Cos’è e come funziona l’impact investing

Per impact investing si intende una tipologia di investimento volta a generare un impatto positivo dal punto di vista sociale e ambientale, senza però sacrificare i profitti. L’impact investing sta guadagnando una popolarità sempre più grande fra gli investitori. In questa guida andiamo a vedere cos’è l’impact investing, i tipi di impact investing, la differenza fra impact investing, SRI e ESG, gli strumenti dell’impact investing, alcuni esempi e infine i mercati coinvolti.

Impact Investing

Cos’è l’impact investing: definizione

L’impact investingè una nuova tendenza emersa tra gli investitori e consiste in una strategia di investimento che mira a produrre un impatto positivo e misurabile sulla società e sull’ambiente, senza però rinunciare ai profitti economici. Può essere effettuato sia nei mercati sviluppati che in quelli in via di sviluppo, con target di ritorni economici diversi a seconda di quelli che sono gli interessi e le esigenze dell’investitore. Ad esempio, alcuni potrebbero puntare solo a quegli investimenti che, pur essendo socialmente sostenibili, si collochino sopra la media di mercato a livello di rendimento. Altri invece potrebbero accontentarsi di investimenti con rendimenti sotto la media di mercato o in linea con il valore medio.

Impact investing, ESG e SRI differenze

Prima di vedere in cosa consiste la differenza, dal punto di vista concettuale, fra queste tre modalità di investimento, dobbiamo prima introdurre il tema dell’ESG e del SRI. Cominciamo col dire che la sigla ESG si riferisce a criteri ambientali, sociali e di governance per la valutazione del comportamento aziendale e la valutazione di potenziali investimenti. Questa valutazione viene effettuata identificando i rischi e le opportunità ESG di un’azienda, ovvero il denaro che rischia di perdere se non agisce sui rischi ESG e il denaro che può guadagnare se sfrutta le opportunità ESG. In questo caso, i rendimenti finanziari restano l’obiettivo primario degli investimenti ESG.

Gli investimenti socialmente responsabili (SRI) vanno oltre l’ESG, fanno un passo ulteriore, eliminando o aggregando gli investimenti basati esclusivamente su una specifica considerazione etica. Gli investitori socialmente responsabili evitano anche le aziende associate, ad esempio, a tabacco, gioco d’azzardo, produzione di armi, violazione dei diritti umani, danno ambientale.

L’impact investing si concentra, invece, sull’impatto misurabile di una società su una particolare questione, come ad esempio il cambiamento climatico, l’equità di genere e via dicendo. Quindi, a differenza dell’ESG non si concentrano esclusivamente sulle aziende che rispettano determinati criteri, andando piuttosto alla ricerca attiva di quelle società che ricercano determinati obiettivi sociali.

Tipi di impact investing

Investimenti tematici

Gli investimenti tematici riguardano determinati trend o, per l’appunto, temi che si presume modelleranno il futuro. Questi temi vanno dall’energia pulita, all’agricoltura all’equità di genere all’inclusione finanziaria. Quindi consentono di investire in settori impattanti dal punto di vista sociale ottenendo poi anche dei ritorni economici sostanziali.

Investimenti focalizzati sull’impatto

Si definiscono tali tutti quegli investimenti che hanno come obiettivo primario il valore aggiunto dal punto di vista ambientale e sociale. Quindi, in relazione a questa forma di investimento i ritorni economici passano sostanzialmente in secondo piano. Ovviamente, per ottenere un portfolio ben bilanciato, si sconsiglia di investire esclusivamente su questa tipologia di asset, che pure possono però assumere un ruolo, etico, nella propria strategia di investimento.

Obbligazioni green e sostenibili

Si tratta di strumenti obbligazionari che hanno come obiettivo primario quello di raccogliere capitale per il finanziamento di progetti con un indubbio beneficio dal punto di vista ambientale, sociale o una combinazione fra i due. Costituiscono un modo per contribuire allo sviluppo di progetti eticamente rilevanti conservando però, allo stesso tempo, un certo margine di profitto.

Mission related investing (MRI)

In questa categoria rientrano tutte quelle forme di investimento finalizzate al raggiungimento ad una missione specifica, il più delle volte nel campo della filantropia. All’interno di questa categoria potremmo fare rientrare la PRI (program-related investing), che è una forma di investimento che contiene le caratteristiche degli investimenti focalizzati sull’impatto (priorità dell’aspetto etico su quello economico) e dell’MRI (realizzazione di un programma impattante dal punto di vista sociale o ambientale).

Strumenti dell’impact investing

Si può fare impact investing, in teoria, con qualsiasi strumento finanziario. Anche, ad esempio, ricercando le azioni o le obbligazioni che mirano al raggiungimento degli obiettivi ecologici o ambientali sperati. Tuttavia lo strumento principe per l’impact investing sono ovviamente gli ETF. Questo perché consentono di scegliere, tema per tema, le migliori opportunità di investimento nella categoria, ad esempio nel campo delle energie rinnovabili. Si tratta di una delle caratteristiche principali degli ETF. Inoltre, è possibile avvalersi anche di Robo Advisor per la ricerca dei migliori ETF. Vediamo tutti i dettagli.

Fare impact investing con Robo Advisor

Per investire attraverso un Robo Advisor in investimenti a impatto, è necessario seguire i seguenti passi:

  1. Usare il Robo Advisor per cercare azioni elencate da ETF; capire che gli ETF sono un tipo di investimento composto da azioni, obbligazioni e materie prime che cercano con il loro valore o quotazione uguale al valore dell’indice S&P 500, generando una maggiore possibilità di rendimento.
  2. Una volta identificate le azioni dell’ ETF, dovrai filtrare e trovare le aziende con investimenti socialmente responsabili o d’impatto.
  3. Fare l’investimento: dato che le aziende sono nella categoria dell’impatto sociale, cioè qualificate come investimenti a impatto, il portafoglio di investimenti del Robo Advisor sarà massimizzato.

Ricorda che ogni portafoglio d’investimento è diverso, quindi le tue scelte possono essere limitate dal tipo di rischio che assumi e dal portafoglio d’investimento.

Esempi di investimento a impatto

Tipici esempi di investimento a impatto sono:

  • Microfinanza: tutte quelle iniziative volte a fornire crediti a tassi di interesse vantaggiosi per tutti quei soggetti che non sono in grado di fornire le dovute garanzie. In questo caso il fine è di natura sociale, e consiste nel mitigare gli effetti della povertà, con un impatto positivo per la comunità nel suo complesso.
  • Agricoltura sostenibile: investire in aziende che praticano l’agricoltura sostenibile ha un impatto positivo sia dal punto di vista della sostenibilità ambientale che da quello della sicurezza e qualità dei prodotti.
  • Settore educativo: si tratta di investire in società che si pongano come obiettivo quello di implementare soluzioni educative nelle parti più svantaggiate del pianeta.
  • Settore sanitario: per finanziare progetti e programmi volti a fornire assistenza sanitaria gratuita e di qualità nelle zone più svantaggiate del globo.

Mercati degli investimenti a impatto

La maggior percentuale di investimenti d’impatto è fatta in campi come lo sviluppo sostenibile e in aree come l’agricoltura, la moda, la pianificazione urbana o la logistica; così come in aziende che cercano di sviluppare nuovi tipi di energia ed evitare l’inquinamento da CO2. Il ruolo svolto dall’impact investing in questi mercati è di fondamentale importanza, in quanto consente di raccogliere capitali per affrontare e talvolta risolvere le sfide, di carattere sociale, ambientale o misto, che emergono in settori talvolta problematici. Secondo le stime del GIIN il mercato dell’impact investing complessivo sfiora supera i 1000 miliardi di dollari. In futuro, sotto la spinta di operazioni di coordinamento internazionali, il settore potrebbe ulteriormente ampliarsi e consolidarsi.

FAQ

Cosa si intende per impact investing?

Si intende una strategia di investimento che presta una certa attenzione ai profili etici, economici e sociali, finanziando società che operano per il raggiungimento di determinati obiettivi sociali o ambientali, senza però sacrificare i profitti.

Quali sono alcuni esempi di impact investing?

Esempi di impact investing sono quelli nell’agricoltura sostenibile, nell’assistenza sanitaria ai paesi in via di sviluppo, nei progetti scolastici nei paesi poveri e nelle operazioni di microfinanza verso le fasce più svantaggiate della popolazione.

Con quali strumenti è possibile pratica l’impact investing?

Tecnicamente con qualsiasi strumenti, comprese azioni e obbligazioni. Tuttavia lo strumento per eccellenza è rappresentato dagli ETF ed è possibile utilizzare robo advisor per la selezione delle migliori opportunità di investimento.

Quali sono le tipologie di impact investing?

Queste sono: investimenti tematici, obbligazioni green e sostenibili, mission related investing.

Cerchi un broker per investire?

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€1.00

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
II edizione: Rankia Markets Experience Milano 2024
  • Relatori d'elite: una selezione esclusiva dei più influenti trader e investitori del settore.
  • Trading Live e consigli pratici: strategie avanzate per migliorare il trading.
  • Networking di alto livello: crea connessioni significative, scambia idee e costruisci relazioni professionali durature.
  • Regali esclusivi: ogni partecipante riceverà regali unici, pensati per arricchire ulteriormente l'esperienza dell'evento.
  • Partecipazione gratuita: l'accesso all'evento è completamente gratuito.

Articoli correlati

Migliori ETF su Bitcoin
Il 10 gennaio 2024, dopo molti mesi di speculazioni a riguardo, la SEC ha approvato un nuovo pacchetto di prodotti finanziari: gli ETF spot di Bitcoin, un evento storico a lungo atteso dal settore. Ma, cos’è un ETF su Bitcoin? Cosa si...