Calendario dei dividendi di Borsa italiana

I dividendi rappresentano una fonte importante di reddito per gli investitori in azioni. In Italia, il mercato azionario offre opportunità interessanti per i dividend yield, ovvero il rendimento generato dalle distribuzioni di dividendi. Analizzare le società che pagano regolarmente i dividendi, le loro politiche di distribuzione e il loro potenziale di crescita è fondamentale per costruire un portafoglio equilibrato e redditizio. In questo articolo esploreremo i trend recenti dei dividendi e vedremo il calendario di pagamento dei dividendi in borsa italiana.

dividendi ftse mib 2024

Per quanto riguarda la sessione di pagamento dei dividendi autunno-inverno, è già iniziata a Piazza Affari. È quindi importante che siate a conoscenza del calendario dei dividendi borsa italiana 2023.

Previsione dividendi 2024

Il 2024 si annuncia come un anno promettente per quanto riguarda i dividendi, con le aziende locali pronte a distribuire i guadagni ottenuti dal loro successo. Anche il mercato di Piazza Affari si rivela una fonte di opportunità notevoli per quanto riguarda il rendimento dei dividendi.

L'impatto della distribuzione dei dividendi sugli indici di borsa varia a seconda del tipo di indice. Infatti, non tutti gli indici azionari sono creati allo stesso modo: alcuni sono indici a rendimento totale (come il DAX di Francoforte), mentre altri sono indici di prezzo.

  • La distinzione principale è che gli indici a rendimento totale includono già i dividendi nel loro calcolo, quindi in questi casi l'effetto dei dividendi sul prezzo delle azioni è quasi inesistente. Tuttavia, la maggior parte delle azioni e degli indici non sono a rendimento totale, pertanto si verifica l'effetto dei dividendi, ovvero una variazione tecnica che non è influenzata dalla dinamica di domanda e offerta.
  • Gli indici di prezzo sono strutturati in modo da riflettere il valore delle azioni al netto dei dividendi distribuiti. Questo comporta lo svantaggio di avere una serie storica che può presentare, teoricamente, delle discontinuità di valore dovute alla distribuzione significativa di un dividendo da parte di una società con grande capitalizzazione o alla distribuzione contemporanea di dividendi da parte di molte società. Di conseguenza, l'indice potrebbe mostrare una performance negativa anche in presenza di una crescita media positiva dei titoli inclusi.

Per risolvere questo problema, si fa spesso ricorso agli indici a rendimento totale, che per la loro struttura sono in grado di includere i dividendi distribuiti nel calcolo della performance.

Esaminiamo ora quali sono le aziende che offrono i dividendi più elevati ai loro azionisti e approfondiamo cosa sono i dividendi e come vengono calcolati.

Calendario dividendi 2024 di Borsa Italiana

La tabella seguente fornisce il calendario dei dividendi con la data di stacco divisi per i diversi segmenti di mercato.

NOTA: il calendario è in costante aggiornamento e segue gli annunci dei pagamenti. Gli ultimi aggiornamenti risalgono agli ultimi mesi del 2023 e includono anche i primi mesi del 2024.

Prossimi dividendi a Piazza Affari 2023 e 2024

Dividendi FTSE MIB Euronext Milan

Vediamo gli ultimi dividendi del 2023 e lo stacco dei dividendi 2024.

Titolo Data stacco dividendoData pagamento
Saccheria Franceschetti15 gennaio 202417 gennaio 2024
Enel22 gennaio 202424 gennaio 2024
SNAM22 gennaio 202424 gennaio 2024
Mittel5 febbraio 20247 febbraio 2024
Banca Generali19 febbraio 202421 febbraio 2024
STMicroelectronics18 marzo 202420 marzo 2024
ENI (terza tranche)18 marzo 202420 marzo 2024
Banco BPM 22 aprile 202424 aprile 2024
Iveco22 aprile 202424 aprile 2024
Unicredit22 aprile 2024
Ferarri22 aprile 2024
Campari22 aprile 2024
Prysmian22 aprile 2024
Banca Mediolanum22 aprile 2024
Stellantis23 aprile 20243 maggio 2024
Recordati13 maggio 2024
Saipem13 maggio 2024
Banca Generali20 maggio 202422 maggio 2024
Fineco Bank20 maggio 202422 maggio 2024
Tenari20 maggio 202422 maggio 2024
ENI (quarta tranche)20 maggio 202422 maggio 2024
Azimut20 maggio 2024
Amplifon20 maggio 2024
A2A20 maggio 2024
ERG20 maggio 2024
Unipol20 maggio 2024
Pirelli20 maggio 2024
Moncler20 maggio 2024
Mediobanca20 maggio 2024
Intesa20 maggio 2024
Inwit20 maggio 2024
Italgas20 maggio 2024
Interpump group20 maggio 2024
Diasorin20 maggio 2024
Brunello Cucinelli20 maggio 2024
BPER Banca20 maggio 2024
Banca MPS20 maggio 2024
Terna17 giugno 2024
Leonardo17 giugno 2024
Hera17 giugno 2024
STMicroelectronics17 giugno 2024
SNAM17 giugno 2024
Telecom Italia24 giugno 2024
Poste Italiane24 giugno 2024

Tra le molte aziende elencate, le migliori azioni FTSE MIB spiccano per la loro performance e rendimenti. Queste rappresentano non solo i pilastri dell'economia italiana, ma offrono anche opportunità interessanti per chi cerca una combinazione di stabilità e crescita. Se vuoi investire nel FTSE MIB dovresti essere aggiornato anche sugli orari di Borsa italiana.

Dividendi Euronext Growth Milan

TitoloData stacco dividendoData pagamento
ABP Nocivelli13 novembre 202315 novembre 2023
Pattern11 dicembre 202313 dicembre 2023
Titolo20242024
Saccheria Franceschetti15 gennaio 202417 gennaio 2024

Dividendi FTSE Italia STAR

TitoloData stacco dividendoData pagamento
Equita Group (seconda tranche)20 novembre 202322 novembre 2023
D'Amico Int. Shipping27 novembre 202329 novembre 2023
Titolo20242024
FILA29 gennaio 202431 gennaio 2024

Dividendi Mid Cap

TitoloData stacco dividendoData pagamento
Banca Ifis20 novembre 202322 novembre 2023
Danieli&C.20 novembre 202322 novembre 2023
Titolo20242024
OVS19 febbraio 202421 febbraio 2024

Migliori dividendi 2023 a Piazza Affari

Basandosi sull'elemento fondamentale del rendimento da dividendo (cioè la proporzione tra il dividendo distribuito e il valore di mercato del titolo) gli esperti di mercato hanno stilato un elenco delle aziende italiane quotate in Borsa che hanno erogato i dividendi più sostanziosi nel 2023:

  1. Stellantis 8,28%
  2. Enel 7,26%
  3. ENI 7,07%
  4. Intesa Sanpaolo 6,93%
  5. Azimut 6,69%
  6. Generali 6,43%
  7. A2A 6,21%
  8. Mediolanum 6,12%
  9. Snam 5,72%
  10. Edison 3,82%

Potrebbe interessarti sapere, in Europa, quali sono i migliori dividendi.

Migliori broker per dividendi

Per scegliere il miglior broker per i dividendi, è necessario considerare i seguenti fattori:

  1. Commissioni: confronta le commissioni per le transazioni e i dividendi per determinare quale broker ha le tariffe più basse.
  2. Scelta di azioni: verifica se il broker offre accesso alle azioni che ti interessano, inclusi quelli che pagano dividendi elevati.
  3. Strumenti di ricerca e analisi: valuta se il broker offre strumenti di ricerca e analisi per aiutarti a prendere decisioni informate sugli investimenti in azioni che pagano dividendi.
  4. Servizio clienti: assicurati che il broker abbia un buon servizio clienti per rispondere alle tue domande e risolvere eventuali problemi.
  5. Sicurezza: verifica se il broker è regolamentato e se i tuoi fondi sono protetti da garanzie.
  6. Comodità: valuta la semplicità d'uso del sito web e dell'app mobile del broker.

Considerando queste caratteristiche, tra i migliori broker per dividendi italiani troviamo DEGIRO e Fineco.

DEGIRO

DEGIRO è un'azienda fondata nel 2008. Si tratta di un broker ECN olandese con sede ad Amsterdam, che permette ai suoi clienti di investire in tutto il mondo a prezzi molto competitivi. Con DEGIRO potete investire in azioni, ETF, fondi, opzioni, futures di molti paesi europei, asiatici, USA, Canada e Australia.

Per investire in dividendi con DEGIRO, segui questi passaggi:

  1. Iscriviti a DEGIRO: apri un account online e completa la procedura di verifica dell'identità.
  2. Deposita fondi: effettua un deposito sul tuo account DEGIRO per avere fondi disponibili per gli investimenti.
  3. Scegli le azioni che pagano dividendi: utilizza gli strumenti di ricerca e analisi offerti da DEGIRO per identificare le azioni che pagano dividendi e che rispettano i tuoi criteri di investimento.
  4. Effettua un ordine di acquisto: una volta identificate le azioni che ti interessano, puoi effettuare un ordine di acquisto tramite il sito web o l'app mobile di DEGIRO.
  5. Ricevi i dividendi: se sei titolare delle azioni al momento del pagamento dei dividendi, riceverai l'importo del dividendo sul tuo conto DEGIRO.

Fineco

Fineco Bank è una banca online italiana che offre una vasta gamma di prodotti finanziari, tra cui il trading online. Oltre alle azioni per dividendi, i prodotti di trading offerti da Fineco comprendono ETF, fondi, opzioni e futures.

Per trovare i dividendi più adatti a te, puoi utilizzare gli strumenti di ricerca e analisi offerti da Fineco per identificare le azioni che pagano dividendi e che rispettano i tuoi criteri di investimento. Inoltre, puoi consultare fonti di informazione finanziaria affidabili per ottenere informazioni sulle azioni che pagano i dividendi più elevati o sulla tendenza dei dividendi in generale.

Deposito minimo:

€0.00

Deposito minimo:

€0.00

A chi spettano i dividendi?

Il diritto al dividendo spetta a ciascun azionista in proporzione al numero di azioni possedute al momento del pagamento del dividendo (numero di azioni). Il contenuto di questo diritto può variare a seconda del tipo di azioni possedute, ossia se si tratta di azioni ordinarie o di azioni speciali.

I dividendi sono una parte dei profitti delle società che viene distribuita agli azionisti come pagamento per la loro partecipazione all'investimento. La decisione di pagare dividendi e il loro importo dipendono dalla politica della società e dalla sua situazione finanziaria. I dividendi sono generalmente pagati trimestralmente o annualmente. Leggi di più per sapere come funzionano i dividendi.

Anche a Piazza Affari, per gli investitori è fondamentale tenere sotto controllo alcune date chiave. La “data di stacco del dividendo” segna il momento in cui un nuovo acquirente di un'azione non avrà diritto al prossimo dividendo, mentre la “data di pagamento del dividendo” indica quando il dividendo verrà effettivamente erogato agli azionisti (come vedremo più avanti). Oltre a queste date, un altro indicatore di rilievo è il “dividend yield“, ovvero il rapporto percentuale tra l'importo del dividendo annuo per azione e il prezzo corrente dell'azione. Questo indicatore aiuta gli investitori a valutare la redditività di un titolo in termini di distribuzione di dividendi. Stare al passo con queste informazioni a Piazza Affari può fare la differenza tra una scelta di investimento giusta e un'opportunità mancata.

Se vuoi investire in borsa a caccia di dividendi ti consigliamo di leggere questo articolo.

Le date più importanti sui dividendi

Quando una società distribuisce dividendi, deve prima essere approvata dal Consiglio di amministrazione, che pubblica l'annuncio ufficiale. A questo punto vengono stabiliti l'importo, la data di pagamento e altre date importanti per coloro che desiderano ricevere la retribuzione. Per sapere quando dobbiamo detenere un'azione per essere registrati come beneficiari del dividendo, dobbiamo considerare le seguenti date:

  • Data di annuncio: è il momento in cui il Consiglio di amministrazione stabilisce il pagamento del dividendo, sia in termini di importo che di tempistica.
  • Data di stacco dei dividendi: è forse la data più importante da conoscere per gli investitori in dividendi. L'acquisto di azioni richiede alcuni giorni per diventare effettivo nei registri della società e degli intermediari finanziari, quindi viene fissata una data di stacco dell'acquisto (data di stacco del dividendo) per il pagamento dei dividendi. Questa data di solito precede di tre o quattro giorni la data di pagamento effettivo, quindi l'investitore deve detenere le azioni prima di questa data per essere registrato per la successiva distribuzione del dividendo. Se vendiamo le nostre azioni dopo questa data, riceveremo comunque il dividendo, anche se non siamo più azionisti il giorno della distribuzione.
  • Data ex dividendo: si tratta della data in cui l’azionista acquisisce diritto a ricevere il dividendo.
  • Data di pagamento: è il giorno in cui il dividendo annunciato dalla società viene effettivamente pagato. Gli investitori registrati prima della data di stacco dei dividendi riceveranno la distribuzione in contanti, in azioni o in una formula mista.

Guarda anche la nostra guida: come investire in dividendi 👇🏼

FAQ

Chi stacca il dividendo nel 2024?

Diverse aziende quotate alla Borsa Italiana staccheranno il dividendo nel 2024. Tra queste, troviamo A2A, Amplifon, Azimut, Banca Generali, e molte altre.

Quando stacca il dividendo Unicredit 2024?

UniCredit staccherà il dividendo il 22 aprile 2024.

Quanto sarà il dividendo di Intesa Sanpaolo 2024?

Il dividendo stimato per Intesa Sanpaolo nel 2024 è di 0,309 € per azione.

Quando paga il dividendo Stellantis 2024?

Stellantis pagherà il dividendo il 3 maggio 2024.

Conclusione

In conclusione, il calendario dei dividendi per il 2024 promette di essere un anno ricco di opportunità per gli investitori della borsa italiana, con previsioni di dividendi allettanti e date chiave da segnare in agenda. Da EdiliziAcrobatica a Piaggio, passando per Rai Way e Mediobanca, le aziende sono pronte a premiare la fiducia dei loro azionisti attraverso la distribuzione di cedole.

Aprile 2024, in particolare, si preannuncia come un mese significativo per lo stacco dei dividendi, offrendo agli investitori la possibilità di beneficiare di rendimenti interessanti. Restare aggiornati sulle previsioni dei dividendi per il 2024, compreso il dividendo di Mediobanca e le altre importanti aziende quotate, è essenziale per massimizzare i propri investimenti. Con le giuste informazioni e una strategia ben pianificata, gli investitori possono sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla borsa italiana, tenendo sempre d'occhio i grafici, le notizie e le analisi che influenzano il prezzo delle azioni e i movimenti del mercato.

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF

Articoli correlati

Prossima riunione FED: calendario 2024
La FED è la banca centrale degli Stati Uniti. Si tratta di una delle istituzioni più influenti al mondo. Vediamo cos'è, cosa decide, che impatto hanno le riunioni della FED sui mercati, e il calendario delle riunioni della FED 2024. Vediamo...