Calendario dei dividendi di Borsa italiana

I dividendi rappresentano una fonte importante di reddito per gli investitori in azioni. In Italia, il mercato azionario offre opportunità interessanti per i dividend yield, ovvero il rendimento generato dalle distribuzioni di dividendi. Analizzare le società che pagano regolarmente i dividendi, le loro politiche di distribuzione e il loro potenziale di crescita è fondamentale per costruire un portafoglio equilibrato e redditizio. In questo articolo esploreremo i trend recenti dei dividendi e vedremo il calendario di pagamento dei dividendi in borsa italiana. Cos’è il Dividend Day in Italia e quando sarà?

dividendi ftse mib 2024

Per quanto riguarda la sessione di pagamento dei dividendi autunno-inverno, è già iniziata a Piazza Affari. È quindi importante che siate a conoscenza del calendario dei dividendi borsa italiana 2024.

Previsione dividendi 2024

Il 2024 si annuncia come un anno promettente per quanto riguarda i dividendi, con le aziende locali pronte a distribuire i guadagni ottenuti dal loro successo. Anche il mercato di Piazza Affari si rivela una fonte di opportunità notevoli per quanto riguarda il rendimento dei dividendi.

L’impatto della distribuzione dei dividendi sugli indici di borsa varia a seconda del tipo di indice. Infatti, non tutti gli indici azionari sono creati allo stesso modo: alcuni sono indici a rendimento totale (come il DAX di Francoforte), mentre altri sono indici di prezzo.

  • La distinzione principale è che gli indici a rendimento totale includono già i dividendi nel loro calcolo, quindi in questi casi l’effetto dei dividendi sul prezzo delle azioni è quasi inesistente. Tuttavia, la maggior parte delle azioni e degli indici non sono a rendimento totale, pertanto si verifica l’effetto dei dividendi, ovvero una variazione tecnica che non è influenzata dalla dinamica di domanda e offerta.
  • Gli indici di prezzo sono strutturati in modo da riflettere il valore delle azioni al netto dei dividendi distribuiti. Questo comporta lo svantaggio di avere una serie storica che può presentare, teoricamente, delle discontinuità di valore dovute alla distribuzione significativa di un dividendo da parte di una società con grande capitalizzazione o alla distribuzione contemporanea di dividendi da parte di molte società. Di conseguenza, l’indice potrebbe mostrare una performance negativa anche in presenza di una crescita media positiva dei titoli inclusi.

Per risolvere questo problema, si fa spesso ricorso agli indici a rendimento totale, che per la loro struttura sono in grado di includere i dividendi distribuiti nel calcolo della performance.

Esaminiamo ora quali sono le aziende che offrono i dividendi più elevati ai loro azionisti e approfondiamo cosa sono i dividendi e come vengono calcolati.

Calendario dividendi 2024 di Borsa Italiana

La tabella seguente fornisce il calendario dei dividendi con la data di stacco divisi per i diversi segmenti di mercato.

NOTA: il calendario è in costante aggiornamento e segue gli annunci dei pagamenti. Gli ultimi aggiornamenti risalgono a luglio 2024.

Prossimi dividendi Borsa Italiana

Numerose piattaforme di trading e siti finanziari offrono accesso a dati aggiornati sui dividendi. Utilizzare queste risorse è fondamentale per avere sotto controllo gli annunci dei dividendi e le date chiave. Siti come Borsa Italiana stessa, oltre a piattaforme specializzate, forniscono strumenti e filtri per cercare e monitorare i dividendi delle aziende di tuo interesse.

Oltre a seguire i calendari dei dividendi, effettua regolarmente analisi delle performance delle aziende di tuo interesse. Verifica la sostenibilità dei loro pagamenti di dividendi analizzando i rapporti finanziari e gli indicatori chiave come il payout ratio. Questo ti aiuterà a identificare le aziende che possono mantenere o aumentare i loro dividendi nel tempo.

Dividendi FTSE MIB Euronext Milan

Vediamo lo stacco dei dividendi 2024.

Società Dividendi 2024 FTSEMib Data di stacco Data di pagamento Dividendo precedente (2023)
A2A 0,0958 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,0904 euro (0,0849 euro ricorrente + 0,0055 euro non ricorrente)
AMPLIFON 0,29 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,29 euro
AZIMUT HOLDING un euro in contanti + un’azione ogni 69 20 maggio 2024 22 maggio 2024 1,3 euro
BANCA MEDIOLANUM 0,7 euro
(saldo di 0,42 euro + acconto di 0,28 euro staccato a novembre 2023)
22 aprile 2024 24 aprile 2024 0,5 euro
(Saldo di 0,26 euro + acconto di 0,24 euro staccato a novembre 2022)
BANCA MPS 0,25 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 non ha distribuito
BANCOBPM 0,56 euro 22 aprile 2024 24 aprile 2024 0,23 euro
BANCA POPOLARE DI SONDRIO 0,56 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,28 euro
BPER BANCA 0,3 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,12 euro
BRUNELLO CUCINELLI 0,91 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,65 euro
CAMPARI 0,065 euro 22 aprile 2024 24 aprile 2024 0,06 euro
DIASORIN 1,15 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 1,1 euro
ENEL 0,43 euro
(saldo di 0,215 euro + acconto di 0,215 euro staccato a gennaio 2024)
22 luglio 2024 24 luglio 2024 0,4 euro
(saldo di 0,2 euro + acconto di 0,2 euro staccato a gennaio 2023)
ENI 0,94 euro in quattro tranche
Quarta tranche di 0,23 euro
Terza tranche di 0,24 euro
(prima tranche di 0,24 euro a settembre 2023;
seconda tranche di 0,23 euro a novembre 2023)
terza tranche: 18 marzo 2024
quarta tranche: 20 maggio 2024
terza tranche: 20 marzo 2024
quarta tranche: 22 maggio 2024
0,88 euro in quattro tranche da 0,22 euro staccate a settembre 2022, novembre 2022, marzo 2023 e maggio 2024
ERG 1 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 1 euro
FERRARI 2,443 euro 22 aprile 2024 3 maggio 2024 1,81 euro
FINECOBANK 0,69 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,49 euro
GENERALI 1,28 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 1,16 euro
HERA 0,14 euro 24 giugno 2024 26 giugno 2024 0,125 euro
INTERPUMP 0,32 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,3 euro
INTESASANPAOLO 0,296 euro
(saldo di 0,152 euro + acconto di 0,144 euro staccato a novembre 2023)
20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,1639 euro
(saldo di 0,0901 euro + acconto di 0,0738 euro staccato a novembre 2022)
INWIT 0,479626 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,3467 euro
ITALGAS 0,352 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,317 euro
IVECO 0,22 euro 22 aprile 2024 24 aprile 2024 Non ha distribuito
LEONARDO 0,28 euro 24 giugno 2024 26 giugno 2024 0,14 euro
MEDIOBANCA 0,51 euro (acconto esercizio 2023/2024) 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,85 euro (distribuito a novembre 2023)
MONCLER 1,15 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 1,12 euro
NEXI Non distribuisce Non ha distribuito
PIRELLI 0,198 euro 24 giugno 2024 26 giugno 2024 0,218 euro
POSTE ITALIANE 0,8 euro
(saldo di 0,563 euro + acconto di 0,237 euro staccato a novembre 2023)
24 giugno 2024 26 giugno 2024 0,65 euro
(saldo di 0,44 euro + acconto di 0,21 euro staccato a novembre 2022)
PRYSMIAN 0,7 euro 22 aprile 2024 24 aprile 2024 0,6 euro
RECORDATI 1,2 euro
(saldo di 0,63 euro + acconto di 0,57 euro staccato a novembre 2023)
20 maggio 2024 22 maggio 2024 1,15 euro
(saldo di 0,6 euro + acconto di 0,55 euro staccato a novembre 2022)
SAIPEM Non distribuisce Non ha distribuito
SNAM 0,282 euro
(saldo di 0,1692 euro + acconto di 0,1128 euro staccato a gennaio 2024)
24 giugno 2024 26 giugno 2024 0,2751 euro
(saldo di 0,1651 euro + acconto di 0,11 euro staccato a gennaio 2023)
STELLANTIS 1,55 euro 22 aprile 2024 3 maggio 2024 1,34 euro
STM 0,36 dollari (in 4 tranche da 0,09 dollari) 24 giugno 2024
23 settembre 2024
16 dicembre 2024
24 marzo 2025
26 giugno 2024
25 settembre 2024
18 dicembre 2024
26 marzo 2025
0,24 dollari (in 4 tranche da 0,06 dollari)
TELECOM ITALIA TIM Non distribuisce Non ha distribuito
TENARIS 0,6 dollari
(saldo di 0,4 dollari + 0,2 dollari acconto staccato a novembre 2023)
20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,51 dollari
(saldo di 0,34 dollari + 0,17 dollari acconto staccato a novembre 2022)
TERNA 0,3396 euro
(saldo di 0,225 euro + acconto di 0,1146 euro staccato a novembre 2023)
24 giugno 2024 26 giugno 2024 0,3144 euro
(saldo di 0,2083 euro + acconto di 0,1061 euro staccato a novembre 2022)
UNICREDIT 1,8029 euro 22 aprile 2024 24 aprile 2024 0,9872 euro
UNIPOL 0,38 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,37 euro

Tra le molte aziende elencate, le migliori azioni FTSE MIB spiccano per la loro performance e rendimenti. Queste rappresentano non solo i pilastri dell’economia italiana, ma offrono anche opportunità interessanti per chi cerca una combinazione di stabilità e crescita. Se vuoi investire nel FTSE MIB dovresti essere aggiornato anche sugli orari di Borsa italiana.

Dividendi Euronext Growth Milan

Ecco alcune date di stacco e pagamento dividendi.

Società A – E

Società Dividendi 2024 Data di stacco Data di pagamento Dividendo precedente (2023)
4AIM Sicaf Non distribuisce Non ha distribuito
ABP Nocivelli 0,049 euro (a novembre 2022)
Aatech Non distribuisce Non disponibile
ABC Company Non distribuisce Non ha distribuito
Acquazzurra 0,042 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 Non ha distribuito
Agatos Non distribuisce Non ha distribuito
ALA 0,75 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,47 euro
Alfio Bardolla TG 0,076 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 Non ha distribuito
Alfonsino Non distribuisce Non ha distribuito
Allcore 0,06 euro 28 ottobre 2024 30 ottobre 2024 0,1 euro
Almawave Non distribuisce Non ha distribuito
Altea Green Power Non distribuisce Non ha distribuito
Ambromobiliare Non distribuisce Non ha distribuito
Arras Group Non distribuisce Non distribuisce
Arterra Bioscience 0,10222 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 0,1 euro
Askoll EVA Non distribuisce Non ha distribuito
ATON Green Storage Non distribuisce Non ha distribuito
Bellini Nautica Non distribuisce Non disponibile
Bertolotti 0,158 euro 7 ottobre 2024 9 ottobre 2024 Non disponibile
Bifire 0,114 euro (in 4 tranche da 0,0285 euro) 13 maggio 2024
5 agosto 2024
11 novembre 2024
10 febbraio 2025
15 maggio 2024
7 agosto 2024
13 novembre 2024
12 febbraio 2025
Non disponibile
Bolognafiere Non distribuisce Non disponibile
Casta Diva Group Non distribuisce 0,02822 euro + un’azione ogni 100
Circle Non distribuisce Non ha distribuito
Clabo Non distribuisce Non ha distribuito
CleanBnB Non distribuisce Non ha distribuito
Cloudia Research Non distribuisce Non disponibile
Cofle 0,17 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,25 euro
Comal Non distribuisce Non ha distribuito
Compagnia dei Caraibi Non ha distribuito
Confinvest Non distribuisce 0,1 euro
Convergenze 0,02 euro 27 maggio 2024 29 maggio 2024 Non ha distribuito
Copernico SIM Non distribuisce Non ha distribuito
Creactives Group Non disponibile
Crowdfundme Non distribuisce Non ha distribuito
Cube Labs Non distribuisce Non ha distribuito
Culti Milano 0,1 euro 22 aprile 2024 24 aprile 2024 0,1 euro
Cyberoo Non distribuisce Non ha distribuito
Datrix Non distribuisce Non ha distribuito
DBA Group 0,09 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 Non ha distribuito
Defence Tech Holding Non distribuisce Non ha distribuito
Deodato.Gallery Non distribuisce Non disponibile
Destination Italia Non distribuisce Non ha distribuito
DHH Non distribuisce Non ha distribuito
Digitouch 0,025 euro 24 giugno 2024 26 giugno 2024 0,025 euro
Directa SIM 0,17 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 0,16 euro
Dotstay Non distribuisce Non ha distribuito
Doxee Non distribuisce Non ha distribuito
E-Globe Non distribuisce Non disponibile
E-Novia Non distribuisce Non ha distribuito
Ecomembrane 0,05 euro 10 giugno 2024 12 giugno 2024 Non disponibile
Ecosuntek Non distribuisce Non ha distribuito
Edil San Felice Non distribuisce Non disponibile
EdiliziAcrobatica 0,15 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 0,5 euro
Egomnia Non distribuisce Non disponibile
ElEs Non distribuisce Non ha distribuito
Eligo Non distribuisce Non ha distribuito
Elsa Solutions Non distribuisce Non disponibile
Emma Villas Non distribuisce Non disponibile
Energy Non distribuisce

Società F – M

Società Dividendi 2024 Data di stacco Data di pagamento Dividendo precedente (2023)
FAE Technology Non distribuisce Non ha distribuito
Farmacosmo Non distribuisce Non ha distribuito
Fenix Entertainment Non distribuisce Non ha distribuito
Fervi 0,47 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 0,4 euro
Finanza.tech Non distribuisce Non ha distribuito
First Capital 0,35 euro + un’azione ogni 50 15 luglio 2024 17 luglio 2024 0,35 euro + un’azione ogni 75
FOPE 0,85 euro 29 aprile 2024 2 maggio 2024 0,8 euro
FOS Non distribuisce Non ha distribuito
Franchetti 0,05 euro 27 maggio 2024 29 maggio 2024 0,01 euro
Franchi Umberto Marmi 0,1592 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 0,29 euro
Frendy Energy Non distribuisce Non ha distribuito
Friulchem Non distribuisce Non ha distribuito
G Rent Non distribuisce Non ha distribuito
GM Leather Non distribuisce 0,02225 euro
Gambero Rosso Non distribuisce Non ha distribuito
GEL Non distribuisce Non ha distribuito
Gentili Mosconi 0,12 euro 29 aprile 2024 2 maggio 2024 Non ha distribuito
Gibus 0,5 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 0,5 euro
Giglio.com Non distribuisce Non ha distribuito
Gismondi 1754 Non distribuisce Non ha distribuito
GO Internet Non distribuisce Non ha distribuito
Green Oleo Non distribuisce Non disponibile
Grifal Non distribuisce Non ha distribuito
Growens 1,58 euro – straordinario
(in due tranche da 0,79 euro)
6 maggio 2024 – prima tranche
2 settembre 2024 – seconda tranche
8 maggio 2024 – prima tranche
4 settembre 2024 – seconda tranche
Non ha distribuito
H-Farm Non ha distribuito
Health Italia Non distribuisce Non ha distribuito
High Quality Food Non distribuisce Non ha distribuito
Homizy Non ha distribuito
IMD International Medical Devices Non distribuisce Non disponibile
ID-Entity 0,015 euro 27 maggio 2024 29 maggio 2024 0,015 euro
ILBE Non distribuisce Non ha distribuito
Illa Non ha distribuito
Ilpra 0,12 euro
(in due tranche da 0,06 euro)
20 maggio 2024 – prima tranche
21 ottobre 2024 – seconda tranche
22 maggio 2024 – prima tranche
23 ottobre 2024 – seconda tranche
0,12 euro
(in due tranche da 0,06 euro)
Impianti Non distribuisce Non ha distribuito
Industrie Chimiche Forestali 0,2 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 0,2 euro
Iniziative Bresciane 0,6 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 0,16 euro
Innovatec Non distribuisce Non ha distribuito
Intermonte Partners SIM 0,26 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 0,26 euro
International Care Company Non distribuisce Non ha distribuito
Intred 0,1 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 0,07 euro
ISCC Fintech Non distribuisce Non ha distribuito
Italia Independent Non ha distribuito
Italian Wine Brands 0,5 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 0,1 euro
Ivision Tech Non distribuisce Non ha distribuito
Jonix Non distribuisce Non ha distribuito
Kruso Kapital Non distribuisce Non disponibile
LA SIA 0,26678 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 Non disponibile
Laboratorio Farmaceutico Erfo 0,064511 euro 1° luglio 2024 3 luglio 2024 Non ha distribuito
Lemon Sistemi Non distribuisce Non disponibile
Leone Film Group Non distribuisce 0,09 euro
Lindbergh Non distribuisce Non ha distribuito
Longino&Cardenal Non distribuisce Non ha distribuito
Lucisano Media Group 0,04 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,04 euro
Magis Non distribuisce Non ha distribuito
MAPS Non distribuisce Non ha distribuito
Marzocchi Pompe 0,2 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 0,15 euro
Masi Agricola 0,03 euro 8 luglio 2024 10 luglio2024 0,

Società N – Z

Società Dividendi 2024 Data di stacco Data di pagamento Dividendo precedente (2023)
Neosperience Non distribuisce Non ha distribuito
Neurosoft Non distribuisce Non ha distribuito
Notorious Pictures Non distribuisce 0,115 euro
Nusco un’azione ogni 14 20 maggio 2024 22 maggio 2024 Non ha distribuito
NVP 0,03 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 Non ha distribuito
Officina Stellare Non distribuisce Non ha distribuito
Omer 0,6 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,05 euro
OSAI Automation System Non distribuisce Non ha distribuito
Palingeo Non distribuisce Non disponibile
Pasquarelli Auto Non distribuisce Non disponibile
Pattern Non distribuisce 0,5848 euro (straordinario – staccato a dicembre 2023)
Planetel 0,1 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 0,07 euro
Poligrafici Printing 0,03 euro (in 4 tranche da 0,0075 euro) 27 maggio 2024
8 luglio 2024
9 settembre 2024
11 novembre 2024
29 maggio 2024
10 luglio 2024
11 settembre 2024
13 novembre 2024
0,0295 euro
Porto Aviation Group Non distribuisce Non disponibile
Portobello Non distribuisce Non ha distribuito
Powersoft 0,85 euro 24 giugno 2024 26 giugno 2024 0,48 euro (ordinario)
0,34 euro (straordinario)
Pozzi Milano Non distribuisce Non disponibile
Premia Finance Non distribuisce 0,1504 euro
Prismi Non distribuisce Non ha distribuito
Promotica Non distribuisce Non ha distribuito
Racing Force 0,09 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 0,09 euro
Radici Non distribuisce Non ha distribuito
Redelfi Non distribuisce Non ha distribuito
Redfish Longterm Capital Non distribuisce Non disponibile
Relatech Non distribuisce Non ha distribuito
Renovalo 0,089 euro 10 giugno 2024 12 giugno 2024 0,044643 euro
RES 0,06 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 0,01 euro
Reti 0,058 euro 15 aprile 2024 17 aprile 2024 0,052 euro
Reway Group Non distribuisce Non disponibile
Riba Mundo Tecnologia Non distribuisce Non disponibile
Rocket Sharing Company Non distribuisce Non ha distribuito
Rosetti Marino 1 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 0,28 euro
SIF Italia Non distribuisce Non ha distribuito
Saccheria Franceschetti 0,042 euro 13 maggio 2024 15 maggio 2024 0,041 euro; ordinario – 0,043 euro; straordinario
Sbe Varvit 0,18 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 Non disponibile
Sciuker Frames Non distribuisce Non ha distribuito
SG Company Non distribuisce Non ha distribuito
Shedir Pharma Group Non distribuisce 0,1749781 euro
Siav Non distribuisce Non ha distribuito
Sicily By Car 0,25 euro 20 maggio 2024 22 maggio 2024 Non disponibile
Simone 0,01 euro 24 giugno 2024 26 giugno 2024 Non disponibile
Società Editoriale il Fatto Non distribuisce Non ha distribuito
SolidWorld Group Non ha distribuito
Solutions Capital Management SIM Non distribuisce Non ha distribuito
SosTravel.com Non distribuisce Non ha distribuito
Spindox Non distribuisce Non ha distribuito
STAR7 Non distribuisce Non ha distribuito
Svas Biosana 0,3 euro 27 maggio 2024 29 maggio 2024 Non ha distribuito
Take Off Non distribuisce 0,06 euro
Talea Group (ex Farmaè) Non distribuisce Non ha distribuito
Tecma Solutions Non distribuisce Non ha distribuito
Telesia Non distribuisce Non ha distribuito
Tenax International Non distribuisce Non ha distribuito
TMP Group Non distribuisce Non disponibile
TPS 0,08 euro 6 maggio 2024 8 maggio 2024 0,06 euro
Trawell CO Non distribuisce Non ha distribuito
Trendevice Non distribuisce Non ha distribuito
Tweppy (ex Casasold) Non distribuisce Non ha distribuito
UCapital24 Non distribuisce Non ha distribuito
Ulisse Biomed Non distribuisce Non ha distribuito
Valica Non distribuisce Non disponibile
Valtecne Non distribuisce Non ha distribuito
Vantea Smart 0,05 euro 10 giugno 2024 12 giugno 2024 0,04 euro
Vimi Fasteners Non distribuisce 0,053 euro
Visibilia Editore Non distribuisce Non ha distribuito
VNE Non distribuisce Non disponibile
Websolute Non distribuisce Non ha distribuito
Xenia Hotellerie Solution Non distribuisce Non disponibile
Yakkyo Non distribuisce Non disponibile
YOLO Group Non distribuisce Non disponibile

Migliori dividendi 2023 a Piazza Affari

Basandosi sull’elemento fondamentale del rendimento da dividendo (cioè la proporzione tra il dividendo distribuito e il valore di mercato del titolo) gli esperti di mercato hanno stilato un elenco delle aziende italiane quotate in Borsa che hanno erogato i dividendi più sostanziosi nel 2023:

  1. Stellantis 8,28%
  2. Enel 7,26%
  3. ENI 7,07%
  4. Intesa Sanpaolo 6,93%
  5. Azimut 6,69%
  6. Generali 6,43%
  7. A2A 6,21%
  8. Mediolanum 6,12%
  9. Snam 5,72%
  10. Edison 3,82%

Potrebbe interessarti sapere, in Europa, quali sono i migliori dividendi.

Migliori broker per dividendi

Per scegliere il miglior broker per i dividendi, è necessario considerare i seguenti fattori:

  1. Commissioni: confronta le commissioni per le transazioni e i dividendi per determinare quale broker ha le tariffe più basse.
  2. Scelta di azioni: verifica se il broker offre accesso alle azioni che ti interessano, inclusi quelli che pagano dividendi elevati.
  3. Strumenti di ricerca e analisi: valuta se il broker offre strumenti di ricerca e analisi per aiutarti a prendere decisioni informate sugli investimenti in azioni che pagano dividendi.
  4. Servizio clienti: assicurati che il broker abbia un buon servizio clienti per rispondere alle tue domande e risolvere eventuali problemi.
  5. Sicurezza: verifica se il broker è regolamentato e se i tuoi fondi sono protetti da garanzie.
  6. Comodità: valuta la semplicità d’uso del sito web e dell’app mobile del broker.

Considerando queste caratteristiche, tra i migliori broker per dividendi italiani troviamo DEGIRO e Fineco.

DEGIRO

DEGIRO è un’azienda fondata nel 2008. Si tratta di un broker ECN olandese con sede ad Amsterdam, che permette ai suoi clienti di investire in tutto il mondo a prezzi molto competitivi. Con DEGIRO potete investire in azioni, ETF, fondi, opzioni, futures di molti paesi europei, asiatici, USA, Canada e Australia.

Per investire in dividendi con DEGIRO, segui questi passaggi:

  1. Iscriviti a DEGIRO: apri un account online e completa la procedura di verifica dell’identità.
  2. Deposita fondi: effettua un deposito sul tuo account DEGIRO per avere fondi disponibili per gli investimenti.
  3. Scegli le azioni che pagano dividendi: utilizza gli strumenti di ricerca e analisi offerti da DEGIRO per identificare le azioni che pagano dividendi e che rispettano i tuoi criteri di investimento.
  4. Effettua un ordine di acquisto: una volta identificate le azioni che ti interessano, puoi effettuare un ordine di acquisto tramite il sito web o l’app mobile di DEGIRO.
  5. Ricevi i dividendi: se sei titolare delle azioni al momento del pagamento dei dividendi, riceverai l’importo del dividendo sul tuo conto DEGIRO.

Trade Republic

Trade Republic è un broker tedesco progettato al 100% per principianti, permettendo di acquistare oltre 11.500 asset tra azioni ed ETF provenienti da tutto il mondo. Questa piattaforma è ideale per chi desidera fare investimenti a lungo termine e capitalizzare gradualmente i propri risparmi. Dal 2024, Trade Republic è ufficialmente autorizzato dalla BCE e regolamentato dall’autorità di vigilanza tedesca BaFin.

Una delle caratteristiche principali di Trade Republic è la possibilità di impostare piani di investimento personalizzati, che possono includere azioni, ETF e criptovalute, con la possibilità di effettuare investimenti frazionati. Inoltre, il broker applica una commissione di solo 1 euro per ogni operazione, senza altri costi come quelli di custodia o tasse sui dividendi. Tuttavia, è importante notare che possono esserci spread elevati, poiché spesso includono altre spese come la commissione di borsa.

Un altro vantaggio significativo è che il denaro depositato presso il broker sarà remunerato. Inoltre, essendo Trade Republic anche una banca, effettuando acquisti con la carta di debito si può ottenere un rimborso dell’1% sull’importo speso.

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€10.00

Cos’è il Dividend Day?

Il “Dividend Day” è un termine utilizzato per descrivere la giornata in cui un numero significativo di aziende di un determinato mercato azionario distribuisce i dividendi agli azionisti. Questo giorno è particolarmente rilevante per gli investitori in quanto segna un picco di attività e può avere impatti significativi sulle decisioni di investimento.

Quando è il Dividend Day nel 2024?

In Italia, il Dividend Day del 2024 è stato lunedì 20 maggio. In quella data, molte delle principali aziende quotate all’indice FTSEMib di Milano hanno proceduto alla distribuzione dei dividendi. Questo evento è cruciale per gli investitori, dato che rappresenta un’opportunità per capitalizzare sugli investimenti in azioni che hanno mostrato una crescita sostanziale nei mesi precedenti.

Negli Stati Uniti, il calendario dei dividendi non presenta un singolo “dividend day” come in Italia, ma piuttosto diverse date significative distribuite durante l’anno, spesso coincidenti con la fine dei trimestri fiscali delle società. Queste date variano significativamente tra le aziende a seconda delle loro politiche di distribuzione dei dividendi e delle scadenze fiscali.

Come “sfruttare” il Dividend Day?

Per gli investitori che desiderano sfruttare al meglio i dividendi, ecco alcune strategie operative:

  • Calendario dividendi: mantieni sempre aggiornato il calendario dei dividendi. Piattaforme finanziarie e siti specializzati offrono calendari dettagliati che possono aiutare gli investitori a pianificare i propri acquisti e vendite.
  • Analisi delle società: studia le performance e la solidità finanziaria delle società che distribuiranno dividendi. Questo ti aiuterà a identificare quelle aziende che non solo offrono un buon rendimento, ma sono anche finanziariamente stabili.
  • Timing di acquisto: per ricevere i dividendi, è necessario possedere le azioni prima della “data di stacco” (ex-dividend date). Assicurati di acquistare le azioni almeno un giorno lavorativo prima di questa data.
  • Rivendita post-dividendo: dopo la distribuzione dei dividendi, il prezzo delle azioni può subire una correzione al ribasso, pari al valore del dividendo pagato. Gli investitori possono sfruttare questa dinamica per acquistare azioni a un prezzo inferiore, subito dopo lo stacco del dividendo, o per realizzare eventuali plusvalenze.
  • Diversificazione e bilanciamento: non concentrare tutti gli investimenti su un unico Dividend Day o su un unico settore. La diversificazione attraverso differenti settori e date di pagamento può ridurre il rischio e aumentare le potenziali opportunità di guadagno.

Stacco dividendi 2024

Le considerazioni operative relative allo stacco dei dividendi per l’anno 2024 sulla Borsa Italiana richiedono un’attenzione particolare a diversi aspetti cruciali. Ecco alcuni punti fondamentali da tenere in considerazione per gli investitori interessati a massimizzare il proprio rendimento e gestire efficacemente il portafoglio nel contesto dei dividendi:

Analisi aziendale: È importante analizzare la solidità finanziaria e la storicità nel pagamento dei dividendi delle società di interesse. Considera aziende che mostrano una forte capacità di generare flussi di cassa e hanno un track record di mantenimento o aumento dei dividendi nel tempo.

Gestione delle date: Presta attenzione alla data di stacco dividendo, poiché è il giorno in cui il prezzo delle azioni viene aggiustato al ribasso del valore del dividendo. Per avere diritto al dividendo, devi possedere l’azione prima della data di stacco.

Piani di reinvestimento dei Dividendi (DRIP): Valuta l’opportunità di aderire a piani di reinvestimento dei dividendi, se offerti dalla società o dalla tua piattaforma di trading. Questi piani permettono di reinvestire automaticamente i dividendi ricevuti in ulteriori azioni, favorendo la crescita composta del tuo investimento.

Dividendi mese per mese nel 2024

Ecco dei dettagli utili sulla pubblicazione dei dividendi mensili.

Dividendi Gennaio 2024

Gennaio segna l’inizio dell’anno dei dividendi per molti investitori. In questo mese, numerose società europee distribuiscono i loro dividendi trimestrali o semestrali. È un periodo cruciale per gli investitori che puntano su titoli ad alto rendimento, in particolare nel settore bancario e delle utilities. Gli investitori devono prestare attenzione alle date ex-dividendo, che solitamente cadono nelle prime settimane di gennaio. È anche il momento ideale per rivedere la propria strategia di investimento basata sui dividendi e considerare eventuali aggiustamenti del portafoglio in base alle prospettive aziendali per l’anno appena iniziato.

Dividendi Febbraio 2024

Febbraio è un mese significativo per i dividendi, soprattutto per le aziende statunitensi. Molte grandi corporation tecnologiche e industriali annunciano o distribuiscono i loro dividendi in questo periodo. Gli investitori dovrebbero concentrarsi sui “Dividend Aristocrats”, aziende che hanno aumentato costantemente i loro dividendi per almeno 25 anni consecutivi. Febbraio offre anche l’opportunità di valutare i risultati finanziari dell’ultimo trimestre dell’anno precedente, che spesso influenzano le decisioni sui dividendi. È un buon momento per considerare l’aggiunta di azioni growth che stanno iniziando a pagare dividendi, potenzialmente offrendo una combinazione di crescita del capitale e reddito.

Dividendi Marzo 2024

Marzo è un mese chiave per i dividendi, specialmente in Europa. Molte aziende europee pagano dividendi annuali in questo periodo, dopo l’approvazione dei bilanci dell’anno precedente. Gli investitori dovrebbero prestare particolare attenzione ai settori finanziari e delle telecomunicazioni, che tradizionalmente offrono dividendi sostanziosi in questo mese. È anche il momento in cui molte aziende tengono le loro assemblee annuali degli azionisti, dove vengono spesso annunciate politiche sui dividendi per l’anno in corso. Gli investitori dovrebbero monitorare attentamente queste riunioni per eventuali cambiamenti nelle strategie di distribuzione dei dividendi.

Dividendi Aprile 2024

Aprile è uno dei mesi più ricchi di dividendi dell’anno, particolarmente negli Stati Uniti. Molte grandi aziende blue-chip distribuiscono i loro dividendi trimestrali in questo periodo. Il settore energetico e quello dei beni di consumo sono particolarmente attivi. Gli investitori dovrebbero prestare attenzione ai dividendi speciali che alcune aziende potrebbero annunciare in concomitanza con i risultati del primo trimestre. Aprile è anche un buon momento per valutare l’impatto fiscale dei dividendi ricevuti nell’anno precedente e pianificare di conseguenza per l’anno in corso. È importante considerare strategie di reinvestimento dei dividendi per massimizzare i rendimenti a lungo termine.

Dividendi Maggio 2024

Maggio vede una continuazione dei pagamenti dei dividendi da parte di molte aziende globali. In questo mese, è comune vedere distribuzioni da parte di aziende del settore farmaceutico e delle assicurazioni. Gli investitori dovrebbero essere attenti ai “dividend traps”, ovvero aziende che offrono alti rendimenti da dividendi ma che potrebbero non essere sostenibili nel lungo periodo. Maggio è anche un buon momento per rivalutare la propria esposizione ai dividendi in mercati emergenti, che spesso seguono cicli di pagamento diversi rispetto ai mercati sviluppati. È consigliabile analizzare i rapporti di payout e la copertura dei dividendi per assicurarsi della sostenibilità dei pagamenti.

Dividendi Giugno 2024

Giugno marca la fine del secondo trimestre e molte aziende distribuiscono i loro dividendi trimestrali. Questo mese è particolarmente importante per i settori dei materiali di base e dell’industria. Gli investitori dovrebbero prestare attenzione alle aziende che potrebbero aumentare i loro dividendi in vista della chiusura del semestre. È anche un buon momento per valutare l’impatto dell’inflazione sui rendimenti reali dei dividendi e considerare aggiustamenti al portafoglio se necessario. Giugno offre l’opportunità di esaminare la performance dei dividendi nella prima metà dell’anno e fare previsioni per la seconda metà.

Dividendi Luglio 2024

Luglio segna l’inizio del terzo trimestre e vede molte aziende, soprattutto nel settore tecnologico e dei beni di consumo discrezionali, distribuire i loro dividendi. È un mese cruciale per valutare la salute finanziaria delle aziende che pagano dividendi, poiché molte pubblicano i risultati del secondo trimestre. Gli investitori dovrebbero essere attenti ai segnali di stress finanziario che potrebbero mettere a rischio futuri pagamenti di dividendi. Luglio è anche un buon momento per considerare l’aggiunta di ETF focalizzati sui dividendi al proprio portafoglio, offrendo una maggiore diversificazione con un’unica transazione.

Dividendi Agosto 2024

Agosto è tradizionalmente un mese più tranquillo per i dividendi, ma offre opportunità interessanti. Molte aziende del settore dei servizi pubblici e delle telecomunicazioni distribuiscono i loro dividendi in questo periodo. È un momento ideale per gli investitori per fare una revisione approfondita del proprio portafoglio di dividendi, valutando la performance dei primi due trimestri e pianificando per l’ultimo terzo dell’anno. Agosto può anche offrire opportunità di acquisto a prezzi interessanti, dato che i mercati spesso mostrano volatilità in questo periodo estivo.

Dividendi Settembre 2024

Settembre vede un aumento dell’attività dei dividendi, con molte aziende che effettuano pagamenti trimestrali. Il settore finanziario è particolarmente attivo in questo mese. Gli investitori dovrebbero prestare attenzione alle aziende che potrebbero annunciare aumenti dei dividendi in vista della chiusura del terzo trimestre. Settembre è anche un buon momento per valutare l’esposizione ai dividendi esteri e considerare eventuali implicazioni fiscali. È consigliabile esaminare la copertura dei dividendi e i flussi di cassa liberi delle aziende per assicurarsi della sostenibilità dei pagamenti futuri.

Dividendi Ottobre 2024

Ottobre è un mese chiave per i dividendi, con molte grandi aziende che effettuano pagamenti trimestrali. Il settore energetico e quello sanitario sono particolarmente attivi. Gli investitori dovrebbero essere attenti agli annunci di dividendi speciali che alcune aziende potrebbero fare in vista della fine dell’anno. Ottobre offre anche l’opportunità di valutare la performance dei dividendi nei primi tre trimestri e fare previsioni per l’ultimo trimestre. È un buon momento per considerare strategie di tax-loss harvesting mantenendo al contempo l’esposizione ai dividendi desiderata.

Dividendi Novembre 2024

Novembre vede una continuazione dei pagamenti dei dividendi da parte di molte aziende globali. Questo mese è particolarmente importante per i settori dei beni di consumo e dell’industria. Gli investitori dovrebbero prestare attenzione alle aziende che potrebbero annunciare aumenti dei dividendi per l’anno successivo. Novembre è anche un buon momento per valutare l’impatto delle fluttuazioni valutarie sui dividendi internazionali e considerare strategie di copertura se necessario. È consigliabile iniziare a pianificare la strategia di dividendi per l’anno successivo, considerando le prospettive economiche e di mercato.

Dividendi Dicembre 2024

Dicembre chiude l’anno dei dividendi con molte aziende che effettuano i loro ultimi pagamenti trimestrali o semestrali. È un mese cruciale per i settori tecnologico e dei materiali. Gli investitori dovrebbero essere attenti ai dividendi straordinari che alcune aziende potrebbero distribuire come parte della chiusura dell’anno fiscale. Dicembre è il momento ideale per fare un bilancio complessivo della performance dei dividendi nell’anno e preparare la strategia per l’anno successivo. È importante considerare eventuali implicazioni fiscali dei dividendi ricevuti e pianificare di conseguenza per ottimizzare il rendimento al netto delle tasse.

A chi spettano i dividendi?

Il diritto al dividendo spetta a ciascun azionista in proporzione al numero di azioni possedute al momento del pagamento del dividendo (numero di azioni). Il contenuto di questo diritto può variare a seconda del tipo di azioni possedute, ossia se si tratta di azioni ordinarie o di azioni speciali.

I dividendi sono una parte dei profitti delle società che viene distribuita agli azionisti come pagamento per la loro partecipazione all’investimento. La decisione di pagare dividendi e il loro importo dipendono dalla politica della società e dalla sua situazione finanziaria. I dividendi sono generalmente pagati trimestralmente o annualmente. Leggi di più per sapere come funzionano i dividendi.

Anche a Piazza Affari, per gli investitori è fondamentale tenere sotto controllo alcune date chiave. La “data di stacco del dividendo” segna il momento in cui un nuovo acquirente di un’azione non avrà diritto al prossimo dividendo, mentre la “data di pagamento del dividendo” indica quando il dividendo verrà effettivamente erogato agli azionisti (come vedremo più avanti). Oltre a queste date, un altro indicatore di rilievo è il “dividend yield“, ovvero il rapporto percentuale tra l’importo del dividendo annuo per azione e il prezzo corrente dell’azione. Questo indicatore aiuta gli investitori a valutare la redditività di un titolo in termini di distribuzione di dividendi. Stare al passo con queste informazioni a Piazza Affari può fare la differenza tra una scelta di investimento giusta e un’opportunità mancata.

Se vuoi investire in borsa a caccia di dividendi ti consigliamo di leggere questo articolo.

Le date più importanti sui dividendi

Quando una società distribuisce dividendi, deve prima essere approvata dal Consiglio di amministrazione, che pubblica l’annuncio ufficiale. A questo punto vengono stabiliti l’importo, la data di pagamento e altre date importanti per coloro che desiderano ricevere la retribuzione. Per sapere quando dobbiamo detenere un’azione per essere registrati come beneficiari del dividendo, dobbiamo considerare le seguenti date:

  • Data di annuncio: è il momento in cui il Consiglio di amministrazione stabilisce il pagamento del dividendo, sia in termini di importo che di tempistica.
  • Data di stacco dei dividendi: è forse la data più importante da conoscere per gli investitori in dividendi. L’acquisto di azioni richiede alcuni giorni per diventare effettivo nei registri della società e degli intermediari finanziari, quindi viene fissata una data di stacco dell’acquisto (data di stacco del dividendo) per il pagamento dei dividendi. Questa data di solito precede di tre o quattro giorni la data di pagamento effettivo, quindi l’investitore deve detenere le azioni prima di questa data per essere registrato per la successiva distribuzione del dividendo. Se vendiamo le nostre azioni dopo questa data, riceveremo comunque il dividendo, anche se non siamo più azionisti il giorno della distribuzione.
  • Data ex dividendo: si tratta della data in cui l’azionista acquisisce diritto a ricevere il dividendo.
  • Data di pagamento: è il giorno in cui il dividendo annunciato dalla società viene effettivamente pagato. Gli investitori registrati prima della data di stacco dei dividendi riceveranno la distribuzione in contanti, in azioni o in una formula mista.

Guarda anche la nostra guida: come investire in dividendi 👇🏼

Conclusione

In conclusione, il calendario dei dividendi per il 2024 promette di essere un anno ricco di opportunità per gli investitori della borsa italiana, con previsioni di dividendi allettanti e date chiave da segnare in agenda. Da EdiliziAcrobatica a Piaggio, passando per Rai Way e Mediobanca, le aziende sono pronte a premiare la fiducia dei loro azionisti attraverso la distribuzione di cedole.

Vuoi investire in dividendi?

Deposito minimo:

€10.00

Deposito minimo:

€0.00

FAQ

Chi stacca il dividendo nel 2024?

Diverse aziende quotate alla Borsa Italiana staccheranno il dividendo nel 2024. Tra queste, troviamo A2A, Amplifon, Azimut, Banca Generali, e molte altre.

Quando stacca il dividendo Unicredit 2024?

UniCredit staccherà il dividendo il 22 aprile 2024.

Quanto sarà il dividendo di Intesa Sanpaolo 2024?

Il dividendo stimato per Intesa Sanpaolo nel 2024 è di 0,309 € per azione.

Quando paga il dividendo Stellantis 2024?

Stellantis pagherà il dividendo il 3 maggio 2024.

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF

Articoli correlati

Dividendi mensili: come riscuoterli
In questo articolo vedremo uno dei massimi principi di ogni investitore in borsa. Creare un portafoglio di investimenti che genera rendimenti passivi ogni mese, tramite dividendi mensili. Per fare ciò, indicheremo in quali potenziali aziende è pos...