Investire vs. Trading: Qual è la differenza?

Come nuovi investitori, siamo alla ricerca di generare entrate extra per ottenere la libertà economica. Investire vs trading, qual è la differenza? Vediamo nel tour di questo post quale opzione si adatta meglio alla nostra capacità di investimento.

Investire vs. Trading: Qual è la differenza?

Cosa scegliere, trading o investimento?

Negli ultimi mesi questa domanda ha guadagnato molta forza, cosa scegliere, fare trading o investire? Con i progressi tecnologici, il costo di acquisto o vendita di titoli nei mercati dei capitali, come obbligazioni o azioni, ha avuto una forte diminuzione che riduce le barriere all'ingresso nel mercato, ci sono più piattaforme che ci permettono di iniziare nel mondo degli investimenti con quantità molto basse.

Molti nuovi investitori stanno prestando molta attenzione al mondo del trading e degli investimenti, sperando di generare entrate aggiuntive per la libertà finanziaria. Esistono molti modi per classificare il reddito. Il modo migliore e più semplice è segmentarlo in tre: “attività, per portafoglio e passività”. Trading e investimenti facenti parte della seconda categoria, per portafoglio.

Questa seconda categoria è molto importante da sviluppare. Tuttavia, prima di considerare di entrare nel mondo degli investimenti, sarebbe bene assicurarsi di avere alcuni aspetti consolidati.

Investire vs. Trading: Qual è la differenza tra il trading e l'investimento?

Entrambe le modalità cercano la stessa cosa, acquistare e vendere titoli per ottenere un profitto nel tempo. La differenza fondamentale sta nel modo in cui ciascuna modalità definisce il tempo; il trading preferisce operare nel breve termine mentre l'investimento è focalizzato sul lungo termine.

Cos'è l'investimento?

Investire è un processo in cui si acquistano determinate azioni di una società, attraverso un processo in cui si realizza un'analisi in cui si prendono in considerazione fattori come i seguenti:

  • Fatturato
  • Redditività
  • Flusso di cassa.
  • Attività
  • Debiti
  • Attrezzatura
  • Competizione
  • Possibilità di espansione

Una volta che l'investitore ha preso in considerazione questi fattori, definisce le condizioni per investire e per farlo fa un acquisto di azioni cercando di ottenere un beneficio economico, che è generalmente conosciuto come dividendo ed è il prodotto dell'attività svolta dalla società o aspettando il momento in cui il prezzo delle azioni sale per venderle e ottenere un beneficio economico.

Ora, per fare un investimento è necessario non solo fare l'analisi ma anche avere un broker che ti accompagni nel processo davanti alla Borsa in cui farai l'acquisto, per questo devi pagare una commissione per il valore di ogni acquisto o vendita che fai.

Cos'è il trading?

Il trading è un'operazione in cui è possibile acquistare o vendere frequentemente strumenti finanziari come azioni, futures, opzioni, materie prime, valute, criptovalute, tra gli altri.

Il trader può anche operare al ribasso nel mercato, cioè secondo la sua analisi può prevedere una tendenza al ribasso, che può generare profitti a breve o medio termine o anche vendere le azioni prima che il prezzo generi una caduta del valore delle azioni.

Una caratteristica del trading è quella di avere un rischio maggiore rispetto all'investimento tradizionale, in quanto è soggetto alla volatilità del prezzo giornaliero delle azioni e si basa anche su alcune previsioni di mercato da parte di ogni investitore, il che genera sia guadagni che perdite immediate (questo può accadere, quando si vogliono ottenere profitti a breve termine per mezzo dei Contratti per differenza).

Quindi, il trading richiede molto più tempo in quanto la condizione di mercato dello strumento di investimento scelto deve essere monitorata e conosciuta. Inoltre, il trading può coinvolgere le seguenti strategie:

  • Scalping o quick trading: strategia di investimento in un periodo molto breve che anche se genera poco profitto quando si investe in questo tipo di strategia può essere ottenuto diversi guadagni insieme.
  • Day trading: l'investimento viene fatto in un solo giorno (il vantaggio è che si evitano le sorprese).
  • Position trading: cerca di utilizzare i lunghi periodi di tempo secondo una tendenza, aumentando o diminuendo il reddito per quel periodo di tempo.
  • Swing trading: cercare di posizionarsi per un lungo periodo di tempo su qualche tendenza del mercato aspettando che raggiunga un qualche tipo di picco, facendo profitti aspettando le tendenze al rialzo, che in questo caso sono cicliche.

Come funziona l'investimento?

Investire comporta l'acquisto e la vendita di titoli a lungo termine. Non stai cercando profitti rapidi, a differenza del trading. Allo stesso modo, cerca di trarre vantaggio dall'interesse composto. Gli investimenti di solito vengono mantenuti per anni e persino decenni. Non si preoccupa dell'andamento o delle correzioni dei prezzi a breve termine. In breve, investire genera meno adrenalina rispetto al trading. Grazie alla sua focalizzazione a lungo termine, mette alla prova la nostra presenza.

Esistono due tipi principali di investimenti:

  • Investimento Attivo: questa modalità di investimento è simile al trading di posizionamento, cerca di battere il mercato attraverso analisi che permettano di anticipare i trend.
  • Investimento passivo: questa modalità cerca di modellare il comportamento di settori economici o regioni del mondo replicando la performance degli indici. Si riduce all'acquisto e alla sola attesa.

Deposito minimo:

$0.00

Deposito minimo:

$0.00

Investire vs. Trading: Differenze

È necessario indicare che l'investimento e il trading sono due concetti diversi poiché, nell'investimento, l'investitore è accompagnato da un broker per il processo di acquisto o vendita di azioni, che conserva per un lungo periodo in attesa di dividendi o vendita di azioni; mentre il trading si basa su certe previsioni o strategie per cercare guadagni a breve termine (un processo che è più volatile e rischioso e che richiede più tempo per chi vuole investire).

Ecco perché se vuoi ottenere un profitto fisso e non hai tempo per guardare il mercato investire è la tua migliore opzione, ma se ti piace stare vicino al tuo PC e hai un profilo più adatto a prendere rischi, il trading è la tua scelta migliore.

Investire vs. Trading: Conclusione

Per concludere possiamo dire che qualunque delle due modalità che scegliamo di operare dobbiamo essere preparati, sapere cosa vogliamo e definire il nostro profilo, il trading richiede molta disciplina, d'altra parte l'investimento richiede pazienza. L'utilizzo di una modalità o dell'altra dipenderà dai tuoi obiettivi e dai rischi che sei disposto a sopportare. Se vuoi saperne di più sulle questioni finanziarie e sulle ultime tendenze e progressi nel mondo della finanza, visita Rankia Italia.


miniatura bolsa etoro
Guida raccomandata

Guida di come investire in borsa

Come investire nel mercato azionario da zero. Scopri tutto e decidi il tuo stile di investimento.

Scaricare gratis

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy