Death cross trading: cos’è e come funziona

Il Death Cross è un segnale di trading che si verifica quando una media mobile a breve termine incrocia al ribasso una media mobile a lungo termine, suggerendo una possibile inversione ribassista. Questa tattica è ampiamente riconosciuta per la sua capacità di prevedere i mercati ribassisti.

In questo articolo esploreremo cos’è la strategia Death Cross, come implementarla e quali sono le classi di attività più adatte al suo utilizzo. Dalle materie prime alle azioni, scopriremo come questa tecnica può aiutare a proteggere i nostri investimenti.

Che cos’è il Death Cross: significato

Il Death Cross è un termine utilizzato nell’analisi tecnica per identificare una tendenza al ribasso nei mercati finanziari. Si tratta di una formazione grafica di due linee di tendenza in cui il prezzo di una linea di tenuta a breve termine (una media mobile) incrocia al rialzo e al ribasso il valore di una linea di tendenza a lungo termine, segnalando una possibile tendenza al ribasso.

In questo modo, i trader possono:

  • Vendere se il prezzo chiude al di sotto di una linea di tendenza al rialzo.
  • Oppure acquistare se il prezzo chiude al di sopra di una linea di tendenza al ribasso.
death cross borsa
Strategia di Death cross sul titolo Amazon

Ad esempio, come in questo grafico del titolo Amazon in candele a 1 giorno. Proprio nel momento in cui la media mobile a breve termine (30 sedute) ha incrociato dall’alto la media mobile a lungo termine (220 sedute), ha confermato una caduta in cui ha perso oltre il 40% del suo prezzo azionario. Un chiaro esempio di come abbia anticipato, forse non dal punto più alto, una correzione importante.

Questo perché le medie mobili a breve termine sono più sensibili ai movimenti del mercato e possono aiutare a identificare rapidamente i cambiamenti di tendenza, che vengono confermati quando si verifica un death cross. Ecco perché il Death Cross è un segnale utile.

Oltre al segnale di downtrend, il Death Cross può essere utilizzato anche per identificare i livelli di resistenza e supporto. Se un asset chiude al di sotto di una linea di tendenza rialzista, è possibile che in quel momento il prezzo presenti una resistenza significativa. Al contrario, se il prezzo chiude al di sopra di una linea di downtrend, è possibile che in quel momento vi sia un supporto significativo per il prezzo.

Di conseguenza, si può anche sfruttare il segnale Death Cross per impostare stop-loss e stop profit, che limiteranno le perdite o bloccheranno i profitti se il prezzo si muove nella direzione desiderata.

In ogni caso, i trader devono fare attenzione a non lasciarsi trasportare dal movimento del prezzo ed evitare di entrare in operazioni con una leva elevata.

Tra l’altro, poiché nell’analisi tecnica tutto è simmetrico e ha il suo opposto, quando questa stessa circostanza si verifica al contrario, si verifica il cosiddetto Golden Cross.

Come applicare la strategia Death Cross nel trading

Vediamo come applicare questa strategia di trading in modo semplice.

Passo 1: selezionare le medie mobili

Il primo passo per applicare questa strategia è selezionare le medie mobili. In genere, per generare il segnale si consigliano due medie mobili:

  • Una media mobile a lungo termine, come la media mobile a 200 sedute.
  • E una media mobile a breve termine, come la media mobile a 30 sedute.

Queste due medie mobili devono incrociarsi dall’alto e dal basso per generare il segnale di incrocio della morte.

Fase 2: Impostazione della soglia di ingresso

Una volta selezionate le medie mobili appropriate per generare il segnale death cross, il passo successivo consiste nell’impostare la soglia di ingresso.

Si deve quindi impostare un prezzo al quale si desidera acquistare o vendere l’asset se viene generato un segnale death cross. Più il prezzo è vicino al segnale death cross, maggiori sono le probabilità di successo.

Fase 3: implementare la strategia death cross

Infine, una volta stabilite le medie mobili, la soglia di ingresso e l’asset specifico, si può iniziare ad applicare la strategia death cross.

Quando il prezzo di un asset raggiunge la soglia d’ingresso stabilita, è possibile effettuare un’operazione di acquisto o di vendita, a seconda della direzione del segnale death cross.

Un esempio pratico di trading Death Cross

Vediamo questo esempio con un grafico dell’indice SP500.

death cross definition

Momento chiave dopo la crisi delle Dot com, quando nel 2002 l’Sp500 perde la sua media a 200 giorni, questa volta utilizzata per il lungo termine e la 50 utilizzata per il breve termine in giorni.

La perdita di questo livello nel maggio 2002 riflette il death cross che si concluderà solo nel maggio 2003. Quasi un anno con una forte tendenza al ribasso che provoca movimenti per prendere vantaggio. Ad ogni modo, dovreste conoscere anche strumenti di trading, come gli indicatori tecnici.

Su quali asset è meglio investire quando si verifica un Death Cross trading pattern?

In generale, gli asset con cui ha più senso applicare questo tipo di strategia sono quelli i cui prezzi tendono a essere stabili, per cui un Death Cross potrebbe anticipare un immediato downtrend. Vediamone alcuni:

  • Titoli di Stato: sono uno degli asset più sicuri su cui investire durante un death cross, perché sono una forma di investimento a lungo termine che offre un tasso d’interesse fisso ed è sostenuta dal governo. Possono essere interessanti nei momenti in cui i tassi d’interesse delle banche centrali sono elevati e i ribassi dei tassi delle banche centrali sono già stati prezzati.
  • Investire in materie prime: la strategia Death Cross può essere applicata anche alle materie prime. Questo perché le materie prime non sono sensibili ai cambiamenti del mercato e sono molto esposte a tutti i tipi di fattori condizionanti: geopolitici, climatici… un Death Cross sulle materie prime potrebbe anticipare una buona situazione che si sta verificando sul mercato, che aumenterà significativamente la produzione (e ne abbasserà il prezzo) di cui non eravamo a conoscenza. Ricordate: Il prezzo sconta tutto.
  • Azioni: Un altro asset interessante. Soprattutto quelle che tendono ad avere prezzi stabili. Un death cross potrebbe anticipare un calo significativo dei prezzi delle azioni. In ogni caso, è importante tenere presente che le azioni sono più volatili delle obbligazioni o delle materie prime, quindi potrebbero verificarsi falsi segnali.
  • Oro trading: un altro asset è l’oro. A differenza delle azioni, l’oro è relativamente sicuro e non è soggetto alle variazioni del mercato.
  • Altre opzioni, come le principali coppie di valute o anche gli ETF su indici o settori poco volatili, potrebbero essere asset di investimento su cui applicare la strategia Death Cross come segnale di trading.

Death Cross come strategia: opinioni

Come per qualsiasi tecnica di analisi tecnica, è importante notare che il Death Cross non è un segnale di acquisto o di vendita. Deve invece essere utilizzato come strumento per confermare le tendenze esistenti e per identificare possibili cambiamenti nella direzione dei prezzi.

È uno strumento utile per gli investitori.

In primo luogo per la sua semplicità d’uso. Come abbiamo visto, tracciare due medie mobili su un grafico cercando i punti di incrocio tra di esse è davvero facile.

In secondo luogo, perché aiuta a identificare le tendenze di lungo periodo per gli investitori Buy & Hold, soprattutto se vengono utilizzate, come ho già detto, su asset poco volatili.

Pro e contro dell’utilizzo della croce della morte nel trading

Vantaggi e svantaggi dell’utilizzo di questo indicatore tecnico di trading.

Pro:
✅ Funzionalità: previsione di un possibile mercato ribassista e possibilità di intervenire per proteggere i propri investimenti.

✅ Semplicità: il concetto di Death Cross è semplice da capire e da applicare, il che lo rende facile da usare per i trader di tutti i livelli.

✅ Universalità: può essere applicato a un’ampia gamma di attività, purché non siano molto volatili, dalle azioni alle coppie di valute e alle materie prime.

Contro:
❌ Ritardo: come il Golden Cross, il Death Cross può fornire segnali ritardati, il che significa che i trader possono perdere parte del movimento al ribasso prima che il segnale venga attivato.

❌ Falsi segnali: nei mercati volatili, può generare falsi segnali di vendita, che possono portare a vendite non necessarie e a potenziali perdite.

❌ Prestazioni non ottimali nei mercati laterali: questa strategia potrebbe non funzionare bene nei mercati senza una chiara tendenza, in cui i prezzi si muovono lateralmente piuttosto che costantemente al rialzo o al ribasso.

In conclusione, il Death Cross è un valido strumento di analisi tecnica che può aiutare i trader a identificare potenziali inversioni di tendenza ribassiste. Sebbene la strategia presenti degli svantaggi, la sua semplicità e la sua applicabilità a un’ampia gamma di asset la rendono una tattica da prendere in considerazione per qualsiasi investitore.

Tuttavia, come per qualsiasi strategia di investimento, si raccomanda di utilizzare la Death Cross in combinazione con altri segnali e tecniche di analisi per massimizzarne l’efficacia e minimizzare il rischio.

Cerchi un broker per il trading?

Deposito minimo:

€100.00

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
II edizione: Rankia Markets Experience Milano 2024
  • Relatori d'elite: una selezione esclusiva dei più influenti trader e investitori del settore.
  • Trading Live e consigli pratici: strategie avanzate per migliorare il trading.
  • Networking di alto livello: crea connessioni significative, scambia idee e costruisci relazioni professionali durature.
  • Regali esclusivi: ogni partecipante riceverà regali unici, pensati per arricchire ulteriormente l'esperienza dell'evento.
  • Partecipazione gratuita: l'accesso all'evento è completamente gratuito.

Articoli correlati