Cos’è l’indice DAX 30 (ora DAX 40) e come investire?

Prima di iniziare questo articolo, chiariamo quanto segue: il 20 settembre 2021 il Dax 30 viene rinominato Dax 40. Ciò significa che l'indice principale della borsa tedesca conta 40 società quotate invece delle 30 precedenti.

Il DAX 40 è l'indice di borsa più importante e più scambiato in Europa e uno dei più espressivi al mondo: la Germania.

Questo indice funge da indicatore economico ed è utilizzato da molti analisti. Tuttavia, può anche essere un bene di investimento. In questo articolo vi mostriamo i dettagli di questo indice: Cos'è il DAX 30? Quali sono le sue caratteristiche? Come investire?

DAX 40 vs DAX 30

Ma perché è successo? Questa decisione è stata presa un anno fa in seguito allo scandalo finanziario della società Wirecard (F:WDIG); quando la società di revisione EY si è rifiutata di svalutare i conti del 2019, il che ha portato alle dimissioni dell'amministratore delegato della società e successivamente alla dichiarazione di insolvenza da parte dell'azienda dopo che è stato rivelato un buco finanziario di 2,1 miliardi di dollari.

In altre parole, Wirecard è diventata la prima società della borsa tedesca a dichiarare bancarotta e Markus Braun, l'amministratore delegato, è stato accusato di aver falsificato i conti e manipolato il mercato.

Per questi motivi, il DAX 30 è stato cambiato in DAX 40 per aumentare la qualità degli indici DAX e fornire un quadro più completo delle maggiori società tedesche e allineare gli indici DAX agli standard internazionali, secondo Deutsche Boerse.

Inoltre, in precedenza il DAX 30 considerava il fatturato del mercato azionario per le sue classifiche, ma ora i membri dell'indice saranno considerati per i livelli di liquidità. Inoltre, i nuovi membri dovevano dimostrare le consuete credenziali di capitalizzazione di mercato, ma ora devono dimostrare la redditività nei loro due più recenti bilanci annuali.

Chiarito quanto sopra, iniziamo con lo sviluppo del post.

Il DAX 30 (ora DAX 40) è l'indice di borsa più importante e più scambiato in Europa e uno dei più espressivi al mondo: la Germania.

Che cos'è il DAX 40?

Il DAX 40 è un indice azionario tra i principali indici di Borsa mondiali. In particolare, rappresenta la Borsa di Francoforte, il principale mercato tedesco. Di solito si chiama DAX dry o DAX Xetra (Xetra è la piattaforma di trading elettronico della Borsa tedesca).

A sua volta, la Germania è l'economia più importante dell'Unione Europea, motivo per cui questo indice è di estrema importanza per gli investitori e i gestori di ogni genere: è uno dei più importanti indici di borsa e funge da indicatore economico sotto tutti gli aspetti. È allo stesso livello di famosi indici di Wall Street come l'S&P 500 o il Dow Jones 30.

La missione di un indice è quella di verificare il comportamento di un intero mercato nel suo complesso. Sapere se in termini generali un mercato finanziario si è evoluto positivamente o meno. In questo caso, il DAX 40 rappresenta il mercato azionario tedesco.

Per costruire l'indice DAX 40, è sufficiente prendere i 40 valori più rappresentativi del mercato, come campione dell'intero insieme (da qui il numero che segue il suo nome), si fa una media ponderata dei loro prezzi. Le aziende vengono selezionate in base alla loro capitalizzazione di mercato e al loro fatturato (volume di contratti).

Una media ponderata significa che le società con la maggiore capitalizzazione di mercato hanno un peso maggiore nel calcolo dell'indice. La selezione dei titoli e la formula di calcolo sono studiate per riflettere accuratamente il sentimento generale del mercato.

Per capitalizzazione di mercato (o capitalizzazione di mercato) si intende il prezzo delle azioni moltiplicato per il numero di azioni in circolazione.

Tuttavia, questo indice ha una caratteristica che lo rende unico: per il suo calcolo tiene conto dei dividendi distribuiti dalle società. Normalmente gli indici azionari non tengono conto di questo fattore, ma solo del prezzo di quotazione (esiste una versione degli indici chiamata “total return” che effettua il calcolo includendo i dividendi distribuiti).

Analisi indice DAX 30 (ora DAX 40)

DAX è l'acronimo di Deutscher Aktienindex. È stato creato nel 1988 (in realtà è stato lanciato il 31 dicembre 1987), con un valore di 1.000 punti.

Il DAX 30 di Francoforte è stato creato congiuntamente dall'Associazione delle Borse tedesche, dalla Borsa di Francoforte e dal principale quotidiano tedesco dei mercati finanziari, Börsen-Zeitung.

In precedenza, esisteva un altro indice chiamato Börsen-Zeitung, la cui creazione risale al 1959. Il DAX 30 tedesco è stato il suo predecessore, anche se in origine doveva essere solo un'aggiunta.

Nel corso della sua storia, questo indice ha subito gli alti e bassi caratteristici dell'economia mondiale ed europea. Come la bolla delle società dotcom e la successiva crisi (in questo periodo è sceso del 72%); la crisi finanziaria del 2008; la successiva grande ripresa e, in tempi recenti, sul suo grafico si può notare la tacca lasciata dal panico del venditore subito nel febbraio 2020 a causa della pandemia Covid -19

DAX 30 componenti (ora DAX 40)

Questi sono i 30 titoli del Dax 30 (prima dell'aggiunta di nuovi titoli) con la maggiore capitalizzazione di mercato e il maggior volume di scambi della Borsa tedesca. nella seconda tabella i nuovi titoli che hanno trasformato il DAX 30 in DAX 40.

AdidasBMW STDeutsche Bank AG
E.ON SEInfineonRWE AG ST
AllianzContinental AGDeutsche Boerse
Fresenius SELinde PLCSAP
BASFCovestroDeutsche Post
Fresenius STMerckSiemens AG
BayerDaimlerDeutsche Telekom AG
HeidelbergcementoMTU AeroVolkswagen VZO
Beiersdorf AGEroe delle consegneDeutsche Wohnen
Henkel VZOMunich ReVonovia

Nuovi titoli DAX 30

Queste sono le 10 nuove società componenti il Dax.

Airbus (MC:AIR)Sartorius (DE:SATG) AG Vz
Zalando (DE:ZALG)Porsche (DE:PSHG_p) Automobil Holding
Siemens Healthineers (DE:SHLG)Brenntag SE
Symrise (DE:SY1G).Puma (DE:PUMG) SE
HelloFresh SEQiagen N.V

Come si può notare, questo indice elenca le aziende leader nei rispettivi settori. Una caratteristica del DAX è che le sue aziende sono multinazionali con grandi volumi di esportazione.

In termini di composizione settoriale, la Germania si è sempre distinta per la presenza di una forte industria chimica e automobilistica. Tuttavia, questo non è il caso di altri Paesi in cui l'economia è fortemente dipendente da un singolo settore.

Possiamo verificare, attraverso l'ETF iShares Core DAX, come la struttura settoriale dell'indice sia compensata:

  • Settore dei materiali di base: 17,21%.
  • Settore dei consumi ciclici (che comprende il settore automobilistico): 16,90%.
  • Settore tecnologico: 14,34%.
  • Settore dei servizi finanziari: 14,08%.
  • Settore industriale (come quello chimico): 13,77%.

Se, ad esempio, lo confrontiamo con l'IBEX 35 (indice della Borsa spagnola), osserviamo la differenza in termini di peso di alcuni settori. Prendiamo come riferimento per la composizione settoriale dell'IBEX 35, l'IBEX 35 Share ETF:

  • Settore dei servizi di pubblica utilità: 25,12%.
  • Settore dei servizi finanziari: 21,14%.
  • Settore industriale: 14,53%.
  • Settore dei consumi ciclici: 13,52%.
  • Settore dei servizi di comunicazione: 10,58%.

I servizi pubblici e finanziari (basta dare un'occhiata alla composizione dell'IBEX 35 per vedere quante banche importanti del Paese ne fanno parte) rappresentano quasi la metà dell'indice (46,26%). Qualcosa di simile accade sul mercato francese, come dimostra l'indice CAC 40.

Come funziona il DAX 30 (ora DAX 40)?

Nessuna società può avere un peso superiore al 10% nell'indice dal 2006. I dati vengono aggiornati ogni minuto, tenendo conto dei nuovi prezzi stabiliti dal sistema Xetra. Le contrattazioni si svolgono dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 del mattino fino all'asta di chiusura delle quotazioni Xetra, che inizia alle 17.30.

I giorni di chiusura della Borsa di Francoforte sono i seguenti:

  • 1 gennaio Capodanno.
  • 10 aprile: Venerdì Santo.
  • 13 aprile: lunedì di Pasqua.
  • 1 maggio: Festa del lavoro
  • 1 giugno: Pentecoste.
  • 24 dicembre: Vigilia di Natale
  • 25 dicembre: Natale
  • 31 dicembre: Capodanno.

Il DAX 40 viene rivisto ogni anno a settembre per modificare le ponderazioni e decidere se entrare o uscire dall'indice. L'obiettivo è quello di avere una rappresentazione fedele della Borsa di Francoforte (le 30 società che fanno parte del DAX rappresentano il 75% del mercato).

Quali sono i requisiti delle aziende per essere incluse nell'indice DAX 30?

Per far parte dell'indice DAX 30, le aziende devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • Almeno 3 anni di trading in borsa.
  • Almeno il 10% delle loro azioni deve essere scambiato pubblicamente.
  • Devono essere quotati sul segmento Prime Standard della Borsa di Francoforte.
  • Devono essere rappresentativi dell'economia tedesca (generando profitti sufficienti o con sede in Germania).

Tuttavia, devi sapere che le società possono essere rimosse o aggiunte all'indice su base trimestrale, in base alla loro capitalizzazione di mercato e alla dimensione del loro portafoglio ordini.

Quotazione DAX 30 (ora DAX 40)

Questo è il grafico del DAX 30 con l'andamento degli ultimi 12 mesi.

dax 30 realtime
Grafico DAX 30 ultimi 12 mesi

DAX 30 Previsioni

È importante notare che il DAX 30 di Francoforte presenta una volatilità molto elevata, addirittura superiore a quella di altri indici azionari internazionali. Questo rappresenta un rischio per gli investitori che deve essere preso in considerazione. Storicamente, il DAX 30 ha registrato una crescita significativa durante i primi anni di negoziazione, superando i 2.000 punti nel 1993, poi i 5.000 punti nel 1998 e infine i 7.500 punti nel 2000. Tra il 2003 e il 2007, un mercato toro ha permesso all'indice di raggiungere un nuovo massimo di 8105,69 punti.

Il DAX 30 è stato particolarmente colpito dalla bolla speculativa dei primi anni Duemila, con un mercato orso durato tre anni che ha fatto crollare l'indice a 2.500 punti prima di riprendersi gradualmente.

La forte crescita di alcune società tedesche presenti in questo indice è responsabile di questa altissima volatilità e deve essere attentamente monitorata.

Come investire nel DAX 30 (ora DAX 40)?

Una volta affrontati tutti gli aspetti per comprendere meglio cos'è il DAX, passiamo alla seconda parte di questo articolo: come investire nel DAX 40?

Le opzioni sono diverse e dipendono dal livello di capitale, dal rischio da assumere, dall'orizzonte temporale dell'investimento e, in breve, dagli obiettivi che si vogliono raggiungere investendo nel DAX 40.

Fattori che influenzano il prezzo

  • Situazione nazionale ed europea: la situazione in Germania è indubbiamente importante per determinare il comportamento del suo mercato azionario, ma inoltre la Germania è uno dei principali partner dell'Unione Europea e gli indicatori macroeconomici di tutti i Paesi membri, così come il clima politico, influenzano la sua evoluzione.
  • Situazione globale: la maggior parte delle società del DAX 30 sono quotate anche negli Stati Uniti, quindi si tratta di un indice che supera i confini tedeschi e risente della situazione politica ed economica degli Stati Uniti. Inoltre, è composto da multinazionali con un elevato volume di esportazioni; il contesto economico globale, i conflitti e le relazioni commerciali influenzano le aziende che compongono questo indice.
  • Tassi di cambio: poiché queste aziende dipendono fortemente dalle esportazioni, il tasso di cambio dell'euro rispetto alle altre valute ha un'incidenza elevata. Un euro debole favorisce le esportazioni ma danneggia le importazioni.
  • Decisioni della Banca Centrale Europea (BCE): la BCE è l'organo che garantisce la stabilità dei prezzi. Di fronte a un aumento dell'inflazione, reagirà (molto probabilmente) aumentando i tassi di interesse e rendendo quindi più difficile l'accesso al credito. Tutto questo porta a interrompere i piani di espansione aziendale. Inoltre, il settore automobilistico dipende fortemente dalla capacità di indebitamento dei singoli.

Strumenti finanziari per investire nel DAX 40

Acquisto di azioni

L'acquisto di azioni è uno dei modi più classici di investire. Si raccomanda di investire a lungo termine. È possibile accedere a questo mercato tramite un broker (cosa non difficile).

Tuttavia, la creazione di un paniere di azioni con le 40 società che compongono il DAX (o la maggior parte di esse) comporterebbe il pagamento di commissioni. Costruire un portafoglio diversificato investendo direttamente in azioni richiede un volume di capitale. Di norma, queste operazioni vengono effettuate gradualmente, effettuando acquisti periodici di azioni e calcolando i pesi per adeguare il portafoglio.

D'altra parte, l'investitore conserva le azioni che possono offrire dividendi di volta in volta. Quando i prezzi delle azioni scendono, può anche acquistarne altre a un prezzo migliore (questa strategia è consentita per gli investimenti senza leva finanziaria, come in questo caso). Leggi quali sono i migliori broker per azioni.

Potrebbe interessarti:

Fondi di investimento

L'acquisto di un fondo d'investimento indicizzato al DAX 40 è una buona opzione, poiché si ha accesso all'intero portafoglio composto dagli stessi titoli e nella stessa proporzione dell'indice di riferimento.

In altre parole, è come investire in un proprio indice spot con costi più bassi e minori requisiti di capitale.

È un'operazione semplice, ideale per la manutenzione a lungo termine. I fondi comuni di investimento a gestione passiva tendono ad avere commissioni più basse, poiché cercano solo di riprodurre un indice (eseguono solo un ribilanciamento periodico).

ETF

Gli ETF sono fondi negoziati in borsa. In questo caso, le azioni sono quotate in borsa e l'investitore può acquistarle e venderle tramite un broker in qualsiasi momento, proprio come se fossero azioni di una società.

In questo caso, si tratta di ETF che prendono come riferimento il DAX 40, come se fossero fondi indicizzati. Questo tipo di prodotto consente un trading più agile. Il prezzo è totalmente trasparente e si possono fare richieste più sofisticate, come stop loss, limite di prezzo, ecc. Si tratta di strumenti finanziari che offrono una maggiore flessibilità per operare in tempi più brevi.

Stai cercando un broker per investire in ETF?

Deposito minimo:

$0.00

Deposito minimo:

$0.00

Deposito minimo:

$0.00

Futures e opzioni finanziarie

Entriamo nel campo degli strumenti derivati, quelli che vengono creati a partire da una determinata attività, detta “sottostante”. In questo caso, l'attività sottostante è l'indice DAX 40.

I futures finanziari sono strumenti che, come suggerisce il nome, hanno contratti in cui il regolamento avviene in futuro, ma il prezzo è determinato il giorno della contrattazione. Per quanto riguarda le opzioni, ciò che si ottiene acquistandole è il diritto, ma non l'obbligo, di effettuare lo scambio.

La caratteristica principale di questo tipo di prodotti è la leva finanziaria. In altre parole, l'investitore non deve depositare l'intera operazione, ma una percentuale come margine di garanzia. La leva finanziaria agisce come moltiplicatore di capitale, ma rappresenta anche un rischio.

Inoltre, con i derivati finanziari, avete la possibilità di fare trading short. In altre parole, vendete l'attività con l'obiettivo di riacquistarla a un prezzo più basso e di trarre profitto da eventuali fluttuazioni al ribasso del DAX 30.

CFD

I CFD sono un altro tipo di strumento finanziario derivato per investire nel DAX 40. Si tratta di contratti in cui la differenza di prezzo che può esistere nell'attività finanziaria sottostante viene scambiata in due momenti diversi (all'apertura e alla chiusura dell'operazione).

Il vantaggio che presentano rispetto ai futures e ad altri strumenti derivati, oltre a non avere scadenza, è la flessibilità nel volume da investire. Ideale per chi dispone di un piccolo capitale.

In caso contrario, si tratta di prodotti con leva finanziaria che offrono la possibilità di effettuare operazioni short con la stessa facilità con cui si apre un'operazione long.

È facile investire nel DAX 40 tramite i CFD. La maggior parte dei broker online di questi derivati li ha integrati nella propria offerta di prodotti disponibili, dato che il DAX 40 è uno degli indici più popolari. Scopri i migliori broker per CFD.

Come fare trading sull'indice DAX 40?

  • Medio e lungo termine (swing trading): se avete un lavoro a tempo pieno, lo swing trading è l'alternativa migliore. Basta analizzare i grafici per qualche minuto all'inizio della settimana e seguire le notizie per gestire meglio il rischio. Questo approccio ha il vantaggio di far risparmiare tempo e denaro. Allo stesso modo, il trading diventa più confortevole.
  • Breve termine (day trading e scalping): se avete tempo a disposizione, il trading intraday o lo scalping sul DAX può essere l'opzione migliore. Con questa strategia di trading potete aprire la vostra posizione in qualsiasi momento della giornata e chiuderla prima della fine della sessione. Le unità di tempo sono solitamente inferiori a 1 ora e a 5 minuti.
Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Consent(Required)

Guida Analisi Tecnica

Questo e-book ti aiuterà a scoprire ciò che devi sapere per iniziare a usare uno dei metodi più usati nei mercati finanziari:

  • Concetti di base
  • Tutto quello che devi sapere sull'analisi tecnica
  • Come iniziare ad usare l'analisi tecnica

Articoli correlati

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy