo tenere presente che, dato che stiamo parlando di beni digitali che non possono essere toccati, ma che devono essere conservati perché sono di nostra proprietà, vengono conservati in portafogli digitali, borse o portafogli, che consentono di conservare questo tipo di beni, un prodotto della rivoluzione digitale.

Leggi anche:

Cosa sono le criptovalute e come funzionano?

In ogni momento ci siamo riferiti alle criptovalute come a un tipo di asset digitale, ma dobbiamo dire che, come indica il nome stesso, le criptovalute cercano di replicare la moneta o la valuta tradizionale, ma con la particolarità che stiamo parlando di una moneta digitale.

Dato l'avanzamento della digitalizzazione, le criptovalute si presentano come un'alternativa ai pagamenti tradizionali, ma in questo caso con valute digitali, che hanno un valore di scambio e vengono negoziate, come tutte le valute, sui mercati.

A differenza di altre valute tradizionali, come il dollaro o l'euro, che sono regolamentate e controllate dalle rispettive banche centrali, le criptovalute non sono regolamentate o controllate da alcuna istituzione finanziaria, così come non richiedono intermediari per effettuare le transazioni, come sarebbe necessaria una banca per effettuare un trasferimento di dollari, ad esempio.

A tal fine, viene utilizzata la blockchain, un database decentralizzato o un registro contabile condiviso, che consente un controllo completo di queste transazioni.

Infine, l'altra caratteristica che le differenzia dalle valute tradizionali, che ne determina il funzionamento e di cui abbiamo già parlato nell'articolo, è il modo in cui vengono depositate o conservate, dovendo ricorrere a borsellini o portafogli digitali che permettono di immagazzinare questo tipo di beni digitali.

Tipi di criptovalute: le criptovalute più famose

Una volta che sappiamo cosa sono le criptovalute e come funzionano, è il momento di conoscere i tipi di criptovalute che troviamo sul mercato, ovvero le diverse criptovalute che vengono scambiate ogni giorno sui mercati.

In questo senso, le criptovalute più scambiate e, quindi, più conosciute sono le seguenti:

  • Bitcoin (con il suo nome di battaglia, BTC).
  • Ethereum (con il suo codice ETH).
  • Cardano (con il suo codice di avviamento, ADA).
  • Tether (con il suo codice di avviamento, USDT).
  • Ripple (simbolo XRP).
  • Dogecoin (con il suo ticker, DOGE).
  • Binance Coin (con il suo codice BNB).
  • USD coin (con il suo ticker, USDC).
  • Polkadot (da ticker, DOT).
  • Solana (con il suo ticker, SOL).

La più famosa: Bitcoin e criptovalute

Il Bitcoin è la criptovaluta più antica e quindi la più conosciuta e scambiata sui mercati. La criptovaluta è stata creata nel 2009. È stata creata da Satoshi Nakamoto, pseudonimo di una persona misteriosa che, pur avendo creato la criptovaluta più famosa del mondo, non ha ancora rivelato la sua identità.

Tra le principali caratteristiche che differenziano questa criptovaluta dalle altre, possiamo evidenziare che stiamo parlando di una criptovaluta che, pur non essendo sostenuta dalle autorità, ha un'offerta monetaria limitata, con non più di 21 milioni di unità. Inoltre, tutte queste unità sono fungibili, quindi scambiabili, mentre, dopo lo scambio, i pagamenti sono irreversibili, quindi non c'è ritorno. Allo stesso modo, un'altra caratteristica interessante è che le transazioni non possono essere censurate, in quanto presentano un codice aperto, accessibile a tutti, e tutti possono effettuare transazioni, senza alcun divieto.

Ma se questo non bastasse, va sottolineato che stiamo parlando di una moneta che utilizza pseudonimi, cioè non riflette l'identità nelle transazioni. Infine, vale la pena notare che l'intero sistema è orchestrato grazie alla blockchain, nota anche come catena di blocchi, che consente il consenso tra i diversi nodi che operano in questa grande rete.

Ether, che lavora sulla piattaforma Ethereum, è emerso come un miglioramento rispetto alla rete Bitcoin, dove le transazioni sono più veloci ed è più adatto per eseguire Smart Contracts, che sono contratti intelligenti che permettono alla rete stessa di eseguire operazioni se certe premesse sono soddisfatte automaticamente.

Sempre più valute appariranno con nuovi progetti, un esempio è ReddCoin RDD, un progetto che integra una piattaforma di valuta digitale in modo trasparente nelle principali reti sociali in modo che il processo di inviare e ricevere denaro sia semplice e gratificante per tutti.

Un'altra moneta di recente apparizione è LBRY, che ha creato un mercato digitale in Blockchain, libero, aperto e gestito dalla comunità. Ma, ripeto, ci sono  migliaia di valute digitali e ognuna ha le sue particolarità. 

Le criptovalute che cresceranno di più

Ora che abbiamo visto le criptovalute disponibili sul mercato e abbiamo esaminato cos'è il bitcoin, la criptovaluta più antica e famosa, qual è la valuta con il miglior futuro e, quindi, la migliore?

È molto difficile rispondere a questa domanda. Nessuno ha una palla magica per sapere se il bitcoin salirà, binance coin scenderà o cardano, dal canto suo, scomparirà come hanno fatto alcune criptovalute.

Tuttavia, vale la pena notare che ci sono esperti che considerano ethereum una valuta speciale, con un progetto solido alle spalle, che dà luogo allo sviluppo di nuovi sistemi, come quelli sviluppati grazie ai contratti intelligenti, tra le altre innovazioni che aprono altre porte in un nuovo mondo, che abbiamo appena scoperto.

È quindi difficile dire quale criptovaluta avrà un futuro maggiore, ma vale la pena notare che ethereum è una criptovaluta che sta dando molto da parlare in questo mondo sempre più digitale, soggettivo e intangibile.

Come investire in criptovalute

Infine, molti si chiedono come investire nelle criptovalute. Va notato che non si tratta di un compito complicato, poiché è relativamente facile entrare in possesso di alcune criptovalute presenti oggi sul mercato.

Per farlo, la prima cosa da fare è aprire un conto titoli presso un broker specializzato in criptovalute o un exchange come come Binance o Coinbase. Allo stesso modo, dobbiamo procurarci un portafoglio digitale in cui depositare le nostre criptovalute, una volta che sono nostre. Leggi anche:

Successivamente, depositeremo il capitale sul nostro conto, a seconda del valore delle criptovalute che vogliamo acquistare. In altre parole, il valore che dobbiamo depositare per acquistare le criptovalute che ci interessano.

Infine, andiamo sul portale del nostro broker, scegliamo le criptovalute che vogliamo acquistare, nonché il numero, ed eseguiamo l'ordine.

Una volta fatto questo, avremo le nostre criptovalute e potremo depositarle nel nostro portafoglio digitale.

Non posso però salutarvi senza aggiungere che, nonostante quanto detto, il fatto che sia facile investire non significa che sia facile generare rendimenti. La volatilità di questo tipo di attività potrebbe portarci a registrare perdite molto significative, dalle quali potrebbe essere molto difficile riprendersi.

Per questo motivo e per molto altro ancora, occorre molta cautela nell'investire in criptovalute e, soprattutto, molta istruzione prima di entrare in gioco.

Cos'è una ICO di criptovalute? 

Un ICO è un'offerta iniziale di criptomonete. In una ICO (Initial Coin Offering) è possibile raccogliere fondi per un progetto attraverso l'emissione di una valuta digitale o criptovaluta.

Se abbiamo un progetto per il quale abbiamo bisogno di finanziamenti, gli ICO possono essere un'opzione, perché se il progetto va avanti e c'è un capitale per sostenere il progetto, il valore di queste criptovalute potrebbe aumentare, inoltre lo scambio di queste valute digitali è gratuito e veloce.

Come funziona una ICO? 

In breve, una ICO è un nuovo metodo che permette di ottenere fondi per nuovi progetti da coloro che vogliono partecipare, dove le criptovalute ottenute possono essere scambiate liberamente.

Per capire meglio come è strutturato tutto questo, dobbiamo sapere come funziona la Blockchain, dato che la maggior parte delle ICO si basa su questa tecnologia.

Ma prima è importante conoscere i rischi connessi, dato che è qualcosa di molto nuovo e ha una regolamentazione molto permissiva o inesistente, per cui sono stati rilevati molti casi di frode. Devi prendere in considerazione che stai contribuendo con del denaro ad un progetto appena creato, e recuperarlo dipenderà dalla fattibilità del progetto: come ogni investimento, ha il suo rischio, ma sui nuovi progetti, il rischio è molto più alto.

Ci sono aziende che ci permettono di portare il nostro progetto sul mercato e ottenere fondi attraverso una criptovaluta così come l'accesso agli ICO e investire in nuovi progetti attraverso questa tecnologia.

Scopri i migliori broker di criptovalute

Deposito minimo:

$50.00

* Il 79% dei conti CFD al dettaglio perde denaro
XTB
Deposito minimo:

$0.00

IG
Deposito minimo:

$300.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Consent(Obbligatorio)


Guida per investire in Criptovalute

Questa guida ti aiuterà ad imparare ciò che devi sapere per iniziare con successo nel mondo delle criptovalute:

  • Concetti di base di crittografia
  • Come iniziare a investire in criptovalute
  • Suggerimenti su come farlo in sicurezza

Articoli correlati

Come investire in criptovalute
Esistono diversi modi per investire in criptovalute e Bitcoin. La scelta di come investire è soggettiva e dipende da quali piattaforme e da quali metodologie si vogliono utilizzare. Come investire in criptovalute e Bitcoin Esistono divers...

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy