I migliori ETF ad alto dividendo

Gli ETF (Exchange-Traded Funds) ad alto dividendo rappresentano una scelta d'investimento sempre più popolare tra coloro che cercano di combinare la crescita del capitale con un flusso costante di entrate passive. Questi strumenti finanziari, che raccolgono insieme azioni di diverse società note per pagare dividendi elevati, offrono agli investitori l'opportunità di beneficiare sia dell'apprezzamento del prezzo che di rendimenti regolari. In questo articolo, esploreremo il mondo degli ETF ad alto dividendo, analizzando come funzionano, perché potrebbero essere una componente preziosa per il tuo portafoglio e quali fattori considerare prima di investire.

dividendi etf

ETF che distribuiscono dividendi

Esistono diversi criteri che vengono utilizzati per selezionare le società che faranno parte dell'indice e quindi dell'ETF che distribuirà i dividendi.

Alcuni di questi criteri sono:

  • Rendimento del dividendo.
  • Periodicità.
  • Consistenza nel corso degli anni.
  • Crescita.
  • Sostenibilità.

Come per i fondi comuni o altri ETF, anche qui possiamo trovare diverse strategie di selezione, con ponderazioni ed esposizioni diverse:

  • Ponderati per la capitalizzazione di mercato.
  • Con esposizione a regioni e paesi, ad esempio Stati Uniti, Europa o mercati emergenti.
  • Dividendi aristocratici.
  • Dividend Kings.
  • Con dividendi in crescita.
  • Con il più alto rendimento da dividendo (high dividend yield).

Ranking di imprese per ETF che pagano dividendi

  • Dividend Achievers. Formata da società del NASDAQ e/o del NYSE con più di 10 anni consecutivi di dividendi in crescita.
  • Dividend Contenders. Si tratta di società che sono riuscite a distribuire dividendi crescenti ogni anno per almeno 10 anni, ma che non hanno ancora raggiunto i 25 anni.
  • Dividend Aristocrats. Si tratta di società dell'SP500 che hanno aumentato i loro dividendi per più di 25 anni consecutivi.
  • Campioni dei dividendi. Simili agli Aristocratici, ma l'universo comprende anche società non appartenenti allo SP500.
  • Dividend Kings. Società con più di 50 anni consecutivi di aumenti annuali dei dividendi.
  • Titoli ad alto dividendo. Sono titoli che offrono quasi sempre dividendi superiori alla media del mercato o all'SP500. Esistono diversi indici che tracciano questo tipo di azioni e, oltre a selezionare i titoli ad alto dividendo, ognuno di essi utilizza diversi filtri fondamentali.
  • Dogs of the Dow: seleziona le società con i dividendi più elevati all'interno dell'indice Dow Jones.
  • Titoli Dividend Growers. Si tratta di società che hanno aumentato il loro dividendo ogni anno almeno negli ultimi anni. Anche in questo caso esistono diversi indici che seguono la strategia e ognuno aggiunge diversi filtri fondamentali e intervalli temporali.

👉 Ulteriori informazioni: classifica dei migliori dividendi 2024.

Migliori ETF sui dividendi

Ecco un elenco degli ETF incentrati sul rendimento da dividendi che hanno ottenuto i migliori risultati negli ultimi 3 anni.

  • WisdomTree Japan Equity UCITS ETF USD Hedged Acc
    • TER: 0,48%.
    • Rendimento a 3 anni: 104,10%.
    • Volatilità a 1 anno: 17,07%.
    • Ticker: DXJA
  • HANetf Alerian Midstream Energy Dividend UCITS ETF
    • TER: 0,40% TICKER: DXJA
    • Rendimento a 3 anni: 87,70% Rendimento a 3 anni: 87,70% Ticker: DXJA HANetf
    • Volatilità a 1 anno: 14,86% Ticker: JMLP
    • Ticker: JMLP
  • VanEck Morningstar Mercati Sviluppati Dividend Leaders UCITS ETF
    • TER: 0,38% RENDIMENTO: 0,38% RENDIMENTO 3 ANNI: 27,83
    • Rendimento a 3 anni: 27,83% Ticker: JMLP VanEck
    • Volatilità a 1 anno: 9,98% Ticker: VDIVIV
    • Ticker: VDIV
  • WisdomTree Europe Equity UCITS ETF USD Hedged Acc
    • TER: 0,58% RENDIMENTO: 0,58% RENDIMENTO 3 ANNI: 54,40% YTD
    • Rendimento a 3 anni: 54,40% Volatilità a 1 anno: 12,98% Ticker: VDIV WisdomTree Europe Equity UCITS
    • Volatilità a 1 anno: 12,53% Tocker: HEDS
    • Ticker: HEDS
  • Fidelity US Quality Income UCITS ETF
    • TER: 0,25% TER: 0,25% TER: 0,25% TER: 0,25% TER: 0,25%
    • Rendimento 3 anni: 46,11% Rendimento 3 anni: 46,11% Rendimento 1 anno: 12,81% Rendimento 1 anno: 12,81
    • Volatilità 1 anno: 12,81% Ticker: FUSD
    • Ticker: FUSD

Vediamo i dettagli degli ETF con alti dividendi nella Top 3.

WisdomTree Japan Equity UCITS ETF EUR Hedged Acc

Questo ETF mira a replicare l'indice WisdomTree Japan Hedged Equity UCITS che tiene traccia delle società giapponesi che pagano dividendi, filtrate in base a criteri ESG e che presentano il fattore qualità e momentum. L'indice è ponderato in base ai fondamentali.

Ha un approccio di replica fisica con campionamento ottimizzato. La sua valuta di base è il dollaro USA e ha una copertura valutaria contro lo yen. È domiciliato in Irlanda e ha una politica di accumulo dei dividendi.

HANetf Alerian Midstream Energy Dividend UCITS ETF

L'ETF mira a replicare l'indice Alerian Midstream Energy Dividend, che tiene traccia dei titoli nordamericani legati al settore delle infrastrutture energetiche.

Il metodo di replica è sintetico con swap non finanziati. La sua valuta di base è il dollaro USA e non è coperto da copertura valutaria. È domiciliato in Irlanda e ha una politica di dividendi trimestrale.

VanEck Morningstar Developed Markets Dividend Leaders UCITS ETF

L'ETF si propone di replicare l'indice Morningstar Developed Markets Large Cap Dividend Leaders, che tiene traccia delle società che hanno avuto costanza e sostenibilità nel pagamento dei dividendi e che hanno i dividendi più elevati.

Ha un approccio di replica fisica completa. La sua valuta di base è l'EUR e non è coperto da copertura valutaria. È domiciliato nei Paesi Bassi e la sua politica dei dividendi prevede una distribuzione trimestrale.

Come funzionano gli ETF con dividendi?

Gli ETF (Exchange-Traded Funds) con dividendi funzionano aggregando un insieme di azioni di società che distribuiscono dividendi regolarmente, offrendo agli investitori un modo efficiente per ottenere flussi di entrate passive e diversificazione del portafoglio attraverso un unico investimento. Ecco una panoramica di come funzionano:

Selezione delle azioni

Gli ETF con dividendi sono composti da azioni di società che hanno una storia di pagamento di dividendi costanti o crescenti. I gestori del fondo selezionano queste azioni basandosi su vari criteri, come la dimensione dell'azienda, la salute finanziaria, la storia dei dividendi, e la sostenibilità del tasso di distribuzione dei dividendi.

Acquisto e gestione

Quando investi in un ETF con dividendi, stai acquistando una quota del fondo che detiene tutte le azioni nel suo portafoglio. I gestori del fondo si occupano di tutte le decisioni di acquisto e vendita delle azioni, nonché della riscossione dei dividendi da parte delle società incluse nel fondo.

Distribuzione dei dividendi

I dividendi pagati dalle società all'interno del portafoglio dell'ETF vengono raccolti dal fondo e poi distribuiti agli investitori dell'ETF. Questa distribuzione avviene solitamente su base trimestrale, ma la frequenza può variare a seconda del fondo specifico. Gli investitori ricevono i dividendi proporzionalmente alla quantità di azioni dell'ETF che possiedono.

Reinvestimento o incasso

Gli investitori hanno l'opzione di riinvestire automaticamente i dividendi ricevuti in ulteriori azioni dell'ETF, permettendo loro di comporre il loro investimento nel tempo. Alternativamente, possono scegliere di incassare i dividendi come flusso di reddito.

Vantaggi

Gli ETF con dividendi offrono diversi vantaggi, tra cui la diversificazione del rischio, in quanto investono in molteplici società. Inoltre, forniscono un flusso di entrate passive, che è particolarmente attraente per gli investitori orientati al reddito, come i pensionati. Sono anche efficienti in termini di costi e fiscali rispetto ad altri strumenti d'investimento.

Indici azionari globali per ETF con alti dividendi

Prima di menzionare gli indici azionari globali che pagano i dividendi, dovresti sapere quali ETF di indici azionari globali pagano i dividendi:

Numero di ETFRiequilibrio dell'indiceCriteri di selezionePonderazione dell'indice
FTSE All-World High Dividend Yield2 ETFSemestrale (Marzo e Settembre)Rendimento del dividendo previstoCapitalizzazione di mercato (flottante)
MSCI World High Dividend Yield1 ETFSemestrale (Maggio e Novembre)Fattori di qualità, dividend yield di almeno il 30% sopra la media dell'indice sottostante, crescita dei dividendi non negativa per più di 5 anniCapitalizzazione di mercato (flottante)
S&P Global Dividend Aristócratas1 ETFAnnualmente (Gennaio)Politica dei dividendi controllata con dividendi crescenti o stabili per almeno 10 anni consecutiviIn base al rendimento dei dividendi
  • L'indice FTSE All-World High Dividend Yield comprende i titoli con i più alti rendimenti da dividendi delle economie sviluppate ed emergenti a livello globale. Comprende 1.894 società (al 31/03/22) ed è il più grande indice dei dividendi disponibile. Le aziende selezionate sono anche ponderate sulla base della capitalizzazione di mercato fluttuante.
  • L'indice MSCI World High Dividend Yield Index si concentra sui titoli a più alto rendimento da dividendi nei paesi sviluppati e comprende 326 società (al 31/03/22) selezionate in base a fattori di qualità e forza dei dividendi. I titoli selezionati sono anche ponderati in base alla capitalizzazione di mercato del flottante.
  • L'indice S&P Global Dividend Aristocrats mira a concentrarsi su una crescita dei dividendi stabile e a lungo termine e si basa sull'indice S&P Global Broad Market Index (BMI) che traccia le azioni dei paesi sviluppati e dei mercati emergenti del mondo. Inoltre, questo indice dei dividendi può includere azioni non solo dai paesi sviluppati ma anche dai mercati emergenti di tutto il mondo (le azioni selezionate sono ponderate in base al rendimento dei dividendi indicato).
  • L'indice SG Global Quality Income traccia tra 25 e 75 azioni ad alto dividendo dei paesi sviluppati a livello globale (esclude il settore finanziario). Inoltre, il dividend yield di una società deve essere almeno del 4% per essere selezionato.
  • L'indice STOXX® Global Select Dividend 100 comprende una selezione di 100 società di tutto il mondo che presentano standard di dividendo di alta qualità e consiste in 3 indici regionali: l'indice STOXX® Europe Select Dividend 30, l'indice STOXX® North America Select Dividend 40 e l'indice STOXX® Asia/Pacific Select Dividend 30. 

Perché investire in ETF con i migliori dividendi

Investire in ETF con dividendi offre diversi vantaggi che possono attrarre sia gli investitori orientati alla crescita sia quelli in cerca di entrate passive. In tabella alcuni dei motivi principali per considerare l'investimento in questi strumenti finanziari.

Vantaggi
Flusso di reddito passivo
Diversificazione
Minore rischio rispetto alle singole azioni
Efficienza fiscale
Accessibilità
Potenziale di crescita
Opzione di reinvestimento automatico

Flusso di reddito passivo

Gli ETF con dividendi forniscono agli investitori un flusso regolare di entrate, derivante dai dividendi pagati dalle società incluse nel fondo. Questo è particolarmente attraente per gli investitori che cercano di generare un reddito passivo per coprire le spese quotidiane o per reinvestire e far crescere il loro portafoglio nel tempo.

Diversificazione

Investire in un ETF con dividendi offre una diversificazione immediata, poiché questi fondi investono in molteplici società di diversi settori e, talvolta, di diversi paesi. Questa diversificazione può aiutare a ridurre il rischio di volatilità e perdite legate al rendimento di singole azioni.

Minore rischio rispetto alle azioni singole

Le società che pagano dividendi regolari tendono ad essere più stabili e finanziariamente solide. Investire in un ETF che include queste società può offrire una maggiore sicurezza rispetto all'investimento in azioni singole, specialmente in mercati volatili.

Efficienza fiscale

Gli ETF sono generalmente più efficienti dal punto di vista fiscale rispetto ad altri veicoli d'investimento, come i fondi comuni di investimento. Questo perché gli ETF tendono a generare meno distribuzioni di capitale a breve termine, che possono essere tassate a tassi più elevati.

Semplicità e accessibilità

Gli ETF con dividendi permettono agli investitori di accedere facilmente a un portafoglio diversificato senza dover selezionare e gestire singole azioni. Inoltre, gli ETF sono negoziati in borsa, il che significa che possono essere acquistati e venduti come le azioni ordinarie, offrendo flessibilità e liquidità.

Potenziale di crescita

Oltre ai dividendi, gli ETF con dividendi offrono il potenziale per la crescita del capitale. Se le società nel fondo crescono e i loro prezzi delle azioni aumentano, il valore del tuo investimento può crescere nel tempo.

Opzione di reinvestimento automatico

Molti ETF con dividendi offrono l'opzione di reinvestire automaticamente i dividendi in ulteriori quote del fondo, permettendo agli investitori di sfruttare il potere dell'interesse composto e di accelerare la crescita del loro investimento nel tempo.

Qui trovi altre opzioni per investire in dividendi e, se sei interessato al FTSE MIB, il calendario dei dividendi di Borsa italiana.

Guarda la Masterclass “Come guadagnare con gli ETF: PAC e dividendi” 👇🏼

Cerchi un broker per ETF? Scopri le nostre raccomandazioni

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

FAQ

Come pagano i dividendi gli ETF?

Gli ETF ricevono i dividendi dalle società che pagano dividendi che detengono in portafoglio. A seconda che si tratti di ETF ad accumulazione o a distribuzione, l'ETF reinveste i dividendi ricevuti o li distribuisce agli investitori che detengono quote dell'ETF.
Inoltre, a seconda del tipo di struttura giuridica, distribuiranno i dividendi il più presto possibile o trimestralmente, nel frattempo potranno avere il denaro in contanti o investirlo nel reddito fisso di migliore qualità.
La frequenza di distribuzione dei dividendi dipende dall'ETF e può essere mensile, trimestrale, semestrale o annuale.

Qual è il miglior ETF sui dividendi?

In questo articolo ho citato il WisdomTree Japan Equity UCITS ETF perché aveva il miglior rendimento cumulativo a 3 anni, ma possiamo utilizzare diversi filtri per arrivare al miglior ETF a dividendi, ad esempio:
– dividendo più alto o rendimento elevato,
– minore volatilità del rendimento da dividendo.

Quali ETF pagano dividendi?

Quelli con la dicitura “Distribuzione” o “Dist” sono quelli che pagano i dividendi. Quelli con la dicitura “Accumulazione” o “Acc” sono ETF che reinvestono automaticamente i dividendi.

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Guida di ETF
Questo e-book ti aiuterà a imparare ciò che devi sapere per iniziare con successo i tuoi investimenti:
  • Concetti di base
  • Cosa sono e come funzionano gli ETF
  • Consigli utili per investire
II edizione: Rankia Markets Experience Milano 2024
  • Relatori d'elite: una selezione esclusiva dei più influenti trader e investitori del settore.
  • Trading Live e consigli pratici: strategie avanzate per migliorare il trading.
  • Networking di alto livello: crea connessioni significative, scambia idee e costruisci relazioni professionali durature.
  • Regali esclusivi: ogni partecipante riceverà regali unici, pensati per arricchire ulteriormente l'esperienza dell'evento.
  • Partecipazione gratuita: l'accesso all'evento è completamente gratuito.

Articoli correlati

I migliori Robo Advisor in Italia
Pe scegliere i migliori robo advisors in Italia, dovresti analizzare le opportunità di profitto e i costi, valutando se sui prodotti che ti interessano hanno le commissioni più basse. In ...
Migliori ETF acqua
Come l'oro e il petrolio, l'acqua è una materia prima e si dà il caso che oggi sia piuttosto scarsa. Quindi, come qualsiasi altra scarsità, la care...