Cosa sono e come investire in obbligazioni corporate?

Negli ultimi anni, il mercato finanziario ha assistito a un rapido sviluppo e a una crescente diversificazione degli strumenti di investimento. Tra le molteplici opzioni disponibili, le obbligazioni corporate, ovvero titoli di debito emessi da società private, rappresentano una scelta sempre più popolare sia tra gli investitori istituzionali che tra quelli individuali. Questo interesse crescente è dovuto a una serie di fattori, tra cui la ricerca di rendimenti più elevati rispetto ai titoli di Stato, la diversificazione del portafoglio e la percezione di un minor rischio rispetto alle azioni.

In questo articolo, esploreremo le caratteristiche principali delle obbligazioni corporate, analizzeremo i vantaggi e i rischi associati a questo tipo di investimento e forniremo una guida pratica su come selezionare e investire in questi strumenti finanziari.

obbligazioni societarie definizione

Obbligazioni corporate: cosa sono

Un’obbligazione societaria è un tipo di titolo di debito emesso da un’azienda e venduto agli investitori. La società ottiene il capitale di cui ha bisogno e in cambio l’investitore riceve un numero prestabilito di pagamenti di interessi a tasso fisso o variabile. Quando l’obbligazione scade, nel senso che viene raggiunta la data prefissata per il termine del finanziamento,  i pagamenti cessano e l’investimento originario viene restituito.

La garanzia dell’obbligazione è generalmente costituita dalla capacità di rimborso della società, che dipende dalle sue prospettive di ricavi e redditività futuri. In alcuni casi, le attività fisiche dell’azienda possono essere utilizzate come garanzia.

Quali sono le differenze tra BTP e obbligazioni corporate?

La differenza principale tra un BTP e un’obbligazione corporate risiede nella natura del soggetto emittente. I BTP sono emessi dalla repubblica italiana e, oltre a beneficiare delle garanzie esplicite legate al potere dello stato di esigere imposte dai propri cittadini è supportata anche dalla garanzia implicita derivante dall’adesione dell’Italia all’ Unione Economica e Monetaria Europea e dunque al potenziale intervento della Banca Centrale Europea sui mercati a sostegno del debito pubblico italiano. A tale proposito nel luglio 2022 la BCE ha introdotto uno strumento specifico noto come Transmission Protection Instrument che prevede la possibilità per l’istituto di emissione di intervenire tutte le volte che ci sono delle speculazioni ingiustificate sui titoli di debito dei paesi aderenti all’unione. 

Tipi di obbligazioni corporate

Le obbligazioni societarie possono essere suddivise in gruppi, a seconda del settore di mercato in cui opera la società. Possono anche essere differenziate in base alle garanzie che supportano l’obbligazione o alla mancanza di garanzie.

Secondo le classificazioni più diffuse esistono cinque categorie fondamentali di obbligazioni societarie: 

  • servizi pubblici, 
  • trasporti, 
  • industria, 
  • banche e società finanziarie ed 
  • emissioni internazionali. 

Le cinque categorie possono essere ulteriormente suddivise. Ad esempio, la categoria dei trasporti comprende compagnie aeree, ferroviarie e di autotrasporto.

Alcune emissioni presentano delle garanzie aggiuntive rispetto alla semplice capacità di rimborso dell’emittente. Queste garanzie possono essere di diversi titpi. Ad esempio, le obbligazioni garantite da ipoteche su immobili sono definite in inglese Mortgage Backed Securities (MBS) ed offrono ai creditori la possibilità di agire anche sugli immobili gravati da ipoteca nel caso il debitore principale non sia in grado di onorare i propri impegni. 

Sebbene le obbligazioni a tasso fisso, che prevendono un rendimento prefissato all’emissione che non cambia lungo il corso della vita del titolo, esistono anche strutture differenti, tra cui:

  • Obbligazioni a tasso variabile, con tassi d’interesse variabili che cambiano in base a parametri di riferimento come il tasso del Tesoro statunitense. Di solito sono emesse da società considerate al di sotto dell’investment grade, cioè quelle che sono considerate obbligazioni spazzatura.
  • Obbligazioni a cedola zero (zero coupon bond) , che non prevedono il pagamento di interessi. Si paga invece un importo inferiore al valore nominale (l’importo che l’emittente promette di rimborsare) e si riceve il valore pieno alla scadenza.
  • Obbligazioni convertibili, che danno alle società la possibilità di pagare gli investitori con azioni ordinarie invece che in contanti alla scadenza dell’obbligazione.

Leggi anche: tipi di obbligazioni.

Le obbligazioni corporate sono sicure?

Il livello di sicurezza di un’obbligazione corporate dipende dal merito di credito del soggetto emittente e delle garanzie aggiuntive di cui il titolo può essere eventualmente dotato. 

Sotto il profilo del merito di credito dell’emittente le 2 due categorie principali sono: investment grade e speculative (o high yield). I bond di categoria speculativa sono emessi da società con una qualità creditizia inferiore a quella di aziende con rating più elevato (investment grade). 

La categoria investment grade comprende quattro livelli di rating, mentre quella speculativa sei. In passato le banche potevano investire solo in bond con un rating compreso in uno dei quattro livelli più elevati (da qui il termine “investment grade”), dato che le società il cui rating rientrava in una delle sei categorie inferiori erano considerate troppo rischiose e speculative per gli istituti finanziari.

In passato i titoli di categoria speculativa erano emessi da società di recente costituzione, attive in un settore particolarmente competitivo o volatile o con problemi a livello di fondamentali. Oggi esistono numerose aziende organizzate in modo tale da poter operare anche con livelli di indebitamento tradizionalmente associati alle società con rating speculativo. Nonostante i rating di categoria speculativa indichino una maggiore probabilità di default, questi titoli solitamente ricompensano gli investitori per il maggiore rischio assunto tramite tassi di interesse o rendimenti più elevati. I rating possono essere rivisti al ribasso in caso di peggioramento della qualità creditizia dell’emittente o al rialzo in caso di miglioramento dei fondamentali.

Per approfondire: quando investire in obbligazioni?

Come scegliere un’obbligazione corporate?

La scelta di una buona obbligazione corporate dipende da diversi fattori che possono influenzare la capacità dell’emittente di rimborso del debito e il potenziale rendimento dell’investimento. Di seguito sono riportati i principali fattori da tenere presente prima dell’acquisto:

  1. Rating di credito: il rating dell’emittente, valutato da agenzie indipendenti, fornisce un’indicazione della sua capacità far fronte alle proprie obbligazione e rimborsa interessi e capitale preso in prestito; tipicamente le obbligazioni con rating più elevato sono considerate meno rischiose e quindi offrono un rendimento inferiore rispetto a quelle emesse da società con rating di credito più bassi.
  2. Settore di attività: il settore di attività dell’emittente può influenzare la sua capacità di rimborso del debito; le società operanti in settori ciclici, come quello dei beni di lusso, possono essere più vulnerabili alle fluttuazioni economiche rispetto a quelle operanti in settori meno volatili, come quello dei servizi pubblici o dell’alimentazione.
  3. Durata dell’obbligazione: la durata dell’obbligazione può influenzare il rendimento dell’investimento. In generale, le obbligazioni a lungo termine offrono un rendimento più elevato rispetto a quelle a breve termine, ma comportano anche un maggiore rischio di tasso di interesse e inflazione.
  4. Struttura dell’obbligazione: la struttura dell’obbligazione, come il tasso di interesse, il prezzo di emissione e le clausole di rimborso, può influire sul rendimento e sulla sicurezza dell’investimento;  le obbligazioni con tassi di interesse fissi offrono un rendimento prevedibile, ma possono essere meno flessibili rispetto a quelle con tassi di interesse variabili.
  5. Condizioni di mercato: le condizioni di mercato, come il tasso di interesse di mercato e l’andamento dell’economia, possono influenzare il rendimento e la sicurezza dell’investimento; in generale, le obbligazioni emesse in periodi di bassi tassi di interesse possono offrire un rendimento inferiore rispetto a quelle emesse in periodi di alti tassi di interesse.

In sintesi, scegliere una buon corporate bond richiede una valutazione attenta della capacità dell’emittente di rimborso del debito e del potenziale rendimento dell’investimento. A questo va aggiunto che acquistare una singola obbligazione corporate oltre che acquisire un’esposizione verso un singolo emittente, comporta una concentrazione di rischio verso il settore e all’area geografica in cui opera. Dunque, per mitigare questo tipo di rischi è opportuno bilanciare l’investimento acquistando diversi titoli riferibili a settori e geografie differenti. 

Come ultima considerazione è bene ricordare la scelta dei singoli titoli deve sempre essere coerente con le preferenze individuali in termini di rischio e orizzonte temporale e che prima di realizzare ciascun nuovo investimento oltre alle caratteristiche del nuovo titolo che si intende acquistare occorre valutare quanto questo possa contribuire a diversificare o rendere più concentrato il portafoglio nel quale va a inserirsi.

Dove investire in obbligazioni

DEGIRO

DEGIRO è un broker olandese che ha guadagnato popolarità in Europa grazie alla sua piattaforma di trading online user-friendly e alle commissioni competitive. DEGIRO offre ai suoi clienti l’opportunità di investire in una vasta gamma di strumenti finanziari, tra cui obbligazioni, azioni, ETF e futures.

Per quanto riguarda l’offerta di obbligazioni, DEGIRO offre accesso a diversi mercati obbligazionari, sia per obbligazioni corporate che per titoli di Stato. Gli investitori possono scegliere tra obbligazioni emesse da società e governi di diversi paesi, compresi Stati Uniti, Europa e mercati emergenti. Le commissioni per l’investimento in obbligazioni con DEGIRO sono generalmente competitive rispetto ad altri broker. Tuttavia, è importante notare che le commissioni possono variare a seconda del mercato e del tipo di obbligazione scelta. Ad esempio, le commissioni per le obbligazioni su Euronext Amsterdam, Bruxelles o Parigi possono essere inferiori rispetto a quelle per le obbligazioni negoziate su altre borse.

DEGIRO

8.5/ 10

Mercati

Italia, Europa, USA, Canada, Asia

Ampia selezione di ETF senza commissioni

Oltre 50 mercati globali, nessuna commissione di custodia, dividendi e royalties inclusi

Piattaforma semplice e facile da usare

Promozione! 100 € di rimborso di commissioni

Deposito minimo:

€0.00

Interactive Brokers

Grazie a costi contenuti, una eccellente tecnologia e un’ampia offerti di prodotti, Interactive Brokers è in grado di offrire un’ottima piazza borsistica per gli investitori che desiderano negoziare una varietà di obbligazioni. L’uso della piattaforma di IB, Trader Workstation, permette di investire in una vasta gamma di prodotti, compresi quelli obbligazionari e altri prodotti a reddito fisso, tra cui:

  • Titoli di Stato statunitensi a breve, medio e lungo termine
  • Obbligazioni societarie
  • Obbligazioni municipali

Mercati

Italia, Europa, USA, Canada, Asia, Australia

Broker affidabile con 1.54M di conti clienti e un capitale di 10.01 miliardi di dollari, quotato al Nasdaq.

Commissioni basse e migliore esecuzione dei prezzi possibile grazie al sistema IB SmartRoutingSM.

Piattaforme e strumenti di trading gratuiti - abbastanza potenti per i trader professionisti, ma progettati per tutti.

Deposito minimo:

€0.00

Fineco

Fineco propone un ampio assortimento di prodotti con varie caratteristiche in termini di rischio, scadenza e potenziale di guadagno, presentando una lista costantemente aggiornata in tempo reale dei prezzi. Per effettuare operazioni, devi:

  1. Decidere quale mercato utilizzare, optando per MOT ed EuroMOT, settori telematici di Borsa Italiana focalizzati su strumenti obbligazionari, EuroTLX, gestito direttamente da TLX S.p.A., o Hi-mtf, curato da Hi-mtf S.p.A.
  2. Esaminare i dettagli dell’investimento scelto, che mostra il prezzo iniziale, quello finale, il potenziale di guadagno e altre specifiche pertinenti.
  3. Effettuare un ordine sull’investimento prescelto, inserendo solo l’importo (valore nominale) che desideri comprare o vendere, o possibilmente stabilendo un prezzo massimo o minimo (applicabile per ordini su EuroTLX, MOT, EuroMOT e su Hi-mtf nella sezione Order driven).

Il tuo portafoglio sarà continuamente aggiornato in tempo reale con le transazioni compiute.

Fineco Bank

8.75/ 10

Mercati

Italia, Europa, USA, Canada

Ottieni 100 trades gratis con il codice: OM100AF

Operatore solido, regolato dalla CONSOB e quotato in Borsa.

Nuova piattaforma FinecoX: personalizzazione, funzionalità evolute e completezza operativa

Puoi riunire servizi bancari e di trading in un solo conto.

Deposito minimo:

€0.00

Qui trovi la lista completa dei migliori broker per obbligazioni.

Migliori obbligazioni societarie

Obbligazioni corporate italiane

Di seguito una selezione di obbligazioni corporate con emittente italiano, valuta EUR, selezionate in base al mix positivo di merito di credito e rendimento.

TitoloCodice ISINMercatoCedolaRend. nettoScadenzaLotto minimo
TREVI 31DC24 5.25IT0005038382MOT0,991721,0831/12/2024100.000
PRO-GE24 NTS-S 3.25XS1733958927MOT1,62520,2915/12/2024100.000
IMI FABI 23 5.2IT0005224891MOT2,618,2815/06/202336.500
WEBUI27 NTS-S 3.625XS2102392276ETLX3,6256,2128/01/2027100.000
TIT 29 BDS 1.625XS2288109676ETLX1,6255,6118/01/2029100.000
ATLANT 28 BDS 1.875XS2301390089ETLX1,8754,9412/02/2028100.000
ENEL REG S FTVBXS1713463559ETLX3,3754,6424/11/2081100.000
ANSALDO24-SBDS 2.75XS1624210933ETLX2,754,431/05/2024100.000
SNAM 24 EMTN-S 0XS2051660335ETLX04,3712/05/2024100.000
BORGOSESIA 26 5.5IT0005436172MOT2,754,3409/03/20261.000
IWB 13MG27 2,5XS2331288212MOT2,54,313/05/20271.000
SAIPEM 28 BDS 3.125XS2325696628ETLX3,1254,2931/03/2028100.000
CAST 29 BDS 6XS2445836286ETLX37,7515/02/2029100.000
UNIPOLSAI CCV FTFBXS2249600771ETLX3,18757,1331/12/2099200.000
ISP CCV -S FTVNXS2223761813ETLX2,93757,0931/12/2099250.000
GAMMA 25 FRBXS2208645882MOT2,29427,0115/07/2025100.000
BDM-MCC 32 -S FTFNXS2570955505ETLX10,56,9629/12/2032200.000

Obbligazioni corporate estere

Di seguito una selezione di obbligazioni corporate con emittente europeo, valuta EUR, selezionate in base al mix positivo di merito di credito e rendimento

TitoloCodice ISINMercatoCedolaRend. nettoScadenzaLotto minimo
AGATOS 31DC26 4,75CVIT0005256059AFF4,7512,3031/12/20261
F.FONCIER 23 0.325FR0013231081EUNEXBND0,3311,5812/09/2023100.000
ALTICE 28NTS-S 4.75XS1577952440ETLX2,3811,0915/01/2028100.000
CM HL SFH 23 2.5FR0011564962EUNEXBND2,5010,9211/09/2023100.000
HSBC SFH 23 2FR0011470764EUNEXBND2,009,6116/10/2023100.000
BPCE 27 0FR0012401669EUNEXBND0,009,2617/02/2027100
CRH 23 3.9FR0011133008EUNEXBND3,908,8720/10/20231.000
CAHL SFH 25 4FR0010920900EUNEXBND4,008,6716/07/202550.000
PALLADIUM SECU23VRNXS0991673434ETLX3,007,8615/09/20231.000
FCE OAT 23 PPMT 0FR0010466946EUNEXBND0,0022,0425/10/20231.000
UNILEVER 23 SR -S 1XS1241577490EUNEXBNDNL1,0016,5603/06/20231.000
CARMILA 23 2.375FR0012967461EUNEXBND2,3815,4018/09/2023100.000
ADP 23 1.5FR0012861821EUNEXBND1,5013,3624/07/2023100.000
CADES 25 3.625FR0011092261EUNEXBND3,637,2418/08/2025100.000
TEVA 28 NTS-S 1.625XS1439749364ETLX1,636,2315/10/2028100.000
AFD 24 EMTN 3.125XS0686487421EUNEXBND3,135,8904/01/2024100.000
JLRA 26 NTS-S 6.875XS2010037682ETLX3,445,8715/11/2026100.000

Per la lista completa delle migliori obbligazioni da comprare puoi leggere qui.

Migliori ETF di corporate bond

Riportiamo di seguito una selezione di ETF quotati alla borsa di Milano che investono in obbligazioni societarie.

TitoloCodice ISINCategoriaRendimento da inizio annoRendimento a 5 aani Rischio scala da 1 a 5
Lyxor ESG $ Corp Bd (DR) ETF Dist EURLU1285959703Obbligazionari Corporate USD3.164.573
PIMCO LowDur US CorpBd Source ETF ETF $ EURIE00BP9F2H18Obbligazionari Corporate Breve Termine USD0.794.52
Xtrackers USD Corporate Bond ETF 1D EURIE00BZ036H21Obbligazionari Corporate USD3.544.473
iShares JPMorgan $ EM Corp Bd ETF $ Dist EURIE00B6TLBW47Obbligazionari Corporate Paesi Emergenti1.134.123

Rischi di investire in obbligazioni societarie

I principali rischi collegati all’ investimento in obbligazioni societarie, da valutare attentamente prima di effettuare l’acquisto riguardano:

  1. Il rischio di credito derivante dalla possibilità che l’emittente non adempia in tutto o in parte agli obblighi assunti in ordine al pagamento degli interessi e al rimborso del capitale a scadenza 
  2. Il rischio di default dell’emittente legato alla possibilità che l’emittente fallisca e che i titolari delle obbligazioni emesse subiscano significative o totali sul loro investimento
  3. Il rischio di liquidità derivante dalla possibilità che si incontrino difficoltà nel trovare acquirenti sul mercato secondario in un momento in cui si ha urgente bisogno di rivendere il titolo o che per farlo venga richiesto un forte sconto rispetto ai prezzi degli scambi più recenti
  4. Il rischio di tasso di interesse derivante dalla possibilità che il prezzo di scambio sul mercato secondario di una obbligazione subisca delle variazione legate all’andamento del livello generale dei tassi d’interesse: se i tassi di interesse aumentano, il valore dell’obbligazione può diminuire, poiché il tasso di interesse cedolare pagato dall’obbligazione potrebbe essere inferiore al tasso di interesse corrente di mercato.

Per ridurre i primi tre rischi è opportuno concentrarsi su titoli quotati in mercati regolamentati ed emessi da società di grandi dimensioni con un elevato merito di credito. In particolare le obbligazioni con rating investment grade presentano una bassa probabilità di inadempienza o di default dell’emittente e tipicamente sono quotate in mercati sufficientemente liquidi.

Con riferimento al quarto, il suggerimento principale consiste nel valutare bene le scadenze dei titoli che si acquistano poiché quelle più brevi sono meno esposte al rischio di tasso, dunque è opportuno limitare l’acquisto di titoli con scadenza molto lontana nel tempo al solo caso in cui non sussista una prospettiva ragionevole di aver necessità di rivendere il titolo in tempi brevi. 

Quanto rendono le obbligazioni corporate?

Il rendimento delle obbligazioni corporate dipende da diversi fattori, tra cui la qualità del credito dell’emittente, la durata dell’obbligazione e le condizioni di mercato. In generale, le obbligazioni corporate dovrebbero offrire un rendimento superiore rispetto alle obbligazioni governative, poiché sono considerate più rischiose a causa del rischio di credito dell’emittente. 

Tuttavia, il rendimento esatto dipende dalle condizioni di mercato e dalle specifiche dell’obbligazione. Ad esempio, un’obbligazione a lungo termine emessa da un’azienda ben consolidata potrebbe offrire un rendimento inferiore rispetto a un’obbligazione a breve termine emessa da uno stato sovrano.

Inoltre è opportuno evidenziare la distinzione tra rendimento effettivo e rendimento cedolare, che coincidono solo nel caso di acquisto all’emissione e mantenimento del titolo fino a scadenza. Il rendimento effettivo e il rendimento cedolare sono due modi diversi di misurare il rendimento di un’obbligazione.

Il rendimento cedolare, si riferisce solo al tasso di interesse nominale dell’obbligazione e non tiene conto di altri fattori come il prezzo di acquisto, le commissioni e le spese. In altre parole, il rendimento cedolare indica semplicemente il tasso di interesse annuo che l’emittente dell’obbligazione promette di pagare ai suoi detentori. Il rendimento effettivo tiene invece conto, non solo del tasso di interesse nominale, ma anche di altri fattori come il prezzo di acquisto dell’obbligazione, le commissioni, le spese e il tempo rimanente fino alla scadenza. In altre parole, il rendimento effettivo tiene conto di tutti i flussi di cassa dell’obbligazione, compresi gli interessi e il prezzo di acquisto e vendita

In generale, il rendimento delle obbligazioni corporate può variare dal 2% al 8% o più, a seconda delle circostanze. Tuttavia, è importante sottolineare che i rendimenti passati non garantiscono rendimenti futuri e che la valutazione del rischio di credito dell’emittente è fondamentale prima di investire in corporate bond.

Che tipo di società può emettere obbligazioni?

Nell’ordinamento giuridico italiano il riferimento principale all’emissione di obbligazioni riguarda le società per azioni, secondo quanto disposto degli art 2410 al 2420-ter del codice civile. 

A questo va aggiunta la normativa specifica per le obbligazioni bancarie disciplinate dall’articolo 12 del Testo unico bancario (d.lgs. 385/93), in parziale deroga a quanto previsto dal codice civile. In particolare agli istituti di credito è consentito emettere titoli obbligazionari a prescindere dalla forma societaria adottata, che oltre a quella di società per azioni può essere anche di società cooperativa per azioni a responsabilità limitata.

Possono inoltre emettere obbligazioni anche le società in accomandita per azioni e società a responsabilità limitata, per le quali sussiste il vincolo che i titoli possano essere collocati solo tra investitori qualificati.

Tassazione delle obbligazioni societarie

Le obbligazioni sono soggette a 2 tipi di aliquote a seconda del tipo di emittente. In questo caso si tratta di un aliquota ridotta del 12,50% per i titoli di Stato e simili e del 26% per tutti gli altri tipi di obbligazioni. Per beneficiare del regime preferenziale che lo Stato italiano riconosce ad alcune tipologie di investimenti, come le obbligazioni emesse da enti sovranazionali o sovrani, anche esteri (statali o regionali), i titoli devono essere inseriti in determinate liste (la cosiddetta White List).

FAQ

Quali sono le tipologie di obbligazioni?

I principali tipi di obbligazioni sono: obbligazioni convertibili in azioni, euro bond, obbligazioni indicizzate, obbligazioni subordinate, obbligazioni strutturate.

Cosa significa obbligazioni corporate?

Un’obbligazione societaria è un tipo di titolo di debito emesso da un’azienda e venduto agli investitori grazie al quale la società ottiene il capitale di cui ha bisogno e in cambio l’investitore riceve un numero prestabilito di pagamenti di interessi a tasso fisso o variabile.

Cerchi un broker per obbligazioni?

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF

Articoli correlati