Cosa sono i fondi comuni di investimento e come funzionano?

Per capire cosa sono i fondi di investimento e come funziona, dobbiamo conoscere i concetti che sono strettamente legati come gli investimenti: valore patrimoniale netto, quote, società di gestione o depositario, tra gli altri concetti, sono fondamentali.

fondo di investimento privato

Cos'è un fondo di investimento: significato

Un fondo comune di investimento è uno strumento di investimento il cui funzionamento consiste nel riunire i contributi monetari di diverse persone, naturali o legali, per investirli in diversi titoli di investimento. Con l'unione del capitale di persone diverse, è possibile accedere a diversi investimenti a condizioni vantaggiose al fine di ottenere un ritorno economico per i partecipanti.

In altre parole, i fondi comuni di investimento sono istituti di intermediazione finanziaria il cui scopo è investire il capitale raccolto dai risparmiatori. L'obiettivo è quello di creare valore, attraverso la gestione di una serie di asset, per i gestori di fondi e per i risparmiatori che vi hanno investito.

Il fondo può investire in un ampio universo di attività: obbligazioni, azioni, derivati, valute, così come in prodotti non finanziari come immobili o materie prime. Possono anche investire in qualsiasi area geografica. Devono però rispettare la filosofia d'investimento.

Tutti i fondi nascono con una certa filosofia di investimento e la distribuzione del portafoglio del fondo si basa su questa filosofia. Queste informazioni possono essere facilmente trovate nel prospetto del fondo (KIID). Nel prospetto troverete informazioni sulla percentuale massima di reddito fisso/variabile, le regioni in cui si investe, se il rischio valutario è coperto, il profilo dell'investitore target del fondo d'investimento, così come le commissioni e la performance storica.

Normalmente puoi trovare il prospetto del fondo o le informazioni chiave per gli investitori sul sito web del gestore del fondo.

Attualmente, c'è una vasta gamma di fondi d'investimento sul mercato e può essere difficile per un investitore inesperto trovare un fondo che si adatti al suo profilo e scegliere il miglior fondo d'investimento; può quindi essere consigliabile consultare un consulente finanziario per discutere le sue preoccupazioni e per offrirle una strategia per far fruttare i suoi risparmi.

Tipi di fondi comuni di investimento

A seconda del rischio, della composizione del portafoglio o della politica di remunerazione degli investitori, ad esempio, esistono molti tipi di fondi d'investimento.

Tra le principali tipologie di fondi di investimento che possiamo trovare, possiamo evidenziare le seguenti:

  1. Fondo obbligazionario: il capitale comune è investito in attività a reddito fisso.
  2. Fondo azionario: il capitale comune è investito in attività azionarie.
  3. Fondo immobiliario: gran parte dei fondi immobiliari si concentra sul ramo commerciale, come uffici, magazzini e negozi, ma alcuni comprendono anche una componente residenziale. 
  4. Fondi d'investimento bilanciati: il capitale comune è investito in attività a reddito fisso e in azioni.
  5. Fondo di investimento garantito: una parte del capitale comune è garantita dalla società di gestione.
  6. Hedge fund: la capacità di negoziazione della società di gestione è soggetta a minori vincoli legali. In altre parole, sono fondi di alto rischio.

Leggi anche:

Quali sono gli elementi dei fondi di investimento?

Per capire cos'è e come funziona un fondo d'investimento, dobbiamo sapere quali sono le parti che lo compongono e in cosa consistono.

Quote di un fondo d'investimento

Le quote sono le unità di un fondo d'investimento. Il numero di quote che compongono un fondo d'investimento non è un valore fisso, come nel caso delle azioni di una società, ma dipende dagli acquisti e dalle vendite di queste quote. L'acquisto di quote si chiama sottoscrizione e la vendita di quote si chiama riscatto.

Le quote sono titoli negoziabili, ma non sono normalmente scambiate in borsa, ma sono vendute e riacquistate dalla società di gestione.

Detentori di un fondo d'investimento

Così come ci sono azionisti in una società, ci sono detentori di quote in un fondo d'investimento, cioè risparmiatori che contribuiscono con il loro patrimonio a un determinato fondo d'investimento e diventano detentori di quote in proporzione ai contributi che hanno versato.

Ogni detentore di quote di un fondo può aderire al fondo al momento della sua costituzione o a posteriori, e può lasciare il fondo (ottenendo il rimborso dell'investimento) in qualsiasi momento.

Valore patrimoniale netto di un fondo comune

Il prezzo delle quote di un fondo d'investimento ad una certa data è chiamato valore patrimoniale netto. È questo valore che ci permette di vedere l'andamento del fondo. Tecnicamente parlando, il valore patrimoniale netto è il patrimonio totale del fondo comune diviso per il numero di quote in circolazione. Per esempio, se le quote del fondo comune hanno un valore patrimoniale netto di 100 euro e l'investitore vuole investire 2.000 euro, comprerà 20 quote.

Il valore patrimoniale netto viene pubblicato quotidianamente, tenendo conto del prezzo di chiusura delle borse.

Società di gestione di un fondo di investimento

La società di gestione è responsabile della gestione e dell'amministrazione del fondo d'investimento. Va chiarito che non è il proprietario del fondo; i proprietari sono sempre i detentori di quote. La società di gestione decide dove investire il patrimonio del fondo, cioè determina la politica di investimento del fondo.

Ogni fondo d'investimento è gestito da un singolo gestore, ma un gestore può gestire più di un fondo d'investimento alla volta. Queste società addebitano una commissione direttamente al fondo d'investimento per la gestione e l'amministrazione del fondo, nota come commissione di gestione.

Le società di gestione sono obbligate a presentare regolarmente informazioni sui loro fondi alla CNMV e sono responsabili della tenuta del registro delle quote dei fondi d'investimento.

Depositario di un fondo d'investimento

Il ruolo del depositario del fondo è quello di detenere e supervisionare le attività che compongono il fondo. Questa può essere una banca, una cassa di risparmio, una società di titoli o una cooperativa di credito che è registrata presso la CNMV. Il depositario addebita al fondo comune una commissione per il deposito, nota anche come commissione di deposito.

Se il fondo d'investimento cambia depositario, i detentori di quote hanno diritto a ricevere l'intero importo del loro investimento senza una commissione di riscatto, se presente.

Come funzionano i fondi comuni di investimento?

Il funzionamento di un fondo di investimento è piuttosto semplice. Quando investiamo in un fondo d'investimento, acquistiamo un certo numero di quote in cambio di un capitale che va a finire in un fondo comune. Il capitale comune, ovvero il capitale proveniente dagli investitori che partecipano al fondo, viene investito dalla società di gestione nel mercato azionario. In questo modo si acquisiscono attività di ogni tipo, diversificando il portafoglio del fondo tra titoli a reddito fisso, azionari, misti, ecc.

La performance del fondo d'investimento è calcolata sulla base del rendimento di tutte le attività detenute dal fondo. Periodicamente, i partecipanti al fondo ricevono un rendimento, derivato dalla performance ottenuta dalla gestione del fondo da parte della società di gestione.

Quando l'investitore acquista quote attraverso i contributi che versa, sta comprando una parte del fondo, cioè sta formando un piccolo portafoglio uguale a quello del fondo.

Un fondo comune operativo può aumentare o diminuire di dimensioni per due motivi:

  • Afflussi o deflussi di investitori
  • Variazioni del valore di mercato delle attività del portafoglio.

Il primo motivo non influenzerà mai l'investimento; semplicemente varierà il prezzo delle quote secondo le sottoscrizioni o i rimborsi. Ciò che influisce sull'investimento e sulla performance dell'investitore è il cambiamento del valore delle attività.

Ora vedremo un esempio di come funziona un fondo di investimento e di come si calcola il nav di un fondo.

Qual è il patrimonio netto del fondo o nav?

Dati:

  • Valore di un'unità: 100 euro
  • Numero di detentori di quote: 100
  • Numero di unità per titolare di unità: 50

Patrimonio del fondo = €100/unità x 100 detentori di quote x 50 quote/titolare di quote = €500.000

Totale unità in circolazione = 100 detentori di quote x 50 unità / detentore di quote = 5.000 unità.

Come influisce l'entrata e l'uscita dei partecipanti su un fondo?

Ora vediamo come l'entrata e l'uscita dei partecipanti influenza il fondo con un esempio. Immaginiamo che un investitore entri nel fondo il 5, con un importo di 6.000 euro. Dobbiamo tenere presente che al momento di fare l'investimento, l'investitore non conosce il numero di quote che acquisterà, poiché questo non sarà noto fino a quando il valore patrimoniale netto del fondo non sarà noto alla fine della giornata.

Ora calcoleremo il valore patrimoniale netto alla fine del giorno 5 per scoprire quante unità l'investitore avrà comprato, e il numero di unità che ora compongono il fondo.

Il valore patrimoniale netto è di 101,03 euro, quindi investendo 6.000 euro si acquisisce:

6.000/$101,03/unità = 59,39 unità

Il patrimonio netto finale al giorno 5 è la somma del patrimonio iniziale (504.370 euro) più le plusvalenze (800 euro) e l'investimento fatto dal nuovo investitore (6.000 euro). Al numero di unità in circolazione il giorno 4 aggiungiamo le unità del nuovo investitore (59,39).

Ora vediamo come viene colpita una redenzione. Se un investitore (uno qualsiasi, indipendentemente dall'età del suo investimento) desidera ritirare 12.000 euro il giorno 6, dobbiamo anche aspettare la fine della giornata per sapere quante unità sta ritirando. Calcoleremo quindi prima il valore patrimoniale netto del fondo comune alla fine del giorno 6:

Valore patrimoniale netto = (511.179 – 3.200)/5.059,39 = 100,40 euro

Il valore patrimoniale netto è di 100,40 €, quindi riscattando 12.000 € venderai:

12.000/$100,40/unità = 119,52 unità

Riscattando 12.000 euro, l'investitore ha venduto 119.952 quote e il patrimonio netto del fondo d'investimento si riduce di 12.000 euro.

In questo modo abbiamo visto come il patrimonio di un fondo d'investimento si evolve quando ci sono cambiamenti nella valutazione degli attivi che lo compongono e quando le quote vengono sottoscritte e riscattate.

Qual è il capitale minimo da investire in un fondo di investimento?

Un fondo d'investimento, per sua natura, non ha un capitale minimo da investire. In altre parole, non richiede un capitale minimo, in quanto il suo scopo è quello di accumulare capitale, indipendentemente dal suo ammontare.

Tuttavia, i grandi gestori di fondi, per rendere la gestione più efficiente, richiedono solitamente un capitale minimo di ingresso.

Commissioni o costi di un fondo di investimento

Ci sono dei costi che devono essere sostenuti quando si entra in un fondo comune di investimento, che elencheremo come segue:

  • La quota di iscrizione o di iscrizione: contributo versato come primo pagamento. Generalmente è inversamente proporzionale alla dimensione del tuo investimento (più investi, meno paghi) ed è maggiore per i cosiddetti fondi azionari che per i fondi bilanciati. Ci sono anche alcuni fondi che non hanno una quota di iscrizione: sono chiamati fondi a vuoto.
  • La commissione di gestione: è il costo sostenuto dallo sciatore di fondo per la gestione del fondo ed è calcolata su base annuale, ma generalmente viene corrisposta semestralmente, trimestralmente o mensilmente.
  • La commissione extra di performance: è una commissione opzionale che alcuni fondi si autoapprovano per ricompensarsi se, grazie alla loro capacità, la performance del fondo supera una certa soglia in base a parametri prestabiliti

È possibile seguire l'andamento dei prezzi delle azioni dei diversi fondi esattamente nello stesso modo in cui è possibile seguire l'andamento delle azioni, ed i prezzi in questione incorporano già l'andamento del fondo.

Cosa sono i fondi comuni di investimento indicizzati?

Un altro tipo di fondo d'investimento ben noto nel mondo economico e soprattutto nel mondo della borsa e dei mercati finanziari è il fondo comune d'investimento indicizzato o, in altre parole, i fondi indicizzati.

Questo tipo di fondo prende il nome dal fatto che è indicizzato a un indice di mercato azionario, in altre parole, cerca di replicare uno specifico indice di mercato azionario, come l'IBEX 35, l'S&P 500, il Nasdaq, ecc…

In altre parole, stiamo parlando di un fondo a gestione passiva. In altre parole, la società di gestione compone il proprio portafoglio in base all'indice che replica e cerca di replicare la performance dell'indice nel tempo. A seconda dell'andamento dell'indice, la performance del fondo sarà superiore o inferiore.

In conclusione, i fondi di investimento sono strumenti finanziari che si adattano a tutti i profili di investimento. Possiamo definirli istituzioni di intermediazione finanziaria, con il chiaro obiettivo di creare valore attraverso una serie di investimenti. Esistono diversi tipi di fondi, spetta al partecipante e al suo profilo scegliere quello più adatto a lui per completare il suo portafoglio. Se vuoi saperne di più sulle questioni finanziarie visita Rankia Italia e partecipa al nostro blog.

Qual è la tassazione dei fondi di investimento?

Anche se è sconosciuto a molti, il grande vantaggio dei fondi d'investimento, a parte la loro diversificazione, è la possibilità di trasferirsi tra loro senza dover pagare le tasse l'anno successivo nella dichiarazione dei redditi.

Lasciate che ve lo spieghi in modo semplice. Immaginate di aver comprato un'azione e immaginate che una grande caduta dei mercati si stia avvicinando. La vostra reazione sarebbe quella di vendere e quindi paghereste le tasse su quel profitto o perdita l'anno successivo. Questo non accadrebbe con un fondo d'investimento.

Il vantaggio della tassazione dei fondi d'investimento è che si potrebbe passare da un fondo più rischioso a qualsiasi altro fondo con meno rischio in una tale situazione senza dover pagare le tasse. Verresti tassato solo quando vendi il fondo e il denaro diventa parte del tuo saldo del conto all'interno del trader. Qui trovi più dettagli sulla tassazione dei fondi di investimento.

Come posso trasferire i fondi di investimento?

Uno dei dubbi più frequenti di un investitore che ha appena iniziato è come trasferire un fondo comune. La procedura è di solito molto semplice, anche se dipende se si desidera trasferire fondi all'interno del marketer o se il trasferimento è tra diverse entità.

I trasferimenti di solito richiedono dai 3 ai 7 giorni lavorativi, anche se nel caso di trasferimenti tra istituzioni il tempo può essere considerevolmente più lungo. I trasferimenti possono essere totali o parziali, e in entrambi i casi il fondo di destinazione deve soddisfare il patrimonio minimo richiesto come requisito.

Ricordate che questi trasferimenti non influiranno sulla vostra dichiarazione dei redditi.

Vantaggi e svantaggi di investire in fondi di investimento

Sono molti i vantaggi e gli svantaggi di investire in un fondo. In generale, aderire a un fondo comune permette al risparmiatore di investire i suoi risparmi senza essere un esperto di finanza. Tra i vantaggi che gli investitori riscontrano nell'acquisizione di una partecipazione in un fondo, e che lo rendono interessante, c'è il fatto che un fondo d'investimento, detenendo grandi quantità di capitale grazie a numerose fonti di finanziamento, può acquisire attività che un investitore individuale non sarebbe in grado di acquisire.

Il gestore, inoltre, è tenuto a selezionare titoli, settori del mercato e aree geografiche secondo criteri di diversificazione, riducendo al minimo il rischio. Tuttavia, in ogni investimento sono sempre presenti dei pericoli: rischi di investire in fondi.

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Consent(Required)

Guida ai fondi d'investimento

Questo e-book ti aiuterà a imparare ciò che devi sapere per iniziare a capire cosa sono i fondi d'investimento e come funzionano:

  • Dettagli più rilevanti per la comprensione, l'analisi e la valutazione dei fondi
  • Consigli utili per investire

Articoli correlati

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy