Come iniziare ad investire in borsa

L'investimento in borsa può essere un'opzione attraente per coloro che desiderano aumentare il proprio patrimonio a lungo termine. In questo articolo, esploreremo i principi fondamentali dell'investimento in borsa e forniremo consigli pratici per aiutare i nuovi investitori a iniziare la loro avventura nel mercato azionario.

come giocare in borsa

Investire in Borsa: come funziona

Bisogna pensare al mercato azionario come a un supermercato in cui i produttori (le aziende) mettono un pezzo di proprietà a disposizione degli acquirenti (gli azionisti) per raccogliere denaro per la loro crescita.

La borsa valori assicura che la compravendita di azioni avvenga in modo sicuro e attira un maggior numero di aziende che vogliono condividere la proprietà con i risparmiatori che vogliono investire denaro.

È importante sapere che non esiste un'unica borsa valori. Attualmente esistono più di 70 borse valori nel mondo, distribuite in 5 continenti.

Quasi tutte le economie sviluppate hanno una o più borse valori nel proprio Paese, dove sono generalmente quotate le società nazionali o quelle che hanno interessi in quel mercato.

Come si fa a guadagnare in Borsa?

Quando si acquistano azioni si può guadagnare in tre modi:

  1. Se le azioni salgono di prezzo.
  2. La società distribuisce dividendi (utili annuali distribuiti agli azionisti).
  3. Il tasso di cambio è favorevole se si investe in azioni al di fuori dell'Europa (ovvero, in un'altra valuta).

Come investire in Borsa da casa: passi da seguire

Ecco 10 passi da seguire per investire partendo da zero:

  1. Analizzate il vostro profilo finanziario: entrate e uscite, fase della vita, capacità di risparmio, piani futuri, carriera professionale, riserva di liquidità.
  2. Analizzate la vostra psicologia: come affrontate le perdite? Siete coerenti?
  3. Stabilite un orizzonte temporale di investimento: 1, 5, 10, 20 anni?
  4. Decidete qual è il vostro limite di perdita: il mercato azionario oscilla e dovete essere consapevoli che il momento in cui avete bisogno di denaro potrebbe non essere il più favorevole e potreste subire una perdita.
  5. Stabilite il vostro obiettivo di rendimento: tenete sempre presente che a maggior rendimento corrisponde maggior rischio e che nel lunghissimo termine i migliori investitori di tutti i tempi non hanno generato più del 20% all'anno. Siate realistici; se vi vengono promessi rendimenti molto elevati, diffidate.
  6. Decidete il proprio stile di investimento: molti investitori vogliono solo risparmiare e avere qualcuno che crei per loro un portafoglio diversificato (ad esempio un roboadvisor), mentre altri amano scegliere le azioni e anche quelli più rischiosi vogliono comprare e vendere frequentemente facendo trading.
  7. Selezionate il broker: le differenze tra i broker più economici e quelli più costosi sul mercato sono impressionanti. Confrontate quindi i broker e trovate quello più adatto al vostro profilo.
  8. Risparmiate: è essenziale che a lungo termine risparmiate e investite i vostri risparmi. Prima si inizia, prima l'interesse composto farà la sua magia.
  9. Diversificate: è importante non mettere tutte le uova in un solo paniere. Dovete diversificare per paese, settore, attività.
  10. Cercate di far crescere il vostro reddito: un aspetto importante se siete giovani è che non smettiate di formarvi o di cercare modi per far crescere il vostro reddito a lungo termine che possano aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi di investimento.

Come investire in Borsa con pochi soldi?

Il problema principale se si ha poco denaro da investire sono le commissioni. Investire non è gratis e bisogna saperlo fin dall'inizio. Immaginate di iniziare a investire con 100 euro e che la commissione del broker sia di 10 euro per l'acquisto di un'azione Repsol. Avrete perso il 10% del vostro investimento fin dall'inizio.

Per questo, se avete da investire in Borsa piccole somme, vi do due raccomandazioni:

  • Investire solo in broker con commissioni basse. Qui puoi trovare un articolo con i migliori broker con zero commissioni.
  • Ridurre il numero di acquisti e vendite: meno scambi si fanno, meno danni si fanno.

Leggi anche: in cosa investire 1000 euro.

Commissioni di investimento in borsa

Nel momento di investire in Borsa essendo principianti, è altrettanto importante sapere dove mettere i propri soldi nel mercato azionario quanto scegliere la piattaforma con cui investire. Prendere la decisione sbagliata partendo da zero può significare una grossa perdita di denaro.

Vediamo un elenco delle commissioni che potreste dover affrontare se iniziate a investire nel mercato azionario:

Commissioni per investimenti in borsa
Di custodia o mantenimento
Di compravendita
Per il pagamento dei dividendi
Per il cambio valuta
  • Commissione di custodia o di mantenimento: si tratta della commissione mensile per la custodia del vostro patrimonio sulla piattaforma, solitamente compresa tra 5 e 20 euro all'anno.
    • Idealmente dovrebbe essere 0
  • Di acquisto-vendita: commissione addebitata per ogni transazione, che può essere una percentuale o un importo fisso. Di solito va dai 5 ai 20 euro.
    • L'ideale sarebbe ridurlo a meno di 5 euro e non fare trading con le banche.
  • Commissione per il pagamento dei dividendi: il costo per ricevere un dividendo varia solitamente da 0,50 a 1 euro.
    • In molti broker è possibile trovarlo gratuitamente.
  • Commissione di cambio valuta: viene addebitata per l'acquisto di azioni in una valuta diversa da quella del conto titoli. Varia dallo 0,1 all'1%.
    • Scegliete broker che addebitano meno dello 0,5%.

Come scegliere un broker?

Per investire nel mercato azionario abbiamo bisogno di un broker. Un broker è un agente o un'entità che gestisce le trattative tra un acquirente e un venditore in borsa, addebitando una commissione su ogni transazione. In altre parole, è la persona o l'entità che funge da intermediario.

La domanda che tutti ci poniamo è quale sia il broker migliore o quello di cui possiamo fidarci.

Se la vostra banca applica molte commissioni, dovreste studiare in dettaglio tutti i broker per capire quale sia il più adatto a voi.

Tipi di broker

Si sente parlare di molti tipi di broker. Se state iniziando a operare in borsa da zero, questo è uno dei punti più importanti.

  • Broker senza commissioni: si tratta di broker che non applicano commissioni di acquisto e di vendita, ma che applicano commissioni sul cambio di valuta o sul flusso di ordini di vendita.
  • Broker multiprodotto: offrono azioni, ETF e derivati.
  • Per Forex e CFD: questi broker replicano tutti i tipi di attività, offrendo una leva finanziaria.
    • Broker STP/ECN: inviare gli ordini ai fornitori di liquidità
    • Broker Market Maker: sono la controparte dei vostri scambi. Quello che voi guadagnate, il broker lo perde e viceversa.

Migliori piattaforma per investire in Borsa

Se si preferisce procedere spendendo meno, quindi non affidandosi ad una banca, si potrà creare un conto su piattaforme di trading online. Le più popolari sono: DEGIRO, eToro ed XTB.

eToro ed XTB permettono di creare un conto demo per esercitarvi con denaro virtuale sui mercati e successivamente passare ad un conto reale. Il conto demo ha una grande potenzialità poiché permette, in una fase preliminare, di prendere confidenza con la piattaforma e applicare in pratica ciò che abbiamo studiato in teoria. Questa versione simulata non ci fa sentire la pressione del rischio di perdere il nostro denaro, cosa da ricordare nel momento del vero e proprio investimento. Scopri quali sono i migliori broker con conti demo.

eToro vi dà anche la possibilità di fare copy trading, un'attività che, soprattutto quando si inizia, può essere molto utile.

IG
Deposito minimo:

$300.00

Deposito minimo:

$50.00

* Il 79% dei conti CFD al dettaglio perde denaro
XTB
Deposito minimo:

$0.00

Come investire i soldi in Borsa: tipi di analisi

Vi presenterò i due tipi di analisi più comunemente utilizzati per investire nel mercato azionario, ma che sono totalmente opposti. Non sono le uniche strategie, ma sono le più utilizzate.

Analisi fondamentale

L'analisi fondamentale cerca di determinare il valore delle aziende in base ai loro risultati e alle attività che possiedono. Come? Con una serie di metriche:

  • PER: mette in relazione la capitalizzazione di mercato di una società con il suo utile netto, ovvero l'utile per azione con il prezzo per azione. Ci dice quanti esercizi sono necessari affinché gli utili generati siano pari alla capitalizzazione di mercato.
  • PREZZO / FLUSSO DI CASSA: rapporto utilizzato per confrontare il valore di mercato di un'azienda con il suo flusso di cassa. Più basso è il rapporto, migliore è il valore.
  • PREZZO / VALORE DI BILANCIO: misura il rapporto tra il prezzo di quotazione delle azioni e il valore del patrimonio netto, ovvero il valore contabile delle attività meno il valore contabile dei debiti.
< 1: Il prezzo dell'azione è inferiore al suo valore contabile e quindi esiste un'opportunità di acquisto.      
= 1: L'azienda viene scambiata a un prezzo vicino al suo valore contabile.
> 1: Il prezzo a cui viene scambiata l'azienda è superiore al suo valore contabile.                      
  • ROE: misura il rendimento ottenuto dagli azionisti sui fondi investiti nell'azienda, ovvero la capacità dell'azienda di remunerare i propri azionisti.
  • DIVIDENDO NETTO PER AZIONE: l'importo dell'utile netto realizzato da una società che viene suddiviso o distribuito tra il numero di azioni.
  • DIVIDEND PROFITABILITY: misura la percentuale del prezzo di un'azione che ogni anno viene distribuita agli azionisti sotto forma di dividendo.
  • PROFITTO NETTO (MILIONI): l'utile che rimane all'azienda dopo aver coperto tutte le spese e le imposte.
  • EBITDA (milioni): è l'utile operativo lordo calcolato prima della deducibilità delle spese.
  • EPS: la parte di profitto che corrisponde a ogni azione di una società, indica la redditività dell'azienda.

Analisi tecnica

L'analisi tecnica consiste nell'osservare i grafici dei prezzi, l'evoluzione del prezzo delle azioni e non prende in considerazione i risultati o le attività della società.

Questi indicatori sono solitamente forniti dalla piattaforma del nostro broker.

  1. Indicatori di tendenza
  2. Indicatore di volume
  3. Oscillatore di forza relativa RSI

Il dibattito tra questi due tipi di analisi è un po' complesso, in quanto ci sono analisti che ritengono che sia sufficiente effettuare l'analisi fondamentale e altri l'analisi tecnica. La mia opinione personale è che entrambe le cose siano complesse e che si debba stare lontani dai dogmi in cui si dice che è facile fare entrambe le cose e che bisogna scartare tutto ciò che riguarda l'altra.

Investire in azioni conviene?

Investire in azioni può essere redditizio ma presenta anche dei rischi. Il rendimento delle azioni può variare a causa di fattori come la performance finanziaria della società, le condizioni economiche generali e le decisioni politiche. Qui vi presentiamo una serie di vantaggi e di rischi del mercato azionario.

Vantaggi

  • Reddito regolare: si tratta di un vantaggio molto importante, poiché il portafoglio di azioni che creiamo per noi stessi genererà reddito dai dividendi sulle azioni.
    • È importante ricordare che il denaro ottenuto dai dividendi può essere reinvestito per acquistare altre azioni o utilizzato per il consumo personale, a seconda delle esigenze di ciascun investitore.
    • I dividendi sono gli utili che le società realizzano ogni anno e che decidono di distribuire agli azionisti.
  • Totale libertà di investimento: non abbiamo alcun obbligo di acquistare o vendere se non riteniamo che sia il momento giusto per farlo, cioè siamo sempre padroni dei nostri movimenti.
  • Diligenza nel decidere di entrare o uscire: possiamo entrare o uscire dal mercato in qualsiasi momento, le nostre posizioni non influiscono rispetto alle dimensioni del mercato.
  • Un modo per combattere l'inflazione: il mercato azionario ci permette di investire in attività che ci proteggono dall'inflazione, come le società immobiliari, le materie prime, ecc.

Rischi

Così come ho evidenziato i vantaggi, dobbiamo anche tenere conto dei rischi a cui andiamo incontro quando iniziamo a investire in Borsa da principianti. Oltre alla nostra mancanza di conoscenza quando ci interessiamo per la prima volta al mercato azionario, esiste un'ampia gamma di analisi, “esperti”, mercati e prodotti.

Prima di investire, dobbiamo essere consapevoli dei rischi connessi:

  • Rischio di mercato: la possibilità che, quando si decide di vendere l'investimento, questo valga molto meno di quanto si è investito.
  • Rischio di liquidità: potreste non essere in grado di trovare qualcuno che compri le azioni che avete acquistato e potreste doverle offrire a sconto.
  • Di cambio: questo rischio fa riferimento a quando si investe in azioni in dollari o in un'altra valuta diversa dall'euro, perché anche se il vostro investimento va bene, il tasso di cambio potrebbe essere sfavorevole e potreste perdere denaro.

Leggi qui tutti i rischi di investire in Borsa.

È importante sapere che nel mercato azionario si può perdere tutto il denaro investito se le società falliscono, ma non si perderà mai più di quanto si è investito e il rischio che ciò accada in un portafoglio diversificato è quasi impossibile.

Investire in borsa per principianti: FAQ

Come vengono tassati gli utili di borsa?

La tassazione dei profitti derivanti dagli investimenti in borsa è un po' complessa, poiché dipende dal prodotto finanziario acquistato e dal Paese. Ti consigliamo di leggere come funziona la tassazione delle azioni.

Qual è il minimo per investire in Borsa?

Il minimo per investire in Borsa dipende dalle condizioni offerte dalle singole piattaforme di trading online. In genere, si richiede un minimo di investimento di poche centinaia di euro per aprire un conto reale.

Come investire 100 euro in Borsa?

Con 100 euro si può investire in ETF, prodotto che può offrire una diversificazione a livello di portafoglio a un costo relativamente basso. Si può investire una tantum o con un PAC. Con 100 euro si può anche investire in singole azioni o, se l'azione vale oltre 100 euro, si può investire in azioni frazionate.

Come si impara ad investire in Borsa

Imparare a investire in Borsa richiede tempo, pazienza e formazione. Con questo corso di investimento in Borsa, avrai accesso a informazioni esperte e strumenti per imparare a sopravvivere nel mercato azionario e costruire un portafoglio equilibrato.

corso come investire in borsa da zero
Leggi più tardi - Compila il modulo per salvare l'articolo in formato PDF
Consent(Obbligatorio)

.

Articoli correlati

Che cos’è la Tobin Tax e come funziona?
La Tobin Tax è una tassa proposta nel 1972 dall'economista americano James Tobin per tassare le transazioni finanziarie a breve termine al fine di ridurre la volatilità del mercato valutario. L'idea alla base della tassa è che le transazioni finan...

Lasciate i vostri pensieri

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Benvenuto nella comunità!

Seleziona i temi che ti interessano e personalizza la tua esperienza in Rankia

Ti invieremo una newsletter ogni due settimane con le novità di ogni categoria che hai scelto


Vuoi ricevere le notifiche dei nostri eventi/webinar?


Continuando, accetti l'informativa sulla privacy