Indici MSCI: storia, performance e come investire in essi

Negli ultimi decenni, l'investimento nei mercati globali è diventato una pratica sempre più diffusa per gli investitori alla ricerca di opportunità di crescita e diversificazione del portafoglio. In questo contesto, gli indici MSCI si sono affermati come uno strumento chiave per monitorare e misurare le prestazioni di una vasta gamma di mercati finanziari in tutto il mondo. In questo articolo vedremo quali sono, come funzionano gli indici MSCI e come investire in essi.

Cosa sono gli indici MSCI: significato

L'acronimo MSCI sta per Morgan Stanley Capital International, la società che ha originariamente composto questo e altri indici. L'indice MSCI world è uno dei più noti indici di riferimento del mercato azionario globale e rappresenta l'economia e i mercati finanziari del mondo sviluppato. Questo indice è composto da oltre 1.500 società quotate a grande e media capitalizzazione.

Come tutti gli indici azionari, gli indici MSCI sono progettati principalmente per fornire informazioni sulla direzione dei mercati finanziari. L'indice rappresenta il mercato nel suo insieme.

Gli indici MSCI sono stati i primi indici globali ad essere creati per i mercati al di fuori degli Stati Uniti. Originariamente, gli indici sono stati creati da Capital International (a partire dal 1968).

Tuttavia, nel 1986 Morgan Stanley acquisì i diritti di Capital International e iniziarono a chiamarsi Morgan Stanley Capital International (da qui il loro nome, o acronimo MSCI). Così, MSCI è stato creato con Morgan Stanley come maggiore azionista.

Nel 2004 MSCI ha acquisito Barra, una società di gestione del rischio e analisi di portafoglio. Il risultato fu la nascita di MSCI Barra. Poi, nel 2007, Morgan Stanley ha scorporato MSCI attraverso uno spin-off.

Infine, nel 2009 MSCI è diventata una società indipendente con sede a New York (dopo il completamento dello spin-off). È responsabile della creazione di questi indici e di altri strumenti di investimento.

MSCI offre una serie di altri servizi, ma è meglio conosciuto per i suoi indici. Esiste un gran numero di indici MSCI per diverse aree geografiche, tipi di azioni, obbligazioni, fondi comuni, ecc. Questi sono disponibili per tutti gli investitori.

Come funzionano gli indici MSCI

Gli indici MSCI non sono solo uno strumento per i professionisti, qualsiasi investitore può usarli: sono pubblici. Dal momento che sono così popolari la loro influenza sui mercati finanziari è enorme. Quando, in una delle loro revisioni, decidono di includere un titolo o dare più peso a un'area geografica, c'è una raffica di acquisti degli asset inclusi (un esempio importante è stata la decisione di aumentare il peso della Cina in MSCI Emerging Markets).

Un aspetto importante degli indici MSCI è che usano lo stesso metodo per calcolarli, rendendoli molto facili da acquistare. Si sforzano di fornire una copertura dell'85% del loro mercato di riferimento.

Questi indici sono medie ponderate dei prezzi dei titoli inclusi in essi. Uno degli indici più popolari e conosciuti che non è calcolato su una media ponderata (ma una media semplice) è il Dow Jones 30.

MSCI index: cosa significa media ponderata?

Semplicemente che le azioni vengono considerate all’interno dell’indice con pesi diversi: la ponderazione in base alla capitalizzazione di mercato (prezzo per numero di azioni in circolazione) significa che le azioni che hanno una capitalizzazione maggiore incidono maggiormente sull’indice.

In questo modo, le aziende più grandi hanno più peso nell'indice. Le variazioni dei prezzi di questi titoli portano a maggiori fluttuazioni dell'indice. Questo è un modo più accurato di rappresentare come un mercato si sta sviluppando nel suo complesso rispetto ad una semplice media.

Questo non significa che tutte le società dell'indice siano large cap; il 30% del patrimonio è riservato alle small e mid cap (in parti uguali). Questi indici misurano molto bene la performance del mercato che rappresentano e sono ampiamente utilizzati nell'industria della gestione patrimoniale.

Sono rivisti su base trimestrale. Allo stesso modo, il riequilibrio (per aggiustare le ponderazioni delle varie attività o regioni che compongono l'indice) avviene due volte all'anno.

I principali indici MSCI

Gli indici MSCI sono di grande importanza nel mondo finanziario. Uno dei loro usi principali è che servono come bechmark in molti fondi comuni. È possibile confrontare la performance di un fondo con l'andamento del mercato e sapere se il gestore sta facendo un buon lavoro. Naturalmente, ci riferiamo qui ai fondi gestiti attivamente.

Nel regno dei fondi a gestione passiva, è possibile confrontare un fondo con un indice MSCI, replicandone la composizione, al fine di imitarne la performance: si tratta di fondi indicizzati a un indice MSCI. Il lato positivo di questi fondi comuni è che siccome non richiedono molta gestione, le commissioni sono notevolmente ridotte.

Oltre ai fondi comuni di investimento, ci sono ETF (exchange-traded fund) che hanno come benchmark uno degli indici MSCI. Questi prodotti sono anche caratterizzati da una filosofia di gestione passiva.

Anche se ci sono molti indici MSCI, tre di essi sono particolarmente popolari.

MSCI World

L'indice MSCI world, è un ampio indice azionario globale che rappresenta la performance delle azioni a grande e media capitalizzazione in 23 Paesi dei mercati sviluppati. Copre circa l'85% della capitalizzazione di mercato corretta per il flottante di ciascun Paese e l'indice MSCI world non offre esposizione ai mercati emergenti.

I paesi con il maggior peso, dopo gli Stati Uniti, sono il Giappone, il Regno Unito e la Francia. Tuttavia, il peso di ciascuno di essi non supera il 10%.

Indice MSCI world: composizione

Composto al 100% da azioni, questo indice è costituito da oltre 1.500 società di 23 Paesi sviluppati in 3 aree mondiali (Americhe, Europa e Medio Oriente e Pacifico) e copre approssimativamente l'85% del flottante di ciascuno di questi Paesi. Ogni area economica è ponderata in modo diverso nell'indice:

  • Stati Uniti 68,92%.
  • Giappone 6,28% 
  • Regno Unito 4,12%
  • Francia 3,42%
  • Canada 3,2%
  • Altri 14,06% 
msci world andamento storico

La distribuzione per settore è la seguente:

  • Tecnologia dell'informazione 24,42% 
  • Assistenza sanitaria 13,17%
  • Finanziario 12,7% 
  • Beni di consumo discrezionali 10,73% 
  • Industriale 10,37%
  • Beni di consumo 7,35% 
  • Telecomunicazioni e servizi 7,35%
  • Materiali 7,34% 
  • Energia 4,61% 
  • Servizi (elettricità, gas, acqua) 2,86% 
  • Beni immobili 2,4% 

Che imprese compongono l'MSCI World

Come abbiamo detto, questo indice è composto da 1.600 società e gli ETF cercano di replicarlo, quindi investiranno in queste società, cercando di ponderarle allo stesso modo dell'indice.

Alcune delle società che compongono l'MSCI World sono le seguenti:

Queste sono le 6 società con la ponderazione più alta. Le seguenti società hanno un peso inferiore all'1%.

MSCI world: quotazione e performance

L'indice MSCI World cattura la rappresentazione delle grandi e medie capitalizzazioni in 23 Paesi dei Mercati Sviluppati (DM)*. Con 1.506 componenti, l'indice copre circa l'85% della capitalizzazione di mercato corretta per il flottante di ciascun Paese.

msci world index grafico

MSCI Emerging Markets o MSCI Mercati Emergenti

Questo indice traccia la performance dei mercati emergenti. Fornisce quindi un punto di riferimento per i fondi comuni di questa categoria. È stato lanciato nel 1988 e consiste in più di 1.000 azioni.

MSCI ACWI (All Country World Index) 

L'MSCI All Country World Index (ACWI) è un indice azionario progettato per tracciare la performance del mercato azionario globale. Gestito da Morgan Stanley Capital International (MSCI), l'indice comprende i titoli di quasi 3.000 società di 23 Paesi sviluppati e 25 mercati emergenti.

I gestori di fondi utilizzano l'MSCI ACWI come guida per l'asset allocation e come benchmark per la performance dei fondi azionari globali. L'indice viene anche utilizzato come base per la creazione di prodotti d'investimento come i fondi negoziati in borsa (ETF).

Confronto tra gli indici MSCI: performance

In questa tabella riassuntiva potete vedere il confronto tra le performance dei principali indici MSCI nell'ultimo anno, 3 anni, 5 anni, 10 anni e dalla sua creazione.

Differenza tra MSCI World e MSCI ACWI

Gli indici MSCI World e MSCI ACWI sono entrambi indici globali sviluppati da MSCI Inc. Tuttavia, come già affrontato nel corso dell'articolo, presentano alcune differenze significative nella loro metodologia e nell'ambito di copertura.

  1. MSCI World: MSCI World è un indice che rappresenta le prestazioni delle principali società di grandi e medie capitalizzazioni di 23 paesi sviluppati. Questi paesi includono gli Stati Uniti, il Regno Unito, il Giappone, la Germania, la Francia e altri paesi europei, nonché il Canada, l'Australia e altri paesi selezionati. L'indice MSCI World copre approssimativamente il 85% della capitalizzazione di mercato delle azioni negli Stati Uniti e nel resto del mondo sviluppato.
  2. MSCI ACWI: MSCI ACWI, abbreviazione di All Country World Index, è un indice che rappresenta le prestazioni delle principali società di grandi e medie capitalizzazioni di 50 paesi, inclusi quelli sviluppati e quelli in via di sviluppo. Oltre ai paesi inclusi nell'indice MSCI World, MSCI ACWI include anche i mercati azionari di paesi emergenti come Cina, Brasile, India, Corea del Sud, Sud Africa e molti altri. MSCI ACWI copre approssimativamente il 85% della capitalizzazione di mercato globale delle azioni.

In sintesi, la principale differenza tra MSCI World e MSCI ACWI risiede nell'ambito geografico della loro copertura. MSCI World si concentra principalmente sui mercati sviluppati, mentre MSCI ACWI si estende a includere sia i mercati sviluppati che quelli emergenti. Pertanto, MSCI ACWI offre una visione più ampia e inclusiva del panorama globale degli investimenti azionari, consentendo agli investitori di ottenere un'esposizione più completa e diversificata ai mercati azionari a livello mondiale.

MSCI rating

I rating MSCI ESG sono una misura completa dell'impegno a lungo termine di una società nei confronti degli investimenti socialmente responsabili (SRI) e degli standard ambientali, sociali e di governance (ESG). In particolare, i rating MSCI ESG si concentrano sull'esposizione di una società ai rischi ESG finanziariamente rilevanti.

msci index

Conviene investire nell’MSCI Index?

Quando si valuta se investire nell'indice MSCI, ci sono diversi fattori da considerare, insieme ai relativi vantaggi e svantaggi. Di seguito sono elencati alcuni dei principali elementi da tenere in considerazione:

  • Diversificazione globale: Investire nell'indice MSCI consente di ottenere una diversificazione geografica poiché l'indice copre numerose economie e mercati in tutto il mondo. Ciò può aiutare a ridurre il rischio legato a una singola regione o paese.
  • Ampia copertura di settori: L'indice MSCI include una vasta gamma di settori, come tecnologia, finanza, salute, energia, consumi e altri. Questo può consentire una diversificazione all'interno del tuo portafoglio, riducendo il rischio di concentrazione in un settore specifico.
  • Liquidità: L'indice MSCI include molte società liquide e di grandi dimensioni, il che significa che le azioni dei componenti dell'indice sono generalmente facilmente scambiabili sul mercato. Questa liquidità può essere vantaggiosa quando si acquistano o vendono azioni.
  • Accesso ai mercati globali: Investire nell'indice MSCI offre l'opportunità di partecipare alle performance di mercati internazionali, consentendo di beneficiare delle potenziali opportunità di crescita economica in diverse parti del mondo.

Come investire negli indici MSCI?

A causa della elevata numerosità delle azioni presenti negli indici MSCI l’unica possibilità per investire questi indici è attraverso fondi comuni di investimento oppure ETF. Di seguito una selezione di ETF quotati alla borsa di milano:

  • Amundi IS MSCI World UCITS ETF DR
  • HSBC MSCI World UCITS ETF Acc
  • Invesco MSCI World UCITS ETF Acc
  • Lyxor MSCI All Country World UCITS ETF – Acc
  • SPDR MSCI World UCITS ETF

Potete trovare questi ETF sulle piattaforme dei broker online, come Freedom24. Freedom24 ha un'offerta di oltre 1.500 ETF di gestori leader come iShares, Vanguard e BlackRock. Le spese e le commissioni del broker variano a seconda dell'attività e del tipo di conto. In questa recensione di Freedom24 trovate informazioni più dettagliate.

Freedom24

8.5/ 10

Mercati

Italia, Europa, USA, Asia

Conto remunerato con interessi fino all'8,7% con opzione di maturazione del rendimento giornaliero

Più di 40.000 azioni e 1.500 ETF

Disponibili piani di risparmio a lungo termine

Deposito minimo:

€1.00

Quando si tratta di investire negli indici di Borsa, le opzioni non mancano di certo e, di fatto, ci sono molti indici azionari importanti da considerare. Investire nell'Eurostoxx50, ad esempio, significa scommettere sull'economia dell'area euro, con un portafoglio di 50 delle maggiori società quotate in Borsa. Allo stesso modo, investire nel CAC40 significa puntare sulle 40 maggiori società francesi, il che può essere un ottimo modo per avere una posizione sulla robustezza dell'economia francese. Il Dow Jones, un indice ponderato sul prezzo di 30 grandi aziende statunitensi, è un altro modo popolare per investire nel mercato statunitense. Ma gli investitori non dovrebbero trascurare nemmeno indici come il Russell 2000, che raccoglie 2000 piccole aziende statunitensi in crescita, o il NASDAQ, famoso per includere molte delle più grandi aziende tecnologiche del mondo. Inoltre, per chi desidera investire nel mercato italiano, il FTSE MIB, composto dalle 40 principali società quotate sulla Borsa Italiana, è sicuramente un indice da considerare.

FAQ

Quanti indici MSCI esistono?

Gli indici MSCI principali sono 
ACWI IMI L'indice cattura la rappresentazione delle large, mid e small cap nei Paesi dei Mercati Sviluppati ed Emergenti. Questo indice completo copre circa il 99% dell'opportunità di investimento azionario globale.
MSCI Wordl Mercati sviluppati – E’ un indicatore progettato per offrire agli investitori un'ampia gamma di scelte che riflettono regioni, paesi, segmenti dimensionali e settori diversi.
MSCI Emeging Market -analogo all’idice precedente con focus sui mercati emergenti
MSCI Cina Include una serie di indici che rappresentano i mercati cinesi, destinati a investitori nazionali e internazionali, compresi gli investitori istituzionali esteri qualificati (QFII).

Cosa è l'indice MSCI?

MSCI è l'acronimo di Morgan Stanley Capital International. È una società di ricerca sugli investimenti che fornisce indici azionari, analisi del rischio e della performance del portafoglio e strumenti di governance a investitori istituzionali e hedge fund. MSCI è forse più noto per i suoi indici azionari, che si concentrano su diverse aree geografiche e tipi di azioni, come le small-cap, le mid-cap e le large-cap. Essi tracciano la performance dei titoli che ne fanno parte e fungono da base per i fondi negoziati in borsa (ETF). Al quarto trimestre del 2022, c'erano 14,97 trilioni di dollari di asset in gestione (AUM) indicizzati con gli indici dell'azienda.

Come investire nell'MSCI World?

È possibile farlo attraverso diversi strumenti finanziari e attraverso un broker che proporziona ETF o fondi indicizzati.

Quali sono i componenti dell'MSCI World?

I Paesi attualmente inclusi nell'indice sono: Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Israele, Italia, Giappone, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Singapore, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti.

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF

Articoli correlati

Prossima riunione FED: calendario 2024
La FED è la banca centrale degli Stati Uniti. Si tratta di una delle istituzioni più influenti al mondo. Vediamo cos'è, cosa decide, che impatto hanno le riunioni della FED sui mercati, e il calendario delle riunioni della FED 2024. Vediamo...