Qual è il prezzo teorico di un contratto future | Rankia: Comunità finanziaria

Qual è il prezzo teorico di un contratto future

I futures ci consentono di accedere a una vasta gamma di attività finanziarie, quindi possiamo operare con azioni future, indici, valute, materie prime e altre attività. Ottieni dividendi, sulla differenza del prezzo del bene sottostante, ma, “Qual è il prezzo teorico di un contratto future”.

Per spiegare quale sia il prezzo teorico di un contratto futures, useremo il futuro su azione.

Qual è il prezzo teorico di un contratto future

Come è determinato il prezzo teorico di un futuro su un'azione?

Il prezzo in un contratto futuro è calcolato capitalizzando il prezzo del bene sottostante alla data di scadenza (spostamento / assunzione del prezzo corrente della risorsa sottostante al futuro, in particolare, alla data di scadenza), il prodotto a cui i dividendi lo faranno devono essere sottratti per essere percepiti fino alla data di scadenza, ugualmente capitalizzato.

La formula utilizzata sarebbe la seguente:

Prezzo teorico= PQ x  [1 + (r x t/360)] – D [1 + (r x t’/360)]

Essere:

  • PQ = Prezzo di prezzo.
  • r = tasso di interesse di mercato.
  • T = numero di giorni da oggi fino alla scadenza.
  • D = dividendi da percepire.
  • T ‘= numero di giorni che mediano tra la data di pagamento del dividendo e il giorno della scadenza del contratto.

Esempio pratico Prezzo teorico di un futuro contratto sulle azioni

Quale sarebbe il prezzo teorico di un contratto futuro di 6 mesi di un'azione della società “Ferrari” che è elencata a 40 € e non distribuisce i dividendi, essendo il tasso di interesse del 2% all'anno?

Prezzo “teorico” = 40 x [1 + (0,02 x 180/360)] – 0 = 40,40 €

Esempio del calcolo della liquidazione quotidiana di un contratto futures

Un investitore “è interessato all'acquisto di un futuro sull'azione A2A, in quanto ha aspettative rialziste sul contributo di esso. Nel mercato regolamentato, il futuro contratto sull'azione A2A ha le seguenti caratteristiche:

  • Dimensioni del contratto: 100 azioni.
  • Sottostante: azione della società A2A.
  • Citazione del bene sottostante al momento dell'acquisto del futuro: 9 euro.
  • Termine del contratto futuro: 1 anno.
  • Giorni rimanenti fino alla scadenza del contratto futuro (al momento del contratto): 185 giorni.
  • Liquidazione giornaliera di perdite e profitti.
  • Margine di garanzie richieste sulla posizione: 15% sul valore nominale del contratto.
  • Livello di manutenzione del margine di garanzia: 10% sul valore nominale del contratto.
  • Tipo di interesse: 5% all'anno.
  • Il bene sottostante non fornisce dividendi durante il termine del contratto futuro.

In primo luogo, è necessario determinare il valore nominale del contratto futuro sull'azione e, al fine di determinare il deposito di garanzie che l'investitore deve fare:

Valore nominale del contratto futuro: dimensione della citazione del contratto X del futuro = 100 azioni x 9,228 euro = 922,8 euro.

Per contrattare il futuro, il Sig. X è obbligato a depositare la garanzia richiesta per questa attività, il 15% del valore nominale della posizione:

Garanzia da depositare = Margine di garanzia richiesto x Valore nominale del contratto futuro = 15% x 922,8 Euro = 138,42 euro.

L'investitore ha acquisito il futuro con uno scopo speculativo, quindi il suo orizzonte di investimento temporaneo lo stabilisce entro un periodo di 5 giorni. Alla fine di questo periodo chiuderà la sua posizione. La liquidazione quotidiana di perdite e profitti viene raccolta nella seguente tabella:

Il prezzo del contributo del futuro è calcolato in base alla seguente espressione:

  • Prezzo teorico = Prezzo di prezzo attivo Sottostante X (1 + NI)

In questo modo, il prezzo del futuro del giorno 1, sarà il seguente:

  • Prezzo teorico = 8,5 x (1 + [((5%) * (184/365)]) = 8,714 euro.

E in questo modo i prezzi del futuro sono calcolati per i giorni rimanenti.

Come risulta dalla tabella precedente, il prodotto che l'investitore ha ottenuto nel suo funzionamento con questo futuro è il seguente:

  • Risultato = Saldo finale del periodo – garanzie depositate = 199,44 – (138.42 + 51,39) = 9,63 euro.

Pertanto, la redditività ottenuta dall'investitore è stata:

  • Redditività = Risultato dell'operazione / importo invertito = 9,63 / 189.91 = 0,0507 ≈ 5,07% (redditività ottenuta in 5 giorni)

L'investitore fornisce ulteriori 51,39 euro come garanzia poiché il saldo iniziale del periodo (87.03) è inferiore al 10% del valore nominale del contratto futuro (922.81). L'importo da fornire è 51,39 perché, in questo modo, le garanzie fornite (138,42) fanno un totale del 15% sul valore nominale del contratto futuro.

Conclusione

Come nuovi investitori non chiederemo, che ci aiuta a conoscere il prezzo teorico di un contratto di future? Bene, essendo il prezzo di riferimento, è quello che conosciamo, in quel momento, allora il prezzo teorico ci consente di sapere quale valore un'attività avrà in un dato momento, ad esempio un anno. In tal modo possiamo visualizzare i vantaggi che otterremo da un contratto futures. Se vuoi saperne di più sugli argomenti finanziari, visitare Rankia Italia.


bolsa italia
Guida raccomandata

Guida di come investire in borsa

Come investire nel mercato azionario da zero. Scopri tutto e decidi il tuo stile di investimento.

Scaricare gratis

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!
Commento

Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy