Fineco vs Mediolanum: chi è il migliore per il trading

Fineco e Mediolanum sono due delle principali banche multicanale sulla scena Italiana ed Europea. Entrambe offrono, oltre a servizi bancari, assicurativi e di credito, anche delle piattaforme di trading. In questa recensione comparativa le mettiamo a confronto, cercando di capire quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ognuno, sotto il profilo delle regolamentazione, dei limiti di deposito, delle commissioni, dei prodotti disponibili, della possibilità di potere usufruire di un conto demo e, soprattutto, delle funzionalità della piattaforma. Continua a leggere per scoprire quale servizio di trading si adatta maggiormente alle tue esigenze e possibilità di investimento.

fineco vs mediolanum

Qual è il migliore fra Fineco e Mediolanum

Quando ci approccia al mondo del trading online, uno dei primi aspetti che si prende in considerazione è quello della migliore piattaforma di trading da utilizzare. In verità, però, non c'è un broker migliore in assoluto ma solo quello che si adatta meglio alle tue esigenze personali.

Quindi, gli aspetti da prendere in considerazione, da mettere poi in relazione, come vedremo, al nostro caso specifico, sono tanti. In primis, si vuole una piattaforma sicura e regolamentata, condizione necessaria ma non sufficiente. Una volta risolto questo problema preliminare, ci si chiede quale sia il prodotto che si intende acquistare. Quindi, qual è, fra i due, il broker che applica le commissioni più basse rispetto al genere di operazioni che vogliamo porre in essere. Infine, vanno prese in considerazione le funzionalità previste dal broker e la qualità e il livello di assistenza che questo fornisce all'utenza; funzionalità più avanzate, infatti, sebbene garantiscano un'analisi più approfondita, potrebbero intimidire l'investitore meno esperto, che si approccia per la prima volta a questo mondo.

Analizzando le caratteristiche del broker, andrai a verificare che ci sia corrispondenza fra le tue esigenze e le caratteristiche del broker che hai preso in considerazione. Nella tabella di sintesi che segue, te le mostriamo una per una per semplificarti il lavoro.

Fineco Mediolanum
🌎 RegolamentazioneConsob Consob
💰 Deposito minimo No No
📈 Prodotti Azioni, ETF, Forex, fondi,
obbligazioni, opzioni, futures, CFD
Azioni, Warrant, ETF, ETC, Fondi,
Titoli di Stato, obbligazioni
🕹️ Conto demo NoNo

Sicurezza e autorizzazioni: Mediolanum vs Fineco

Come anticipato, quando si va a valutare la qualità di un broker il primo aspetto che bisogna prendere in considerazione è la sicurezza. Verifichiamo se Fineco e Mediolanum possono essere considerati sicuri.

Regolamentazione Fineco

Fineco è fra le alternative più sicure sul mercato. Con sede a Milano, è iscritta all'Albo delle Banche, oltre ad essere membro del fondo nazionale di Garanzia e del Fondo Interbancario di tutela dei depositi, essendo poi iscritta al Registro Unico degli intermediari Assicurativi e Riassicurativi presso l'IVASS. Fineco è sottoposta alla vigilanza della Banca d'Italia, essendo iscritta nel relativo registro, poi della Consob, oltre che l'autorità per la concorrenza e il mercato e il garante per la protezione dei dati personali. Con una base utenti di oltre 1,3 milioni e un profilo altamente rinomato e riconosciuto, Fineco si conferma essere una delle migliori alternative su scala nazionale ed internazionale.

Qui puoi leggere le recensioni su Fineco trading.

Regolamentazione Mediolanum

Mediolanum ha sede a Milano ed è quotata nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano. In quanto banca che offre servizi di investimento, trading e assicurativi, è sotto vigilanza della BCE, quindi della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, oltre che dell'autorità per vigilanza della concorrenza del mercato. Mediolanum è uno degli istituti di credito più solidi e sicuri, con un indice di solidità del 20,6%, sopra gli standard minimi della BCE e la media del segmento di riferimento. In definitiva, sia Mediolanum che Fineco sono istituti di credito e investimento fra i più sicuri a livello italiano ed Europeo.

Costi e commissioni: Fineco vs Mediolanum

Andiamo adesso ad analizzare, in un'analisi comparativa, i costi e le commissioni di questi due servizi di trading.

Fineco trading costi

Per capire quanto costi fare trading con Fineco ci sono varie voci di spesa che bisogna prendere in considerazione. La prima di queste è rappresentata dal canone del conto corrente. Il servizio di trading di Fineco è infatti rivolto ai clienti; per potere investire è necessario aprire un conto, e pagare le relative spese. Siamo quindi ai primi 6,95 euro mensili di canone. Le commissioni invece sono variabili, venendo a dipendere dal tipo di strumento con cui l'utente desidera operare sul mercato finanziario e dalla quantità di denaro investito. La regola è molto lineare: la commissione si riduce all'aumentare del capitale che abbiamo investito.

Vediamo come si applica questa regola anche in base alla tipologia di strumento finanziario.

Per quanto riguarda Azioni, obbligazioni, ETF e certificati in Italia e Europa sotto i 99 euro investiti mensilmente andremo a pagare 19 euro di commissione, mentre si pagano 9,95 euro nella fascia 100-1500 euro al mese, e 6,95 dai 1500 euro fino a 2500 euro mensili, per poi pagare la commissione più ridotta, pari a solo 2,95 euro dopo questa fascia.

Va meglio per quanto riguarda azioni, obbligazioni, ETF e certificati in Stati Uniti e Canada, pagando dai 12,95 dollari/25,00 dollari canadesi, riducibili a 3,95 dollari/10,00 dollari canadesi a seconda del capitale investito.

Mentre le commissioni di futures e opzioni partono da 8,95 euro, nella fascia di investimento più bassa, fino a 0,95 nella fascia di investimento più alta.

Fineco Bank

8.75/ 10

Mercati

Italia, Europa, USA, Canada

Ottieni 100 trades gratis con il codice: OM100AF

Operatore solido, regolato dalla CONSOB e quotato in Borsa.

Nuova piattaforma FinecoX: personalizzazione, funzionalità evolute e completezza operativa

Puoi riunire servizi bancari e di trading in un solo conto.

Deposito minimo:

€0.00

Mediolanum trading costi

Come abbiamo visto per Fineco, anche nel caso di Mediolanum ci sono dei costi relativi alla tenuta del conto che bisogna prendere in considerazione per comprendere qual è il costo complessivo delle attività di trading ed investimento di questo servizio.

Per quanto riguarda il canone annuo, questo ammonta a 90 euro, a cui va aggiunta l'imposta di bollo pari a 34,20, la quale si applica però solo ed esclusivamente se si supera la soglia di giacenza media annua di 5000 euro. C'è però una nota positiva: il canone per la tenuta del conto è pari a zero nel momento in cui si effettuano almeno 48 operazioni in 12 mesi.

Per quanto riguarda, invece, il sistema di commissioni, questo è a ben vedere più lineare, prevedendo infatti una commissione fissa di 7 euro per gli ordini sui titoli italiani, e quindi: titoli azionari, titoli di stato, obbligazioni italiane ed estere, warrant, covered warrant e ETF. Mentre, la commissione di compravendita sui titoli azionari esteri (Euronext, Nyse, Nasdaq, Xedra) è pari allo 0,10%, e si colloca in un range fra un minimo di 7 euro ed un massimo di 19 euro.

Piattaforme di trading: Fineco vs Mediolanum

Andiamo adesso ad analizzare le piattaforme di trading di Fineco e Mediolanum, lo spazio digitale dove vengono effettuati gli ordini ed è possibile monitorare l'andamento dell'asset.

Piattaforma Fineco

PowerDesk è la piattaforma di trading di Fineco multi-mercato. Al suo interno sono presenti strumenti per l'analisi tecnica e funzionale, nonché l'accesso a tutta la gamma di prodotti offerta dal servizio di trading, le quotazioni in tempo reale e grafici approfonditi per l'analisi e il monitoraggio dell'andamento di azioni ed asset. Le borse a cui è possibile accedere sono le seguenti: MTA, SeDeX, Nasdaq, Amex, Nyse, Euronext (Francia, Olanda, Portogallo) Xetra, Ibex, Lse (Sets), Virt-x, Hex25, Idem, Eurex, CME, Forex, TLX, EuroTLX, Mot e EuroMot. Da segnalare è la possibilità di visualizzazione di tutti i dati e le informazioni necessarie per le attività di trading grazie ad una struttura orizzontale, senza la necessità di effettuare alcun tipo di configurazione.

Da qualche tempo è disponibile per i clienti anche la nuova FinecoX che si affianca alla Powerdesk, che continua ad essere disponibile per gli investitori più esperti. Anche FinecoX offre un'interfaccia user-friendly con diversi modelli preconfigurati e ampie possibilità di personalizzazione. Gli utenti possono monitorare grafici, watchlist, notizie, portafoglio e ordini in una singola schermata, e investire in una vasta gamma di strumenti finanziari.

Piattaforma Mediolanum

La piattaforma Mediolanum si presenta come estremamente intuitiva, con tutte le informazioni relative a depositi e titoli visualizzabili nella stessa schermata, personalizzabile con i propri widget su cambi valuta, materie prime, tassi e spread, lo storico ordini, e i risultati della ricerca ordinati per rilevanza. Da segnalare è anche la possibilità di visualizzare gli ultimi 5 scambi del titolo aggiornati in tempo reale, la quotazione dei titoli italiani e USA sempre in real time, l'ordinamento dei titoli in base al loro andamento. Gli strumenti avanzati di stop loss, trailing stop, di ordine condizionato, take profit e di confronto dei grafici di titoli e indici completano il quadro delle funzionalità della piattaforma di trading ed investimento di questo rinomato istituto bancario.

Le differenze fra Fineco e Mediolanum

Abbiamo visto in precedenza come la differenza fondamentale fra Fineco e Mediolanum risiede nelle commissioni applicate. Il sistema di Fineco è progressivo e la commissione si riduce all'aumentare del denaro investito, il che risulta meno conveniente per i piccoli investitori e chi si sta approcciando per la prima volta al mondo del trading, mentre la commissione di Mediolanum abbiamo visto che è fissa. A parte questa differenza, i due servizi si assomigliano, sia per quanto riguarda la natura, essendo entrambe banche che offrono anche servizi di trading, sia per quanto riguarda l'offerta di strumenti e prodotti negoziabili.

Opinioni su Fineco e Mediolanum

In entrambi i casi si tratta di servizi di trading regolamentati, sicuri, affidabili e con un'ampia scelta di servizi e asset con cui è possibile negoziare. Tuttavia, Fineco potrebbe essere meno attraente rispetto a Mediolanum per i piccoli investitori, per le elevate commissioni relative alla fascia più bassa di investimenti. Dalla fascia media in su, Fineco ritorna invece ad essere attraente.

Sempre per quanto riguarda il profilo costi e commissioni, abbiamo inoltre visto come Fineco vada a prevedere dei costi fissi di mantenimento del conto corrente, a prescindere dal numero di operazioni effettuate, mentre Mediolanum consente di azzerare il costo di mantenimento del conto nel momento in cui sono state effettuate almeno 48 operazioni negli ultimi 12 mesi. Quindi per chi non ha già un conto attivo Mediolanum potrebbe rappresentare una soluzione migliore.

Per quanto riguarda, poi, la piattaforma, PowerDesk (Fineco) offre funzionalità più avanzate, tuttavia per quelli che preferiscono una piattaforma più “pulita”, è a disposizione la FinecoX.

Vantaggi e svantaggi: Mediolanum vs Fineco

👍 Vantaggi Fineco 👍 Vantaggi Mediolanum
Strumenti di analisi complessi.Piattaforma intuitiva.
Commissioni convenienti nella fascia medio-alta.Zero costi di mantenimento del conto con 48 operazioni.
👎 Svantaggi Fineco 👎 Svantaggi Mediolanum
Commissioni poco convenienti per i piccoli investitori.Commissioni meno convenienti rispetto a Fineco nella fascia medio-alta.
Assenza di un conto demo per iniziare.Assenza di un conto demo per cominciare.

Fineco e Mediolanum su TrustPilot

Le opinioni degli utenti, pur restando comunque sul livello discreto, tendono ad essere leggermente migliori per Fineco rispetto a Mediolanum. Si tenga comunque in considerazione che le recensioni di Fineco sono molto più numerose, quindi probabilmente più precise di quanto non siano invece quelle di Mediolanum. Inoltre, tali recensioni si riferiscono in molti casi a servizi diversi da quello di trading, quindi come tali non sono da prendere alla lettera.

fineco trading

Ti lasciamo altre comparative di Fineco che potrebbero tornarti utili:

👉🏼 Fineco vs DEGIRO

👉🏼 Fineco vs eToro

👉🏼 Fineco vs Directa

Fineco e Mediolanum: FAQ

Quanto costa fare trading con Fineco?

Dipende dalla tipologia di strumento finanziario che intendiamo negoziare, dalla quantità di denaro investita e anche dal mercato di riferimento. Ad esempio, su Azioni, obbligazioni, Etf e Certificati, in Italia e in Europa c'è una commissione fissa a partire da 19€ riducibili fino a 2,95€ per ordine. Per America e Canada la commissione è fissa, rispettivamente a 12,95$ e 25CAD, riducibili fino a 3,95$ e 10CAD con il piano roll-on. Inoltre, ci sono da tenere in considerazione i costi di apertura e mantenimento del conto, se non si possiede già con un conto con Fineco.

Quanto costa fare trading con Mediolanum?

Il trading per Mediolanum prevede invece una commissione fissa di 7 euro per gli ordini sui mercati italiani e variabile da 7 a 19 euro con una percentuale dello 0,10% per la compravendita dei titoli sui mercati azionari esteri. C'è poi da mettere in conto il costo per l'apertura e il mantenimento del conto, i quali però sono azzerabili nel momento in cui si raggiungono almeno 48 operazioni effettuate negli ultimi 12 mesi.

 È più conveniente Fineco o Mediolanum?

In definitiva Mediolanum è più conveniente per i piccoli investitori, mentre Fineco è maggiormente conveniente a livelli medio-alti di denaro investito.

Fineco e Mediolanum sono sicure e regolamentate?

Si, sono due servizi di trading completamente sicuri e regolamentati, sotto vigilanza di enti nazionali ed internazionali, fra cui Banca D'Italia, BCE e la Consob.

Come sono le recensioni di Fineco e Mediolanum su TrustPilot?

Le recensioni risultano essere leggermente più positive per Mediolanum che per Fineco e quelle di Fineco sono più numerose. In entrambi i casi, si supera le 4 stelle. In ogni caso le recensioni potrebbero non essere il parametro di valutazione più affidabile per il trading in questo caso, in quanto si riferiscono non solo al trading ma anche agli altri servizi offerti dai due istituti (ad esempio, quelli bancari ed assicurativi).

Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Trova il miglior broker per te
Vuoi iniziare a investire o scegliere una casa di intermediazione che si adatti meglio alle tue esigenze? Vuoi fare i tuoi primi passi nel mercato azionario o passare a un broker che si adatta meglio alle tue esigenze?
  • Ti aiutiamo a trovare il broker giusto per te
  • Ricerca indipendente, gratuita e senza impegno
  • Compila questo questionario in meno di 1 minuto

Articoli correlati

Trading 212: recensioni e opinioni
Il broker europeo Trading 212 offre un servizio di trading senza commissioni su diverse Borse. È noto soprattutto per la sua app di trading mobile, che offre una suite di piattaforme di trading facili da usare per CFD, azioni e forex. La piattafor...