Come calcolare il valore di un'obbligazione? Emesso Sopra, sotto e alla paritá | Rankia: Comunità finanziaria

Come calcolare il valore di un’obbligazione? Emesso Sopra, sotto e alla paritá

Se hai pensato di investire e non vuoi affrontare un livello di rischio elevato, uno dei prodotti finanziari che soddisfa questa caratteristica sono le obbligazioni, questi strumenti finanziari sono titoli emessi da un paese, società o entità finanziaria, e ne costituiscono il tuo metodo di pagamento. Oggi parleremo di Obbligazioni di valore, “Come calcolare il valore di un´obbligazione, emesso sopra la pari, sotto la pari e alla pari“.

Come calcolare il valore di un'obbligazione? Emesso Sopra, sotto e alla paritá

Per entrare nell'argomento, partiremo differenziando alcuni punti importanti, le obbligazioni possono essere emesse “alla pari”, “sopra la pari” e “sotto la pari”. È importante notare che oggi discuteremo il valore di emissione delle obbligazioni. Il valore di mercato di un'obbligazione dipende da molti fattori, ma il suo prezzo è dettato dal mercato. Il valore di emissione di un'obbligazione, da parte sua, è stabilito dall'emittente dell'obbligazione stesso, in questo caso il mercato non ha nulla a che fare con questo punto di partenza.

Valutazione delle obbligazioni

La valutazione delle obbligazioni è effettuata al prezzo teorico (Market value), tale valore è ottenuto attualizzando i flussi di cassa che il possessore riceverà in futuro ad un certo tasso di sconto (tasso di rendimento richiesto).

Il tasso di rendimento richiesto può essere considerato come l'IRR dell'obbligazione ed è determinato in base a variabili di mercato in base al rischio che incide su detto strumento, la formula per calcolare il Present value (la somma dei flussi di cassa scontati che porta al valore mercato), sarebbe il seguente:

Essere;

  • r = Tasso di interesse applicabile all'obbligazione.
  • VN = Valore nominale dell'obbligazione (valore indicato dalla carta)
  • Cedola = VN * tasso cedolare (interesse finanziario)
  • N = Tempo alla data di scadenza.
  • n = Tempo per ogni flusso di cassa.
  • VA = valore attuale dell'obbligazione.

Diamo un'occhiata al seguente esempio:

“Viene emessa un'obbligazione con un valore nominale di $ 1.000 U.F con un tasso di interesse del 10% all'anno e con una scadenza di 10 anni. Il tasso di rendimento richiesto dagli investitori è del 10%. “

Quale sarebbe il valore dell'obbligazione oggi? Prestito obbligazionario emesso alla pari

Prima di sviluppare l'esercizio, osserviamo i seguenti punti, l'obbligazione presenta lo stesso tasso di interesse per la cedola e il rendimento richiesto, questo significa che lo strumento è emesso “alla pari“, quindi, si capisce che il mercato richiede ciò che il offerte di obbligazioni, quindi il valore dell'obbligazione a partire da oggi dovrebbe essere uguale al valore nominale. Controlliamolo con la formula precedente:

Il risultato di questa analisi indica che il prodotto è il Valore Nominale pari al Valore Attuale dell'obbligazione, in questo caso si capisce che l'obbligazione è stata emessa “alla pari”.

Come viene calcolato il valore di un'obbligazione? Prestito obbligazionario emesso alla pari

Nei mercati finanziari, non sarà sempre che l'obbligazione sia emessa alla pari, potrebbe essere che gli investitori abbiano un rendimento richiesto inferiore a quello che offre l'obbligazione, che si chiama “Cedola emessa sopra la pari“, come potrebbe essere per un altro lato che il rendimento richiesto è maggiore di quello che offre l'obbligazione, un concetto che chiameremo “Cedola emessa sotto la pari“, è probabile che un investitore che osserva i mercati sarà confuso poiché si potrebbe pensare che dovrebbe essere “finito” un tasso più alto e un tasso più basso dovrebbero avere un tasso più basso, ma il motivo per cui è chiamato sopra la pari è perché l'organizzazione che emette l'obbligazione offre più delle prospettive degli investitori.

Esempio: “Un'organizzazione emette obbligazioni con un tasso del 10% e il rendimento richiesto è dell'8%, significa che gli investitori stanno generando un premio che sarebbe il profitto perché gli viene offerto un tasso più alto di quello richiesto.” Formuliamo questo esempio in questo modo:

Il risultato implica che il valore dell'obbligazione con un tasso di rendimento richiesto dell'8%, di un valore attuale di $ 1.134,20 UF, ovvero il premio in questo caso sarebbe la differenza tra il valore attuale e il valore nominale, che è ciò che offre l'obbligazione “alla pari”, quindi, il risultato è $ 132,2 UF (1.134,2 – 1.000).

Come calcolare il valore di un'obbligazione? Prestito obbligazionario emesso sotto il par.

Con questa premessa si capisce che se il tasso di mercato è inferiore al tasso di emissione dell'obbligazione è “sopra la pari”, altrimenti, cioè, che il tasso di mercato è superiore al tasso di emissione, che si traduce in cui il prestito è stato emesso ” sotto la pari “, poiché l'organizzazione offre un'obbligazione a un valore inferiore alle sue aspettative, quindi il premio in questo caso significherebbe una perdita, se vediamo un altro esempio in cui il tasso Il tasso di mercato è del 12%, significa che il rendimento richiesto è maggiore di quello che offre l'organizzazione, quindi quantitativamente, il valore attuale dell'obbligazione dovrebbe essere inferiore, la dimostrazione matematica è la seguente:

Il risultato implica che il valore dell'obbligazione con un tasso di rendimento richiesto dell'8%, di un valore attuale di $ 1.134,20 UF, ovvero il premio in questo caso sarebbe la differenza tra il valore attuale e il valore nominale, che è ciò che offre l'obbligazione “alla pari“, quindi, il risultato è $ 132,2 UF (1.134,2 – 1.000).

Il risultato in questo caso mostra che il prezzo dell'obbligazione oggi è di $ 887 U.F, quindi è inferiore al valore nominale, e questo significherebbe per l'investitore una perdita di premio di $ 113 U.F (1000 – 887).

In sintesi, dal punto di vista dell'Emittente del Prestito, è una fonte di finanziamento adeguata, poiché a differenza del credito ottenuto dagli istituti finanziari, è l'emittente che stabilisce le condizioni e, a differenza delle azioni, non si impegna a essere partecipe dell'organizzazione.

Esistono diversi tipi di obbligazioni, in questo articolo abbiamo fatto riferimento alla tipologia di Balloon obbligazione, questo tipo di obbligazione ha il vantaggio che pagando solo interessi, riduce l'onere finanziario, in modo che un'azienda che utilizza questo legame ottiene contanti scorre in modo più veloce per poter investire, tuttavia, è uno svantaggio per l'investitore, poiché riceve meno entrate a breve termine, solo una grande commissione una volta dovuta.

Devi però essere consapevole dei nuovi tassi di interesse offerti dall'azienda per migliorare la sua offerta e che gli investitori sono interessati alla tua obbligazione e non ad acquistarne una direttamente dall'azienda. Per questo, devi giocare con il valore nominale dell'obbligazione, poiché il tasso di interesse non può cambiarlo. La sua relazione tra il prezzo dell'obbligazione e la redditività è inversa, quando il prezzo dell'obbligazione scende, la sua redditività aumenta e viceversa. Se vuoi saperne di più sulle questioni finanziarie visita Rankia Italia e lascia un commento.


Guida Analisa tecnica
Guida raccomandata

Guida all´a analisi tecnica

Impara tutto sull'analisi tecnica e porta il tuo trading al livello successivo.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy